Nota informativa

Informativa sulla privacy : Questo blog utilizza i cookies per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per negare il consenso e maggiori informazioni sull'uso dei cookies di terze parti consulta questa pagina : https://proclamatoreconsapevole.blogspot.it/2015/05/politica-dei-cookie-di-questo-sito-in.html

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»





HOME PAGE

Pensiero dell'anno

Mamma!
Nella vita a volte è necessario saper lottare, non solo senza paura, ma anche senza speranza.
Sandro Pertini

Translate

01/12/15

JW : DOPPIA INTERVISTA AD UN TDW E UN VERO TDG

Pubblicato la prima volta nel Dicembre 2014


DOPPIA INTERVISTA AD UN TDW
 ( testimone della burocrazia organizzativa)
E UN VERO TDG
( testimone DI Geova )
 
 


Ciao carissimi fratelli è un po' che non ci sentiamo, come va in congregazione ?

TDG : Bene carissimo fratellone ,Geova sta benedicendo tutta la congregazione , nonostante i tempi siano difficili.

TDW : Male , i proclamatori non ubbidiscono  alle disposizioni che diamo come corpo. Alcuni saltano facilmente le adunanze e i giovani tendono a imitare il sistema..........


Servi la congregazione come anziano e se si da quanto tempo ? 

TDG : Si , servo in questo incarico da diverso tempo e mi rendo conto della difficoltà di continuare a svolgerlo al meglio . Spero di servire sempre con il giusto spirito, per aiutare la congregazione e i fratelli singolarmente.

TDW : Si, sono stato nominato nel 2001 , ora sono il Coordinatore del corpo degli anziani . Servo come Coordinatore ininterrottamente da oltre 7 anni. Faccio parti alle assemblee e ho parecchi incarichi in reparti nevralgici. Sono anche adoperato per i Comitati Giudiziari Speciali. Mi piace partecipare ai comitati giudiziari. Mi da un senso di superiorità e mi sento usato per ripulire la congregazione.


Qual è la cosa più bella del tuo incarico e quale la più difficile ?

TDG : La cosa più bella è vedere risollevarsi spiritualmente un fratello che aveva ceduto allo
scoraggiamento, oppure aiutare i giovani a porsi mete spirituali vere , che si incentrino nelle cose interiori/spirituali e non nell'apparenza. La cosa più difficile è dover espellere un fratello , ma faccio del tutto affinché ciò non avvenga, mostrando misericordia e amore, ad imitazione di Geova.

TDW : La cosa più bella per me è fare discorsi dal podio , mi preparo molto bene , uso solo le pubblicazioni della società e cerco di tener vivo l'interesse dell'uditorio. Mi piace anche dare consigli, specialmente ai giovani che non si impegnano nelle attività di congregazione. La cosa più difficile è incoraggiare gli altri , quando vedo un fratello che salta le adunanze mi da sui nervi ,quelli che non commentano poi li lapiderei li per li sono proprio maleducati a fare mutismo in sala  ............ i fratelli devono capire che il carico lo devono portare loro stessi e non pretendere da noi anziani che li spingiamo sempre a fare le cose !!


Secondo te , che valore hanno le istruzioni che ricevete tramite lettera e scuole da parte dell'organizzazione ?

TDG : Sono istruzioni molto importanti. Nonostante ciò , io insieme agli altri anziani ,cerchiamo sempre di capirne il senso più che la lettera, teniamo conto che Geova è un Dio di amore non di ferree disposizioni senza anima e cuore.. Applichiamo le informazioni in base alle circostanze locali, in modo da non ostacolare nessun fratello, evitando così di mettere una pietra d'inciampo al loro cammino e alla loro personale relazione con Geova. Quindi valutiamo e soppesiamo attentamente ogni direttiva, alla luce delle due principali qualità di Geova : Amore e Giustizia

TDW : Sono istruzioni essenziali per ricevere la vita eterna. Applichiamo le direttive istantaneamente alla congregazione . Ci sono alcuni tra noi che sono restii su alcune disposizioni , ma Geova quando dice una cosa è quella . I fratelli si devono rendere conto che l'ubbidienza è indispensabile. Noè fece tutto proprio così come gli era stato comandato.............. Una volta se dicevi ad un fratello salta , lui saltava senza chiedere nulla. Adesso se gli dice di saltare , ti chiede : Dove sta scritto ? Ecco questi sono i fratelli di oggi. Ma noi, come corpo, siamo molto ligi al dovere , appena notiamo qualche insubordinato nella congregazione , ci attiviamo immediatamente affinché gli altri non lo seguino. Gli facciamo una visita pastorale per aiutarlo a correggersi e se non mostra il corretto atteggiamento verso i nostri consigli una segnatura non gliela leva nessuno.


Come anziano sei disponibile a nominare altri fratelli in congregazione ?

TDG :  Questa è una cosa che mi sta anche molto a cuore . Vogliamo che tutti siano anziani , servitori o pionieri. Infatti ci siamo impegnati come anziani e lo metto sempre all'ordine del giorno, di aiutare ogni singolo fratello e sorella. Facciamo partecipare anche i bambini, assegnando loro dei piccoli compiti alle adunanze. Faccio partecipare i servitori alle visite pastorali e li addestro con premura, senza metterli in imbarazzo . Ad ogni visita di C/O abbiamo sempre uno o due fratelli da proporre , non siamo schizzinosi sui requisiti biblici, altrimenti dovrei dare le dimissioni anch' io domani stesso.Parliamo sempre con tutti,  coinvolgiamo i fratelli anche in attività ricreative. Mi sono posto l'obiettivo di invitare tutti i fratelli a turno a casa mia in un anno. Gli altri anziani stanno facendo lo stesso in modo da incoraggiarci e unire la congregazione per progredire tutti insieme. Nessuno va lasciato indietro.

TDW : Qui non si scherza. Essere idonei come anziani non è una passeggiata. I requisiti vanno soddisfatti fino all'ultimo. Ad esempio c'era un fratello , battezzato da 5 anni ,che voleva diventare servitore di ministero . Ma in una occasione l'ho messo all'angolo, gli ho fatto alcune domande dirette  e ho capito dalle risposte che ha dato che non era idoneo a servire come servitore . Difficilmente facciamo nuove nomine come corpo , quelli che proponiamo li vagliamo attentamente con le scritture , le circolari e i requisiti.
Diventare anziani non è per tutti !!


Se un fratello commenta poco o niente alle adunanze cosa gli dici ?

TDG : Quello non è il momento per rimproverare . Tengo sempre presente che tutti i fratelli danno del loro meglio . Sappiamo anche che i commenti sono solo una piccolissima parte della lode a Geova. Prima dei commenti ci sono i cantici, la preghiera  , lo scambio di incoraggiamento prima e dopo le adunanze ecc..ecc... Se al momento sono un po' giù bisogna solo stargli vicino e sostenerli. Perciò la prima cosa che faccio è organizzare una visita incoraggiante , ma prima ancora prendo appuntamento di servizio con il fratello e lo invito a casa per condividere quello che ho. Evito assolutamente di metterlo all'angolo o in imbarazzo o di usare le scritture per riprenderlo . Sappiamo che i fratelli sanno già quello che dice la bibbia e non hanno bisogno che gli si ripeta perlomeno non in questo frangente. Qui c'è bisogno solo di sostegno e amicizia spirituale.

TDW : Che domanda .......gli faccio subito notare ebrei 10:24,25 e la scrittura che dice  di lodare Geova in mezzo alla congregazione , ovviamente. Commentare è un privilegio e un dovere di ogni cristiano. La timidezza o altri problemi non devono ostacolare il proprio apporto alle adunanze. SE continua a non commentare gli propongo al corpo degli anziani di togliere qualsiasi incarico abbia in congregazione.


Come imposti una visita pastorale ad un fratello , una sorella o una famiglia ?

TDG : I fratelli vanno lodati e incoraggiati. Con l'altro anziano o servitore di ministero
cerchiamo in preghiera tutti i lati positivi dei fratelli che andremo a trovare. Poi pensiamo a qualche scrittura davvero incoraggiante e che non lasci dubbi sul fatto che la congregazione li apprezza e Geova li sta benedicendo. In particolare mi concentro su quei fratelli che fuggono letteralmente da alcune congregazioni vicine perché vengono maltrattati da alcuni anziani preminenti. Questi fratelli vanno incoraggiati e sostenuti perché hanno patito grosse difficoltà emotive e spirituali. Difficilmente dobbiamo consigliare qualche fratello perché i proclamatori reagiscono positivamente alle visite incoraggianti.

TDW : La visita pastorale, in base al metodo delle circolari, la imposto prima con una lode su qualche aspetto e poi con consigli per far migliorare il personaggio che vado a trovare. L'altro giorno abbiamo fatto una visita pastorale ad un giovane fratello , lo abbiamo lodato perché fa molto servizio di casa in casa . Però alla fine gli abbiamo detto che se continuava a fare ritardo alle adunanze ,e se con tutto quel servizio non portava frutto iniziando almeno uno studio biblico gli avremo tolto qualche privilegio perché non è di esempio alla congregazione.
Lui si è giustificando additando il traffico dato che abita lontano dalla sala e lavora fino alle 18,30.Per il servizio ha detto che sta facendo quello che può. Ma noi gli abbiamo detto che questa per Dio non è una giustificazione valida arrivare almeno 20 minuti prima  alle adunanze è un obbligo per chi aspira. Alla fine era un po' imbronciato ma la visita ha sortito l'effetto di sottoporre alla direttiva il fratello. Ora voglio vedere se cambia condotta. Dio vuole che righiamo diritto




...................................continua








_____________________________________