Nota informativa

Informativa sulla privacy : Questo blog utilizza i cookies per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per negare il consenso e maggiori informazioni sull'uso dei cookies di terze parti consulta questa pagina : https://proclamatoreconsapevole.blogspot.it/2015/05/politica-dei-cookie-di-questo-sito-in.html

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»





HOME PAGE

Pensiero dell'anno

Mamma!
Nella vita a volte è necessario saper lottare, non solo senza paura, ma anche senza speranza.
Sandro Pertini

Translate

19/12/15

Geova … non lascerà i suoi leali. Salmo 37:28


Basato sul commento di Pugno chiuso del   
23  dicembre, 2014 21:13


Che cosa significa, e chi sono, i "suoi leali"?



Fu Geova stesso a volere la divisione del Regno d'Israele e ad appoggiare la secessione di Geroboamo in tal senso (1 Re 11:31-39). Gli israeliti che si trovarono sotto l'amministrazione di questo nuovo Re voluto da Dio potevano facilmente pensare che le iniziative di Geroboamo fossero in fin dei conti delle "disposizioni" da rispettare visto che fu Geova a metterlo lì. Il clima attorno a quegli israeliti era molto condizionante in tal senso, e questo valeva anche per l'adorazione, cioè nei modi e nei luoghi scelti dalla nuova amministrazione voluta da Geova.

Dopo tutto, il profeta di Dio non disse che tutte le attività religiose dovevano rimanere nel Regno meridionale colpevole di idolatria ... A volte però, per sapere come comportarsi, non c'è la direttiva scritta bella e pronta e chiara come un cartello stradale o il ministro nominato che ci dica sempre come agire. Anzi, può anche succedere che il ministro nominato la dica storta. Ma chi è leale sa e capisce qual è la volontà di Dio in quel caso e si muove guidato dalla sua coscienza anche e soprattutto quando il contesto è molto confuso.

Il leale fa come fanno quelle anguille che ad un certo punto della l'ora  vita vanno tutte assieme al Mar dei Sargassi, nel centro dell'Oceano e, solo lì, depongono le loro uova, sebbene non ci siano mai state prima e sebbene siano sempre vissute migliaia di chilometri lontano da lì. A differenza della lealtà istintiva delle anguille, la nostra è invece un afflato di benignità e di attaccamento alla cosa amata che non la molla proprio, anche nelle circostanze più avverse, anche quando le "ragioni contro" possono apparire convincenti.
 
Lealtà a Dio non ad un Organismo umano
 
Penso all'attaccamento "irrazionale" di Rut a Naomi, molto più forte di quello di Orpa. Penso al mitico Pietro che dopo aver ascoltato un discorso di Gesù (che non si poteva proprio mandare giù) gli dichiara la sua lealtà assoluta, "..da chi ce ne andremo..Tu hai parole di vita eterna".. gli vedo quasi la faccia. Penso a quell'infermiera che, credendoci, continua forsennatamente a fare il massaggio cardiaco all'amica cui non batte più il cuore, anche quando le macchine dicono che non c'è speranza , finché quel cuore non riprende a battere... Penso a quegli "alcuni" della congregazione di Sardi che non "contaminarono i loro mantelli" benché i pastori nominati che dovevano pascerli erano spiritualmente dei cadaveri.
Solo i leali non perdono la bussola in frangenti come questi e perseguono l'obbiettivo del modello di Cristo e del Suo modo di obbedire al Padre. Leale e non solo "legale", perché il legalista fa semplicemente ciò che gli viene detto, guarda i fogli scritti con le regole e le osserva. Ma il leale fa di più, sintonizza il suo spirito con quello del fine da raggiungere e poi ci mette tutto il cuore per arrivarci.. E' Geova che fa così per primo con noi anche quando non Gli diamo molte speranze o segni di vitalità. Fa come quell'infermiera col massaggio cardiaco...non molla mai. Ai pastori morti di Sardi infatti gli da ancora fiducia e non li rimuove.

 
Dio non dimentica il bene fatto
come fa l'organizzazione

 
La lealtà di Geova è tale che ci accredita ancora tutto il bene che abbiamo fatto anche se ora abbiamo smesso di farlo per qualche ragione, per lui è prezioso quel bene che abbiamo fatto col cuore e lo conserva come un genitore conserva gelosamente i disegni del figlio piccolo anche se poi da grande lo ha deluso in qualcosa. Per Lui sarebbe ingiusto dimenticare il bene che abbiamo fatto (Eb. 6:10), infatti la scrittura di oggi dice che fa così perché "ama la giustizia". Se abbiamo anche noi questo afflato di lealtà, come Davide, Rut, Pietro..non perderemo mai la bussola e anche se ci trovassimo soli o circondati da venti tempestosi e contrari faremo come quelle anguille e non molleremo mai, e troveremo un modo per arrivare nel nostro Mar dei Sargassi.

 
______________________

37 commenti:

  1. commenti in evidenza19/12/15, 07:58

    Geova … non lascerà i suoi leali. Salmo 37:28
    Leggete questo post

    RispondiElimina
  2. Buon giorno.
    Volevo aggiungere solo una postilla alla parte sui pastori di Sardi. Pugno chiuso dice che non sono stati rimossi , infatti non viene detto specificamente nella bibbia che lo furono.
    Anche Saul non fu rimosso dal suo incarico e neanche Giuda nonostante Gesù sapesse già da un po' che non era onesto e leale.
    Affinché si adempia ciò che è scritto disse anzi ad un certo punto lo esortò a fare presto quello che doveva fare "tradirlo"
    Ecco che dobbiamo sempre essere bereani e capire i segnali che palesano la rimozione ufficiosa dai cieli di questo o di quell'altro.
    I servitori di Saul , da bereani leali a Dio, non ubbidirono al comando """strano di Saul """" di uccidere i sacerdoti di Geova, perché ragionavano sulle scritture e facevano lavorare la propria coscienza e senso del bene e del male.
    Dobbiamo addestrare la mente con la parola di Dio e allora non perderemo mai la bussola anche nella tempesta come quella odierna.
    Forse a breve la nave ( la teo-burocrazia ) affonderà, ma abbiamo scialuppe di salvataggio a portata di mano , abbiamo attrezzature salvagenti, e sappiamo nuotare e la terra ferma non è lontana . Siamo come la nave guidata dal comandante Skettino

    RispondiElimina
  3. Skettino ..... si è rivelato per quel che era dopo il naufragio. Se sono su una nave e mi accorgo che c'è uno Skettino al comando, mi butto in acqua prima... non voglio essere come quei 32 morti per la fiducia nel comandante

    RispondiElimina
  4. Io invece lodo tutti quelli del personale di bordo che anziche' scendere al piu' presto dalla nave, si sono dati da fare per aiutare piu' persone possibile a salvarsi.
    Il cuore al benessere altrui e un occhio all'acqua che saliva.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiedo a Fespea: per salvarsi biaogna scendere oppure salire su questa nave? Grazie dell'attenzione.

      Elimina
    2. Caro anonimo la nave di cui parla Fespea non è l'ekklesia o il popolo di Dio ma si fa riferimento unicamente alla struttura burocratica che è solo uno strumento distinto dal popolo di Dio.
      I testimoni di Geova veri sono una cosa , la struttura burocratica che va per conto suo ne è un altra.
      Metto la mano sul fuoco che Fespea si riferiva alla burocrazia......:-))))

      Elimina
    3. aquilabianca26/12/15, 14:44

      Su questa nave non devi salire nè scendere........ se vuoi salvarti non ti devi neanche far vedere ! Ah ah ah ah ah.

      Elimina
    4. Anonimo, il dilemma non e' scendere o salire ma essere cristiani leali in qualunque circostanza. La salvezza non e' il fine ma solo un gradito effetto collaterale del nostro voler amare Dio e il prossimo.
      E' possibile che un giorno l'organizzazione arrivi al capolinea come la struttura sacerdotale del popolo di Dio 2000 anni fa. Allora come ekklesia saremo pronti a scendere, portando con noi anche i piu' deboli. Noi consapevoli avremo molto da fare per salvare la fede di molte pecore inconsapevoli ma sincere.
      Il tempo e il modo non sta a noi deciderlo ma a Geova.

      Elimina
    5. E finché il comandante della teoburocrazia continua ad urlare di non lasciare la nave , se capisci che sta affondando, quand'è che ti decidi a saltare giù?

      TP

      Elimina
    6. Il comandante dell'ekklesia e' il Cristo e ci dara' le istruzioni del caso come fece con la prima congregazione cristiana. Il tempio con i suoi sacrifici, che era servito per millenni quale centro organizzato della vera adorazione non fu distrutto dai cristiani. Fu stabilito da Dio ed Egli ne decreto' la fine quando divenne d'inciampo. Gesu' diede sufficienti istruzioni affinche' i suoi discepoli sapessero cosa fare al momento opportuno.
      E' possibile che in futuro gli eventi si evolvano in modo tale che si debba scendere e abbandonare la struttura organizzativa, ma sara' qualcosa di chiaro come i "pali appuntiti". Oppure Dio dara' una sonora sterzata affinche' le riforme comincino a cambiare le cose.
      Non e' un problema nostro. A noi spetta perseverare seguendo i principi biblici.

      Elimina
    7. umile servitore26/12/15, 20:25

      Giusto non serve fare gli eroi e rischiare chissa cosa basta aspettare con pazienza e pregare che Geova intervenga quanto prima.

      Elimina
    8. Grazie delle Vostre risposte, forse ci stiamo comprendendo; bisogna essere cauti come serpenti e innocenti come colombe. Il mio istinto è quello di affrontare le situazioni di petto incurante delle conseguenze, come quando per non fare il militare sono finito in prigione. E pensare che sarebbe stato sufficiente lavorare come spazzino per un anno, ma la WT non era d'accordo...

      Elimina
    9. Il percorso di cristiani, è una responsabilità personale. La corsa cristiana non è fatta da velocisti. Cioè arrivare prima di altri a chissà quale privilegio. Ma una corsa di resistenza. Chi avrà perseverato fino alla fine sarà salvato disse Gesù. Facciamo i consapevoli, opponiamoci alla mentalità di chi vuole solo fare carriera. Ma continuiamo ad affrontare le prove con fede e coraggio. Siamo dedicati a Geova e non a un'opera o a una struttura.

      Elimina
  5. Non sapendo ancora quando skettinuz incaglira ma vedendo già un cbio cambio rotta anomalo, meglio scendere, aiutare o aspettare i soccorsi aerei? Nel frattempo non possiamo nemmeno annunciare con l'Interfono a tutti di abbandonare la nave. Situazione complessa. E se siamo tutti fratelli, i rumeni, gli ex, come collochiamo la parola apostasia? Ancora più difficile

    RispondiElimina
  6. E mentre qui si discute e si riflette, su jw.org è ora possibile fare donazioni alla wts con carta di credito per "sostenere la nostra opera". Non è molto lontano il tempo in cui ci saranno anche gli sms solidali: "Invia un sms al 45XXXX e dona 2 euro per l'opera di predicazione".
    Saluti.
    xyo

    RispondiElimina
  7. Definire chi sono i leali di Geova. ....se non riusciamo a
    comprendere la legge di gravità. ...come possiamo definire chi
    sono i leali di Geova?
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. RoBerto non sappiamo tutto sulla lealtà a Geova, così come non sappiamo tutto sulla Gravità. Cosa diversa è dire non sappiamo nulla. Se non fosse così non saremo proclamatori consapevoli.

      Elimina
  8. Vorrei esortare tutti i fratelli a restare uniti al popolo di Geova .
    ai tempi di Israele l'apostasia era diffusa,Geova non disse ai
    suoi leali di abbandonare il suo popolo, bensì di esercitare la sua
    giustizia e proclamare la sua volontà.
    Oggi dobbiamo fare altrettanto anche se a volte occorre andare
    in controtendenza.
    Per esempio una volta è stata data l'indicazione di dare i
    Volantini della commemorazione PRIMA nella cittadina ,perché era più probabile che venivano.
    Io ho detto in un commento che se voleva Geova VENIVANO i 110 abitanti del paese più lontano.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao roBerto62, gran bel pensiero il tuo, solo che qui sta diventando difficile stabilire

      quale sia il popolo di Geova o meglio quale siano i suoi dirigenti onesti.
      Ti garantisco, e leggendo anche altri hanno lo stesso pensiero, la cosa mi spaventa, non

      sono un novellino della verità ero gia dentro prima del 75 quando le speranze che ci

      avevano infervoriti, sono state deluse , con derisione da parte degli amici a cui avevi

      cercato di portare la buona notizia del Regno di Dio.
      Anche recentemente le nuove rivelazioni sullo schiavo e non ultima quella di GOG.
      Ma una cosa che più mi lascia perplesso è quell'intenso uso di JW.ORG , sai come vedo la

      cosa? Ben presto dalle sale spariranno i cartelli Sala del Regno dei T. di G. lasciando in

      bella mostra quel quadrato blu .
      Il nome testimoni di Geova sparirà e a tutti ci faranno mettere un bel distintivo blu, che

      ci accomunerà , sarà quello il popolo di Geova?
      La WT tempo fa scrisse che arriveranno notizie che ci stupiranno, ma come sempre dovremo

      seguirle e fin da adesso aspettare in silenzio, rodendoci il fegato, ma se le sanno perchè

      non prepararci fin d'ora? NO ZITTO E CAMMINA.
      Anche Sas@ ha delle notizie che non lasciano sperare niente di buono, spero che ce le

      faccia conoscere al più presto almeno lui.
      Riguardo alla tua riflessione sulla distribuzione del volantino, come dici tu se Geova

      vuole... anche io dico spero se Geova vuole che spazzi via questa corruzione, che agli

      occhi dei più appare come una cosa ben fatta e se la fa la Soc. è giusto che sia così e di

      questo passo non si va molto lontani,
      Ringrazio coloro che mantengono vivo questo Blog che ci da veramente qualche cosa in cui sperare e fede nella Bibbia ed in ciò che è scritto
      Che Geova venga presto.

      Elimina
    2. hanno già stupito non sono quelli del mondo quelli da cui guardarsi ma li abbiamo internamente a me hanno rovinato il mio modo di andare avanti la fiducia

      Elimina
    3. @Xmen.
      L'uso intensivo di JW.ORG è solo un modo per promuovere il messaggio del Regno. Ormai il web è su PC, tablet, smartphone, TV....

      Ci sarà stato sicuramente un Xmen scandalizzato quando, al posto di usare i TRACTS e i BOOKS, i fratelli dei primi del '900 fecero ampio uso dei NETWORK radiofonici.

      É il progresso tecnologico, caro Xmen, e dobbiamo solo adeguarci. Perché scandalizzarsi?

      Isaia 60:16 "E succhierai realmente il latte delle nazioni, e succhierai il petto dei re..."

      #INDOVINACHISONO

      Elimina
    4. La stampa è finita. Si profila un decennio di transizione totale, che permetterà di svecchiare la vecchia generazione, che ha anche broadcasting cosi gli mettiamo in mano un telecomando e una smartTV, ed è risolto il problema dei più pigri. Riviste e distribuzione pubblicazioni finirà, troppi costi. Pionieri in giro solo con volantini, tablet, bibbia (anche solo tablet, bibbia sul dispositivo). Quindi adesso via tutti i PS vecchia scuola, e nuovi PS introdotti nel JW 2.0, uso massivo del digitale. Paesi emergenti vecchio sistema OK. Predicazione non per fare proseliti ma per informare come già accade con postazioni mobili. Adunanze: uso graduale del digitale (per non creare traumi ai vecchi tdg). Collegamenti in streaming sempre più intensivi. In questa visione: collegamenti a casa audio/video con commenti, assemblee in streaming nelle sale, per non spostare masse di persone, quindi uso minore sale assemblee (e conseguente vendita di quelle non adeguate agli standard). Concentrazione di più congregazioni in meno sale (conseguente vendita di quelle non adeguate). Concentrazione di proprietà betel (conseguente vendita di quelle non adeguate). Uso massivo di tecnologia per la divulgazione del messaggio biblico. Stop contribuzioni denaro contante, solo tramite siti web, pos nelle sale.

      Elimina
    5. Enoc non mi stupirei se diventasse tutto così,l'ho pensato anche io..

      Emiliano

      Elimina
  9. Se non si stampera' piu' perche' si sta costruendo una mega bethel in UK? Io prevedo che sara' venduta dopo qualche anno, con il conseguente gigantesco guadagno in milioni di euro?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è più "mega" i progetti sino stati notevolmente ridimensionati. Tolti molti servizi, tipo lavanderia, cucina più piccola, etc. Se poi la gestione passa online, vero che si stampera sempre meno, ma per i prossimi 10 anni si viaggerà con sistemi paralleli. Studi di registrazione, regia video, uffici ITC, zone server farm, saranno indispensabili e lo spazio necessario. Sarà una transizione progressiva ed è già iniziata.

      Elimina
  10. X #indovinachisono
    Dai diccelo, non tenerci sulle spine... scherzo naturalmente, in attesa che venga quel giorno dove potremo tutti parlare liberamente.
    Nel frattempo ti do il benvenuto -
    Venendo al punto in questione, forse mi sono spiegato male, io sono per il progresso, stando ad internet ho conosciuto il fare collegamenti nel mondo quando si usava la rete itapack, antenata del moderno www. il computer lo usavo negli anni 70, quindi quel che volevo dire non è l'uso massiccio che viene fatto del sito JW.org , ma di come si sta imponendo sopra al nome T.d.G, . questo dicevo mi fa paura , ovvero diventare un popolo non per il nome di Geova, ma un popolo per in nome JW.org.
    un saluto a tutti

    RispondiElimina
  11. Questa potrebbe essere una motivazione: una minoranza che divulga JW, e la stragrande maggioranza che parla come TDG. La ricchezza dell'attuale organizzazione, potrebbe essere un segno che indica la parola prifetica "un polpolo in aperta campagna, ...che accumula ricchezze.."

    RispondiElimina
  12. Se la motivazione è di passare dal cartaceo al digitale cosa
    si offre alle persone, la carta stampata resta, il digitale
    è qualcosa di astratto. .....
    Bisognerebbe spiegare ai fratelli che non è più urgente la
    predicazione basta invitare le persone ad andare su JW.ORG...

    RispondiElimina
  13. anonimo catanese (spero non solo)06/01/16, 11:19

    Che ne pensate del fatto che adesso non si possono usare i monito in sala per far vedere immagini in movimento ma solo fisse, grafici, tabelle ecc, se non "ordinate dall'organizzazione"?
    Mi firmo, l'ho dimenticato
    Anonimo Catanese (spero non solo)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ANONIMO CATANESE , non sei solo ci sono diversi Consapevoli anche dalle nostre parti. Ciao e Benvenuto
      willy

      Elimina
    2. Grazie del benvenuto, sapere che non sono solo mi rincuora... un po' come Elia

      Anonimo Catanese (non più solo)

      Elimina
  14. Mission sono daccordo con Te sulla predicazione per far conoscere il volere di Dio e Gesù, il problema è che la gente ci ha visti talmente tante volte che ormai è stanca anche solo ogni volta di ripetere "non mi interessa" ammesso che ti aprano.
    Andare con i tablet ed i video ,dalle parti che vengono fatte alle adunanze non mi sembra che servano a smuovere più di tanto, quando vengono richieste ai presenti od ai pionieri esperienze avute nel campo a volte si fa fatica a vedere una sola mano alzata , poi i soliti pionieri od anziani buttano lì qualche cosa che è lontanissimo dal far pensare ad un possibile interessamento della persona(non basta aver letto due volte un paragrafo per segnarlo studio e vantarsene).
    Il direttivo avrebbe dovuto trovare soluzioni diverse, ma ormai abbiamo fatto terra bruciata, difficile essere ascoltati. o mi sbaglio?
    Parlavo poco fa in famiglia, fra un pò ci diranno anche quando possiamo andare al WC , a quale minuto dell'adunanza. Una volta anche i proclamatori avevano un pò di voce, gli era permesso di esprime un'opinione personale, oggi tutto parte dall'alto, ma non quello dei cieli, quell'alto della dirigenza.
    Prego solo che Geova e Gesù inteso come loro Regno vengano presto e rimettano le cose a posto, perchè così ogni giorno diventa sempre più difficile andare avanti, ti dicono che devi essere ubbidiente e accettare, e finora che alla ben-meglio vedevo una via d'uscita, mi stava ancora bene , ora diventa veramente un peso "credere " a questa WT .
    Agguantiamoci forte,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. aquilabianca06/01/16, 15:56

      Con tutta questa tecnologia vedo poca differenza con l'avvento del giradischi usato come un dono dall'alto ma poi abbandonato,la predicazione diretta e genuina quella fatta di persona a cuore aperto non potrà mai essere sostituita con nulla al mondo.

      Elimina
    2. Mi accodo a voi X-Men e Aquilabianca.
      SIGISMONDO ti andrebbe di fare un post
      sulle statistiche dell'annuario ma con una
      lettura reale e non edulcorata come fa la Burocrazia ?
      Se puoi farlo lo pubblichiamo a beneficio della verità e del popolo di Dio

      Elimina
    3. Avendo servito come segretario vorrei aggiungere un aspetto: nei dati sarebbe meglio utilizzare la media dei proclamatori per ogni anno e non il massimo, questo perché nei massimi ci possono essere dei proclamatori che recuperano. Faccio un esempio: la sorella x non ha consegnato tre rapporti perché era in villeggiatura, allora il segretario li recupera in un solo mese, quindi viene contata come se fossero tre proclamatori che consegnano rapporto. So bene comunque che vi sono molti errori al riguardo dato che spesso non si è attenti. Ricordo un fratello che manteneva la casella proclamatore 1 (su foglio elettronico) anche a coloro che erano inattivi.

      Elimina
  15. SIGISMONDO06/01/16, 15:33

    La verità è che abbiamo perso di vista la fine, nessuno sà più a che punto siamo... Costruire è un controsenso, i tempi non sono più urgenti.

    Se mancano pochi anni o meno non ha nessun senso. Se possono passare decenni allora tutto torna. Ma quanto vive la seconda generazione ? Ce ne sarà una terza ?

    Un messaggio di urgenza sarebbe stato credibile se veniva fornito impulso a predicare e basta, costruire non ha senso. E costruire per rivendere è anche peggio.

    La gente non ci ascolta perchè non diciamo nulla che possa essere seriamente supportato dai fatti. La storia delle due generazioni non convince e non convincerà mai. E quanto dovrebbe passare ancora ?

    Urge una profonda riforma, direi quasi radicale. Continuare a gridare al lupo al lupo quando il lupo non è nemmeno visibile non aiuterà nessuno.

    Non serve costruire, bisogna riformare. Il prossimo rapporto mondiale al termine del 2016 sarà la prima flessione dopo molti anni, se nonsi cambia rotta subito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha da passa a nuttata..........Sigismondo riusciremo di nuovo a vedere l'alba della VERITÀ, a vivere un cristianesimo libero da condizionamenti senza senso, libero da sensi di colpa che non aiutano chi ha sbagliato,libero dalla burocrazia e da burocrati calcolatori e che ritorni di moda l'onestà e soprattutto la Misericordia e l'Amore .
      Il tempo rimasto per porre termine a tutta questa Farsa che stiamo vivendo non è molto!
      Che Geova aiuti e sostenga i suoi leali!

      Elimina

Per contattare gli amministratori chiedi nella sezione commenti.
Vi preghiamo di commentare il più garbatamente vi è possibile,
non sono tollerati messaggi contenenti insulti ,di nessun genere .
Ogni espressione negativa è indirizzata alla parte malata dell'organizzazione e non a tutti i testimoni di Geova.
siete pregati di firmarvi con un nick grazie.

Un abbraccio