Nota informativa

Informativa sulla privacy : Questo blog utilizza i cookies per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per negare il consenso e maggiori informazioni sull'uso dei cookies di terze parti consulta questa pagina : https://proclamatoreconsapevole.blogspot.it/2015/05/politica-dei-cookie-di-questo-sito-in.html

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»





HOME PAGE

Pensiero dell'anno

Mamma!
Nella vita a volte è necessario saper lottare, non solo senza paura, ma anche senza speranza.
Sandro Pertini

Translate

01/02/17

La balla della dissonanza cognitiva applicata al cristianesimo non è nuova.


Benché il concetto della dissonanza cognitiva è un metodo di studio sociale, non va applicato a destra e a manca pregiudizievolmente. Gira in rete da molto tempo la balla che nella congregazione e nel cristianesimo vi siano esempi di dissonanza cognitiva.... il blog procl.cons. non ha tempo di rispondere alla propaganda che puntualmente gira in internet tra chi non si accerta delle cose. Noi concentriamoci sulle riforme per migliorare l'ekklesia e contrastare i furbetti della teocrazia.

Comunque questa accusa infondata si basa su alcune incongruenze che in realtà sono caratteristiche della vita stessa  e di tutte le persone imperfette e le organizzazioni imperfette su questa terra. Solo le teorie complottiste e tendenziose possono applicare questo concetto a tutti indistamente volendo alludere ad una intenzione di danneggiare volontariamente altri con uno scopo e un disegno precisi decisi a tavolino all'insaputa dei fruitori. Perciò non crediamo a tutto quello che si scrive ma valutiamolo come bereani sinceri


Un abbraccione e siate allegri il Signore è vicino.


_________________

5 commenti:

  1. La balla della dissonanza cognitiva applicata al cristianesimo non è nuova.

    Benché il concetto della dissonanza cognitiva è un metodo di studio sociale, non va applicato a destra e a manca pregiudizievolmente. Gira in rete da molto tempo la balla che nella congregazione e nel cristianesimo vi siano esempi di dissonanza cognitiva.... il blog procl.cons. non ha tempo di rispondere alla propaganda che puntualmente gira in internet tra chi non si accerta delle cose. Noi concentriamoci sulle riforme per migliorare l'ekklesia e contrastare i furbetti della teocrazia.

    Comunque questa accusa infondata si basa su alcune incongruenze che in realtà sono caratteristiche della vita stessa e di tutte le persone imperfette e le organizzazioni imperfette su questa terra. Solo le teorie complottiste e tendenziose possono applicare questo concetto a tutti indistamente volendo alludere ad una intenzione di danneggiare volontariamente altri con uno scopo e un disegno precisi decisi a tavolino all'insaputa dei fruitori. Perciò non crediamo a tutto quello che si scrive ma valutiamolo come bereani sinceri


    Un abbraccione e siate allegri il Signore è vicino.

    RispondiElimina
  2. Sei dissonante ?05/02/17, 09:19

    esempio di dissonanza cognitiva wikipedia:

    Un'applicazione esemplificativa di tali processi si può avere, ad esempio, quando un soggetto disprezza esplicitamente i ladri, ma compra un oggetto a un prezzo troppo basso per non intuire che sia di provenienza illecita. Secondo Festinger, per ridurre questa contraddizione lo stesso individuo potrà o smettere di disprezzare i ladri (modificando quindi l'atteggiamento), o non acquistare l'oggetto proposto (modificando quindi il comportamento).

    Quindi di cosa parliamo ? E' evidente che nella nostra associazione di fratelli e nel cristianesimo in generale non esiste dissonanza o contraddizione .
    Poi ovviamente si può accusare anche le Scritture di dissonanza
    infatti alcuni lo praticano come sport confrontando il Dio del vecchio testamento con il nuovo e così via.
    Ma il punto focale è : Benché esista il concetto di dissonanza cognitiva (è un concetto introdotto da Leon Festinger nel 1957 in psicologia sociale) non va applicato ai testimoni forse si adatta molto di più alle organizzazioni umane di questo mondo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oramai sparare sulla croce rossa sta diventando un abitudine, speriamo che le menti si sveglino e non diano retta a qualsiasi dissonanza giri nel web ma ci si accerti e si valuti attentamente alla luce delle Scritture come bereani delle cose scritte

      Elimina
    2. Sapete chi soffre di dissonanza cognitiva ?
      Chi è malato di complottismo

      Elimina
    3. Verissimo caro gianni 78 , quello che lascia perplessi è quanti abboccano a questi siti che fanno propaganda e immettono bufale nella rete. Bisogna aprire gli occhi e togliersi le fette di prosciutto dagli occhi.
      Lasciamo agli altri la popolarità a noi interessa essere ascoltati dal corpo direttivo !! Ecco perché ho sempre evitato di mettere il nome di Dio sull'intestazione del blog a noi non serve attirare l'attenzione del pubblico ma delle istituzioni teocratiche che possono approvare le riforme e dare una bella spallata ai cavalieri della fede.
      Siamo sempre per migliorare l'organizzazione di Dio che è l'unica ad essere guidata da Geova e Gesù

      Elimina