Nota informativa

Informativa sulla privacy : Questo blog utilizza i cookies per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per negare il consenso e maggiori informazioni sull'uso dei cookies di terze parti consulta questa pagina : https://proclamatoreconsapevole.blogspot.it/2015/05/politica-dei-cookie-di-questo-sito-in.html

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»





HOME PAGE

Pensiero dell'anno

Mamma!
Nella vita a volte è necessario saper lottare, non solo senza paura, ma anche senza speranza.
Sandro Pertini

Translate

15/01/17

Un popolo 2 ° parte


Considerazioni di Lèon seconda parte     
                  

Cosa rivelano le profezie?


La prima cosa da fare per entrare nello spirito della bibbia è, come disse Gesù “osservare tutte le cose che vi ho comandato” (Mt 28:20) perché  solo il “rendere testimonianza a Gesù è ciò che ispira la profezia” (Ri 19:10/b). Tradotto in altre parole possiamo sintetizzare così: “realizzare quello che abbiamo capito dal cristianesimo nella nostra vita per quanto ci è possibile” questo produce la pace nella nostra mente; cosa essenziale per ottenere quanto descritto in proverbi. Leggi  (Pr 2: 10,11). Sappiamo che solo lo  spirito santo, che Geova  ci provvede tramite la bibbia, “scruta le cose profonde di Dio” (1Co 2:10) conf. (Da 2:22) e grazie a questa luce possiamo estrarre da questo libro le cose “nascoste”.



Primo quesito: quale era il proposito di Dio per l’uomo? Le scritture di Genesi 1:28 & Ec 3:11 citate all’inizio danno la risposta; l’uomo avrebbe dovuto  riempire la terra senza perdere mai la vita. Dato che noi non siamo “un popolo che non ha storia”, questa ci dice di guardare nel nostro passato (1Co 10:11), possiamo perciò riferirci a Noè  ed anche a Mosè, ma con il giusto spirito. Cosa vogliamo dire con il giusto spirito? La risposta si trova in Mt 3:7 “Progenie di vipere, chi vi ha mostrato come sfuggire all’ira avvenire?” Questo significa essere Cristiani Testimoni di Geova Consapevoli e non falsi, cioè “realizzare ciò che abbiamo capito del cristianesimo”, è questa la condizione che ci permetterà di discernere la profezia.




Dato che i singoli cristiani, come disse Gesù, si sarebbero riconosciuti dai loro frutti, ma che si sarebbero trovati sparsi  in tutte le nazioni della terra, ecco che non ci sono più le precedenti condizioni sopra esposte (Diluvio & mar Rosso). Non possiamo sapere nei dettagli come interverrà Geova nelle circostanze attuali, come d'altronde non lo sapevano Noè & Mosè prima che Dio intervenisse, facendo piovere a dirotto 40 giorni e 40 notti, ed aprendo il mar Rosso. Possiamo però sapere cosa profetizzarono i profeti! Prendiamo ad esempio tre profeti, Gesù, Isaia, Ezechiele. Il profeta Isaia, è infatti, dopo Gesù,  uno dei maggiori profeti, per dovizia di particolari. 

Nel suo libro troviamo nei capitoli (leggere) 41:1,5 conf. con 59:1,2,15-21; 66:22; parole ed espressioni su cui riflettere. Per esempio, Isaia 41.1 riporta questa frase: ”Prestatemi attenzione in silenzio, isole; ………Si accostino. In quel tempo parlino. Avviciniamoci insieme per il giudizio stesso.”  non si potrebbe riferire al termine del sistema di cose che noi viviamo? Le isole sono di terraferma oppure sono di carne? Se sono di terra, come faranno ad accostarsi? Potranno parlare? Cosa farà Dio per ricompensarle col “dovuto trattamento”? Come lo spirito di Dio non sarà rimosso dalla loro bocca e dalla bocca della loro progenie? Il profeta Ezechiele  si esprime così: “quando c’è un’uccisione con strage in mezzo a te, non sobbalzeranno le isole?” (Ez 26:15).

Gesù quando era sulla terra dichiarò cosa sarebbe stato necessario che facessero le “isole” per scrutare e scoprire le cose profonde di Dio. leggi (Mt 11:12). Quanto  abbiamo analizzato fin qui, dovrebbe essere sufficiente per capire  cosa rivelano i pensieri di Dio al riguardo.



Spostandosi avanti nel tempo, è lo stesso Gesù Cristo a rivelare nella sua grande profezia, altri particolari e dettagli. Per esempio, leggendo dal vangelo di Matteo, nel capitolo 24 troviamo (Mt 24:21-28) passaggi da analizzare che possono fare luce su ciò che dovrebbe accadere durante la Sua venuta. Nei versetti 21&22 si parla di una “grande tribolazione come non è accaduta dal principio del mondo fin ad ora”, quella condizione  potrebbe causare un grande disordine mondiale, da “sviare se possibile anche gli eletti” versetto 24; il versetto 26 aggiunge, “perciò se vi dicono: ecco è nel deserto, non uscite; ecco, è nelle camere interne, non lo credete. Se “qualcuno” (corpo direttivo) ci dirà qualcosa dicendoci (ci ha già detto) che egli dirige, e che potrebbe emanare cose che potrebbero sembrarci strane e che gli dovremmo ubbidire; cosa fare? Con quale mezzo questo “qualcuno” comunicherà con ciascun gruppo nazionale? (Isa 41:1) le moderne tecnologie come internet funzioneranno?  

La scrittura dichiara che la “presenza del figlio dell’uomo’ ‘sarà come il lampo”;  nel libro di Ezechiele  troviamo scritto: “dovranno conoscere che io sono Geova” (Ez 38:23),  nessuno escluso. Cosa potrebbero fare le “isole”? Isaia nella sua profezia dichiara: (Isa 51:5 leggi) “…..in me spereranno le stesse isole e aspetteranno il mio braccio” (conf. Isa 26:20 leggi) “….finche la denuncia sia passata”, Luca aggiunge: “Perché questi sono giorni per fare giustizia, affinchè tutte le cose scritte siano adempiute.” (Lu 21:22).
Se quali proclamatori consapevoli sapremo discernere con intendimento quei momenti e saremo conosciuti dai nostri vicini ( tutti i singoli individui, anche delle altre religioni della cristianità) e dai nostri fratelli, come veri cristiani consapevoli, allora ci potremmo ritrovare come piccoli “gruppi nazionali” (Isa 41:1) nelle nostre “stanze interne” le nostre case (Isa 26:21 leggi).

 Continuiamo a tenerci in contatto come un arcipelago di isole, per sopportare la vessazione, ed in alcuni casi la persecuzione, dato che come ‘uomini che hanno capacità di pensare’  siamo odiati. (Pr 14:17). Questo faremo per il bene dei nostri fratelli TdG meritevoli ; allo scoppio della grande tribolazione, ci sapranno riconoscere!!  

  
                     La battaglia di Har-Maghedon





Questo nome ha sempre suscitato interesse per tutta l’umanità, sia credenti che non. Alcuni registi hanno prodotto dei film ed in alcune religioni si fa riferimento all’escatologia (destino ultimo del mondo e dell’uomo), ma cosa significa realmente? Nella sacra bibbia è descritta come la guerra di Dio contro il male (Ri 16:14,16). Nella prima parte dell’argomento abbiamo preso in esame, in modo alquanto  sintetico,  il progetto di Geova per la Sua terra e per l’uomo, fino ad arrivare ai nostri giorni, con i disastri, che una cattiva gestione  degli uomini organizzati in nazioni divise, hanno realizzato su questo pianeta, che Dio invece, ci aveva donato per averne cura e viverci in pace.



Abbiamo appena descritto cosa significa la battaglia di Har-Maghedon. Abbiamo anche sommariamente descritto cosa rivelano le profezie, relativamente agli eventi che potrebbero accadere prima di quella battaglia di Dio.  Per avere tuttavia una maggiore  veduta di insieme, possiamo di nuovo rifarci alla storia del popolo di Dio. Nel libro del profeta Malachia troviamo questa dichiarazione, “E voi certamente vedrete di nuovo la distinzione fra il giusto e il malvagio, fra chi serve Dio e chi non lo ha servito.” (Mal 3:18). 

Cosa potrebbe voler dire “vedrete di nuovo”? Cosa accadde al tempo della liberazione del popolo di Israele dalla schiavitù in Egitto? Le prime quattro piaghe caddero anche sul paese di Gosen dove dimorava il popolo di Israele, le successive sei caddero solo sugli egiziani; Geova così rese evidente chi serviva Dio e chi non lo avrebbe servito.  Non potrebbe accadere di nuovo alla grande tribolazione?



Nella prima parte, cioè all’inizio, della grande tribolazione, potrebbero esserci grosse difficoltà per tutto il mondo, fino ad arrivare a ciò che il profeta Zaccaria descrive nel suo libro. Leggere (Zac 14:12). Quanto egli dichiara in questa profezia, dimostra che le persone che non applicano il cristianesimo potrebbero perdere il lume della ragione. Il versetto successivo lo conferma. Versetto 13. Questo non dovrebbe accadere ai cristiani che sono abituati ad ‘osservare tutte le cose che Gesù ci ha comandato’ e ad agire in base alle profezie di Isaia, che abbiamo analizzato sopra. Forse ciò che è descritto in rivelazione 6:16 sarà quello che potrebbe accadere a chi non si va a nascondere (Pr 22:3) sotto la protezione di Geova.


Quei terribili giorni saranno abbreviati, affinchè  della “Carne” (animali e uomini) sia salvata dichiara la Bibbia. La battaglia di Har-Maghedon così eliminerà tutte le istituzioni presenti sulla terra, (politiche, religiose, economiche, sindacali ecc. ecc.) nessuna esclusa. In altre parole, l’attuale sistema di cose verrà cancellato per l’eternità.  Cosa ne sarà dell’umanità?   Nell’anno 2011 il 31 Dicembre, il pianeta terra ospitava 7 miliardi di esseri umani. La Bibbia dichiara che ‘una grande folla che nessun uomo poteva numerare, (il numero attuale dei T.d.G. è di circa 8 milioni, perciò è numerato) verrà salvata, di ogni nazione popolo e lingua che avevano lavato nel sangue dell’Agnello Gesù Cristo,  (“realizzando quello che avevano capito dal cristianesimo nella loro vita per quanto gli era stato possibile” ) le loro lunghe vesti bianche’ (Ri 7:9,10).  La veduta attuale della “organizzazione” W.T.S. è, che tutti i non T.d.G., ad Har-Maghedon, saranno distrutti per l’eternità e gettati nella Geenna.  La Sacra Bibbia dichiara nel libro di Deuteronomio quanto segue: “La Roccia (Geova), la sua attività è perfetta,  Poiché tutte le sue vie sono giustizia, un Dio di fedeltà, presso cui non è ingiustizia; Egli è giusto e retto.” Gesù dichiarò “Continuate dunque a cercare prima il regno e la Sua giustizia……(Mt 6:33). 


Fino ad ora ho scritto usando il plurale; ora parlerò in prima persona singolare. Mi pongo qualche domanda.  Di quei 7 miliardi di persone descritte sopra, per quanti di questi potrebbe essere stato impossibile capire, conoscere? Quanti  malati nella mente?  Quanti sotto la fame?.. In guerra? Di che giustizia si parla…......?   

Lascio ai lettori le loro personali considerazioni al riguardo; ne parleremo più avanti nel tempo.  Su questa questione potrei scrivere un intero post, tante sono le scritture e gli argomenti da trattare, ma non voglio tediarvi. Quanto ho scritto naturalmente è un mio pensiero che può valere meno di un centesimo di euro, o forse zero.  Sono certo che non sarà la verità  a dover cambiare, ma saranno i miei pensieri a dover cambiare. Per il momento sono questi!! Vi garantisco che non avrei nessuna difficoltà a cambiarli nel momento in cui la “organizzazione” mi persuadesse che mi sto sbagliando. 




Vi abbraccio
Lèon 



___________________________   

28 commenti:

  1. @ Leon
    la battaglia di harmagheddon
    Io caro fratello mi sento solo di risponderti cercando di richiamare ala tua memoria quando Abramo nella sua umana ingenuità chiede a Geova se avrebbe mai distrutto Sodoma se avesse trovato un certo numero di Giusti e poi pian piano scende , è un bel dialogo perchè ci fà capire la sua immensa figura come uomo timorato di Dio e come Geova senza acidità o amarezza gli risponde , e curioso come più meno lo steso concetto di mettere umanamente in dubbio la giustizia di dio viene ripreso nei dialoghi con Giobbe , ad un certo punto gli fà capire ti ho messo io nella coscienza il concetto di giustizia ed ora mi vuoi far notare che il tuo senso di giustizia è maggiore del mio,noi spesso ci angariamo con tormentate riflessioni circa cosa sarà e chi ne verrà salvato , a Gerusalemme nel 70 ci sono stati un milione di morti , chi aveva preso a cuore era scappato sui monti , ora da un Dio che non desidera che alcuno venga distrutto ma che tutti pervengano a pentimento ti pare sensato questo ....? lasciaglielo fare a lui il giudice , devi aver fede che come con sapienza tiene in funzione la terra , il pianeta su cui poggi i piedi ...saprà fare il resto , sai è umano smarrirsi in questi ragionamenti, lo facevo anche io ...un sorriso ed abbraccio

    RispondiElimina
  2. Cosa rivelano le profezie? e una tema ampia !
    Geremia 30 (e 23:20)
    24 L'ardente ira dell'Eterno non si acquieterà, finché non abbia compiuto e finché non abbia realizzato i disegni del suo cuore.
    Negli ultimi giorni lo capirete.
    ~~~~~~~~
    Leggete nel contesto...

    il straniero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'imperterrito16/01/17, 11:11

      Condivido caro Leon la tua considerazione, oggi non esistono le pari opportunità, e le persone che ci conoscono, la maggior parte sa solo che andiamo a portare gli "opuscoletti" (che forse li adopereranno solo per accendere il focolare...
      La società è troppo ammalata per rendersi conto ed essere consapevole di ciò che sta per succedere.
      Caro Vik e Straniero, scusatemi ma il vostro punto di vista mi sembra molto drastico e giustizialista, d'altronde come è la mentalità di molti..... e di quelli che pensano che spingersi avanti sia da presuntuosi...ma ricordiamoci che un certo Gesù disse invece che, solo quelli che si sarebbero spinti in avanti avrebbero afferrato ...(il Regno dei cieli)

      Pertanto la considerazione che ha fatto Leon, va solo apprezzata, perchè mi sembra di capire che è frutto di un suo sforzo di capire, e oltretutto uno sforzo basato sulle Scritture e non su filosofie.
      Se per voi è scandaloso pensare che chi ragiona e chi usa il proprio cervello è un presuntuoso, temo più per voi che per quelle persone che arriveranno ad Armaghedon inconsapevolmente. (Ricordatevi Giona e Ninive)

      Elimina
    2. @ imperterrito
      Ma io veramente caro fratello, non ho punti di vista ho la consapevolezza che Geova sarà un giusto e verace giudice, giudicherà lui al momento opportuno e come riterrà opportuno , me compreso magari , perchè potrò anche io nel frattempo perdermi . Onestamente non mi pongo il problema , di chi sarà adatto o no al nuovo mondo , però mi tengo sempre a cuore le parole scritte da Pietro , continuate ad operare per la vostra salvezza con timore e tremore.....poichè è il tempo fissato perchè il giudizio cominci dalla casa di Dio , ora se incomincia prima da noi quale sarà la fine di quelli che non sono ubbidienti alla buona notizia di Dio? ... e se il giusto è salvato con difficoltà , dove si mostreranno l'empio ed il peccatore ?...........Che Pietro fosse fuori di Testa , io non credo

      Elimina
  3. Lèon, grazie per aver condiviso il frutto delle tue ricerche e riflessioni.
    Sono convinta anch'io delle cose che hai esposto e me ne sono convinta con altrettanti ragionamenti logici e scritturali realizzando per me stessa quello che ho capito dal cristianesimo per quanto mi è stato possibile.
    È quindi singolare leggere di altri che sono arrivati alle stesse conclusioni.
    ...a buon intenditor...

    RispondiElimina
  4. Volevo riprendere il ragionamento sulle locuste di rivelazione ma non trovo più il post.

    A mio avviso la descrizione delle locuste di Riv è lo stesso esercito di Gioele cap 1 e 2.
    L'effetto è il medesimo: L'oscuramento del sole/luna/stelle e anche la conseguenza è la stessa: i ministri di Dio si vestono di sacco e fanno cordoglio, inoltre cessa l'offerta di dono. (Gl 1:9-13)

    Gioele fornisce qualche dettaglio in più: sono numerosi e potenti e...
    -ottusi: "vanno ciascuno nelle proprie vie e non mutano i loro sentieri"
    -si coprono a vicenda: "e non si spingono l'un l'altro"
    -spietati: "e se qualcuno cade, gli altri non interrompono la marcia"
    Gioele 2:7,8

    Ci sono tante altre similitudini, tre capitoli da leggere consapevolmente.

    RispondiElimina
  5. In tutte le considerazioni riguardo il giudizio manca il riferimento al marchio della bestia e la sua immagine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao RoBerto62 ti dirò cosa capisco così qd leggo a freddo e senza condizionamenti rivelazione riguardo alla bestia selvaggia.
      Prima però riparto dall'ultimo tuo post. (Sempre opinione personale quindi valenza=fico seco)
      Babilonia La Grande rimane l'impero della falsa religione la cui maggiore esponente è la cristianità. Come facevi notare Riv parla del suo Regno, in effetti la Chiesa in passato governava (ad esempio era lei che nominava i Re) al presente governa meno (o quasi) ed a pur sempre il suo stato al vaticano e il papa si comporta come un primo ministro. Non vedo in nessun punto della Bibbia (e credimi sono di mente aperta) un riferimento ad un governo globale.
      Ultima considerazione, la Bibbia menziona due città simboliche che guerreggiano contro i santi, Babilonia e l'Assiria. Entrambe sono state fondate (babele e ninive) da Nimrod, il cacciatore in opposizione a Geova. Babilonia finí per diventare un regno basato sul sacerdozio/religione mentre l'Assiria un regno noto per le sue forze militari.
      Detto questo ti riassumo l'analisi che mi sono fatta del cap 13 di Riv:

      La bestia selvaggia sembra esssere l'ONU stessa per questi motivi:
      - ver 1ascende dal mare --> (le acque che hai visto significano popoli) è stata fortemente voluta dai popoli
      -ver 2 è un misto (una rappresentanza) di tutti i tipi di governi
      -ver 3 "piaga mortale e sanata" -> mori come Lega, fu sanata diventando Onu
      -ver4 viene adorata con le parole "chi può guerreggiare contro di essa?"

      L'agnello sono gli Usa (o la duplice potenza angloamericana)
      -ver 12 "esercita tutta l'autorità della prima bestia davanti a quella e fa si che la terra e quelli che vi dimorano adorino la prima bestia" -> in sostanza l'Onu è mantenuta in vita dagli Usa.

      Dal ver 14 in avanti ne dobbiamo ancora vedere l'adempimento. Verrà fatta una immagine e verrà richiesto di adorarla. Chi non l'adorerà verrà "ucciso"(ver 15) dalla bestia selvaggia che avrà il suo modo per riconoscere chi non si vorrà adeguare. (Il famigerato marchio)

      Magari questo sarà l'impulso ad attaccare il popolo di Geova.
      Dovrebbe essere la bestia selvaggia, cioè l'Onu a uccidere (o farne cessare l'attività ) i due testimoni.

      Elimina
  6. Caro Leon,
    Non solo condivido le tue riflessioni ma, come accennava l'imperterrito, il caso di Ninive crea un precedente notevole. Mi sono sempre chiesto quanto fosse plausibile ipotizzare un pentimento collettivo al 100%. È possibile che da una malvagità così elevata, al punto da meritare uno speciale intervento divino, un'intera città, che molto probabilmente era composta da milioni di persone, potesse pentirsi nella sua totalità? Eppure TUTTI furono risparmiati... (con buona pace del giustizialista di turno)

    RispondiElimina
  7. Sigismondo17/01/17, 09:05

    Non prendete per scontato che persone di altre fedi, anche genuine, seppure con insegnamenti errati (che abbiamo anche noi) accettino il marchio. Quando Geova parló con Abramo si riferiva a persone giuste che si sforzavano di vivere secondo la regola aurea, ma erano in virità attaccati al sesso, sodomia e violenza. La moglie fu distrutta per l'amore che provava per la città corrotta che stava lasciando. Le figlie di Lot diedero discendenti ma non secondo la volontà di Dio. Questo per dire che non siamo presuntuosi ma badiamo noi stessi di non cadere. Nella prima/seconda guerra mondiale ci sono stati tdg che hanno abiurato. Non basta appartenere, Geova scruta i cuori. Anche di altri CUGINI che probabilmente non accetteranno il marchio della bestia anche se magari non credono che il canale sia a warwitch...

    RispondiElimina
  8. Condivido tutto quello che avete detto Imperterrito, Rugiada e Topo, ma soprattutto il post di Leon, che con la sua perspicace considerazione va a toccare un argomento di fondamentale importanza e cioè: la Giustizia di Dio ( e non la nostra)

    Potrebbe un Dio di giustizia portare un giudizio senza tenere di conto che di 8 miliardi di persone solo lo 0,01% ha avuto l'opportunità di conoscere ( e forse capire) ?
    Potrebbe giudicare malvage tutte queste persone che non sanno nemmeno la differenza tra la destra e la sinistra?
    Potremmo pensare veramente che la nostra opera di predicazione è arrivata e arriverà tutte le persone?
    Ma neanche per sogno!
    Pertanto anche se molti continuano a correre come il criceto nella ruota, per illudersi che con la loro predicazione oramai asfittica e insensata, contribuiscono a rendere le persone, meritevoli dell'avverso giudizio divino, io penso ( e scusa caro Vik, se anch'io penso) che una grande folla su tutta la terra non potrà essere solo quanto gli abitanti di Londra.
    Inoltre è una Grande folla che "che nessun uomo poteva numerare, di ogni nazione e tribù e popolo e lingua..."
    Innumerevole Grande folla...di ogni tribù...

    Poi se io ci sarò o no, questo è un altro discorso, ma di sicuro sarà un giudizio intermedio e sarà definitivo solo per il sistema socio-politico-religioso.

    Questa credo dovrebbe essere la consapevolezza con la quale dovremmo continuare a vivere, servire e predicare con molta serenità, il Regno del Dio di Giustizia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe presuntuoso pensare che solo i TdG si salveranno....

      Elimina
    2. Infatti non è mai stato detto in modo così specifico, il giudizio finale spetta a Dio comunque nel diluvio solo Noè ascoltò e al tempo di Lot solo Lot e la sua famiglia ascoltarono e Gesù paragonò la fine del mondo corrotto odierno ai loro tempi. Perciò il mondo si deve svegliare dal torpore spirituale e darsi da fare per accettare la buona notizia del regno altrimenti rischiano grosso. Da parte nostra dovremo impegnarci più che mai nell'opera secondo le nostre possibilità.

      Anche perché durante la grande tribolazione gli avvenimenti indurranno le persone a doversi schierare o dalla parte del nemico acerrimo di Dio o dalla parte giusta quella del regno. Se ci sarà una grande massa che si sveglierà e non seguirà la bestia selvaggia e i comandanti militari nessuno può dirlocon certezza per oggi li vedo molto ma molto addormentati a livello spirituale morale e mentale. Mettiamoci pure la borghesia e la cultura che ha ridotto l'umanità all'ignoranza delle Sacre Scritture e il quadro è completo

      Elimina
    3. nasci comunista 007?

      Elimina
    4. @ Supermario
      scusa caro fratello a parte che io Londra non l'ho propio nominata ne chiamata in causa come Esempio o iperbole , per cui non vedo la ragione di quello che mi imputi ,credo che nei vangeli e nelle lettere ci sia una descrizione molto dettagliata di chi Viene al padre , a meno che lui non lo attiri , di cosa siamo esortati a fare noi come opera della fede .....realmente guai a me se non dichiarassi la buona notizia!!! dice Paolo ...........in salmi è scritto gli occhi di Geova scorrono tutta la terra per veder se c'è qualcuno che mostra pespicacia se 'cè qualcuno che cerca Dio, e per mostrare favore a quelli che lo cercano , Gesù definisce malvagie anche persone che come padri provvedono al cibo , ossia il pane per i loro figli , ma io mi chiedo o abbiamo fede che sarà lui a giudicare con giustizia o quà noi la sappiamo più lunga di lui , ROMANI 3: 5,6 , noi abbiamo varie esortazioni da prendere in considerazione , si parla del gran giorno di Geova in tutti i profeti minori , Gesù dice non pensate che sia venuto a portare pace nel mondo !!! .... in Isaia gli israeliti dicevano Geova non farà bene e non farà male.....sappiamo tutti molto bene come andò ,mi fermo qua per non dovere riscrivere una bibbia nel commento.
      GIOSUE' 24: 15 .....in quanto a me e alla mia casa noi serviremo Geova....Schiavo , anziani fulminati , fratelli balordi .....non sono Geova!!! che ci piaccia o no, vivi o morti comunque apparteniamo a lui e se gli garba farà di noi quell'accidenti che gli pare ,.....ROMANI 9:14-18 ....Che diremo dunque c'è ingiustizia in dio? non sia mai , poichè egli dice a Mosè : " Avrò misericordia di chi avrò misericordia e mostrerò compassione a chi mostrerò compassione "............così egli mostra compassione a chi desidera ma lascia divenire ostinato chi desidera.
      sai sono tutte le altre confessioni che sostengono il perdono universale , su quali basi poi non l'ho mai capito , della serie semo tutti fii de mamma e Dio ce perdona a tutti , bo!
      un'abbraccio

      Elimina
    5. Gatto di Schroedinger19/01/17, 00:10

      Pensare noi di essere l'aratro che dividerà chi si salva e chi no è un po da mitomani; non sappiamo come Geova giudicherà perché è completamente fuori dalla nostra portata.
      Tuttavia i "criceti" che hanno girato nella ruota dal 100 anni a questa parte sono stati indispensabili e la predicazione, sebbene spesso ora sterile, è tutt'ora fondamentale.
      Se 70-80 anni fa, chi usciva in servizio avesse saputo che la fine era lungi da venire e avesse dedicato meno ore, attualmente degli 8 milioni di fratelli ne mancherebbero i due terzi.
      La curva logistica che descrive la crescita del numero fratelli (comprendendo anche i deceduti) in un grafico avrebbe avuto una pendenza molto molto più morbida; dopo 80 anni la distanza quello che abbiamo ottenuto e quello che avremmo ottenuto con un approccio più "easy" sarebbe stata impressionante
      Cosa cambia? il mondo! perché per fare un opera estesa ed efficace e per essere conosciuto, indipendentemente dal fatto che le persone capiscano o si interessino o meno del messaggio, serve una MASSA CRITICA di fratelli porti avanti l'opera e una organizzazione alle spalle; tale livello di massa critica cresce proporzionalmente con l'aumento della popolazione mondiale.
      E' impensabile che raggiungeremo tutti, ma leggete Atti 28:22 capite anche in quale modo e quale effetto aveva la predicazione.
      Ne parlavano tutti.
      Non si sapeva cosa questi cristiani volessero o facessero, se ne parlava male ma se ne parlava. Erano diventati parte della "cultura" del tempo. Il mondo conosceva la loro opera.
      Andiamo incontro inoltre per molti aspetti ad una sorta di cultura unica globale per effetto della pressione che le culture più avanzate esercitano controllando i media di un mondo interconnesso, per cui se non arriveremo direttamente noi, arriveranno le notizie di noi.

      Elimina
    6. Concordo Gattods,
      le scritture dicono che perfino le pietre avrebbero predicato ( e mi pare che qualche pietra col tablet in giro se ne veda...) è un opera che va avanti a dispetto di tutti gli oppositori e dell'inadeguatezza dei predicatori stessi. Paolo dichiaro:"necessità me ne è imposta", Geremia sentiva come un fuoco che non poteva contenere e si spese tutta la vita predicando senza speranza visto che il giudizio era già stato annunciato.
      Quest'opera avrà successo indipendentemente da come sarà fatta e dai risultati.
      È Geova che l'affretta a suo tempo. È Geova che attira quelli giustamente disposti e non per i ns meriti.
      Infine, è Dio che giudicherà individualmente ogni essere umano indipendentemente dall'appartenenza a qualche organizzazione.
      Tuttavia, noi che abbiamo compreso il comando di predicare siamo chiamati a portare frutto, non a sotterrare questo talento. Teniamo conto che al tempo giusto le parole che abbiamo predicato possono portar frutto in modo inaspettato come un seme rimasto dormiente per anni nel deserto.
      @Gattods, ti posso contattare?

      Elimina
    7. l'alternativa al perdono universale rimane una distruzione di massa.
      Io non sarei fiscale ne per l'una né per l'altra. non si può far parlare le scritture in questo caso perché esiste un fattore incognito : la reazione delle persone sul momento. Geova ne terrà conto come ha sempre fatto.
      Rimango aperta ad ogni possibilità:
      - si salvano quelli che lo hanno riconosciuto e servito in questo sistema
      -con essi una bella "compagnia mista"
      -si aggiungono tanti altri che alle ultimo minuto "afferrano un giudeo perché Dio è con voi"
      È sempre poco utile fantasticare, oserei dire, su cose fuori della nostra portata ma tenendo aperte varie possibilità si può evitare un domani di doverci ritrovare in un campo di zucche da fiaschi

      Elimina
    8. Apprezzo il tuo modo di pensare Rugiada, esso traspare in tutti i tuoi commenti relativi al tema ”un popolo”. Ho notato nei vari commenti, diversi modi di ragionare, tutti impostati nel confronto delle scritture; tuttavia alcuni di questi tendenti al giustizialismo, che in questa nostra epoca attrae sia fuori “nel mondo” che dentro l’organizzazione. Ho potuto comunque riscontrare che in tutti i pensieri di Geova contenuti nella Sacra bibbia, si trova un unico filo conduttore, è la Sua Giustizia che attrae a Lui; troviamo scritto infatti che “Il regno di Dio è la meta…. E quelli che si spingono avanti lo afferrano” non è peccato fare ricerche nei Suoi pensieri. Continuiamo a predicare il regno di Dio, facendolo ognuno con i doni di cui Dio ci ha dotato; e ci ha dato libertà di farlo in vari modi. Sarà Lui a decidere in ogni periodo, come ha sempre fatto; al tempo di Noè, al mar Rosso, lo farà al miracolo di Har-Maghedon, lo farà ….Leggi Isa 59:21 ; 66:22 confronta Ri 22:8,9,22. Senza interferire nel Libero Arbitrio di nessuno.
      Vi saluto con un sorriso. Lèon

      Elimina
  9. Breve riflessione su Lot

    Lot che fu salvato da un giudizio divino era un uomo di fede?
    Prima di dare per scontato che lo era esaminiamo le sue azioni e la sua famiglia.
    Si divide da Abraamo perché i mandriani litigano (ma questi mandriani di chi erano servi?)
    Si sceglie la zona migliore. Che poi si è rivelata pessima.
    I futuri generi non erano tanto dei santi, nativi di Sodoma e comunque non gli credono neanche per un attimo. Ma Lot aveva già parlato loro di Geova?
    Lot non esita a offrire le sue figlie vergini (Per quali motivi invece Giuseppe si rifiutò di andare con la moglie di potifar?)
    Dopo l'avvertimento dato dagli ANGELI esita ad uscire, indugia così che deve essere portato fuori dagli angeli stessi.
    Non vuole andare dove viene mandato per salvarsi la pelle ma si sceglie un altro posto che poi di nuovo era pessimo visto che si rintana in una caverna.
    La moglie lasciamo perdere
    Le figlie peggio ancora.

    Domanda: Lot e famiglia meritavano di essere salvati?
    Gen 19:29 "e avvenne che quando Dio ridusse in rovina la città del distretto, Dio Tenne Presente Abraamo, in quanto prese misure per mandare via Lot"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lot dovette sempre ubbidire alla raccomandazione degli angeli comunque e la moglie ne ha fatto le spese voltandosi indietro. Geova vuole salvare tutti ma poi se noi siamo indipendenti da Lui e seguiamo la cultura generale che vuole l'essere umano dio di se stesso non possiamo incolpare Dio o la giustizia.
      Geova ha anche cambiato una Sua direttiva (al contrario della burocrazia inflessibile) dando a Lot la possibilità di fuggire in una regione condannata , e ha dato l'oppportunità anche a conoscenti di Lot di accettare la via di fuga ma nessno è andato insieme a Lot.Strano però al momento di decidere viene fuori la nostra inclinazione. Bisogna che svegliamo questo mondo addormentato da fiumi di libri che acculturizzano le persone alla propaganda dello scetticismo...:-))

      Elimina
    2. Vorrei aggiungere un passo che fa luce sulla personalita di Lot e forse spiega meglio perche fu salvato...non solo perché nipote di Abramo. 2Piet2:5_9" e riducendo le città di Sodoma e Gomorra in cenere le condannò,+ ponendo per gli empi*un modello di cose avvenire;+ 7  e liberò il giusto Lot,+ che era grandemente afflitto dalla condotta dissoluta* delle persone che sfidavano la legge+ — 8  poiché quel giusto, a causa di ciò che vedeva e udiva mentre dimorava fra loro, si tormentava di giorno in giorno l’anima giusta a causa delle loro opere illegali — 9  Geova* sa liberare le persone di santa devozione dalla prova,+ ma riservare gli ingiusti al giorno del giudizio perché siano stroncati,*

      Elimina
    3. imperterrito18/01/17, 17:32

      ...ovviamente Mission, ma è in ultima analisi che verranno "distrutte quelle persone che proprio non ubbidiscono alla buona notizia, ma saranno proprio quelli che non si arrenderanno alla chiara evidenza dei fatti che succederanno in quel tempo;
      Probabilmente però anche una Grande folla si formerà proprio in quel tempo, e non molto prima.

      E per chi pensa che non è possibile che ci siano persone che senza essere battezzate entreranno nel Nuovo mondo, c'è un precedente parallelo:

      1Cor 10:1,2: Ora non voglio che ignoriate, fratelli, che i nostri antenati furono tutti sotto la nube e tutti passarono attraverso il mare 2 e tutti furono battezzati in Mosè mediante la nube e il mare;

      Eh gia un battesimo di massa, ecco forse la soluzione al rebus!

      Elimina
    4. imperterrito, e se ciò che affermi non c'entrasse nulla con i prossimi 200 anni? come la metteremmo?

      Elimina
    5. Gazzella io non sono l'Oracolo!!
      E' un ipotesi...e dicci tu, facci capire tu come tecnicamente possa accadere, che le persone se è vero che saranno una "innumerevole Grande Folla", otterranno la salvezza.
      Questo è un fatto accaduto e dato che tutte le cose che accadevano sono per nostra istruzione, perchè non dovrebbe accadere di nuovo?
      Se poi fa tutto il Creatore, è ovvio che lo può fare, ma dov'è allora la coerenza, il senso di urgenza che molti hanno per il fatto che altrimenti le persone verranno distrutte...perchè prendersela più di tanto?
      Tanto poi alla fine Lui legge i cuori.
      Capite che non c'è una logica...

      L'unica logica scritturale può essere solo quella che non verrà mai intaccato il libero arbitrio, ma secondo la Sua giustizia, si dovranno tenere di conto anche vari fattori, prima di emettere la "sentenza di Distruzione Eterna"
      O no??
      Saluti a tutti
      Imperterrito

      Elimina
    6. io non posso insegnare nulla posso solo esortarvi a pensare... (cit.)

      se scavi sempre nello stesso punto, troverai sempre la stessa sabbia!

      "questo è un fatto accaduto", scrivi. Io cerco invece di non dare mai per scontato quello che penso sia accaduto, perchè un giorno o l'altro potrei dover rimettere in discussione molte cose.

      Elimina
    7. Interessante riflessione cara Rugiada!
      Per quanto riguarda i motivi che spinsero Giuseppe a resistere alla moglie di Potifar, uno molto chiaro lo ha dichiarato lui stesso: Potifar lo pose al di sopra di ogni cosa presente nella casa ad eccezione... della moglie stessa!

      Elimina
  10. riflettete sui post di rugiada...

    RispondiElimina

Per contattare gli amministratori chiedi nella sezione commenti.
Vi preghiamo di commentare il più garbatamente vi è possibile,
non sono tollerati messaggi contenenti insulti ,di nessun genere .
Ogni espressione negativa è indirizzata alla parte malata dell'organizzazione e non a tutti i testimoni di Geova.
siete pregati di firmarvi con un nick grazie.

Un abbraccio