Nota informativa

Informativa sulla privacy : Questo blog utilizza i cookies per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per negare il consenso e maggiori informazioni sull'uso dei cookies di terze parti consulta questa pagina : https://proclamatoreconsapevole.blogspot.it/2015/05/politica-dei-cookie-di-questo-sito-in.html

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»





HOME PAGE

Pensiero dell'anno

Mamma!
Nella vita a volte è necessario saper lottare, non solo senza paura, ma anche senza speranza.
Sandro Pertini

Translate

26/10/15

Resistenti cristiani del passato - Jan Hus



Jan Hus 1371 - 1415
Resistente Cristiano




Jan Hus ( Husinec,1371 circa – Costanza,6 luglio 1415) fu un teologo, nonché rettore all' Università di Praga. Promosse un movimento religioso basato sulle idee di John Wycliffe e i suoi seguaci divennero noti come Hussiti

L'Università di Praga aveva allacciato dei rapporti con l'Università di Oxford, che ancora sosteneva Wycliffe. Fu così che Jan Hus poté leggere gli scritti di Wycliffe.  Hus ammaestrò i modesti artigiani di Praga e le loro donne alla lettura e all'interpretazione dei Vangeli, tradotti in lingua nazionale, sostenendo che la Chiesa non doveva essere una struttura gerarchica al di sopra dei laici, ma la comunità di tutti i giusti che osservano le leggi di Dio. 
Nel suo De ecclesia, Hus sosteneva che "Cristo è il capo della chiesa e a lui solo spetta il titolo di «sommo Pontefice». .... Chi non ha una condotta conforme a quella degli apostoli, non può essere legittimo detentore di una carica ecclesiastica e può e deve essere deposto; a costoro è lecito disubbidire e resistere"

Nel 1403 si tennero una serie di dibattiti sulle dottrine di Wycliffe. Esse furono condannate dalle autorità, ma Hus continuò a tenere conferenze sull'argomento. Infine, nel 1409, papa Alessandro V emanò una bolla che ordinava un'inchiesta. Hus e i suoi seguaci vennero scomunicati e 200 volumi contenenti le opere di Wycliffe furono bruciati. Nel 1415 Hus fu condannato e arso sul rogo e le sue ceneri gettate nel Reno, dopo la condanna emanata dal Concilio di Costanza che additò Wycliffe quale responsabile dell'eresia. I suoi libri dovevano essere bruciati e  i suoi resti esumati e  bruciati. Fu solo 14 anni dopo, nel 1428, che il corpo di Wycliffe fu riesumato e bruciato e le sue ceneri furono disperse nel fiume Swift. 
La stessa sorte toccò anche al discepolo di Hus, Girolamo da Praga, che dopo un anno intero di orribile carcere, fu arso sul  rogo il 30 maggio 1416.

Un documento del 1572 descrive Wycliffe che accende una scintilla, Hus che dà fuoco ai carboni e Lutero che innalza la torcia accesa. Wycliffe. mise in moto molte delle idee e dei principi che vennero alla luce nel XVI secolo, quando la Riforma eliminò alcune delle tradizioni e dei falsi insegnamenti accumulatisi durante il Medioevo. I Lollardi sopravvissero per tutto questo periodo. Quando gli scritti di Lutero giunsero in Inghilterra, le congregazioni lollarde confluirono nel nuovo movimento, tanto simili erano le dottrine.

Gradualmente la Bibbia venne liberata dai ceppi che l'avevano resa inaccessibile a tutti fuorché a pochi ricchi privilegiati. 
Apprezziamo il coraggio di chi lottò perché ciò fosse possibile? Quegli uomini amavano la Bibbia e la consideravano un libro che meritava di essere letto e studiato, un libro per cui valeva la pena rischiare di perdere la terra, la libertà e la vita. Teniamo in gran conto la libertà di studiare le Scritture, libertà conquistata a così caro prezzo?

Fonti 
 
 
 
 
 
__________________________________________________________________________________