Nota informativa

Informativa sulla privacy : Questo blog utilizza i cookies per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per negare il consenso e maggiori informazioni sull'uso dei cookies di terze parti consulta questa pagina : https://proclamatoreconsapevole.blogspot.it/2015/05/politica-dei-cookie-di-questo-sito-in.html

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»






HOME PAGE

Pensiero dell'anno

Mamma!
Nella vita a volte è necessario saper lottare, non solo senza paura, ma anche senza speranza.
Sandro Pertini

Translate

23/02/14

TDG-RIFORMA 3 ! Sorvegliante di Distretto


                                             
                                                            RIFORMA   3



                            
Proposta di Riforma :Eliminazione o trasformazione
del ruolo di Sorvegliante di Distretto.



Per liberare risorse umane ,e allegerire la macchina buro-teocratica, divenuta oramai insostenibile per la fratellanza,sia in termini di costi effettivi,sia per l'alto tasso di corruzione,insito nell' eccessivo allungamento della piramide della gestione del potere.

 7 livelli e linee di amministrazione, non sono più giustificabili, specialmente se ci confrontiamo con la semplice gestione del cristianesimo delle origini,ove vi era una autonomia gestionale e funzionale delle locali congregazioni , con un coordinamento a Gerusalemme,degli anziani e degli apostoli,.....una struttura leggera e poco invasiva.

Si stava ragionando con altri proclamatori della base, su una riforma più morbida .Ovvero, rimangano i sorveglianti di distretto,ma almeno lavorino con le loro mani, per non porre un costoso peso sui fratelli delle congregazioni,come  l'apostolo Paolo.

Lavorando e gestendosi con i loro mezzi, avrebbero più libertà di parola nell'istruire i fratelli,e di conseguenza i fratelli apprezzerebbero ancor meglio i loro servizi,
che potrebbero durare per parte di una settimana,dal Giovedì alla Domenica
o come meglio comodo ,alla congregazione locale ,e non viceversa,dovrebbe esserci un dialogo aperto e un venirsi incontro alla pari .

Occorre intervenire su questo non abbiamo dubbi,se poi sarà volontà di Geova ,avverranno questa e altre riforme.







                                          ----------------------------------------------------

64 commenti:

  1. chi è quell'uomo che attacca il manifesto nella figura ?

    Michael J. J.

    RispondiElimina
  2. E' Martin Lutero che attacca le 95 tesi di protesta sul portone della cattedrale tedesca di Wittemberg contro gli abusi del cattolicesimo. Iniziò così la cosiddetta riforma protestante.

    RispondiElimina
  3. I Sorveglianti devono esserci ,ma non devono farne una professione. Se avessero il loro lavoro e vivessero a contatto con le realtà locali sarebbe auspicabile.
    SEinvece alcuni hanno disponibilità economiche potrebbero dedicarvi più tempo di altri.
    Ma il loro potere deve essere ridimensionato di molto,solo così si darà un colpo mortale alla corruzione dovuta sia all'imperfezione umana che alla disonestà morale di alcuni

    Un D/O anonimo

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci conosciamo . Però possiamo dire che fratelli che la pensano allo stesso modo ce ne saranno milioni in tutto il mondo,quindi può accadere che ci sembra già di conoscere qualcuno che scrive nel blog.
      Attenzione a non rivelare i dati personali ,la sicurezza dei fratelli e sorelle della Resistenza deve essere una nostra priorità!!
      Ciao

      Elimina
    2. È proprio vero... in effetti è come se vi conoscessi tutti!!
      Anche se non partecipo quasi più, ogni tanto vi vengo a trovare perché con voi mi sento in famiglia.
      E mi tocca fare le ore piccole per leggere tutti i vostri interessanti commenti.

      Con mio marito ne parliamo spesso e ne escono delle belle riflessioni. .. anche con altri fratelli (ovviamente senza riferirmi al blog) spesso mi ritrovo a confrontarmi con i temi che a noi qui stanno tanto a cuore.
      Vi devo dire che, col passare del tempo, secondo il mio modesto parere, le riflessioni che si fanno qui diventano sempre più profonde, di un grande spessore spirituale.
      Quanto vorrei che anche altri fratelli sinceri possano aprire davvero la loro mente e usare la loro facoltà di ragionare per vivere la verità con serenità e nel rispetto di Geova, di Gesù e dei fratelli.
      Grazie di cuore perché riuscite sempre a incoraggiarmi.
      Grazie anche per il grande lavoro che state facendo per proteggerci da chi vorrebbe rovinare lo spirito positivo che c'è in questo straordinario blog.

      Con affetto e stima, vi abbraccio tutti, uno per uno.
      Buona continuazione!!!!

      Vostra Stellina

      Elimina
    3. riflessivo23/02/14, 22:11

      La mente è come un paracadute funziona solo se la apri , purtroppo molti fratelli il paracadute non ce l hanno ancora, e di conseguenza hanno paura ad aprire la mente perché gli hanno detto che se la aprono si fanno male, dunque è severamente vietato pensare perché è come il fumo, nuoce gravemente alla salute.

      Elimina
    4. Riflessivo , questo tuo commento è proprio forte !!!
      Questa è solo la diretta conseguenza di tutto il
      "terrorismo psicologico" a cui siamo sottoposti ,
      meno male che io ( come pure tanti nel blog )
      sono fra quelli che non si fanno
      "intimidire" : leggo PRIMA la bibbia , POI tutte le
      pubblicazioni .
      Il mio augurio per tutti è lo stesso di Stellina riportato sopra , ( brava stellina ) .
      Questo è uno dei motivi che ha fatto nascere il blog :
      la NECESSITÀ che si è creata tra i "consapevoli"
      di usare MEGLIO la nostra facoltà di "ragionare"
      nel rispetto di Geova , Gesù , la parte "terrena"
      dell' organizzazione di Geova , e dei fratelli .
      Cari amici ....chi serve Geova con amore ,
      e "ragiona" NON ha bisogno , ne teme nessun
      "terrorismo psicologico".
      Caro riflessivo ti dirò.....
      Non "ragionare" nuoce gravemente alla salute ,
      specie alla salute "spirituale".
      Cogito ergo sum


      Elimina
  5. Per rispondere al latinista Realista possiamo dire che: Sapiens ut loquatur multo prius consideret. cioè: L' uomo saggio, per parlare, deve prima pensare. Già, l'uomo saggio. Chi è l'uomo saggio? Naturalmente chi si nutre di saggezza e la saggezza maggiore si trae dal proprio deposito, coè la BIBBIA. Perchè temere chi usa il dono di Dio, le facoltà mentali, e lo nutre di saggezza biblica? Non sarà un atteggiamento simile a quello della cristianità?. allora, se vogliamo essere saggi sappiamo quello che dobbiamo fare. Non si tratta di essere orgogliosi e diventare indipendenti ma di fare quello che è scritto nella stessa bibbia e imitando persone che fecero la stessa cosa. la differenza è che coloro che verificavano con la bibbia quanto detto dal corpo direttivo del primo secolo, lo stesso corpo direttivo di allora lodò queste persone, i bereani, che avevano riscontrato le affermazioni, definendoli di mente "nobile", cioè ELEVATA. Oggi, probabilmente mi sono perso qualcosa e non me ne sono accorto, siamo certi che se facessimo la stessa cosa verremmo lodati o colpevolizzati di apostasia? Cos'è cambiato dal primo secolo ad oggi? Perchè l'atteggiamento non è più lo stesso? Perchè Pietro, che aveva lo spirito santo, fece un grave errore pensando che la compagnia dei giudei naturali fosse migliore di quella dei giudei gentili, per questo fu duramente ripreso da Paolo, ma paolo non si sognò nemmeno di condannarlo di apostasia e non fu fatto alcun comitato o rimozione ma anzi riprese Pietro in maniera ferma ma aiutandolo a ragionare con le scritture e a modificare il suo atteggiamento sbagliato. Non sarà che il CD moderno sotto questo aspetto ha un'opinione più elevata di sè degli apostoli del primo secolo?

    RispondiElimina
  6. Se è cosi Robin,poveri loro....
    comunque se si fanno un onesto autoesame,esaminano le scritture,e le mettono DAVANTI O PRIMA dei loro pensieri il risultato sarà certo Pro 3:5,6 D'altra parte Pietro e stato UMILE nell accettare la disciplina di Paolo....
    Speriamo che lo spirito santo li guidi preghiamo per loro ...a presto
    Robin a quando la prossima freccia?
    il polemico

    RispondiElimina
  7. L'atteggiamento che devono imitare è quello di Paolo, principalmente. Cioè quello di essere meno intransigenti coi fratelli che vogliono "ragionare". Come fece Paolo, devono essere pazienti e dialogare spiegando, informando, con amore e rispetto per tutte pecore dell'ovile che non sono loro ma di Geova. Finchè sono sulla terra non hanno la certezza di andare in cielo, come abbiamo recentemente studiato. Per ora sono solo UOMINI. Anche se hanno la grandissima responsabilità di guidare l'opera del regno, rimangono uomini che possono sbagliare e non sono infallibili. Quindi, come Paolo, è giusto che riprendeno chi pecca volontariamente contr la verità, ma per imitare Paolo bisogna che cambino le regole che rendono impossibile oggi un dialogo interno, amorevole e con rispetto. Evitando di tacciare di apostasia tutti coloro che non la pensano come loro ma che per ubbidienza divina si adeguano anche a certi atteggiamenti non proprio limpidi. Un pò come stiamo facendo noi. Pietro non fu subito rimosso dall'incarico, anche perchè il comando di pascere le pecore lo aveva ricevuto da Cristo stesso non dal Cd dell'epoca e solo a Cristo doveva rendere conto.L'atteggiamento da modificare a imitazione di paolo è l'intolleranza verso il dubbio o la richiesta di dialogo.
    la freccia è già sull'arco, Polemico, buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Robin , grazie per la risposta , mi trovi pienamente
      d' accordo. Come hai ben descritto tu, anche NOI
      " ragionevoli" siamo in qualche modo terrorizzati ,
      mi chiedo : perche "tacciare" di apostasia chi
      semplicemente dopo aver letto la Bibbia , ha un
      LECITO dubbio , magari su alcune procedure
      " ad personam " che sono lontane migliaia di KM
      dal vero cristianesimo ?
      Ti dirò......io già ero consapevole e resistente prima
      di conoscere il blog , lo sono ANCORA DI PIÙ ora
      ( ho capito che non sono solo io la "mosca bianca" )
      Poi il C.D. chiede ai governi di essere più tolleranti
      con i testimoni di Geova !!!
      Si chiede , si chiede , si chiede , ma quando si darà ?
      Quand' è che si darà ascolto VERO alle tante nostre
      Voci ?
      Lo stesso schiavo ci dice di vivere le qualità cristiane
      nella vita , prima di predicarle ,altrimenti NOI predichiamo bene , ma poi razzoliamo male .
      Questo vale per noi , e mi sta bene !
      Ma la legge vale solo per noi ?

      Si predica e si chiede tolleranza ,
      e si pratica " intolleranza " tra di noi ?
      Hai detto bene , il latinista realista ,
      Non sono un giustizialista ,
      ma cari "fratelli" americani
      DURA LEX , SED LEX .





      Elimina
  8. purtroppo per quanta buona volonta ci metta il CD, non sono supportati da chi sta nel mezzo, vi è troppa distanza tra CD e proclamatori, troppi livelli come ampiamente gia detto in questo blog, chi sta nel mezzo CdF, DO,CO, Anziani, se questi non fanno bene il loro incarico e invece di agevolar,e complicano, il rapporto tra il CD e proclamatori con le conseguenze che vediamo.
    Zero assoluro

    RispondiElimina
  9. ... guardate che i ministri di culto possono avere la pensione versando i contributi volontari nel fondo inps.
    Con la legge 22.12.73 n. 903, è stato costituito dall'INPS il "Fondo di previdenza del clero e dei ministri di culto delle confessioni religiose diverse dalla cattolica" .

    R

    RispondiElimina
  10. ma credo che i ministri di culto siano altra cosa, per esempio quelli che possono sposare, non so adesso come stiano le cose, ma mio marito per esempio, PS e CO per anni, non era ministro di culto.
    Può darsi che mi sbagli, il Boss al momento non c'è, fatemi capire.

    RispondiElimina
  11. I ministri di culto versano dei contributi volontari che maturano ai fini pensionistici. Quindi hanno un trattamento prnsionistico anche se è a carico dello stesso soggetto.

    RispondiElimina
  12. TUTTI i beteliti, PS, CO,DO, missionari (in Italia, questi chiamente rispettando le loro cittadinanze) SONO TUTTI poiché nominati MINISTRI DI CULTO. Nel 1976 con il primo riconoscimento, fu dato loro di fare i versamenti pensionistici (allora si aggirava sui 200mila lire l’anno) e l’assistenza sanitaria (allora INAM). TUTTI questi quindi sono MINISTRI DI CULTO ad essi va aggiunto poi quelli che visitano le carceri (ci sono diverse donne, moglie dei Capi dei Capi, e fratelli) poi quelli che celebrano matrimoni e sono tanti. Questi sono MINISTRI DI CULTO RICONOSCIUTI dalla Direzione Generale degli Affari di Culti del Ministero degli Interni e se vogliamo dallo Stato NOMINATI (poiché si è in mancanza dell’Intesa)
    Sasà

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Sasà ne ero al corrente anche io,me lo disse un C/O a grandi linee.

      Elimina
    2. Ciao Salsa' , mi fa piacere sentirti , ma credo che
      sia un piacere risentirti per molti nel blog .
      Riguardo a quanto hai detto , anni fa parlai
      con un "ministro di culto" delle mie zone e
      mi disse le stesse cose che hai detto tu .
      Lui fu gentile e disponibile al dialogo ,
      ma credo che l' argomento non sia chiaro
      a tutti , perché come tutte le cose che
      non si capiscono o non sono chiare
      i fratelli sono restii a chiedere , per paura
      di essere fraintesi .
      Chi meglio di te che hai vissuto a "Roma"
      può dircelo?
      Buona giornata Sasa'

      Elimina
  13. riflessivo25/02/14, 08:30

    Comunque sia che si siano comportati bene o male, i sorveglianti di età avanzata vanno sostenuti , come disse GEOVA ad Abramo a motivo di quei giusti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. salve ...è giusto non abbandonanarli bisogna trovare il modo più corretto e non devono andare a lavorare sarebbero troppo stressati e poi con tutti i problemi da pensare delle congregazioni....il punto è a mio modesto parere corregetemi se sbaglio come faceva Davide in un certo senso noi li soteniamo econocamente loro spiritualmente... ma veramente e per tutti ogi visita devono fare le visite a tuti no che ci sono pecore disperate e ..chissa quale piccola cosa trovano per abbandonarle ..perchè quella pecora ce la deve fare da sola nonn rendendosi conto del male che fanno ..parlo per esperienza ma potreste ma vacci tu dagli anziani ..ma ci sono andata forse avevo aspettativ diverse ma le riveste dicevano che sarebbero sicuramente venuti e cosi chiisa si sarebbe potuto rislvere o contenere un problema ..invece nulla da sola la pecora spesso non ce la fa ...sempre poi dipende di cosa si tratta...miriam

      Elimina
    2. C'è un 'altra problematica a mio parere. I sorveglianti sono inquadrati come anziani e pionieri. Non ricordo se devono fare le ore del piniere regolare o del poniere speciale. La mia opinione è: se devono avere questo requisito delle ore, probabilmente hanno poco tempo per curare le singole pecore, i singoli problemi, avere più incontri con gli anziani ecc. Voi cosa ne pensate?

      R.

      Elimina
    3. ROBIN HOOD25/02/14, 11:28

      Nessun inquadramento. Semplicemente sono "denominati" il che non significa nulla. Lo statuto, potrebbe essere quello di una qualsiasi cooperativa o organizzazione non lucrativa, è stato redatto per esigenze meramente giuridiche ma ai fini fiscali o riconoscimenti statali hanno solo valore informale e non ufficiale. Cosa ben diversa se ci fosse un'intesa con lo stato che avrebbe tutt'altri risvolti non solo per l'8 x mille ma anche a livello di inquadramento economico pere gli eventuali ministri di culto che riceverebbe dallo stato, oltre al riconoscimento del loro status, anche una contribuzione. Ad esempio, attualmente non c'è attinenza e collegamento tra ciò che la Congregazione centrale riconosce come "ministri di culto" e coloro che lo STATO nomina ministri di culto. I ministri di culto nominati dallo stato per l'attività nelle carceri o per unire in matrimonio seguono strade diverse. Generalmente, anche i ministri di culto nominati dallo stato sono anziani ma se qualcuno di loro dovesse essere rimosso dalla congregazione centrale per lo stato continuerebbe a mentenere tale nomina di ministro. Con trattamento anche fiscale diverso dagli altri ministri identificati dalla congregazione centrale. Per chiarire tutte queste situazioni è indispensabile l'intesa con lo stato.

      Elimina
    4. forse mi sono espresso male. Non parlo dello statuto. I sorveglianti viaggianti sono pionieri e come tali devono raggiugere le ore. io mi chiedo: questo impegno gli permette di dedicare poi il giusto tempo alla cura delle pecore?

      R

      Elimina
    5. Robin Hood25/02/14, 11:45

      I viaggianti non sono vincolati alle ore come i pionieri speciali proprio per la tipologia dell'attività che svolgono. Poi ci metterebbero di tutto. Cosa ben diversa le loro mogli che sono considerate pioniere speciali e devono prestare attenzione al requisito delle ore.

      Elimina
    6. ciao robin ma scusa non si può far nulla perchè questa legge sia approvata quella dell8/ mille che cosi aiuterebbe molto i soldi non fanno la felicità ma aiutano e come dic ela bibbia sono pure una protezione...mirian

      Elimina
    7. Robin Hood25/02/14, 12:20

      Ciao Miriam,
      il beneficio dell'8 per mille non è una legge e una conseguenza dell'accordo tra la Congregazione centrale dei TDG e lo stato italiano. Tra il governo e lo stato l'accordo srabbe già siglato nel lontano 1999 con il governo D'alema. Il problema è che tale accordo deve essere ratificato dal parlamento per avere efficacia. E qui sorgono i problemi. Presso l' apposita commissione alla camera dei deputati giacciono interi dossier che chiedono al parlamento di NON ratificare tale intesa adducendo vari motivi ma quello che più convince i deputati a tenere tutto bloccato è l'attuale trattamento considerato disumano e lesivi dei diritti umani nei confronti degli espulsi, compreso il divieto di rivolgere la parola. Oltre a questo, anche l'eccessiva poca chiarezza dei comitati giudiziari, considerati poco trasparenti. In effetti, come più volte discusso in questo blog, questi modi di fare non hanno rispondenza nelle sacre scritture e quindi ho l'impressione che tale intesa non arriverà tanto presto a meno che la richiesta che la congregazione mondiale spesso rivolge ai vari governi, chiedendo più giustizia e libertà, non la applichi a sè stessa perchè effettivamente in questo qualche incoerenza è fortemente palese a tutti.

      Elimina
  14. tutto questo accade quando non c'è informazione "dall'alto".
    Dallo statuto della congregazione cristiana dei Testimoni di Geova, art. 6:

    "I MINISTRI DI CULTO della Confessione sono denominati:

    1) anziani (o presbiteri);
    2) servitori di ministero (o diaconi);
    3) pionieri (o evangelizzatori).

    Detti ministri sono nominati dal Comitato Direttivo della Congregazione Centrale, al quale spetta il giudizio definitivo su la loro idoneità a svolgere le funzioni di ministro. Possono essere soggetti a trasferimento o revoca."

    Questo dice lo statuto. Su alcuni blog viene detto che ai fini INPS la Betel riconosce poi solo coloro che sono nel servizio continuo. questa ultima affermazione va verificata, non so se sia vera

    R

    RispondiElimina
  15. R, lo statuto non alcuna attinenza con la reale composizione dell'organico dell'organizzzione in Italia ai fini di un reale riconoscimento con relativo inquadramento e trattamento economico nella fattispecie con fini pensionistici. Fino a quando non esisterà un'intesa con lo stato tutto assumerà gli attuali connotati semi informali e di variabile interpretazione. Tutto dovrebbe essere scritto nero su bianco con l'avallo dello stato ma ciò in Italia, perlomeno a breve, non ci sarà. Nemmeno lo stato si fida più di tanto della congregazione centrale per la poca trasparenza relativa a certe dinamiche interne, e tu mi hai capito. Qui è il segreto, MASSIMA TRASPARENZA. Gesù era cristallino e fintanto che non si imita Cristo i risultati saranno sempre questi. Chi è causa del suo mal pianga se stesso.

    RispondiElimina
  16. riflessivo25/02/14, 12:45

    Faccio una domanda ,i preti come vanno in pensione? voglio dire è la chiesa che li mantiene , lo stato? cioè come funziona la cosa?

    RispondiElimina
  17. I preti percepiscono un regolare stipendio e relative trattenute per la lro pensione. Poi quando vanno in pensione hanno la loro bella pensioncina dell'istituto centrale per il sostentamento del clero, una sorta di INPS per i preti. E' tutto previsto nel concordato. Tale istituto viene finanziato dall'8 per mille. Anche se non è più lo stato italiano a pagare i preti ufficialmente, fiumi di denaro comunque fluiscono attraverso altri canali. Parlaimo di MILIARDI non milioni di euro. E l'omo campa.

    RispondiElimina
  18. E fai bene, 007, perchè è arrivato il tempo delle GRANDi cose dopo quello delle piccole cose. Geova sta preparando il suo popolo, liberandolo di pesi inutili, affinchè sia pronto nella grande tribolazione ad affrontare tempi particolarmente ardui, nei quali solo la semplicità del cristianesimo e in particolare l'AMORE vero e genuino tra fratelli permetterà di attraversare indenni tale prova. un popolo leggero e semplificato che si allontani sempre più dai fronzoli burocratici attuali e più vicino allo spirito del primo cristianesimo. ORA, anche noi dobbiamo fare la nostra parte che è quella di APPOGGIARE tali riforme e semplificazioni. Questa è la prova che il CD si è accorto di certe derive e sta ponendo rimedio. Ora sono ritornati in 7, con la morte di Pierce, vedremo chi saranno i prossimi membri che ne entreranno a far parte. PREGHIAMO tutti Geova che guidi la scelta verso altri riformatori, e con un CD a maggioranza riformatrice, la trasformazione sarà più sicura.

    RispondiElimina
  19. E' ufficiale. DO aboliti dal 1/9/2014. Lettera appena letta.
    Amen

    ora aspetto quella dei CO.

    Amen e Amen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hehehehe, pure i CO???

      Elimina
    2. GRAZIE O.O. per informare la famiglia della fede nell'internet

      Elimina
    3. francesco n.01/05/14, 17:51

      Amen anche da parte mia

      Elimina
    4. francesco n.01/05/14, 17:55

      Non ho molto tempo per seguire il blog, avevo già commentato in passato, ma il tempo è tiranno. Buon proseguimento fratelli , tenete duro che il bello deve ancora venire. Non vi anticipo nulla , ma siamo solo all'inizio dell'opera .Nuova sede mondiale, nuove procedure organizzative , e una stretta sulle nomine.
      Un forte abbraccio cristiano

      Elimina
    5. umile servitore01/05/14, 18:39

      lettera ricevuta oggi.
      si invitano le congregazioni a non detenere locali che non siano sale per tenere le adunanze, e a non concedere a enti come compagnie di telefonia di installare ponti radio sulle proprie strutture per evitare controlli fiscali.
      alloggi disponibili solo per sorveglianti o pionieri speciali.
      tutte le ville e poderi delle filiale allora?
      sale assemblee con tanto di allogi?
      non sono soggetti anche queste strutture a controlli fiscali?
      vedremo!
      a dimenticavo la lettera dice testualmente:
      Le congregazioni dovrebbero
      concentrarsi sul compito di predicare, invece che convogliare le loro energie su questioni simili
      (2 Tim. 4:2).

      buon servizio a tutti.

      Elimina
    6. umile servitore01/05/14, 19:18

      che si stiano preparando a vendere anche tali strutture?
      se vale per le associazioni locali non vale anche per la Congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova?

      Elimina
  20. Si, infatti, ORA possiamo Gioire e ringraziare Geova perchè questo è solo l'inizio.
    La virile persona, Geova degli eserciti, guida il popolo nel deserto e soddisfa le nostre necessità. La vera sfida è continuare a confidare in LUi, senza fare azioni inconsulte ma solo il nostro dovere.

    RispondiElimina
  21. Oggi avevo proprio bisogno di una splendida notizia!!!!!
    E qual'e? Non esultò solo x la notizia in se ma ciò che rappresenta!!!!
    Trova ode e vede le sofferenze dei suoi umili servitori e agisce x loro!!!
    E i matti brutti e cattivi visionari distorti non siamo noi!!!
    Ci voglio bene!!!!

    RispondiElimina
  22. E ' da una settimana che ho scoperto questo blog, ed ho letto le varie riforme proposte. Quando ieri sera all'adunanza è stata letta la lettera dell'abolizione dei DO non potevo quasi crederci! Molto bene!
    S.S

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuto S.S.
      Le 10 riforme + 1 sono state scritte a Febbraio 2013.
      Verso il mese di Aprile -Maggio fu scritto un altro post poi ripubblicato a Novembre 2013 .
      Il tema era : LE 4 RIFORME a COSTO ZERO da leggere .
      Per consultare i vecchi post esiste l'archivio,in basso a destra del vostro schermo,contiene tutti i post da quando è partito il blog nel Dicembre 2012.
      Grazie

      Elimina
    2. ...se cambiano l'intendimento dei 144000...si giocano la faccia...ci hanno sempre criticato per come interpretano tale versetto...non credo proprio che oseranno tanto...portandolo a simbolico vorrebbe dire aprire la strada a dei radicali mutamenti dottrinali...inoltre verrebbe da pensare che tale cambiamento verrebbe fatto per dare una spiegazione ''logica'' al crescente aumento degli unti...spero proprio che non accada...per le riviste possono fare quello che vogliono...la cosa personalmente non mi tocca...

      Dario

      Elimina
    3. Non è una questione di "osare", personalmente ho sempre apprezzato la disponibilità dello 'schiavo fedele e discreto' (SFD) di modificare il proprio intendimento della verità. Non trovo al momento la pubblicazione che qualche anno fa diceva in sostanza che "lo SFD è più preoccupato a comprendere il corretto intendimento delle verità scritturali che alle critiche che gli sono rivolte da quelli di fuori quando qualcosa viene modificato", è questo il giusto atteggiamento ed il vero spirito cristiano!

      Poi personalmente negli ultimi anni ho cominciato a pensare che forse un errore fino ad oggi è stato quello di ritenere i 144.000 "le primizie" nel senso cronologico del termine. Cerco di spiegarmi: ammesso e non concesso che tutti i cristiani del 1° secolo fossero unti, e che lo fossero anche tutti i vari cristiani simili al grano sparsi nei secoli della "notte", non direi la stessa cosa dai giorni di Russell in poi. Nel 1935 viene identificata la "grande folla": questa cosa ci è stata presentata come se da allora in poi la chiamata celeste fosse terminata, ma sappiamo bene che non è così! Lo deduciamo da molte cose, non mi sembra un'eresia. Allora, è possibile che gli entusiastici Studenti Biblici degli anni 1879-1935 non fossero tutti unti? è plausibile che - visto e considerato il loro retaggio religioso - fossero affetti da un po' di sincero fanatismo e non avessero le idee chiare sulla loro chiamata? io penso di si, e la cosa non mi scandalizza di certo. Se leggiamo gli scritti di Russell dell'epoca anche la grande folla era destinata a servire in cielo, in una posizione diversa da quella degli unti...

      Quindi è possibile che il numero di 144.000 sia letterale ma che si sia stati un po' troppo frettolosi nel risolvere con addizioni e sottrazioni il numero del rimanente considerando l'unzione in ordine cronologico; probabilmente il senso di "primizie" va ricercato in qualcos'altro, e in questa logica personalmente non mi stupirei se anche fra i cristiani del 1° secolo ci fossero alcuni che saranno risuscitati qui sulla Terra.

      .:mko:.

      Elimina
    4. è una mia idea , prendetela come tale , ma credo che
      a breve si Ri-Ri-Ri-Ri-revisionera' il concetto di
      "questa generazione" e dei 144.000 .
      Quando la realtà dei fatti , non coincide con ciò che
      si lascia intendere , si deve per forza di cose ,
      RIVEDERE .
      Se guardate i totali sull' annuario , i partecipanti
      alla commemorazione hanno superato i 13.000
      Questa è una realtà ed un dato di FATTO !!!
      Caro C.D. che sta succedendo ???

      Elimina
  23. E’ vero che certi risvolti dottrinali potrebbero all’apparenza sembrare “sfumature” ma se ci riflettete bene in realtà NON LO SONO. Dopo che l’apostolo Giovanni ebbe udito in visione di questo gruppo di 144.000 persone, gli fu mostrato un altro gruppo. Giovanni descrive questo secondo gruppo come “una grande folla, che nessun uomo poteva numerare, di ogni nazione e tribù e popolo e lingua”. Questa grande folla è costituita da coloro i quali sopravvivranno alla veniente “grande tribolazione” che distruggerà l’attuale mondo malvagio. — Rivelazione 7:9, 14. Mentre il gruppo di 144.000 andrà in cielo CON UNO SCOPO, che non è quello di suonare l’arpa come dipingono nella cristianità, ma a GOVERNARE, GIUDICARE E FUNGERE DA SACERDOTI. Quindi, coloro che avrebbero assunto tali fondamentali incarichi avrebbero avuto una vagliatura particolare perché sarebbero stati rivestiti di una caratteristica che ad oggi hanno solo DUE essere, cioè Geova e Gesù, L’IMMORTALITA’. Pertanto, non sarebbe stato possibile che questo numero fosse INDEFINITO. Il popolo conosce il numero di chi li governa. Mentre la grande folla non ha alcuna definizione nel numero. Ci sarebbero molti altri motivi per credere che il numero 144.000 sia letterale ma per questo vi rimando alla W 2004 1/9 pagg. 30,31. Inoltre nel primo secolo quasi TUTTI appartenevano a questa classe di unti in quanto la maggioranza ricevette lo spirito nella forma riservata per quell’epoca e Paolo e altri si rivolgono a tutti loro con i termini riservati a coloro che hanno questa speranza ma anche qui si tratta di una questione PRIVATA tra loro e Geova. La vera ricompensa l’avranno solo dopo la morte terreno per cui OGGI alcuni che pensano di avere la chiamata potrebbe avere una brutta sorpresa.Avere una chiara percezione anche di questi particolari, CONFERMANO la nostra FEDE nella verità e ci rendono sicuri che Geova ha mostrato il suo sacro segreto SOLO al suo VERO popolo. Quindi, mica tanto sfumature. Mentre invece per la generazione sono convinto anch’io che verrà rivisto l’aspetto attuale anche se non si discosta molto dal precedente. Cari Fratelli, vi invito a non credere a qualsiasi bufala che si sente in giro o si legge nella rete. Sappiate che non è prevista alcuna REVISIONE dell’indendimento sui 144.000. Vero, invece è la notizia che il numero del corpo direttivo dovrebbe aumentare e speriamo nel senso auspicato nel blog, cioè con la rappresentanza di tutti i continenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sui 144.000 penso anch'io che difficilmente "l'intendimento" cambierà, anche se l'aspetto temporale delle "primizie" non deve ingannarci: Geova ha fatto di un solo uomo ogni nazione e quindi molto probabilmente gli unti non saranno solo ebrei, anglosassoni e poco altro, ma piuttosto da ogni nazione. Che dire dei fratelli cinesi, indiani, arabi, africani?
      Sulla questione generazione mi ripeto: l'attuale "intendimento" non sta in piedi, semplice! A mio avviso la spiegazione che il termine "generazione" andava a inquadrare gli unti nel loro complesso e quindi nell'intero arco di circa 2000 anni era la più semplice e la migliore.
      Ma perché troppo spesso "l'intendimento" è sbagliato? semplicemente perché si vuole legare la spiegazione alla contingenza di dire che la fine è vicina: ci risiamo! Come afferma un proverbio mondano: "La gatta frettolosa partorì i gattini ciechi!" Ricordiamoci "chi avrà perseverato sino alla fine sarà salvato" e ancora "Geova non è lento... ma è paziente..."
      Che dire di noi? Vogliamo assomigliare a Geova o vogliamo tutto e subito? - Un caro saluto a tutti. Lucio

      Elimina
    2. Ciao Lucio, sei lo stesso con cui ci siamo incrociati nell'altro thread?
      http://proclamatoreconsapevole.blogspot.ro/2013/12/dai-proclamatori-del-regno-riflessioni.html
      Noto che siamo in sintonia su questo argomento!

      Elimina
    3. Sì, sono lo stesso, infatti allora scrissi:
      Concordo con te... a mio avviso "questa generazione" indica gli unti ovvero finché ci sono gli unti siamo nella loro generazione. Altre spiegazioni tipo "elastico" sono delle vere e proprie forzature. Da notare che la generazione di Gesù vide le cose predette e non dovette aspettare poi molto, ma solo 37 anni.
      Quello che fa specie è che non si sa cosa dire e allora vai con la congettura... non proprio scritturale (vedi Proverbi 10:19)
      Alla prossima, Lucio

      Elimina
  24. L'intendimento dei 144.000 che cambi o no non dovrebbe avere un'influenza sulla vita reale. Si tratta di cose celesti che andranno come andranno e noi comunque dobbiamo fare ugualmente quello che dobbiamo fare. Ad ogni modo per com'è messa attualmente non sta in piedi..cioè che *tutti* i discepoli dal 33 in poi avessero la speranza celeste e lo spirito santo come unzione in tal senso e che oggi, dopo quasi 2000 anni non si sia completato il numero di 144000 è praticamente insostenibile. Teniamo conto che al momento l'intendimento è che chi viene unto non può più "retrocedere" alla speranza terrena, quindi o muore con la corona di Re o va nella geenna...ecco. Tutta questa versione è semplicemente insostenibile. Propendo per considerare che fin dal 33 non tutti i discepoli avessero la "chiamata celeste" o, almeno, che per i "chiamati" che non superavano la speciale "vagliatura" (Lc 22:31) rimanesse comunque la speranza della risurrezione sulla terra in armonia con (Matteo 22:14) “Poiché molti sono invitati, ma pochi eletti”.


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le scritture greco cristiane furono scritte da unti pet gli unti Tutti i passi ci fanno comprendere questo, inoltre tutti i primi cristiani ptendevano gli emblemi. Se veramente già c' erano due classi con due speranze diverse allora dovremo concludere che pure noi dovremmo prendere gli emblemi, non trovi

      Elimina
    2. Infatti non vedo cosa lo debba impedire, chi ha la speranza celeste li potrebbe prendere col significato di riscatto dal peccato + "patto per un regno", gli altri col significato di riscatto dal peccato e basta, in armonia con Gv 6:48-58. Comunque nel NT si parla anche di "nuova terra" e di chi "erediterà la terra", scritture a disposizione anche dei primi cristiani.

      Elimina
    3. Non sono un grande esperto dell'argomento: altri possono sicuramente essere più precisi di me, ma penso che rivedere la "dottrina" dei 144.000 metterebbe in discussione troppe cose.
      Si è sempre detto che i 144.000 sono un numero preciso ed in "antitesi" con la grande folla che è un numero indefinito, coloro che "possederanno la terra" proposito originale di Dio per il genere umano. I 144.000 devono governare col Cristo per i mille anni come "re e sacerdoti" e costituiscono la sposa di Cristo. Se devono governare significa che sono una minoranza, ma hanno una caratteristica peculiare: “Comunque, voi siete quelli che avete perseverato con me nelle mie prove" - Luca 22:28
      Gli unti sono delle persone che hanno una provata qualità della fede e che hanno perseverato nelle prove e negli anni, inoltre probabilmente devono rispondere nel loro insieme anche ad un altro requisito:
      "Questi furono comprati di fra il genere umano come primizie a Dio e all’Agnello" - Rivelazione 14:4
      Questo ultimo passo sembra indicare che non sono solo di una determinata etnia, ma piuttosto che vengano almeno parzialmente da ogni nazione: volere i 144.000 come suggellati tutti entro il 1935 significa praticamente avere solo ebrei, romani, greci antichi e anglosassoni, ora questo stride con Atti 10:34,35.
      Ritengo che la maggioranza dei 144.000 sia stata suggellata fin verso il 1935, ma che Geova abbia comunque lasciato una certa quota per i decenni successivi, così che altri gruppi etnici possano aggiungersi a questo numero che deve governare nei cieli: del resto non si è sempre detto che per capire una donna serve un'altra donna? e che dire dei cinesi o degli indiani? non vanno certo bene i romani del primo secolo!
      Chi ha operato nel campo straniero può sicuramente essere d'accordo con me che non è facile capire usi e costumi di altri popoli: certe cose sono offensive per un thailandese o per un arabo, mentre non lo sono per noi: ora è bene che ci sia una internazionalizzazione.
      In questo stesso blog vi sono molti che conoscono bene due o tre lingue e questo "apre" di molto la mente!
      Con simpatia - Lucio

      Elimina
    4. Ciao Lucio , devo confessarti che quando iniziai a
      leggere i tuoi commenti , non mi convincevano tanto ,
      poi scambiammo qualche battuta , reagisti bene
      facendo fuoriuscire la parte migliore di te .
      Con il tempo mi sono ricreduto , sei un attento
      studioso , e fai delle considerazioni profonde .
      Ti dirò : non sei tanto "inesperto" come ci dici .
      Sei un " dottore" che si veste da portantino.
      ;-) :-) :-))))

      Elimina
    5. ...cosa rispose Gesu ai sadducei?...i risuscitati saranno come angeli ''nei cieli''...Marco 12:25...
      ...il fatto che Gesu riferendosi ai cieli parli al plurale...potrebbe voler dire che ci sono molti livelli...con ruoli preminenti e altri marginali...potrebbe...
      ...a me personalmente piace molto l'approccio che c'era ai tempi di Russell...i 144000 da una parte a fare il brutto e cattivo tempo...e gli altri...con un ruolo di subalterni...a eseguire gli ordini...ma tutti in cielo...
      ...spero di non offendere nessuno...ciao a tutti...

      Dario

      Elimina
    6. zeroassoluto02/05/14, 18:44

      Lucio sono concorde con il tuo commento, purtroppo questo è un argomento che porta a fare varie valutazioni, sono certo che a suo tempo Cristo chiarirà le cose, per chi è della grande folla apprezziamo la meravigliosa speranza che abbiamo di un veniente paradiso.

      Elimina
    7. Nella mia circoscrizione ,da alcuni anni ci sono nuovi unti fratelli e sorelle che partecipano agli emblemi ma sono nuovissimi e partecipano da pochi anni. Per noi è una cosa nuova. Non sappiamo che dire !?
      N.C.

      Elimina
  25. Stiamo andando un po' fuori tema... ^__^

    RispondiElimina
  26. la pensione del Ministri di culto Testimone di Geova!
    http://www.inps.it/docallegati/mig/Doc/Pubblicazioni/MedicinaLegale/AnnoXVI/Unico_2003.pdf
    pagina 57 troviamo : Confessioni e numero di iscritti al fondo speciale di previdenza e assistenza per i ministri di culto.
    testimoni di geova sono 245

    RispondiElimina
    Risposte
    1. interessante. i ministri di culto, secondo il documento dell'intesa, sono:
      - anziani
      - servitori di ministero
      - pionieri
      Interessante anche alcune osservazioni del documento:

      " Con riferimento alla confessione di appartenenza, si rileva che i richiedenti
      la pensione di invalidità rappresentano lo 0,13% degli iscritti del clero
      secolare, il 2,44% degli iscritti fra i Testimoni di Geova, lo 0,41% degli
      iscritti di tutte le altre confessioni (Grafico 1).
      L'evidente maggior frequenza delle domande di invalidità da parte dei Testimoni
      di Geova potrebbe essere determinata dal fatto che essi provengono spesso da altre attività lavorative che comportano un certo grado di impegno fisico
      e di usura (operaio meccanico, operaio idraulico, addetto all’edilizia, etc.). " -- pag 58,59

      R

      Elimina
  27. Questa è l'unica riforma approvata dal corpo direttivo la numero 3 . Sicuramente sarà stato un caso, non credo che abbiano fatto la modifica dopo aver letto il blog. Comunque ben fatto ! Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il maniscalco di Bologna15/04/18, 17:33

      :-)))

      Elimina

Per contattare gli amministratori chiedi nella sezione commenti.
Vi preghiamo di commentare il più garbatamente vi è possibile,
non sono tollerati messaggi contenenti insulti ,di nessun genere .
Ogni espressione negativa è indirizzata alla parte malata dell'organizzazione e non a tutti i testimoni di Geova.
siete pregati di firmarvi con un nick grazie.

Un abbraccio