Nota informativa

Informativa sulla privacy : Questo blog utilizza i cookies per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per negare il consenso e maggiori informazioni sull'uso dei cookies di terze parti consulta questa pagina : https://proclamatoreconsapevole.blogspot.it/2015/05/politica-dei-cookie-di-questo-sito-in.html

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»





HOME PAGE

Pensiero dell'anno

Mamma!
Nella vita a volte è necessario saper lottare, non solo senza paura, ma anche senza speranza.
Sandro Pertini

Translate

29/04/17

Lettere di presentazione quando ci si sposta di congregazione.


Cari consapevoli
Avrei bisogno di sapere qualcosa in merito a delle domande che un fratello di fede mi ha posto e che al quale non ho saputo dare
risposta, ne mi va di chiedere ad anziani della mia zona poichè
sono certo le loro risposte se mai ci fossero sarebbero vaghe.


Mi diceva questo fratello che gli è stato detto che vi sono degli
Archivi dove sono riposte le varie lettere di presentazione o
schedature che identificano il profilo di ognuno di noi sia in bene
che sopratutto in negativo, se c'è qualche nominato fra voi vi risulta una cosa del genere?


Un altra cosa che mi chiedeva questo fratello è che tempo addietro
cambiando congregazione ha chiesto in buona fede se poteva avere copia della lettera di presentazione che avrebbero mandato alla
nuova congregazione, alchè il fratello si è sentito rispondere
che il protocollo non prevede che i fratelli debbano avere copia
di tale lettera, ovviamente il proclamatore in questione c'è rimasto
male poichè essendo italiano pensava di vivere in una comunità che
rispettasse la trasparenza specie quando si scrivono giudizi sul conto degli altri.


Potete darmi qualche delucidazione in merito? ringraziandovi
anticipatamente vi esprimo sinceri saluti e stima.



resiliente

_____________________________

104 commenti:

  1. Quello che ha detto il fratello corrisponde alla prassi. Le lettere di presentazione che riguardano i nominati dovrebbero essere tenute indefinitamente, mentre per gli altri proclamatori possono essere distrutte dopo l'esame da parte del C. A. Non è previsto che il fratello/la famiglia che si trasferisce abbia copia della lettera di presentazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esiste un archivio riguardante i proclamatori,ma contenente solo le cartoline del proclamatore ( dove è indicato il tuo servizio mensile ). Le lettere di presentazione, una volta lette dal corpo degli anziani, non devono essere conservate. Le lettere di presentazione, di norma non vengono fatte leggere al diretto interessato ( infatti spesso si scrivono osservazioni che potrebbero essere impugnate ), ma non c'è scritto da nessuna parte che non devono essere lette prima di spedirle alla nuova congregazione. Quindi, puoi benissimo chiedere di leggere la tua lettera di presentazione e non possono negartelo, anche perchè per lealtà, quello che gli anziani scrivono, dovrebbero avertelo almeno detto a voce. Fin quando ero anziano io era cosi, se ora è cambiato qualcosa altri risponderanno.

      Elimina
    2. X Lucio, scusa, ma sei sicuro che chi si trasferisce, non debba avere copia della lettera.
      Io ho saputo dopo molti anni, da un anziano di un'altra congreg. che quando mi trasferii avrebbero dovuto darmi copia della lettera , mi sembra di ricordare ma non ne sono sicuro di aver trovato conferma anche nel Ks10 che ormai si trova da tutte le parti.

      Elimina
    3. X-men,come ti hanno spiegato bene Lucio e Fiducioso,non esiste il fatto di avere
      copia della lettera di presentazione alla nuova congregazione,esiste solo la lealtà del
      vecchio corpo devli anziani di dirti in sostanza quello che hanno scritto,ma spesso ti danno una pacca sulla spalla e ti salutano calorosamente,ma poi ti hanno scritto una lettera che fa' di te un appestato,da tenere d'occhio.
      Gli anziani leali non ti accoltellano alle spalle e ti dicono le cose in faccia su quello che non va del tuo comportamento,e devono averti aiutato al riguardo,invece di passare la patata bollente alla nuova congregazione............


      MalcomX

      Elimina
    4. Pur servendo come anziano e pur avendo cambiato più di una congregazione, non ho mai letto la mia lettera di trasferimento. Non mi risulta vada data in copia o condivisa nel contenuto. Questa la prassi. Se poi qualcuno l'ha condivisa è un'altra storia.

      Elimina
    5. Sono un proclamatori appiedato a 20 ore mensili con tanto di visite e studi tenuti e diverse pubblicazioni distribuite. Quello che posso dirvi é che la burocrazia tende X sua natura ad archiviare tutti i tipi di file anche i più scomodi,vedete il caso Australia con file archiviati di comitati giudiziari in oltre 60 anni!!!!
      Perciò caro Resiliente di al fratello "non te la prendere troppo anche se hanno scritto rapporto negativo sulla tua situazione,come vi ho sempre detto sarà una lotta dura congregazione X congregazione,filiale X filiale e corpi di anziani su corpi di anziani quindi a chi incappa in queste faccende lasciate correre e nella nuova assegnazione avranno modo di vedervi all opera e in pochi mesi o al massimo un anno capiranno se gli anziani vi avevano presentato male e forse c'è l avevano con voi per qualche ragione strana e volevano vendicarsi sulla vostra persona. Dato che la vendetta spetta SOLO a Geova dicono le Scritture, hanno già perso in partenza perché mossi dalla carne e non dallo spirito di amore. Arrabbiatevi sul momento ma poi superate la questione e non pensateci più di tanto, tenete presente che per gli anziani ogni pecora che sfugge al loro controllo è un pericolo alla loro autorità. Quindi reagiscono da bambini o da dittatori spesso,se invece sono persone spirituali vi incoraggeranno sono alla fine è scriveranno cose positive su di voi senza nascondere qualche normale problematica che tutti possono avere vista l imperfezione ereditata da Adamo.

      Un abbraccio e rifatevi una vita nella nuova assegnazione come Davide nelle grotte di En Ghedi

      Elimina
    6. resiliente29/04/17, 10:01

      Cari fratelli vi ringrazio per le informazioni datemi
      comunque se posso dire la mia anche se non sono più un nominato,posso garantire che mi sono rimaste intatte tutte le qualità e facoltà mentali oltre che ad una più che sufficiente conoscenza del diritto e della giustizia umana e sopratutto Divina da poter affermare in maniera inconfutabile,che così come è reato dire o compiere azioni
      tendendi a ledere l'onore la dignità e la reputazione di persone se non fatto nei dovuti modi e procedure previste
      Dal diritto del paese di appartenenza.
      In maniera simile cari consapevoli checchè ne pensiate è
      reato oltre che cosa riprovevole e stolta farlo all'interno
      di un popolo che specie in questi giorni sta gridando a gran voce diritti e pari dignità(vedi caso russia)
      quindi carissimo Neemia aggiungi alle riforme anche la trasparenza,il sacrosanto diritto di sapere ciò che si scrive di sè e della propria famiglia,e se ci sono opinioni
      negative devono essere dibattute alla presenza dell'interessato per dare a questi la possibilità di difendersi(pr 18:17)
      poichè Gesù disse in Matteo 5:20 che la ns giustizia avrebbe dovuto abbondare più di quella di scribi,farisei
      e per estensione di quella delle nazioni.
      concludo cari consapevoli con RO 2:1"Perciò sei inescusabile o uomo chiunque tu sia se giudichi;poichè nella cosa in cui giudichi un altro condanni te stesso
      in quanto tu che giudichi,pratichi le stesse cose.
      Affettuosi Saluti a tutti i Consapevoli Resilienti

      Elimina
    7. X Lucio, Malcom e Resiliente
      Ho trovato quel che dice il KS ed il modo operandi, ma che non viene messo in pratica,
      A Te Lucio che dici non ti risulta che vada data in copia o nel contenuto ,è vero solo in parte, metto quel che dice il KS

      "Se non lo raccomandano, due o più anziani si in-
      contreranno con lui prima del trasferimento e gli spiegheranno chiaramente il perchè della decisione del
      corpo. La lettera di presentazione dovrà illustrare con chiarezza le riserve degli anziani e i consigli che hanno dato al fratello." Penso sia chiaro che i consigli che ti danno siano lo stesso del contenuto della lettera fatta al nuovo corpo degli anziani.
      In effetti la lettera non dice che devono dartela, ma è come se te la dassero.
      A me non hanno dato ne detto niente, dello scherzetto me ne sono accorto una volta nella nuova cong. sempre alla faccia dell'amore cristiano e della trasparenza
      Evvivaaaaaaa.

      Elimina
    8. La lettera di presentazione non va data in copia. Poi è stato detto e ripetuto che per LEALTÀ se è negativa va spiegato il perché una determinata persona non viene raccomandata. Purtroppo come direbbe il buon Totò in giro ci sono molti CAPORALI!

      Elimina
    9. X Malcom e Lucio, non ho detto che è così, ho detto che un anziano CCa, di vecchia data, così mi disse quando gli esposi il mio problema, non ho detto che fosse nel giusto modo di agire, ma ricordo che la cosà mi mise un pò di malumore per come ero stato "bistrattato",
      Per il Ks provo a vedere in realtà cosa avevo letto al riguardo, siccome ho imparato a conoscervi almeno sullo scritto, ho completa fiducia in quel che mi dite.
      Grazie.

      Elimina
    10. Carissimo Resiliente facci sapere come é andata al fratello omettendo i dettagli. Geova possa proteggerlo dai cavalieri della fede e farlo scampare dai volenterosi carnefici del burocratismo feroce

      Elimina
  2. Le lettere di presentazioni non sono altro che un mercimonio calunnioso e diffamatorio, pendenti sulle spalle del povero ed ignaro proclamstore.!

    RispondiElimina
  3. il tulipano azzurro01/05/17, 09:32

    Una cosa si può distinguere, lo schiavo sostiene la lealtà con le indicazioni riportate nel KS. Altra cosa e il comportamento assunto da degli anziani così come riferite. Per cui se gli anziani hanno fatto tutto il possibile x aiutare a progredire e il fratello e stato ricettivo, una lettera deve essere un fatto positivo per continuare ad aiutare il nuovo fratello. Tuttavia cosa accadrebbe se il fratello non fosse ricettivo e poco malleabile e litigioso?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. #SONODINUOVOIO02/05/17, 12:08

      Ovviamente va segnalata anche qualunque situazione negativa, ma con l'obiettivo di aiutare, non di mettere all'indice. E comqunue le lettere di presentazione non vanno conservate all'infinito. Alla visita del SC vengono eliminate. Caso a se quelel relative a casi di pedofilia (effettiva o presunta) che vanno conservate sempre ed accompagnano il proclamatore ovunque vada.

      Elimina
    2. @#sonodinuovoio quindi alla luce di ciò che dici,visto che
      L'anziano in questione ha fatto l'esatto contrario di ciò che dici:
      1°non è stato conciliante con il fratello che ha annunciato
      di andare via poichè scoraggiato e senza incarichi da più di
      1 anno
      2°Alla richiesta del fratello sul perchè di un simile trattamento discriminatorio e punitivo il "pastore" in questione,anzichè motivare la bontà del modus operandi
      del CdA ha sprezzantemente definito il fratello possessore
      di cattivo spirito quindi non meritevole di incarichi e privilegi.
      3°Alla richiesta del fratello di indicare 1 solo episodio
      che lo giustificasse a definirlo in maniera così negativa
      e diffamatoria,l'"anziano pastore"non avendo di che argomentare pur di uscire dall'angolo dice"ci sono lettere
      di corpi di anziani che parlano male di te"..
      Allora ti chiedo #sonodinuovoio come si dovrebbe procedere
      dinanzi ad un trattamento simile? È giusto per te che per chi detiene un potere che dovrebbe servire solo per prendere la direttiva e non certo per mobbizzare ed intimidire chi non ha possibilità ne santi in paradiso
      per difendersi,avendo la sola colpa di avere una gran fede
      e voler rimanere un adoratore dell'IĎDIO ALTISSIMO
      Nonostante la "Persecuzione Fraterna"
      Attendo risposta.

      Elimina
    3. #SONODINUOVOIO03/05/17, 17:02

      Coinvolgi il viaggiante. Posso assicurarti che funziona. Basta avere il giusto spirito.

      Elimina
    4. Ci vorrebbero direttive ad hoc per questi casi. Stabilire per direttiva una sorta di vademecum per proteggere i proclamatori leali da abusi di potere da parte di nominati carnali

      Elimina
    5. Una potrebbe essere così formulata nel libro Organizzati : " Ogni proclamatore che ne fa richiesta ha diritto a spostarsi di congregazione sia se il motivo è di natura spirituale sia per altre motivazioni. Gli anziani incoraggeranno i proclamatori che desiderano spostarsi leggendo loro passi scritturali incoraggianti e ponendo l'attenzione sui benefici del continuare a servire Geova. Gli anziani si asterrano dal giudicare i fratelli e i loro motivi sapendo che il carico di ogni decisione non è loro imputato e che non sono i signori della fede di ogni singolo fratello. Essi faranno una lettera di presentazione positiva ed incoraggiante. Se hanno qualche appunto deve essere detto a voce con tatto e amorevolmente . Lealmente gli anziani consegneranno in copia la lettera di presentazione anche al proclamatore o alla famiglia che intende servire Dio in un altra congregazione."

      Poi si potrebbe spiegare il perché del cambiamento alla fratellanza dicendo : " A motivo di molti casi di abuso di cui il corpo direttivo è venuto a conoscenza tramite la fratellanza si è pensato di stabilire una direttiva per evitare atti di bullismo da parte di alcuni nominati che a motivo di imperfezione o atteggiamento sbagliato verso il proprio incarico e verso il gregge affidato alla loro cura tendono a esagerare o a dettare le proprie regole o modi di fare nel trattare con i fratelli. Certi che queste modifiche aiuteranno tutti anziani compresi a rendersi conto che siamo un popolo unito sotto lo stesso Pastore Eccellente e compagni d'opera per il bene della congregazione affinché l'amore e i vincoli di fratellanza crescano in uno spirito pacifico e positivo. Vostri conservi dalla sede centrale....ecc...ecc.."
      Che bello dare uno STOP senza creare eccessivo disagio

      Elimina
    6. Carissimo 007 il giorno in cui proposte come le tue verranno applicate,sarà l'alba di un nuovo giorno in cui
      I giusti risplenderanno come il sole a 1/2 giorno e voi cari amministratori del blog sarete felicemente costretti
      a chiudere per mancanza di "Consapevoli".��

      Elimina
    7. Caro resiliente,la vedo dura,hai voglia quanto andrà avanti questo blog e quanto dovrà Mission lavorare al riguardo.
      Non per essere pessimista,ma felicissimo di essere smentito,chi vivrà vedrà.....


      MalcomX

      Elimina
  4. #SONODINUOVOIO02/05/17, 12:07

    La lettera serve a permettere all nuovo corpo degli anziani di conoscere bene come permettere al trasferito di continuare a crescere spiritualmente ed anche a mettere in evidenza degli aspetti su cui ha bisogno di maggiore cura. Altro che "mercimonio calunnioso e diffamatorio"!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @sonodinuovoio
      ..si, sulla carta..
      Come molte "procedure" burocratiche.
      Nella realtà funziona come tutti sappiamo. E siccome, come è stato giustamente osservato, lo scopo dei pastori è di fare tutto il possibile per proteggere ed aiutare la singola pecora, se così fosse, nulla di ciò che è in essa contenuto avrebbe motivo per essere chiuso, sigillato e celato al diretto interessato. Anzi...
      Se invece così non avviene, nella stragrande maggioranza dei casi, qualcosa non mi torna...

      Elimina
    2. #SONODINUOVOIO03/05/17, 17:02

      Per abitudine, ci preoccupiamo subito di visitare chi si è trasferito e ragionare con loro su ciò di cui siamo venuti a conoscenza (di buono e anche di meno buono). Poi mettiamo un punto, e andiamo avanti.
      Per citare un punto di una recente adunanza ANZIANI/VIAGGIANTE "Oggi servono Pastori e non Inflessibili Anziani".

      Elimina
    3. @sonodinuovoio
      "Per citare un punto di una recente adunanza ANZIANI/VIAGGIANTE "Oggi servono Pastori e non Inflessibili Anziani".
      L'ho sentita anch'io. E ci sarà una ragione se viene ripetuta così enfaticamente ai diretti interessati, non credi?
      Benvenuto tra noi.
      E'lo scopo di questo blog: tornare ad avere a che fare con veri pastori, non con burocrati.

      Elimina
    4. Pastor silente05/05/17, 08:39

      @sonodinuovoio
      Già, l'ho sentita anch'io ... ma non c'è miglior sordo di chi non vuol sentire!
      Ed hai voglia tu a fare la bottiglia trasparente di vetro tra damigiane oscure e di acciaio.

      Elimina
    5. @Voice
      @Pastor silente
      Il fatto che il concetto venga ribadito cosa significa secondo voi? Che il CD non è assente, ma dà chiari avvertimenti prima di agire. Comportiamoci da pastori. Meditate gente, meditate!
      #SONODINUOVOIO

      Elimina
  5. "...quindi carissimo Neemia aggiungi alle riforme anche la trasparenza,il sacrosanto diritto di sapere ciò che si scrive di sè e della propria famiglia,e se ci sono opinioni
    negative devono essere dibattute alla presenza dell'interessato per dare a questi la possibilità di difendersi(pr 18:17)"
    Condivido.
    100%
    Ma lo immaginate Gesù che, per impartire disciplina, chiude bigliettini in busta chiusa negandone la visione del contenuto giusto al diretto interessato, cioè ...colui che ne avrebbe più bisogno...? Assurdo!
    Che mi risulti la trasmissione dei dati attraverso i "pizzini" non fa parte del Cristianesimo alle origini ma trova riscontro in gruppi di altro ...genere....

    RispondiElimina
  6. Sono stupito per quanto leggo, sembra che si voglia trovare da ridire comunque e a prescindere, .... addirittura i pizzini ...
    1. Il corpo direttivo fornisce istruzioni leali a trasparenti.
    2. Ci sono alcuni anziani che violano " lo spirito della disposizione: SI!
    3. Ci sono anziani (molti) che si comportano correttamente: SI
    4. Se tutti si comportano lealmente questo modo di comunicare informazioni e utile? SI

    La mia domanda a voi è: non si potrebbero essere più obbiettivi senza polemica perpetua?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gesù disse "siete tutti fratelli". La lettera di trasferimento in se stessa non è sbagliata, ma il fatto che non venga data in copia al fratello può esporre ad abusi.
      Io sono dell'idea che sia il sistema, burocratico - umano, ad essere in se stesso sbagliato. Privilegi, nomine, scuole esclusive, oratore A, B, C ... non aiutano la modestia, ma l'orgoglio. Quindi perché non ritornare alla semplicità evangelica?

      Elimina
    2. Caro anonimo, sono troppo educato per risponderti adeguatamente, vai a farti tirare i fili, vai.

      Elimina
    3. Caro anonimo del 6 maggio ore 13.04........
      1) il corpo direttivo non fornisce spiegazioni trasparenti (esempio caso pedofilia -compravendita di sale alla falsa religione)
      2) una buona parte degli anziani non conoscono la differenza fra cibo solido e latte...chi ne sa di più di loro viene guardato con sospetto.
      3) ci sono anziani che sono davvero leali? Si ma pochi...sono leali al organizzazione ma menefreghismo puro verso le pecore che soffrono
      4) se tutti fossero leali non saremmo qui a parlare con un nome inventato
      Se sei un cavaliere....studia di più e occupati DAVVERO delle pecore che Geova ti ha affidato...se sei un fratello o una sorella fortifica la tua fede perché nei prossimi mesi prenderai un pugno allo stomaco talmente forte da non poterti più alzare se non Amerai Davvero Geova con tutto il tuo cuore mente anima.

      Elimina
    4. Caro anonimo delle 13:04 Abbiamo sempre sostenuto che non siamo una setta,ne una società segreta?Si abbiamo sempre
      detto che noi riflettiamo l'Amore la trasparenza,la legalità,la ragionevelezza,che sono valori assoluti contenuti nella parola dell'Iddio vivente?SI
      Allora caro anonimo devi anche sapere e devi fartene una ragione senza sè e senza ma che è reato tenere negli archivi giudizi negativi di persone che anche se fratelli
      non hanno subito nessun processo per essere etichettati
      "cattivi fratelli"come l'anziano in questione ha definito
      il proclamatore senza degnarsi di dare una spiegazione
      plausibile ma nascondendosi dietro un codardo plurale
      maiestatis"ci sono lettere di corpi di anziani che parlano
      male di te"se ci permetti anonimo un simile modus operandi
      non solo mi indigna ma mi inquieta è siamo ben oltre
      i limiti legislativi in materia di diritto di sapere ciò che gli altri scrivono e conservano di noi.
      Fatti una ricerca se non credi a quello che dico.
      Non basta dire che questi anziani violano lo spirito
      della disposizione,questi elementi sono soggetti estremisti
      "schegge"impazzite dell'organizzazione che con il loro comportamento fanatico dentro e fuori l'Ekklesìa buttano
      biasimo sul nome di Geova e di conseguenza la gente ci detesta perchè ci vede come dei fanatici questi tipi di
      fratelli vanno rimossi dai loro incarichi e messi in condizione di non nuocere.

      Elimina
    5. Concordo con Lucio. Tutto questo sistema burocratico non aiuta. Anzi lo scoraggia. È anche vero che un'organizzazione deve essere organizzata. Pertanto dei parametri e paletti ci devono essere. Il problema è se questi paletti (cioè oratore A, B, C...scuola ..ecc...), sono guidati alla luce delle scritture. A me sembra di no. Assolutamente no. Con questo si creano solo uomini carrieristi e uomini altamente :"cavalieri", e oratori di prom'ordine. Pronti alla scalata dalla C alla A. Ma dove lo mettiamo il pastore. Dove lo mettiamo le qualità spirituali. Il frutto dello spirito è più importante delle qualifiche personali. Prima dobbiamo stimolare ad avere qualità spirituali. Prima dobbiamo avere pastori. Non la scalata a chi prima fa parti all'assemblea o chi prima diventa CCA. Perché molti uomini non aspirano più a essere sorveglianti del servizio? Tutti cca vogliono essere. Ma non è vero che il SS è molto più coinvolto nello stare con le pecore. Nel ministero? Ma aime nessuno vuole farlo.

      Elimina
    6. No dimentichiamo che Mosè, fu mandato PRIMA 40 anni nel deserto, a pascere il gregge, e poi fu ritenuto abbastanza mansueto da poter essere idoneo a dirigere un opera importante affidatagli da Dio..
      Quando era all'apice delle proprie umane abilità, Dio ritenne che non fosse pronto per condurre il Suo popolo e fare da canale incaricato.
      Questo la dice lunga su come Dio vede l'uomo, le abilità umane, il prestigio e le carriere e come invece valutò un 'vecchio' e saggio pastore..
      Ne avessimo di veri pastori oggi forse non saremmo qui.

      Elimina
    7. @Pegaso hai proprio traforato il nocciolo della questione
      Ed è proprio perchè non si dà più priorità ai frutti dello
      Spirito,che questi mostri burocratici si stanno piazzando
      gradualmente proprio nei posti dove possono ancor più esercitare il loro "delirio" di onnipotenza nefasta,fino
      al punto da far fuggire i fratelli,da una congregazione
      all'altra,tra l'indifferenza di nominati che pur sapendo
      non rischiano minimamente di mettere in pericolo la propria
      poltrona.
      Tutto questo cari consapevoli succede perchè come ha ben analizzato,Pegaso quello che conta è solamente la carriera,
      l'Oratoria,l'incarico,i privilegi costi quel che costi.
      È Geova?Gesù?La Parola di Dio,i frutti dello spirito
      "il pastore che deve essere una roccia per riparare dal vento,ed un nascondiglio dal temporale" a cui faceva riferimento Israeli?Sarei proprio curioso di sapere da parte di qualche fratello delle alte sfere teocratiche,
      paradossalmente la spiritualità che posto occupa quando
      si nominano e quindi si affidano importanti responsabilità
      a uomini che con il loro modo di operare e di concepire la teocrazia,seminano ingiustizia e vessazione tra l'Ekklesìa
      di Geova,quando può durare un sistema concepito in questo
      modo?È vero che gli Anziani non sono tutti così,e che ci sono Anziani che svolgono il loro incarico in maniera egregia,ma non per questo possiamo ignorare che ci sono
      Anziani che magari quando sono stati nominati lo meritavano
      ma adesso ripeto si sono inorgogliti da non ascoltare nemmeno piu i CO ripeto sono schegge impazzite,bisogna combattere il malcostume dell'abuso di potere,lo dobbiamo
      A tutti quei fratelli che stanno soffrendo nelle congregazioni,ma lo dobbiamo di più al NS Sovrano che è un
      Dio di Amore,di Pace,e di Giustizia,perchè questo genere di
      Fratelli con i loro comportamento buttano biasimo su Geova
      sulla sua organizzazione e danno un immaggine distorta
      Della Verità.

      Elimina
  7. X Anonimo delle 13:04
    Alcuni commenti possono sembrare un po' sopra le righe e mi rendo conto (ci rendiamo conto) che l'effetto, nel leggerli, può non essere molto piacevole (visto che siamo abituati agli spot del "tutto va bene").
    Io stesso, la prima volta che mi sono avvicinato a questo blog, sono rimasto turbato non tanto dagli articoli quanto da certi commenti.
    Detto questo, però, cerchiamo di essere intellettualmente onesti.
    Tu scrivi "non si potrebbero essere più obbiettivi senza polemica perpetua?"... ma intanto se c'è una "polemica perpetua" è evidente che qualcosa che non va.
    E' un po' troppo facile "risolvere" queste cose dicendo che chi si lamenta non è spirituale, non studia abbastanza, non ama abbastanza Geova, non ha un punto di vista equilibrato...
    Forse tutto il contrario.
    Forse "studiando abbastanza" ti rendi conto che c'è un po' di differenza tra la teoria (dei video strappalacrime e dagli articoli Torre di Guardia) e la pratica.
    C'è un po' di differenza tra il "pastore che deve mostrare d'essere una roccia per riparare dal vento, un nascondiglio dal temporale" a quelli a cui siamo abituati veramente.
    E' un po' troppo facile questo politically correct del "volemose bene".
    E' troppo facile citare Cora ed essere additati come ribelli se c'è una lamentela (a prescindere dalla lamentela).
    Forse siamo liberi di parlarne altrove? Lo scambio è davvero incoraggiato? Possiamo dire, senza timore di ripercussioni, che una certa pratica (burocratica o meno), secondo noi, non va bene o è applicata male? Esiste un'adunanza speciale infrasettimale dove ognuno può dire la sua a prescindere dal "grado"?
    Resiliente ha detto giustamente "questi tipi di
    fratelli vanno rimossi dai loro incarichi e messi in condizione di non nuocere" ed io condivido al 100% e anzi rincaro ancora la dose... "Questi fratelli non vanno rimossi ma NON VANNO NOMINATI". Molte nomine (molte) sono state fatte alla carlona e ci siamo ritrovati anziani NON che abbiano perso strada facendo i requisiti (anche questo) ma che non hanno MAI AVUTO i requisiti.
    Siamo liberi di dire una cosa del genere magari portando prove a sostegno di tale affermazione?
    Per carità! Stiamo peccando contro lo schiavo del Signore, siamo mormoratori come Cora, non confidiamo in Geova, siamo "più fuori che dentro"... siamo carnali.
    Sono perfettamente convinto che Geova metterà le cose a posto ma questa frase è diventata anche una scusa per continuare a fare quello che si vuole e non è un caso che qualcuno "riceverà un giudizio più severo".
    Se si è alimentato questo sottobosco è grazie anche all'incapacità di fare autocritica quindi ti suggerirei di aprire gli occhi anche se la realtà può essere dolorosa perché diventare "consapevoli" (non ipercritici) sarebbe un vantaggio per tutti



    RispondiElimina
  8. Anonimo delle 13.04
    Buon giorno a tutti,
    Provo a esprimermi in funzione delle vostre osservazioni:
    Il sistema attuale è il metodo del momento, in altri periodi ne venivano usati altri. Il punto e il motivo, se qualcuno si rende colpevole di gravi azioni che potrebbero ripetersi pensate davvero che si tratti solo di burocrazia. Tutto quello che possa essere inserito in una lettera e facilmente smentibile. E VERO che corpi di anziani scrivono cose ignobili, mi chi ci obbliga a berci qualunque cosa? Chi ci impedisce di chiedere chiarimenti? Perche non prendersi del tempo per constatare come stanno effettivamente le cose è forse non tenere conto delle LETTERE? (Parlo x esperienza)
    Molte cose non ho capito dei mie genitori al momento, ma mi sono sempre fidato. Mai ho pensato che remassero contro la famiglia, anche se talvolta lta si sono sbagliati. Le accuse formulate devono essere dimostrate, comunque non siamo noi giudici, gli addetti ci sono ed io mi fido.
    Cibo solido: si risponde tutti di questa mancanza.
    Se il vasaio muove i fili, sono più che contento. In altre parole la constatazione di fatti inoppugnabili va al di là delle opinioni di ognuno di noi. Tuttavia è necessario ricordare che le nostre sono opinioni, l iddio altissimo non ha mai perso il controllo nel passato nel presente e sopratutto nel futuro della sua organizzazione. Quello che viviamo è il tempo x dimostrare chi siamo senza dissonanze, se possibile. Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La tua è una risposta molto dogmatica. In pratica hai detto: "qualunque considerazione vogliate fare, anche la più logica e innegabile possibile, continuerò a sostenere l'organizzazione perché sicuramente è Dio che sta muovendo i fili". In questo modo si annulla completamente il dialogo e la ragione.

      Elimina
  9. @anonimo
    "Sono stupito per quanto leggo, sembra che si voglia trovare da ridire comunque e a prescindere, .... addirittura i pizzini ... "
    Mi spiace aver turbato qualcuno, forse per il mio paragone, (volutamente esagerato), ma atto a sottolineare il sacro principio della trasparenza e dell'onestà, della verità, che vige nella congregazione cristiana da sempre.
    A differenza di questo mondo del malvagio dove tutto è ombroso, fumoso, velato e misterioso se non volutamente ingannevole.
    Sottoscrivo Israeli, la penso allo stesso modo: il pastore esiste solo quando mostra d'essere "una roccia per riparare dal vento, un nascondiglio dal temporale", il resto è aria fritta. E' mia ferma convinzione. E se il pastore si è davvero mostrato così nei confronti della pecora che ha avuto bisogno delle sue cure, non dovrebbe avere nessuna remora a descrivere (anche) per iscritto la situazione nonché tutte le cure manifestate al proprio fratello e a rendere visibili tali informazioni pure al diretto interessato, anche per una questione di corretta trasparenza.
    Non a nasconderle a lui, in busta chiusa per poterle trasmettere a chi non sa niente...
    Il nostro Padre Celeste, come sappiamo bene, non ci ha nascosto nulla, anzi ci ha rivelato cose nascoste. Per quale ragione dovremmo essere noi a nascondere o a manifestare tale atteggiamento nei confronti delle pecore che non sono degli uomini ma appartengono a Lui? A chi somigliamo, asseverando tali "procedure"? A Dio ed a Suo Figlio... forse....?

    RispondiElimina
  10. Chiedo una vostra opinione o un consiglio: Un mio familiare è stato giustamente disassociato quasi un anno fa, frequenta le adunanze e spero che abbia cambiato la sua condotta. Quando è stato disassociato mi sono stati tolti tutti i piccoli compiti che avevo in congregazione (non sono un nominato), posso solo commentare e pulire la sala del regno. Pur non avendo nessuna colpa mi è stato detto che era meglio così è che con il tempo avrei riavuto i miei piccoli privilegi. Ho continuato a servire Geova lealmente i componenti della mia famiglia a parte il disassociato sono zelanti e fedeli a Geova, ma è passato un anno e io sono messo lì in un angolino....appena appena che mi rivolgono la parola....appena appena che mi fanno fare un commentino...respiro quell'aria di superiorità nei miei confronti ed è umiliante. ...credetemi..non posso dire altri particolari per non correre il rischio di essere identificato...ho pensato di trasferirmi in un'altra congregazione ma con le lettere mi porterei dietro solo calunnie e poi non voglio dargliela vinta ai falsi pastori che mi trattano in questo modo...non mollo resto fermo in piedi e chiedo al mio creatore Geova di proteggere la mia famiglia e me da queste persone che non posso chiamare ne anziani ne pastori....e di dare loro secondo i loro meriti la giusta ricompensa (Matteo 18:32-34).Perdonate il mio sfogo.......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Fratello Ferito,
      la prossima volta che vai all'adunanza, fermati ad osservare...
      guarda la sorella anziana a cui nessuno fa caso, che non fa l'usciere, non distribuisce riviste, non va sul podio, non va a scuole speciali, non ha parti nell'assemblea. Nessuno la guarda più, forse qualche volta lei ricorda che sessanta anni fa qualcuno per strada girava la testa e magare fischiava. Ora entra nella sala del regno, in silenzio, e così ne esce. Arriva prima degli altri, tanto tempo ne ha, un breve saluto da qualcuno... "ciao Giuseppina come va?" e via senza nemmeno ascoltare la risposta.
      Ti prego, individuala e siediti accanto, come per caso. Poi finita l'adunanza chiedigli come va, ma poi ascolta la sua risposta. Fa qualche domanda, breve semplice, e ascoltala, vedrai quante cose ti vorrà dire, forse di più la seconda volta, o la terza. Magari ora che fa un poco più caldo invitala per un gelato. Sì tu e lei soli.
      Non fermarti qui. Osserva ora il bambino monello che nessuno sopporta e avvicinalo. Non è abituato ad avere attenzioni. Con un poco di pazienza magari andrete tu Giuseppina e il monello a mangiare un'altro gelato.
      Credimi alla fine te ne fregherai dell'usciere, della distribuzione delle riviste, perché sarai troppo impegnato con chi ha bisogno di essere amato.
      Forza Ferito, tutto si rimargina.
      Graf

      Elimina
    2. umile srrvitore09/05/17, 08:03

      Ferito, io aggiungerei continua a servire Geova come hai fatto fin ora fallo col sorriso con gioia preoccupati dei bisognosi in congr degli a nziani soli e vedrai che i nominati si roderanno.
      Si chiederanno come mai il frat xx e cosi felice..
      Fallo io lo fatto ne sono stato felice molto un po meno i vaccari che erano sopra di me..

      Elimina
    3. Un altra cosa, caro Ferito..
      Ricorda i visi di quelli che oggi ti trattano con altezzosa superiorità...
      Li vedrai cadere x strada. Tutto torna, ...col tempo, se non c'è sostanza.
      Parlo per esperienza...

      Elimina
    4. una qualunque09/05/17, 09:23

      In pratica come una sorella..non è cosi drammatico..le donne non se ne lamentano

      Elimina
    5. Caro Ferito,
      provo a dare una risposta al tuo sfogo. Se il tuo familiare non è convivente con te, nulla si può muovere nei tuoi riguardi. Cosa diversa se fosse per esempio tuo figlio, si potrebbe supporre che non hai vigilato sufficientemente sulla tua famiglia. Ovviamente le mie sono congetture, non conoscendo la situazione.
      Fa del tuo meglio, non per gli uomini (Salmo 146:3,4), ma per Geova e la tua famiglia. A suo tempo mieterai. Un caro saluto.

      Elimina
    6. Caro fratello ferito,
      ricorda che certi ominicchi possono farti male solo se mentalmente glielo permetti. Quando riuscirai a servire serenamente senza "privilegi" Geova e l'ekklesia scoprirai che certe medaglie e stellette son solo pezzi di latta da appuntare al bavero dei bambini spirituali.
      I tuoi atti di benignità, le ore passate a visitare fratelli anziani e inattivi, a spandere luce spirituale accumulano tesori invisibili agli occhi e ai rapporti umani ma di gran valore per Dio.
      Un abbraccio, vali più di quanto credi!

      Elimina
    7. Un resistente consapevole09/05/17, 09:26

      Caro fratello ferito, purtroppo alcuni nominati disconoscono l'amorevole benigninatá e il doveroso conforto di cui ha bisogno una famiglia che già sta soffrendo per una disassociazione familiare. Per tua ricerca personale ti consiglio di leggere w 75 15/1 e poi "come trattare la famiglia del disassociato: w15 15/4 31; jd 149-150; w95 15/7 26-27; w91 15/4 23-24"
      Rimarrai sorpreso da come alcuni cavalieri si allontanino anni luce da queste direttive ma almeno sarai consapevole che non sei tu fuori di testa.

      Elimina
    8. Caro Fratello Ferito,
      la prossima volta che vai all'adunanza, fermati ad osservare...
      guarda la sorella anziana a cui nessuno fa caso, che non fa l'usciere, non distribuisce riviste, non va sul podio, non va a scuole speciali, non ha parti nell'assemblea. Nessuno la guarda più, forse qualche volta lei ricorda che sessanta anni fa qualcuno per strada girava la testa e magare fischiava. Ora entra nella sala del regno, in silenzio, e così ne esce. Arriva prima degli altri, tanto tempo ne ha, un breve saluto da qualcuno... "ciao Giuseppina come va?" e via senza nemmeno ascoltare la risposta.
      Ti prego, individuala e siediti accanto, come per caso. Poi finita l'adunanza chiedigli come va, ma poi ascolta la sua risposta. Fa qualche domanda, breve semplice, e ascoltala, vedrai quante cose ti vorrà dire, forse di più la seconda volta, o la terza. Magari ora che fa un poco più caldo invitala per un gelato. Sì tu e lei soli.
      Non fermarti qui. Osserva ora il bambino monello che nessuno sopporta e avvicinalo. Non è abituato ad avere attenzioni. Con un poco di pazienza magari andrete tu Giuseppina e il monello a mangiare un'altro gelato.
      Credimi alla fine te ne fregherai dell'usciere, della distribuzione delle riviste, perché sarai troppo impegnato con chi ha bisogno di essere amato.
      Forza Ferito, tutto si rimargina.
      Graf

      Elimina
    9. Umile servitore09/05/17, 09:28

      Ferito, io aggiungerei continua a servire Geova come hai fatto fin ora fallo col sorriso con gioia preoccupati dei bisognosi in congr degli a nziani soli e vedrai che i nominati si roderanno.
      Si chiederanno come mai il frat xx e cosi felice..
      Fallo io lo fatto ne sono stato felice molto un po meno i vaccari che erano sopra di me..

      Elimina
  11. Caro Fratello ferito,non puoi immagginare come ti capisco,visto
    che anche io ho conosciuto simili personaggi,il cui zelo malato
    è fuorviante produce vessazione, umiliazione e discriminazione
    meritevole solo di denuncia all'autorità giudiziaria se non fosse
    che desideriamo,rimanere nell'organizzazione per amore di Geova,
    di Gesù e dei ns cari Fratelli.(Visto che denunciando ci caccerebbero subitissimamente).
    E nessuno mi venga a dire che bisognerebbe conoscere i fatti per valutare se il trattamento che il fratello sta subendo è giusto
    o meno,perchè nemmeno nel Congo si tengono le persone in disparte
    isolate dalla vita di comunità facendoli sentire dei reietti
    Ma dove siamo arrivati?Lo ripeterò come un disco rotto,questi
    Non sono pastori,sono soggetti dalla personalità disturbata
    che il potere di direttiva gli ha dato alla testa,perchè non sono
    portati ad interagire in maniera equilibrata con i fratelli,e superano i limiti non sentendosi controllati da nessuno, cadono
    nel delirio di onnipotenza.
    VANNO FERMATI,da un pò di tempo che prego Geova di fare in modo
    Di rimuoverli e metterli a sedere in modo che non possano arrecare
    più danni alla fratellanza.
    Caro Ferito prega Geova fatti forza che un giorno sarai esaltato
    Nel frattempo se posso darti un consiglio,fuggi in un altra congregazione e fregatene delle calunnie che scriveranno di te.
    2TM 3:9 dice che un giorno la follia di questi uomini sarà chiarissima a tutti,e quel giorno caro conservo si sta rapidamente
    avvicinando.

    RispondiElimina
  12. Resiliente09/05/17, 09:25

    Caro Fratello ferito,non puoi immagginare come ti capisco,visto
    che anche io ho conosciuto simili personaggi,il cui zelo malato
    è fuorviante produce vessazione, umiliazione e discriminazione
    meritevole solo di denuncia all'autorità giudiziaria se non fosse
    che desideriamo,rimanere nell'organizzazione per amore di Geova,
    di Gesù e dei ns cari Fratelli.(Visto che denunciando ci caccerebbero subitissimamente).
    E nessuno mi venga a dire che bisognerebbe conoscere i fatti per valutare se il trattamento che il fratello sta subendo è giusto
    o meno,perchè nemmeno nel Congo si tengono le persone in disparte
    isolate dalla vita di comunità facendoli sentire dei reietti
    Ma dove siamo arrivati?Lo ripeterò come un disco rotto,questi
    Non sono pastori,sono soggetti dalla personalità disturbata
    che il potere di direttiva gli ha dato alla testa,perchè non sono
    portati ad interagire in maniera equilibrata con i fratelli,e superano i limiti non sentendosi controllati da nessuno, cadono
    nel delirio di onnipotenza.
    VANNO FERMATI,da un pò di tempo che prego Geova di fare in modo
    Di rimuoverli e metterli a sedere in modo che non possano arrecare
    più danni alla fratellanza.
    Caro Ferito prega Geova fatti forza che un giorno sarai esaltato
    Nel frattempo se posso darti un consiglio,fuggi in un altra congregazione e fregatene delle calunnie che scriveranno di te.
    2TM 3:9 dice che un giorno la follia di questi uomini sarà chiarissima a tutti,e quel giorno caro conservo si sta rapidamente
    avvicinando.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro resiliente condivido in pieno il tuo pensiero ma non do loro la soddisfazione di dire:"visto! Se ne è andato perché è poco Spirituale..no resto e ad ogni adunanza mi devono guardare in faccia mentre sorrido loro...e sanno qual'è il mio pensiero nei loro confronti...perché ho parlato loro in modo chiaro , leale e corretto ...

      Elimina
  13. Grazie per il vs incoraggiamento...io continuo a servire Geova con il sorriso e la gioa di sempre....il mio sfogo era rivolto soprattutto a chi continua a dire che nelle congregazioni va tutto bene e ae qualcosa non va è perché SEI TU POCO SPIRITUALE....non servo geova per i cosiddetti privilegi ma molti fratelli e sorelle giovani o vecchi si sentono trascurati ....ma non molliamo è qui che dimostriamo lo spessore della ns fede..grazie ...

    RispondiElimina
  14. Caro fratello ferito, in pratica,hai due soluzioni. O aspetti i tempi di Geova oppure dopo aver chiesto aiuto a Geova in preghiera avvicini gli anziani alla prossima adunanza e chiedi che ti facciano vedere quali direttive hanno applicato nel tuo caso e perché. Pubblicazioni x spiegare le tue ragioni ti sono già state consigliate...fai capire loro come ti sei sentito in questo anno e l'effetto che ha avuto sulla tua spiritualità. Quello che succederà a questo punto dipende dalla situazione di cui non conosciamo i particolari e dal cuore dei tuoi anziani. Se deciderai di seguire questo consiglio facci sapere....come è andata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già fatto cara Abigail, mi hanno detto di attendere pazientemente Geova e che non posso pronunciare nemmeno una preghiera alle comitive perche i fratelli avrebbero da che ridire poiche il disassociato fa parte della mia famiglia di cui io sono il capofamiglia. ....ripeto non posso scendere nei particolari ma vi assicuro che il peccato che ha portato alla disassociazione (che è leggittima e giusta) è avvenuto senza che io abbia alcuna colpa....ma non me ne po frega' di meno..io vado per la mia strada ma non dite che nelle congregazioni regna l'amore,la comprensione il sostegno....finché le cose vanno bene tutti brlli e cari poi quando hai problemi sei solo TU E GEOVA. ....ma è Geova che ti rende forte davanti alla persecuzione....

      Elimina
  15. Ma voi cari amici del blog che spiegazione vi date a quello che sta succedendo nelle congregazioni? Se Gesù è il capo della congregazione e usa anche gli angeli x tenerla pura perché lascia ristagnare queste situazioni x decenni? Io credo che Gesù tiene nella sua mano solo chi si sottopone allo spirito santo, per tutti gli altri vale come x saul, x un certo tempo sono ancora nell'incarico ma Lui ha ritirato il suo spirito. E il marcio viene fuori. Voi che ne pensate?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abigail, Ti dico cosa ne penso io al momento.. sì al momento perché sono sempre disposto a cambiare idea ovviamente:
      Il Signore Gesù ha detto chiaramente che sarebbe partito per un viaggio, quindi ha comandato di essere vigilanti e desti durante la sua ASSENZA, e poi una volta tornato avrebbe fatto i conti sia con gli schiavi della casa, che con lo schiavo fedele e discreto.. vorrei sapere dove l'hanno letto che Gesù avrebbe guidato la congregazione con gli angeli.. rileggiamoci bene i messaggi alle sette congregazioni di Rivelazione, non mi sembra proprio che Gesù stia dal cielo ad assegnare i compitini per casa alle congregazioni dirigendole mano a mano in quello che devono fare. Potremmo aver preso una cantonata enorme con questa storia di "Gesù che guida" così come la intendiamo noi. Voglio fare una domanda molto semplice: Gesù ha detto "sono con voi TUTTI i giorni fino al termine del sistema di cose", quindi in che senso Gesù "era con" tutti i fedeli sinceri degli scorsi 2000 anni? Gli ha guidati in qualche modo? Gli ha organizzati? Gli ha riempiti di disposizioni e regolette? No, però si poteva dire che Gesù era con loro; bene, io immagino che Gesù faccia lo stesso oggi con noi: non ci sta dirigendo in una qualche maniera particolare, piuttosto ci ha lasciato il modello, se lo vogliamo seguire bene, altrimenti quando torna ci "vomiterà dalla sua bocca".

      Elimina
    2. L opera di annuncio del regno in effetti è guidata da angeli in base a Rivelazione . Gesù guida l ekklesia nel senso che l ha fondata nel 33 sui 12 apostoli e poi ne ha protetto gli insegnamenti nel periodo dell apostasia sino al tempo della fine dove era predetta una campagna mondiale di propaganda a favore della verità del regno. Geova e Gesù non guidano passo passo ma con un obiettivo finale ecco perché lascia fare e si commettono ingiustizie ed errori anche nell ekklesia. Comunque era anche predetto che nel tempo della fine i giusti avrebbero rifulso ed in linea generale ciò sta avvenendo ed è avvenuto anche se non sono tutte rose e fiori. La guida come anche nel primo secolo o prima non prevede interventi miracolosi giorno dopo giorno ma sapientemente equilibrati nel tempo affinché il proposito di Dio si compia. Ci sono molti fattori in gioco tra cui il libero arbitrio e la contesa

      Elimina
    3. Prima parte
      Desidero avvisare che il commento che segue, balenando l'eventualità che la data 1914 sia errata, rispecchia esclusivamente le mie limitate e sicuramente opinabili idee personali.
      Valutate, quindi, se continuare a leggere.
      Caro Gatto,

      il punto fondamentale non "dovrebbe essere" (anch'io non sono categorico) se gli angeli guidano o NON guidano l'opera di predicazione ma se questo è il tempo che crediamo che sia (leggi: ultimi giorni dal 1914) oppure no.
      L'opera è guidata dagli angeli e a dimostrazione di questo abbiamo tanti esempi scritturali (vedi ad esempio l'evangelizzatore Filippo che viene spinto dall'angelo a dare testimonianza all'eunuco etiope, oppure il caso in cui Pietro cadde in estasi vedendo l'angelo che gli dice di mangiare le "cose impure" – Atti 10:9-16 – e parecchi altri casi).
      Qusti interventi angelici hanno continuato ad esserci, anche se forse non in maniera così evidente, nel corso della storia perché prova ad immaginare cosa sarebbe successo alla Parola di Dio in duemila anni di potere QUASI assoluto da parte di Satana.
      Persone che hanno insegnato falsità nel nome di Dio nella maniera più sfacciata per 2000 anni e quasi senza "contraddittorio", come è stato possibile che il messaggio rimanesse inalterato?
      Se non ci fosse stato un intervento divino oggi la Bibbia sarebbe piena di leggende, contraddizioni, sciocchezze...
      Chi può averli fermati durante tutti questi anni?
      Sappiamo che i tentativi ci sono stati ma grazie al fatto che abbiamo potuto confrontare scritti più antichi e che ci sono sempre state persone oneste e scrupolose, in periodo di piena apostasia, oggi abbiamo la ragionevole certezza che il messaggio originale è rimasto sostanzialmente inalterato – Isaia 40:8
      Probabilmente è questo che intendeva Gesù quando disse "sono con voi tutti i giorni fino al termine del sistema di cose" anche perché se Gesù, personalmente o tramite i suoi angeli, non si fosse interessato di mantenere inalterato il messaggio di Verità, la domanda che rivolge ai suoi discepoli in merito agli ultimi giorni e cioé "Troverà realmente la fede sulla terra?" non avrebbe avuto senso.
      Se il messaggio non fosse rimasto sostanzialmente inalterato (e questo può essere avvenuto solo con l'intervento angelico) la risposta sarebbe stata, senza possibilità di dubbio, "Ovviamente no!"
      Questo è anche il motivo per cui vi è la base per il giudizio.
      "Ora questa è la base per il giudizio, che la luce è venuta nel mondo, ma gli uomini hanno amato le tenebre piuttosto che la luce..." - Giovanni 3:18, 19
      Hai senz'altro ragione quando scrivi che Gesù "ha comandato di essere vigilanti e desti durante la sua ASSENZA, e poi una volta tornato avrebbe fatto i conti sia con gli schiavi della casa".
      Il concetto di presenza e assenza in due contesti diversi non sono in contraddizione perché nel primo caso Egli assicura che avrebbe sostenuto i suoi leali negli sforzi di mantenere inalterato il messaggio e quindi il sano insegnamento – Confronta 2 Giovanni 9
      Questo può averlo fatto di persona o tramite angeli esattamente con la stessa prassi con cui Giovanni ricevette la Rivelazione (e quindi non direttamente) – Vedi Rivelazione 1:1
      Nel secondo caso Egli fa capire che sarebbe stato "via" per parecchio tempo e quindi essi sarebbero dovuto rimanere VIGILANTI perché anche se gli angeli guidano l'opera di predicazione (e immagino altri aspetti fondamentali della Verità) certo non influiscono sul nostro libero arbitrio e non ci obbligano a fare proprio un bel niente – Ecclesiaste 5:6

      Elimina
    4. Seconda parte
      Detto questo, però, sembrerebbe esserci effettivamente "un'anomalia" e l'hai ben messo in risalto nel tuo commento.
      Le cose non vanno proprio "benissimo" come ha detto Abigail e questo sembrerebbe un controsenso con il fatto che ci siano errori "organizzativi", che ci siano nomine quantomeno "dubbie" e che non vada questo e non vada quest'altro (se Gesù guida la congregazione come ci dicono e ci ripetono e quindi c'è una vera TEOCRAZIA... perché Egli permetterebbe queste cose?).
      Ed ecco che qui salta fuori il problema "periodo di tempo in cui stiamo vivendo".
      Noi sappiamo che il "figlio maschio" descritto in Rivelazione capitolo 12 è il regno di Dio ormai composto da tutti (o quasi tutti) gli eletti risuscitati.
      Per un attimo, solo per amore della discussione, ammettiamo che ciò non sia avvenuto nel 1914 ma in data da destinarsi.
      Dopo la nascita del figlio maschio, continuando a leggere la Rivelazione, Satana viene scagliato sulla terra e se ne va a far guerra a coloro che "osservano i comandamenti di Dio e hanno il compito di rendere testimonianza a Gesù".
      Ora fermiamoci un attimo.
      Il figlio maschio nasce in data "x", quindi Satana viene scagliato sulla terra e se ne va a far guerra a coloro che già rendono testimonianza a Gesù.
      Questo significa che coloro che rendono testimonianza a Gesù la rendevano ben prima che il Regno di Dio nascesse.
      Questo fa ben intendere che l'opera di predicazione sarebbe iniziata un certo tempo prima che Gesù venisse intronizzato e ben prima della risurrezione spirirtuale.
      Dunque la conseguenza logica è la seguente.
      Se la predicazione della buona notizia inizia prima dell'intronizzazione di Gesù (predicazione guidata ma non forzata dagli angeli) significa che per un certo periodo l'opera va avanti... ma Gesù non è ancora arrivato in veste di Ispettore e neppure veste di Guida.
      Questo implica che possiamo essere organizzati (anche benissimo) come predicatori della buona notizia, ma non siamo necessariamente illuminati nei dettagli (che verranno svelati solo al tempo opportuno) che non sbagliamo e che non possono esserci nomine "dubbie" e cose ben più gravi.
      Quando Cristo arriverà (nell'ipotesi che questa venuta sia ancora futura) allora metterà le cose a posto come dottrine e/o come aspetti organizzativi.
      In armonia con il capitolo 11 di Rivelazione dove l'angelo dice a Giovanni di "misurare il tempio"; se il tempio va "misurato" è anche probabile che, tirate le somme, non risulterà proprio perfetto nelle sue dimensioni e proporzioni. Dimensioni che il Signore aggiusterà.

      Elimina
    5. P.S. Faccio una rettifica. La nascita del figlio maschio, secondo lo schiavo, avverrebbe nel 1914 mentre la risurrezione degli "unti" avverrebbe dal 18 in poi

      Elimina
    6. @Israeli Bar Avaddhòn

      Ho letto appassionatamente il tuo intervento, mi limito a elencarti solo alcuni pensieri che mi sono venuti in mente in alcuni passaggi, e magari potresti aggiungere dell'altro.

      PARTE 1

      Torniamo a fare il giochino sulle parole, dove un'espressione viene usata con significati diversi a seconda di come fa più comodo. Mi spiegate tu e zeroassoluto cosa intendete per "guida divina"? Per come la vedo io può indicare solo 2 cose:

      -indica un intervento di Dio esterno alle sole risorse umane, e quindi è per forza soprannaturale

      -indica semplicemente il fatto di seguire la parola di Dio o di seguire dei giusti principi, e dunque qualcosa di per sè esclusivamente naturale e umana.

      Mi fai l'esempio della guida angelica nel primo secolo con Filippo, Pietro eccetera..è ovvio che questi sono stati eventi soprannaturali, e certamente QUI gli angeli hanno guidato l'opera nel vero senso del termine, ma la guida di Dio in generale era innegabile, lo stesso Gesù aveva detto "vi manderò un aiuto" il parakletos, che avrebbe spiegato ogni cosa. Tutta la "guida" miracolosa visibile nel primo secolo era legata alla presenza di questo aiuto, lo spirito santo. Ma oggi c'è ancora questo aiuto speciale? No, quindi non possiamo affermare che oggi Gesù e gli angeli stiano guidando le congregazioni e la predicazione.. oggi per "guida" dobbiamo riferirci al secondo significato che dicevo: una guida esclusivamente basata sulle risorse umane e quindi ben poco rilevante per chi richiede ubbidienza cieca sostenendo di essere il canale usato da Dio.

      "Qusti interventi angelici hanno continuato ad esserci, anche se forse non in maniera così evidente" Dove? Quando? Parli delle solite esperienze degli annuari che si sentono praticamente in qualunque religione? Su questo potremmo aprire una discussione infinita, ti dico solo che sono esperienze che non contengono nulla di così rilevante tanto da far pensare alla guida angelica.. coincidenze e storie ingigantite, nulla di più.

      Elimina
    7. PARTE 2

      "prova ad immaginare cosa sarebbe successo alla Parola di Dio in duemila anni di potere QUASI assoluto da parte di Satana.Persone che hanno insegnato falsità nel nome di Dio nella maniera più sfacciata per 2000 anni... come è stato possibile che il messaggio rimanesse inalterato? "
      La parola di Dio E' STATA ALTERATA. Aggiunte di ogni sorta, libri apocrifi, commenti aggiunti, errori di trascrizione, di tutto di più.. fortunatamente, come hai giustamente detto, dopo enormi lavori sui manoscritti rinvenuti è stato possibile giungere ad una versione verosimilmente corretta delle scritture ma parliamo di nuovo di un lavoro fatto da uomini con mezzi umani. Il nome divino è sparito dalle scritture Greche ed è sparita anche la sua pronuncia, ti sembra poco? Tu dirai, "ma evidentemente non era indispensabile che Dio lo conservasse".. ecco una falla di questo modo di ragionare: ogni modifica permanente e irrimediabile che è stata fatta alle scritture viene sminuita dicendo che tanto non serviva, mentre tutte le parti restaurate e corrette della Bibbia vengono usate per dire che Dio è intervenuto per proteggere la Bibbia stessa.. non ti sembra un ragionamento disonesto?

      Tra l'altro mi sai dire chi è stato a fare il lavoro più grande sulle scritture per restaurarle, confrontando i manoscritti (cosa che richiede competenze altamente specializzate), e producendo la maggior parte di letteratura e opere di consultazione? Sono stati forse i Testimoni di Geova? Macchè.. noi non andiamo manco all'università, e soprattutto siamo arrivati parecchio tardi.. è stata la cosiddetta falsa religione, in primis la chiesa cattolica, a fare il lavoro più grande. Ti sembrerà assurdo, ma la chiesa cattolica ha sferrato i peggiori attacchi alla Bibbia e contemporaneamente ha protetto la Bibbia! Questa cosa noi in passato la associavamo alla rete a strascico. Bisogna ammettere che oggettivamente sono state le false religioni con le loro società bibliche a fare in modo che oggi ci sia la Bibbia bella pronta, tradotta e diffusa.. non ti pare un pò strano?

      Elimina
    8. Sto leggendo il tuo Blog attenzionealleprofezie con curiosità e faccio le mie considerazioni che poi ti esternero'...ma metti per assurdo che il 1914 non è la data da cui partire per poi applicare diverse profezie che abbiamo studiato in tutti questi anni capisci in che situazione si troverebbe lo schiavo? Come questo influirebbe sulla vita dei fratelli? Qui non riusciamo a cambiare alcune disposizioni che sono di una semplicità unica come far ruotare annualmente gli incarichi dei vari anziani nelle congregazioni figuriamoci quando tempo impiegherebbe il CD cambiare l'identità del 1914 (sempre mettendo per assurdo che la tua teoria sia giusta)....comunque continuo a seguirti finché avrai un filo logico nel tuo discorso..

      Elimina
    9. Comunque trovare un altro secolo in cui abbiamo un progresso tecnologico a livello mondiale, progressi nelle comunicazioni incredibili e potenziale bellico da distruggere la vita sul pianeta per decine di volte
      mi pare difficile.
      La bibbia dice che ci sarebbe stata inimicizia tra il seme della donna e il seme del serpente. Questa guerra includeva lotte celesti tra angeli (vedi Daniele) e lotte terrene.
      Ci sarebbe anche stato un tempo in cui come disse Gesù ci sarebbe stato un giudizio sul sistema di cose come ai tempi di Noe e Lot.
      Era predetta un opera di predicazione mondiale e globalizzata.
      Erano predette guerre diverse da quelle precedenti.
      Era predetta una rivoluzione spirituale e un rinvigorimento della verità verso la fine dei tempi (vedi Daniele e parabole del grano e zizzanie)
      E come se non bastasse anche un calcolo cronologico riporta al 1914 come data di inizio del tempo della fine o ultimi giorni.
      Probabilmente non abbiamo capito tutto anzi sicuramente ma ci sono prove schiaccianti e anche personaggi di questo mondo parlano apertamente di una Fine della Storia politica ed economica con la vittoria del capitalismo internazionale e la democrazia liberale su tutti gli altri tipi di ideologie per dominare e controllare le masse e avere pace e sicurezza globali.
      Ci sono anche le Nazioni Unite apparse proprio in questo secolo dopo il 1914.
      Ma non è tutto. Solo in questo secolo si è dato impulso alle traduzioni in tutte le lingue della Bibbia e solo in questi tempi abbiamo tramite internet accesso a ogni tipo di informazioni anche spirituali.
      Questo è solo quel poco che mi è venuto in mente ma potremo pensandoci bene aggiungere molti altri accadimenti .
      La nascita dello Stato di Israele proprio in questo secolo dopo il 1914
      Lo sviluppo dell'arma nucleare.
      L'abbandono delle religioni istituzionali
      L'avvento del cinema
      I cambiamenti climatici indotti dall'uomo
      La conquista dello spazio
      L'osservazione dell'espansione dell'Universo
      ........è ovvio che il progresso del sistema alienato da Dio sta arrivando al suo grandioso culmine.
      Vogliamo continuare ?.......un caro saluto a tutti i resilienti adoratori di Iah

      Elimina
    10. Grazie Gatto e grazie Pietro per le vostre considerazioni.
      Per Gatto. Cito quello che hai scritto. "Tutta la "guida" miracolosa visibile nel primo secolo era legata alla presenza di questo aiuto, lo spirito santo. Ma oggi c'è ancora questo aiuto speciale? No, quindi non possiamo affermare che oggi Gesù e gli angeli stiano guidando le congregazioni e la predicazione.. oggi per "guida" dobbiamo riferirci al secondo significato che dicevo: una guida esclusivamente basata sulle risorse umane"... se fosse così perché Gesù avrebbe detto "io sono con voi tutti i giorni fino al termine del sistema di cose"? Tu che altro significato dai a questa promessa? In che senso è stato "con noi"?
      "indica semplicemente il fatto di seguire la parola di Dio o di seguire dei giusti principi, e dunque qualcosa di per sè esclusivamente naturale e umana"... e quindi non era necessario che Gesù dicesse "io sono con voi" dal momento che, anche senza di Lui, essi avrebbero avuto la Scrittura, no?
      Mi menzioni le esperienze degli annuari ma io le ho proprio saltate a pié pari ma ho parlato del messaggio biblico.
      "La parola di Dio E' STATA ALTERATA. Aggiunte di ogni sorta, libri apocrifi..." queste cose le conosco anch'io ma ribadisco che il messaggio, nonostante tutti questi tentativi (che dimostrano appunto che Satana ha CERCATO di alterarne il messaggio) sono stati sventati. Per merito di chi? "ma evidentemente non era indispensabile che Dio lo conservasse" (parlando del Nome di Dio)... queste non sono parole che ho detto io ma di fatto, a prescindere dal fatto che il Nome Divino sia sparito dalle scritture greche noi oggi, grazie al fatto che queste contengano molte citazioni delle scritture ebraiche, possiamo ripristinare Tale Nome nei luoghi in cui è stato eliminato (forse non in tutti, ma in buona parte). "Tra l'altro mi sai dire chi è stato a fare il lavoro più grande sulle scritture per restaurarle..."? Ebbene sono stati in gran parte gli studiosi cattolici, i quali credevano nella trinità (in gran parte), nell'inferno di fuoco, nella madonna e in tante altre cose... EPPURE nonostante ciò, e nonostante avessero avuto carta bianca per fare delle Scritture quello che volevano, e nonostante fossero vissuti in periodi di GRANDE apostasia, il messaggio è rimasto sostanzialmente inalterato.
      Quindi, quello che tu citi a favore del "dubbio" che ci sia stata la guida divina, in realtà lo conferma.
      No, non mi pare affatto strano (partendo dal principio che credo fermamente che Cristo sia stato coi suoi leali per tutto il tempo e FINO al termine del sistema di cose). Moltissimi altri libri sono scomparsi per sempre solo perché non erano graditi ai più. La Bibbia ha resistito ad ogni tipo di attacco e credo che questo dovresti saperlo anche tu.
      Se per te questo è accudato solo grazie "agli sforzi umani"... beh non so che dirti (segue risposta a Pietro)

      Elimina
    11. Per Pietro. Il 1914, di per se, non sarebbe un problema.
      Se ben ci pensiamo a noi, oggi nel 2017, cosa cambierebbe se Cristo fosse stato intronizzato nel 1934 o nel 1984 anziché il '14? In TEORIA proprio un bel niente perché siamo qui e sempre dobbiamo aspettare.
      Tuttavia il problema diventa serio se a questa data cerco di far collimare molte profezie, anche se in buona fede.
      Diventa serio perché si creerebbero delle forzature e alcune cose diventerebbero incomprensibili (oltre a non rendere preparati su quello che avverrà).
      Ovviamente si sta facendo un discorso generale e non sto dicendo che quello che dico io sia oro colato.
      Alla domanda retorica che fai in merito alla "situazione in cui si troverebbe lo schiavo se..." preferirei credere che sia ritenuto più importante comprendere la Scrittura,. a prescindere dalla situazione o dalle conseguenze. Inoltre con tutti i cambi che sono stati fatti dal 1914 ad oggi... cosa accadrebbe mai se ci si si liberasse anche di questa data? Ci dividiamo? Forse perderemmo il senso di urgenza? Le caratteristiche egoistiche della "generazione" non sarebbero più visibili? Io credo che ci sarebbero solo vantaggi e finalmente si permetterebbe alla Scrittura di fluire liberamente (ma è solo mia mia idea personale). Grazie per seguirmi (e se non sei d'accordo su alcune cose ti incoraggio a scrivere la tua opinione sostenendole con le scritture).

      Elimina
    12. Infine per 007 mission impossible.
      Sono d'accordo su (quasi) tutto quello che hai scritto infatti non si sta discutendo se la presenza di Cristo possa essere spostata di 100 anni.
      Che la fine del sistema sia vicino lo si vede da molte profezie che si adempiono e quindi la discussione "contro" il 1914 non sta a significare "chissà quando verrà..." ma semplicemente "magari non è corretto il 1914" che è questione ben diversa e sicuramente più profonda di quella che potrebbe sembrare (di cui ho accennato qualcosa a Gatto). Grazie per la possibilità che ci dai di commentare senza bannarci ogni due parole "fuori posto"

      Elimina
    13. Mi aggiungo alla discussione, ma anche io non voglio star qui a discutere se sia fondata o meno come data. Non ho le competenze per analizzare a fondo la questione date.. quello che mi basta sapere è che le testimonianze storiche portate a sostegno del 607 sono lacunose quanto quelle che sembrano confermare il 587.. dalla parte del 607 abbiamo la profezia dei 70 anni di desolazione, il che non è poco, e non vedo ragioni per interpretarli come simbolici (come vorrebbero i detrattori).

      Ma il discorso che, come voi, voglio affrontare non è questo. Il problema vero e che mi pongo è: quanto sarebbe facile cambiare intendimento sul 1914 qualora se ne presentasse l'evidenza?
      E di seguito: Quanto è pericoloso affidarsi alle date calcolate e alle interpretazioni di profezie non ancora adempiute come base per la fede?
      E perchè questa ossessione per una data?

      Provo a fare alcune considerazioni con le informazioni che conosco.. spero mi correggiate se dico castronerie!

      Preponderante è la componente piscologica... una data precisa da sicurezza.. è come dire "questo l'abbiamo capito e visto che l'abbiamo capito noi è un'indicazione che siamo nel giusto".
      Mettetevi nei panni degli Stidenti Biblici del tempo.. Avere una data, per giunta imminente, aumenta l'aspettazione, aumenta la convinzione e fa "serrare i ranghi", specialmente in un clima di persecuzione che c'era al tempo (anche in un paese liberale come gli stati uniti). I rischi c'erano, certo, ma come al solito sono stati sacrificati sull'altare del "mantenere il senso di urgenza" e "conservare l'unità".

      Inoltre non dimentichiamo che i fratelli del tempo si aspettavano la fine!
      ...che non è venuta... e c'è stata la delusione, è inevitabile.. Alcuni hanno lasciato (e qui si pone il problema: di chi è la responsabilità? Di chi aveva "pompato" il 1914 come quello che non era o di chi è rimasto deluso? Ok, la fede doveva reggere.. ma se un fratello si fosse opposto PRIMA a tale interpretazione... che sarebbe successo?)
      E' vero che anche i discepoli avevano avuto aspettative sbagliate su chi era in realtà il Cristo.. si aspettavano un re umano che facesse guerra ai romani.. Ma Gesù non aveva mai dato a intendere che il suo ruolo fosse questo!

      ...segue...

      Elimina
    14. E dopo il 1914? Come venne "gestita" la cosa?
      Da dire "ci siamo sbagliati sul 1914" a dire "la data l'abbiamo azzeccata ma ci siamo sbagliati su cosa indicasse" beh, cambia molto e non squalifica chi aveva interpretato quella data come nella prima affermazione. Ecco perchè è rimasta nonostante la delusione.

      L'inizio della prima guerra mondiale poi non ha aiutato. Anche qui a livello psicologico si è implicitamente "confermato" che era un anno importante e segnato... anche se di per sè questo evento non ha significato nulla, non ha nè confermato nè smentito, le condizioni per la prima guerra mondiale si erano concretizzate negli anni precedenti...

      Date queste premesse anche in seguito su questa data ci è stato "costruito" molto perchè si è cercato di far collimare con questa molte delle profezie riguardanti il tempo della fine, col rischio di forzarle. Molto spesso la tendenza è stata di far adempiere tali profezie legandole al 1914 e alla "classe dello schiavo" con lo scopo di dare motivazioni in più per legittimarne l'operato.

      Anche negli ultimi tempi: il mantra del 2014 "100 anni di regno" ha avuto un effetto mediatico non indifferente.. eh anche il fascino del numero tondo.. 100!!!


      Il problema di fondo del 1914 è che ormai è diventata quasi più "sacra" di ciò che indicherebbe.
      E' come la verginità di Maria o la trinità.. gli è stata data talmente tanta importanza che sono li e ci devono essere, giuste o sbagliate che siano. Purtroppo si, abbiamo anche noi i nostri dogmi.

      E adesso?
      Per chi vive davvero la sua fede con "spirito e verità" eliminare questa data cambia poco. Come dice Israeli, l'evidenza che viviamo tempi particolari e che la fine non è molto lontana è sotto gli occhi di tutti, non abbiamo bisogno di "date".

      Ma la fede di molti sarebbe la stessa senza il 1914?
      La fede in Geova, intendo, non nell'organizzazione.
      Non è che è diventata una cosa come la generazione, che va incastrata in tutti i modi anche a costo di lavorare di fantasia e distaccandosi anche dalle scritture? Si sta incoraggiando la fede in chi? In cosa? In Dio e nelle scritture o nell'organizzazione e nelle interpretazioni? Ok, è stato scritto che lo schiavo non è infallibile: ma contano anche i fatti non solo le parole.


      Come ho detto in un'altro commento: ho paura che abbiamo smesso di cercare la verità.. ci stiamo accontentando di quello che c'è ora, come ha detto Jackson, il loro ruolo è di "guardiani della dottrina"... Abbiamo paura di metterci in discussione, di perdere quello che abbiamo, di dire "forse ci siamo sbagliati"? Lo schiavo che aveva paura seppellì il talento...

      Elimina
    15. Ehi K.K. ma lo sai che condivido quasi tutto quello che hai scritto?
      Copiare e incollare l'80% del tuo commento e aggiungerci "Vero!" non mi sembrava il caso... XD
      Comunque la Bibbia ce l'abbiamo tutti e la responsabilità di studiarla e meditarla mi sembra che sia di ogni cristiano (e non di una classe scelta).
      Tant'è vero che ognuno sarà giudicato "individualmente" e questo significa che oggi/domani non potremo neppure dire "io mi ero fidato di...".
      Quindi forse, dico forse, siamo anche un po' responsabili della situazione che si è venuta a creare.

      Elimina
    16. Will Turner11/05/17, 14:18

      Sto approfondendo l'argomento e ancora non ho basi bibliche sufficienti per parlarne e discuterne ma immaginate come cambierebbe e sarebbe più coerente un nuovo punto di vista sulla famosa generazione se il 1914 non è quello a cui abbiamo sempre creduto. Ho avuto sempre la sensazione che la generazione così come è stata spiegata ultimamente era un arrampicarsi sugli specchi....ecco perché mi sta incuriosendo il ragionamento di israeli ma devo prima studiare e meditare a lungo....e soprattutto pregare..

      Elimina
    17. Grazie, Will Turner, per il tuo commento saggio e prudente.
      Io non ho alcuna difficoltà a ritrattare tutto se ci saranno ragioni logiche e soprattutto scritturali per farlo.
      Chiedo soltanto, a te come a tutti quelli che saranno curiosi, di leggere sempre le scritture (riportate o solo indicate) per vedere se tutto il ragionamento ha delle basi d'appoggio reali o è soltanto una speculazione personale. Lo scrivo perché mi è capitato (e mi capiterà ancora) che persone mi abbiano scritto dimostrando di aver letto sì l'articolo nel suo insieme (o anche solo una parte) ma non le scritture portate a sostegno di quel ragionamento.
      Ovviamente non ho voglia di fare discussioni con chi non si prende neppure la briga di confrontare le Scritture (al netto degli errori umani che possono esserci da entrambi le parti).
      Solo una volta lette le Scritture si può meditare su queste e quindi anche non essere d'accordo (e ovviamente si dovrebbe utilizzare sempre la Bibbia per spiegarne il motivo).
      Grazie per seguirmi e spero che le mie ricerche non ti scandalizzino troppo

      Elimina
  16. Caro fratello ferito mi dispiace tanto...quanta delusione. Ti dedico due versi della Bibbia che mi incoraggiano molto quando ho sentimenti simili ai tuoi. Michea 7:7 Ma in quanto a me, starò di vedetta per Geova.+ Sarò certamente in aspettazione dell’Iddio della mia salvezza.+ Il mio Dio mi udrà.
    E riguardo ai vaccari: Proverbi 11:2 È venuta la presunzione? Quindi verrà il disonore;+ ma la sapienza è con i modesti.+
    I vaccari presuntuosi le dovranno pagare tutte x quanto ci hanno fatto soffrire. Nel frattempo penso che tu hai già una grande benedizione,forse la più importante,avere il tuo familiare che sta facendo i passi per tornare a Geova. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Volevo chiedere agli anziani che frequentano questo blog c'è una direttiva dello schiavo che gli anziani della mia congregazione stanno seguendo o è frutto della loro fantasia perversa? Perche io da umile pecorella nelle pubblicazioni ufficiali non ho trovato nulla che indichi che una persona che ha una condotta eccellente deve essere lo stesso accantonato solo perché un suo familiare è disassociato...grazie

      Elimina
    2. Scusami fratello Ferito della franchezza: ma che significa per te essere accantonato? Immaginati al loro posto, sei anche tu anziano e vi è un fratello nelle tue stesse condizioni. Che faresti? Tu adesso mi risponderai che daresti incarichi privilegi responsabilità, bla bla bla, perché non vi è nulla nelle pubblicazioni...
      Ti rispondo due cose: ma non vedi che ragioni come loro? Anche tu dai importanza primaria alle pubblicazioni! Nessuno qui parla di Bibbia, Vangeli, Parola di Dio! Seconda cosa: ti rivelo un segreto, si, una profezia: tu agiresti nella stessa maniera e faresti la stessa cosa che stanno facendo a te. Perché? Semplice, perché saresti un anziano a loro immagine e somiglianza, perché un corpo di anziani nomina solo a propria immagine e somiglianza.
      Quindi, o cambi congregazione, sperando di trovare anziani che si fanno guidare dalla Bibbia e dal buon senso o te la metti via. Tanto nessuno di loro un giorno si sveglierà e dirà "sai fratello Ferito, abbiamo sbagliato, ci scusiamo del male che ti abbiamo causato, cosa possiamo fare per rimediare..." Scordatelo.
      Un solo consiglio: ama e non aspettare d'essere amato.
      Ciao
      Graf

      Elimina
    3. Caro Ferito,
      Le direttive sono molto complesse, per questo io affermo ci troviamo in un sistema simil-farisaico.
      Dipende dalle circostanze e quindi dovremmo capire perché i casi sono tanti.

      Elimina
    4. Ripeto caro graf non cambio congregazione perché ho la coscienza a posto e posso guardare tutti negli occhi. La mia spiritualità non è minimamente scalfita da queste sciocchezze che potete chiamare privilegi o incarichi non cambia nulla....scrivo queste solo per denunciare quelli che dicono che nelle congregazioni va tutto bene....cresciamo aumentano i pionieri...non è vero ci sono fratelli e sorelle ACCANTONATI perché sono anziano d'età perche hanno qualche problema o difficoltà. ...io non sarò mai un anziano perché sono abituato acdire la verità e la verità può essere dura da digerire...e visto che fino a quando Geova non metterà mano nelle congregazioni e che la bibbia non contepla se un fratello può avere privilegi ci farebbe piacere sapere cosa dicono le misteriose direttive che guidano gli anziani....nulla più. ..l

      Elimina
    5. Di direttive c'è ne sono tante...
      Dal valutare i requisiti a chi ha familiari che frequentano l'università o anche a chi ha un figlio che si è sposato con una persona "del mondo". Se poi il figlio è addirittura disassociato il genitore come ha curato la spiritualità dei suoi familiari? Come lo vede la congregazione? È libero di parola? La "coscienza" collettiva del corpo degli anziani ritiene che vada impiegato?
      Come vedi, caro Ferito, è uno scolare moscerini... a ogni adunanza degli anziani.

      Elimina
    6. @lucio
      Le conosco anche io quelle "direttive"...Lo spauracchio del malcapitato di turno...
      Mi fa venire in mente quando Bush prima rase al suolo Saddam e poi mandarono a cercare le armi di distruzione di massa...

      Elimina
    7. Will Turner11/05/17, 09:09

      @ferito ammiro la tua determinazione e dai tuoi commenti trapela il tuo ardore e amore per Geova, ma sappi che a causa di quelle direttive che @Lucio ti ha ben inficato nelle congregazioni si creano situazioni che rasentano il ridicolo....esempio nella mia congregazione su 7 anziani 2 sono divorziati e risposati,2 loro figli sono disassociati e ben 5 figli minorenni non frequentano le adunanze perché vivono con le madri disassociate e divorziate e non vogliono seguire le direttive dei padri.....tu pensa che babilonia....sii felice da quello che ho capito se hai detto la verità presto la tua famiglia sarà di nuovo unità nella verità pensa a questa benedizione che Geova ti da...poveri anzianotti che devono correre dietro le fantomatiche direttive mentre trascurano la Bibbia e il gregge....a presto

      Elimina
  17. Bene Mission,dobbiamo fare un saggio uso del libero arbitrio nel vero senso della parola.
    "chi avrà perseverato fino alla fine sarà salvato" contiene l'imput che tutti noi siamo responsabili personalmente della nostra relazione con Geova e dobbiamo salvaguardarla a qualunque costo.
    Non ci viene detto chi ubbidirà ciecamente all'organizzazione umana sarà salvato,anche perché sapendo e avendolo sempre capito che non è ispirata è infallibile,non dobbiamo fare lo sbaglio di seguirla al di là di ciò che è scritto,perché nel giorno della resa dei conti ci verrà chiesto come noi abbiamo vissuto e amato la verità è l'insegnamento che Gesù ci ha lasciato.
    Forse andremo controcorrente,forse qualcuno ci guarderà storto,forse non ci verranno dati degli incarichi,(non privilegi) ma la cosa più importante sarà la nostra lealtà a Geova,a Gesù e alle scritture.
    Tutto il resto è un più,un superfluo,un mettere pesi che non stanno scritti da nessuna parte.
    Se ciò che l'organizzazione cerca di inculcare in ognuno di noi fosse santo è ispirato,tutta questa amarezza e tristezza che ci denota e ci fa scrivere qui,non dovrebbe esistere,perché dovremmo sprizzare gioia da tutte le parti,ma siamo arrivati al punto di vedere cose semplici e lampanti che vanno contro le scritture,tipo mancanza di trasparenza,ostracismo,negare la realtà dei fatti ecc
    Perciò non è semplice vivere in modo cristiano seguendo le orme di Cristo,quando queste cozzano in modo sfacciato contro le regole e le procedure umane che non hanno niente a vedere con l'amore e la misericordia
    che permeano le sacre scritture.
    Bisogna resistere e cercare di non cadere nello sconforto per quello che vediamo intorno a noi,perché è la verità che ci rende liberi,non la cieca ubbidienza all'organizzazione.



    MalcomX

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravo MalcomX, bel ragionamento,il difficile è proprio in quel finale, cercare di non cadere nello sconforto.
      Visto che in Bethel leggono questi blog, questo e gli altri, quando si decideranno ad alzare la bandiera di resa e chiedere scusa a tutti. Avverrà mai?
      Lo dubito fortemente, comunque ricordando la scrittura ,che dice continuate a chiedere ecc ecc, noi proviamo
      non si sa mai.

      Elimina
    2. Volevo chiedere agli anziani che frequentano questo blog c'è una direttiva dello schiavo che gli anziani della mia congregazione stanno seguendo o è frutto della loro fantasia perversa? Perche io da umile pecorella nelle pubblicazioni ufficiali non ho trovato nulla che indichi che una persona che ha una condotta eccellente deve essere lo stesso accantonato solo perché un suo familiare è disassociato...grazie

      Elimina
    3. Caro Ferito,
      Le direttive sono molto complesse, per questo io affermo ci troviamo in un sistema simil-farisaico.
      Dipende dalle circostanze e quindi dovremmo capire perché i casi sono tanti
      Di direttive c'è ne sono tante...
      Dal valutare i requisiti a chi ha familiari che frequentano l'università o anche a chi ha un figlio che si è sposato con una persona "del mondo". Se poi il figlio è addirittura disassociato il genitore come ha curato la spiritualità dei suoi familiari? Come lo vede la congregazione? È libero di parola? La "coscienza" collettiva del corpo degli anziani ritiene che vada impiegato?
      Come vedi, caro Ferito, è uno scolare moscerini... a ogni adunanza degli anziani.

      Elimina
    4. @lucio
      Le conosco anche io quelle "direttive"...Lo spauracchio del malcapitato di turno...
      Mi fa venire in mente quando Bush prima rase al suolo Saddam e poi mandarono a cercare le armi di distruzione di massa...

      Elimina
    5. Will Turner11/05/17, 10:15

      @ferito ammiro la tua determinazione e dai tuoi commenti trapela il tuo ardore e amore per Geova, ma sappi che a causa di quelle direttive che @Lucio ti ha ben inficato nelle congregazioni si creano situazioni che rasentano il ridicolo....esempio nella mia congregazione su 7 anziani 2 sono divorziati e risposati,2 loro figli sono disassociati e ben 5 figli minorenni non frequentano le adunanze perché vivono con le madri disassociate e divorziate e non vogliono seguire le direttive dei padri.....tu pensa che babilonia....sii felice da quello che ho capito se hai detto la verità presto la tua famiglia sarà di nuovo unità nella verità pensa a questa benedizione che Geova ti da...poveri anzianotti che devono correre dietro le fantomatiche direttive mentre trascurano la Bibbia e il gregge....a presto

      Elimina
    6. Grazie will tuner.....voglio scherzarci un po su e ho provato ad immaginare le adunanze degli anziani nella tua congregazione...lo spirito santo scappa via....

      Elimina
    7. E già caro Will Tuner....questi sempliciotti di anziani non solo trascurano al bibbia e il gregge,ma sono così impegnati da trascurare la propria famiglia invece di metterla al primo posto,così ci si ritrova con queste situazioni paradossali che hai menzionato,
      che pur avendo famiglie sfasciate hanno la faccia tosta di andare a consigliare
      gli altri su come si devono comportare in famiglia......aveva proprio ragione il Maestro quando disse fate quello che di dicono,ma non quello che fanno,parole non sante ma santissime.


      MalcomX

      Elimina
  18. Caro fratello ferito mi dispiace tanto...quanta delusione. Ti dedico due versi della Bibbia che mi incoraggiano molto quando ho sentimenti simili ai tuoi. Michea 7:7 Ma in quanto a me, starò di vedetta per Geova.+ Sarò certamente in aspettazione dell’Iddio della mia salvezza.+ Il mio Dio mi udrà.
    E riguardo ai vaccari: Proverbi 11:2 È venuta la presunzione? Quindi verrà il disonore;+ ma la sapienza è con i modesti.+
    I vaccari presuntuosi le dovranno pagare tutte x quanto ci hanno fatto soffrire. Nel frattempo penso che tu hai già una grande benedizione,forse la più importante,avere il tuo familiare che sta facendo i passi per tornare a Geova. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusami fratello Ferito della franchezza: ma che significa per te essere accantonato? Immaginati al loro posto, sei anche tu anziano e vi è un fratello nelle tue stesse condizioni. Che faresti? Tu adesso mi risponderai che daresti incarichi privilegi responsabilità, bla bla bla, perché non vi è nulla nelle pubblicazioni...
      Ti rispondo due cose: ma non vedi che ragioni come loro? Anche tu dai importanza primaria alle pubblicazioni! Nessuno qui parla di Bibbia, Vangeli, Parola di Dio! Seconda cosa: ti rivelo un segreto, si, una profezia: tu agiresti nella stessa maniera e faresti la stessa cosa che stanno facendo a te. Perché? Semplice, perché saresti un anziano a loro immagine e somiglianza, perché un corpo di anziani nomina solo a propria immagine e somiglianza.
      Quindi, o cambi congregazione, sperando di trovare anziani che si fanno guidare dalla Bibbia e dal buon senso o te la metti via. Tanto nessuno di loro un giorno si sveglierà e dirà "sai fratello Ferito, abbiamo sbagliato, ci scusiamo del male che ti abbiamo causato, cosa possiamo fare per rimediare..." Scordatelo.
      Un solo consiglio: ama e non aspettare d'essere amato.
      Ciao
      Graf

      Elimina
    2. Ripeto caro graf non cambio congregazione perché ho la coscienza a posto e posso guardare tutti negli occhi. La mia spiritualità non è minimamente scalfita da queste sciocchezze che potete chiamare privilegi o incarichi non cambia nulla....scrivo queste solo per denunciare quelli che dicono che nelle congregazioni va tutto bene....cresciamo aumentano i pionieri...non è vero ci sono fratelli e sorelle ACCANTONATI perché sono anziano d'età perche hanno qualche problema o difficoltà. ...io non sarò mai un anziano perché sono abituato acdire la verità e la verità può essere dura da digerire...e visto che fino a quando Geova non metterà mano nelle congregazioni e che la bibbia non contepla se un fratello può avere privilegi ci farebbe piacere sapere cosa dicono le misteriose direttive che guidano gli anziani....nulla più. ..l

      Elimina
    3. Caro fratello ferito fermo restando che apprezzo e rispetto
      la tua ferma volontà di restare dove sei,permettimi di spiegare perchè in un mio commento precedente ti consigliai
      "di fuggire in un altra congregazione"l'ho detto non perchè
      voglia dare l'impressione di essere un cattivo consigliere
      visto che la norma comune che è anche la tua è quella di restare nonostante si soffra(a torto o a ragione)
      Mi permetto di sfatare questo luogo comune,attraverso una mia personalissima quanto opinabile convinzione frutto
      Di esperienza personale su di me e su gli altri.
      Il motivo è questo quando un corpo di anziani è malato
      ovvero si contamina di pregiudizio nei confronti di una pecora o una famiglia si potrebbe innescare (spero non sia il tuo caso ma è successo)una spirale di abusi e motivi errati che non ne esci più fuori se non emotivamente,e spiritualmente
      a pezzi, senza contare tutti quei fratelli facilmente influenzabili che pur di guadagnarsi l'approvazione degli
      A escludono socialmente il malcapitato di turno.
      Andando via non fai altro che togliere il giocattolino dalle mani di questi giocherelloni con la dignità altrui
      Ricominciare in una congregazione,dove non ci sono pregiudizi nei tuoi riguardi e farti conoscere per quello
      Che realmente sei senza detrattori e giudici della vita e della fede altrui oltre ogni limite scritturale.

      Elimina
  19. Crystal Il Cigno11/05/17, 10:31

    Caro ferito resisti.Per sdrammatizzare un po ma che ne sapete del gossip cancallazione scuola ministero teocratico nel 2018 vero o falso?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ethan Hunt11/05/17, 10:35

      @Crystal il Cigno.........questa non l'avevo ancora sentita, ma tutto potrebbe essere.

      Elimina
    2. L'organizzazione fa sapere con circolare che ai futuri congressi le pubblicazioni saranno solo su formato digitale. Alla prima adunanza successiva al congresso sarà possibile ordinarle al reparto.

      Elimina
    3. Anche questo fa risparmiare, no?

      Elimina
    4. Will Turner11/05/17, 14:43

      Scusami @anziano ma se sono su formato digitale quindi scaricabili da jw.org perché ordinarle al reparto?

      Elimina
    5. Al congresso ti scarichi il digitale,
      Quando ritorni al reparto ordini il formato cartaceo e aspetti.

      Elimina
  20. Caro Ferito...ultimamente questo quesito è stato posto a chi di dovere anche da altre persone perché molti vaccari fanno un po a modo loro... La risposta è stata che nemmeno un anziano perde la nomina se ha in casa figlio che lascia la congregazione..importante è che la congregazione non sia turbata..cioè non vede piu l anziano esemplare o il fatto crei scandalo e che il figlio non porti spirito ribelle in casa. Ho conosciuto molti nominati che si sono presi in casa i figli disassociati e hanno mantenuto tutti gli incarichi( vedi w75). Quindi nel tuo caso hanno toppato alla grande, perché hanno fatto confusione. Quando ti consiglio di parlare con loro non è x sapere loro opinione o posizione...devi pretendere che ti LEGGANO la direttiva che hanno applicato, con riferimenti scritturali o pubblicazioni,altrimenti chiederai al sorvegliante se non vorranno farlo loro. Poi conoscendo la direttiva..sono d'accordo che uno può accettarla o no secondo coscienza ...ma fare questo in molte situazioni obbliga i vaccari a dare precise spiegazioni e a capire che oggi i fratelli fanno una distizione tra opinione loro e "direttiva" basata sui principi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie @abigail per la precisazione proverò a riparlarne con loro semp5con uno spirito quiete e mite ma leale.....magari aspetto qualche settimana non si sa mai che stanno leggendo questo blog sarei rovinato..

      Elimina
  21. @Caro 007 quel malcapitato fratello per sfuggire ai "tagliagole"
    Della teocrazia burocratizzata e ladrona di verità secondo la Parola del ns Sovrano Geova,è stato costretto a fuggire in un altra
    congregazione,dove ha trovato amore ed accoglienza,e tuttora è sotto le cure di amorevoli pastori,in attesa di riprendersi dagli
    abusi ed angherie,da parte di personaggi di bassissimo profilo
    Spirituale,umano e morale.
    A tale proposito cari fratelli,consapevoli vorrei fare una mia molto modesta e umile riflessione personale.
    Molti di voi si spendono in accese discussioni e dibattiti,su date,
    generazioni,1975 ecc,ecc non dico che sia sbagliato parlare,di questi argomenti,ma stare a cavillare sempre e comunque che la colpa è sempre dello SFD secondo me è deleterio e controproducente
    per i nobili propositi che questo blog si propone: LE RIFORME.
    Una tra queste dovrebbe prefiggersi di stanare,smascherare e cacciare i pseudo pastori frustrati e perdenti che maltrattano le pecore di Geova oggi QUESTO È DI VITALE
    IMPORTANZA.
    Mentre il dibattere se Gerusalemme è caduta nel 607 o nel 587,
    O polemizzare sulle generazioni,o chi ha sbagliato riguardo
    Al 1975 insinuando sempre e comunque che la colpa è dello SFD
    Ci dipinge come un popolo ingrato e contradittorio visto che dal più giovane al più vecchio di noi ci nutriamo quotidianamente del cibo che proviene da questo "Canale".
    DOBBIAMO IMPEGNARCI PER DIVULGARE IL MESSAGGIO,E PER RIPORTARE L'ONESTÀ NEL POPOLO DI DIO SMASCHERANDO COMPORTAMENTI CONTRARI
    ALLE SCRITTURE Malachia 3:16
    Queste è tutte le riforme proposte da questo blog sono opere nobili
    È gradite al ns Grande Dio Geova e suo Figlio Cristo.
    Tutto il resto cari Consapevoli è solo sfogo e aria fritta.
    Con Profondo rispetto e stima per tutti voi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lupo Solitario30/05/17, 18:34

      007,
      questo è il commento che avevo scritto, nel caso non fosse arrivato......

      Caro Resiliente,
      capisco il tuo punto di vista a proposito del non polemizzare inutilmente.

      Come credo immagini, pero', la 'polemica' non deriva da semplice mancanza di apprezzamento per le informazione che riceviamo. Bensì, è il risultato del pensiero unico che dobbiamo sostenere e che non è possibile minimamente mettere in discussione senza subire ritorsioni di sorta.

      Quindi, dobbiamo insegnare ad altri presunte verità (607 vs 587, generazioni varie, sovrapposte
      ed eventuali, negare la storia (1975)) soltanto per sostenere la versione ufficiale ‘attuale’.
      Questo, per alcuni (o molti?) di noi, semplicemente non è più sostenibile.

      Non è questione di non riconoscere il ruolo dello SFD.
      E' questione di non accettare i dogmi, cosi come insegniamo agli altri.
      E' questione di accertarci di ciò che è eccellente come i bereani che tanto lodiamo.

      Perchè, più semplicemente, non ammettiamo che la nostra conoscenza è ancora parziale ?
      Perchè dobbiamo sostenere a tutti i costi di avere la verità su ogni dettaglio biblico ?

      Ti ricordo che i nostri principali insegnamenti (uno su tutti il 1914) li abbiamo presi dagli avventisti (vedi John Aquila Brown, nel 1823). Quanti fratelli pero’ lo sanno ?

      Capisco le tue intenzioni, che sono nobili.
      Ti chiedo solo di cercare di capire maggiormente i sentimenti di scrive su questo blog, a volte anche in modo accalorato o ‘polemico’.

      Un abbraccio e buona giornata

      Elimina
    2. @Lupo Solitario si può essere consapevoli anche nella diversità di pensiero purchè leali al NS Grande Sovrano
      Geova ed al suo diletto Figlio Gesù Cristo.
      Quindi pieno rispetto per i vs sentimenti.
      Un abbraccio a tutti i Resilienti che Amano e perseguono
      Giustizia e Diritto

      Elimina

Per contattare gli amministratori chiedi nella sezione commenti.
Vi preghiamo di commentare il più garbatamente vi è possibile,
non sono tollerati messaggi contenenti insulti ,di nessun genere .
Ogni espressione negativa è indirizzata alla parte malata dell'organizzazione e non a tutti i testimoni di Geova.
siete pregati di firmarvi con un nick grazie.

Un abbraccio