Nota informativa

Informativa sulla privacy : Questo blog utilizza i cookies per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per negare il consenso e maggiori informazioni sull'uso dei cookies di terze parti consulta questa pagina : https://proclamatoreconsapevole.blogspot.it/2015/05/politica-dei-cookie-di-questo-sito-in.html

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»





HOME PAGE

Pensiero dell'anno

Mamma!
Nella vita a volte è necessario saper lottare, non solo senza paura, ma anche senza speranza.
Sandro Pertini

Translate

08/05/17

1304


Anonimo  Nikname 1304

 
Sono stupito per quanto leggo, sembra che si voglia trovare da ridire comunque e a prescindere, ....

1. Il corpo direttivo fornisce istruzioni leali a trasparenti.
2. Ci sono alcuni anziani che violano " lo spirito della disposizione: SI!
3. Ci sono anziani (molti) che si comportano correttamente: SI
4. Se tutti si comportano lealmente questo modo di comunicare informazioni e utile? SI

La mia domanda a voi è: non si potrebbero essere più obbiettivi senza polemica perpetua?
Grazie
 
 
 
Provo a esprimermi in funzione delle vostre osservazioni su questo blog:
Il sistema attuale è il metodo del momento, in altri periodi ne venivano usati altri. Il punto e il motivo, se qualcuno si rende colpevole di gravi azioni che potrebbero ripetersi pensate davvero che si tratti solo di burocrazia. Tutto quello che possa essere inserito in una lettera e facilmente smentibile.
 
E' VERO che corpi di anziani scrivono cose ignobili, mi chi ci obbliga a berci qualunque cosa? Chi ci impedisce di chiedere chiarimenti? Perche non prendersi del tempo per constatare come stanno effettivamente le cose è forse non tenere conto delle LETTERE? (Parlo x esperienza)
Molte cose non ho capito dei mie genitori al momento, ma mi sono sempre fidato. Mai ho pensato che remassero contro la famiglia, anche se talvolta lta si sono sbagliati. Le accuse formulate devono essere dimostrate, comunque non siamo noi giudici, gli addetti ci sono ed io mi fido.

Cibo solido: si risponde tutti di questa mancanza.
Se il vasaio muove i fili, sono più che contento. In altre parole la constatazione di fatti inoppugnabili va al di là delle opinioni di ognuno di noi. Tuttavia è necessario ricordare che le nostre sono opinioni, l iddio altissimo non ha mai perso il controllo nel passato nel presente e sopratutto nel futuro della sua organizzazione. Quello che viviamo è il tempo x dimostrare chi siamo senza dissonanze, se possibile. Buona giornata
 
 
1304         06/05/17, 13:04   e    07/05/17, 10:11
 
 

30 commenti:

  1. Gesù disse "siete tutti fratelli". La lettera di trasferimento in se stessa non è sbagliata, ma il fatto che non venga data in copia al fratello può esporre ad abusi.
    Io sono dell'idea che sia il sistema, burocratico - umano, ad essere in se stesso sbagliato. Privilegi, nomine, scuole esclusive, oratore A, B, C ... non aiutano la modestia, ma l'orgoglio. Quindi perché non ritornare alla semplicità evangelica?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro anonimo 1304, sono troppo educato per risponderti adeguatamente, vai a farti tirare i fili, vai.

      Elimina
    2. uno dei tanti09/05/17, 09:10

      Caro anonimo del 6 maggio ore 13.04........(1304 nikname)
      1) il corpo direttivo non fornisce spiegazioni trasparenti (esempio caso pedofilia -compravendita di sale alla falsa religione)
      2) una buona parte degli anziani non conoscono la differenza fra cibo solido e latte...chi ne sa di più di loro viene guardato con sospetto.
      3) ci sono anziani che sono davvero leali? Si ma pochi...sono leali al organizzazione ma menefreghismo puro verso le pecore che soffrono
      4) se tutti fossero leali non saremmo qui a parlare con un nome inventato
      Se sei un cavaliere....studia di più e occupati DAVVERO delle pecore che Geova ti ha affidato...se sei un fratello o una sorella fortifica la tua fede perché nei prossimi mesi prenderai un pugno allo stomaco talmente forte da non poterti più alzare se non Amerai Davvero Geova con tutto il tuo cuore mente anima.

      Elimina
    3. Resiliente09/05/17, 09:11

      Caro... 1304 Abbiamo sempre sostenuto che non siamo una setta,ne una società segreta?Si abbiamo sempre
      detto che noi riflettiamo l'Amore la trasparenza,la legalità,la ragionevelezza,che sono valori assoluti contenuti nella parola dell'Iddio vivente?SI
      Allora caro anonimo devi anche sapere e devi fartene una ragione senza sè e senza ma che è reato tenere negli archivi giudizi negativi di persone che anche se fratelli
      non hanno subito nessun processo per essere etichettati
      "cattivi fratelli"come l'anziano in questione ha definito
      il proclamatore senza degnarsi di dare una spiegazione
      plausibile ma nascondendosi dietro un codardo plurale
      maiestatis"ci sono lettere di corpi di anziani che parlano
      male di te"se ci permetti anonimo un simile modus operandi
      non solo mi indigna ma mi inquieta è siamo ben oltre
      i limiti legislativi in materia di diritto di sapere ciò che gli altri scrivono e conservano di noi.
      Fatti una ricerca se non credi a quello che dico.
      Non basta dire che questi anziani violano lo spirito
      della disposizione,questi elementi sono soggetti estremisti
      "schegge"impazzite dell'organizzazione che con il loro comportamento fanatico dentro e fuori l'Ekklesìa buttano
      biasimo sul nome di Geova e di conseguenza la gente ci detesta perchè ci vede come dei fanatici questi tipi di
      fratelli vanno rimossi dai loro incarichi e messi in condizione di non nuoc

      Elimina
    4. uno dei tanti09/05/17, 09:11

      Ben detto .Ma chi nomina Gli anziani
      Lo spirito Santo.nel senso che dovrebbero rispecchiare le qualità:esposte in Galati e in Tito.
      Lo studio TG di oggi evidenzia come non devo esaltarsi e Isolarsi!
      Ma purtroppo triste a vedere ci sono dei conduttori,che manipolano il materiale a uso e convenienza propria.ed evitano di far commentare chi...
      Appiedato .bomba blu.vi saluto e vado in servizio.per dedicarmi e fortificati con l'aiuto di Geova e il suo Unto

      Elimina
    5. Concordo con Lucio. Tutto questo sistema burocratico non aiuta. Anzi lo scoraggia. È anche vero che un'organizzazione deve essere organizzata. Pertanto dei parametri e paletti ci devono essere. Il problema è se questi paletti (cioè oratore A, B, C...scuola ..ecc...), sono guidati alla luce delle scritture. A me sembra di no. Assolutamente no. Con questo si creano solo uomini carrieristi e uomini altamente :"cavalieri", e oratori di prom'ordine. Pronti alla scalata dalla C alla A. Ma dove lo mettiamo il pastore. Dove lo mettiamo le qualità spirituali. Il frutto dello spirito è più importante delle qualifiche personali. Prima dobbiamo stimolare ad avere qualità spirituali. Prima dobbiamo avere pastori. Non la scalata a chi prima fa parti all'assemblea o chi prima diventa CCA. Perché molti uomini non aspirano più a essere sorveglianti del servizio? Tutti cca vogliono essere. Ma non è vero che il SS è molto più coinvolto nello stare con le pecore. Nel ministero? Ma aime nessuno vuole farlo.

      Elimina
    6. No dimentichiamo che Mosè, fu mandato PRIMA 40 anni nel deserto, a pascere il gregge, e poi fu ritenuto abbastanza mansueto da poter essere idoneo a dirigere un opera importante affidatagli da Dio..
      Quando era all'apice delle proprie umane abilità, Dio ritenne che non fosse pronto per condurre il Suo popolo e fare da canale incaricato.
      Questo la dice lunga su come Dio vede l'uomo, le abilità umane, il prestigio e le carriere e come invece valutò un 'vecchio' e saggio pastore..
      Ne avessimo di veri pastori oggi forse non saremmo qui.

      Elimina
    7. Resiliente09/05/17, 09:13

      @Pegaso hai proprio traforato il nocciolo della questione
      Ed è proprio perchè non si dà più priorità ai frutti dello
      Spirito,che questi mostri burocratici si stanno piazzando
      gradualmente proprio nei posti dove possono ancor più esercitare il loro "delirio" di onnipotenza nefasta,fino
      al punto da far fuggire i fratelli,da una congregazione
      all'altra,tra l'indifferenza di nominati che pur sapendo
      non rischiano minimamente di mettere in pericolo la propria
      poltrona.
      Tutto questo cari consapevoli succede perchè come ha ben analizzato,Pegaso quello che conta è solamente la carriera,
      l'Oratoria,l'incarico,i privilegi costi quel che costi.
      È Geova?Gesù?La Parola di Dio,i frutti dello spirito
      "il pastore che deve essere una roccia per riparare dal vento,ed un nascondiglio dal temporale" a cui faceva riferimento Israeli?Sarei proprio curioso di sapere da parte di qualche fratello delle alte sfere teocratiche,
      paradossalmente la spiritualità che posto occupa quando
      si nominano e quindi si affidano importanti responsabilità
      a uomini che con il loro modo di operare e di concepire la teocrazia,seminano ingiustizia e vessazione tra l'Ekklesìa
      di Geova,quando può durare un sistema concepito in questo
      modo?È vero che gli Anziani non sono tutti così,e che ci sono Anziani che svolgono il loro incarico in maniera egregia,ma non per questo possiamo ignorare che ci sono
      Anziani che magari quando sono stati nominati lo meritavano
      ma adesso ripeto si sono inorgogliti da non ascoltare nemmeno piu i CO ripeto sono schegge impazzite,bisogna combattere il malcostume dell'abuso di potere,lo dobbiamo
      A tutti quei fratelli che stanno soffrendo nelle congregazioni,ma lo dobbiamo di più al NS Sovrano che è un
      Dio di Amore,di Pace,e di Giustizia,perchè questo genere di
      Fratelli con i loro comportamento buttano biasimo su Geova
      sulla sua organizzazione e danno un immaggine distorta
      Della Verità.

      Elimina
    8. X Anonimo 13:04
      Alcuni commenti possono sembrare un po' sopra le righe e mi rendo conto (ci rendiamo conto) che l'effetto, nel leggerli, può non essere molto piacevole (visto che siamo abituati agli spot del "tutto va bene").
      Io stesso, la prima volta che mi sono avvicinato a questo blog, sono rimasto turbato non tanto dagli articoli quanto da certi commenti.
      Detto questo, però, cerchiamo di essere intellettualmente onesti.
      Tu scrivi "non si potrebbero essere più obbiettivi senza polemica perpetua?"... ma intanto se c'è una "polemica perpetua" è evidente che qualcosa che non va.
      E' un po' troppo facile "risolvere" queste cose dicendo che chi si lamenta non è spirituale, non studia abbastanza, non ama abbastanza Geova, non ha un punto di vista equilibrato...
      Forse tutto il contrario.
      Forse "studiando abbastanza" ti rendi conto che c'è un po' di differenza tra la teoria (dei video strappalacrime e dagli articoli Torre di Guardia) e la pratica.
      C'è un po' di differenza tra il "pastore che deve mostrare d'essere una roccia per riparare dal vento, un nascondiglio dal temporale" a quelli a cui siamo abituati veramente.
      E' un po' troppo facile questo politically correct del "volemose bene".
      E' troppo facile citare Cora ed essere additati come ribelli se c'è una lamentela (a prescindere dalla lamentela).
      Forse siamo liberi di parlarne altrove? Lo scambio è davvero incoraggiato? Possiamo dire, senza timore di ripercussioni, che una certa pratica (burocratica o meno), secondo noi, non va bene o è applicata male? Esiste un'adunanza speciale infrasettimale dove ognuno può dire la sua a prescindere dal "grado"?
      Resiliente ha detto giustamente "questi tipi di
      fratelli vanno rimossi dai loro incarichi e messi in condizione di non nuocere" ed io condivido al 100% e anzi rincaro ancora la dose... "Questi fratelli non vanno rimossi ma NON VANNO NOMINATI". Molte nomine (molte) sono state fatte alla carlona e ci siamo ritrovati anziani NON che abbiano perso strada facendo i requisiti (anche questo) ma che non hanno MAI AVUTO i requisiti.
      Siamo liberi di dire una cosa del genere magari portando prove a sostegno di tale affermazione?
      Per carità! Stiamo peccando contro lo schiavo del Signore, siamo mormoratori come Cora, non confidiamo in Geova, siamo "più fuori che dentro"... siamo carnali.
      Sono perfettamente convinto che Geova metterà le cose a posto ma questa frase è diventata anche una scusa per continuare a fare quello che si vuole e non è un caso che qualcuno "riceverà un giudizio più severo".
      Se si è alimentato questo sottobosco è grazie anche all'incapacità di fare autocritica quindi ti suggerirei di aprire gli occhi anche se la realtà può essere dolorosa perché diventare "consapevoli" (non ipercritici) sarebbe un vantaggio per tutti

      Elimina
  2. Buon giorno a tutti,
    Provo a esprimermi in funzione delle vostre osservazioni:
    Il sistema attuale è il metodo del momento, in altri periodi ne venivano usati altri. Il punto e il motivo, se qualcuno si rende colpevole di gravi azioni che potrebbero ripetersi pensate davvero che si tratti solo di burocrazia. Tutto quello che possa essere inserito in una lettera e facilmente smentibile. E VERO che corpi di anziani scrivono cose ignobili, mi chi ci obbliga a berci qualunque cosa? Chi ci impedisce di chiedere chiarimenti? Perche non prendersi del tempo per constatare come stanno effettivamente le cose è forse non tenere conto delle LETTERE? (Parlo x esperienza)
    Molte cose non ho capito dei mie genitori al momento, ma mi sono sempre fidato. Mai ho pensato che remassero contro la famiglia, anche se talvolta lta si sono sbagliati. Le accuse formulate devono essere dimostrate, comunque non siamo noi giudici, gli addetti ci sono ed io mi fido.
    Cibo solido: si risponde tutti di questa mancanza.
    Se il vasaio muove i fili, sono più che contento. In altre parole la constatazione di fatti inoppugnabili va al di là delle opinioni di ognuno di noi. Tuttavia è necessario ricordare che le nostre sono opinioni, l iddio altissimo non ha mai perso il controllo nel passato nel presente e sopratutto nel futuro della sua organizzazione. Quello che viviamo è il tempo x dimostrare chi siamo senza dissonanze, se possibile. Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ anonimo
      "Il sistema attuale è il metodo del momento."
      E' il metodo approvato da chi dirige l'opera e gli averi del signore. Mica poco....

      "E VERO che corpi di anziani scrivono cose ignobili, mi chi ci obbliga a berci qualunque cosa?"
      Ti rendi conto del significato di ciò che dici? Allora saremmo in mano a chi? A dei disonesti?
      Buono a sapersi....

      "...constatare come stanno effettivamente le cose è forse non tenere conto delle LETTERE"
      Ma se stai dicendo questo - a noi ce lo dici (??!!) - non convieni che trattasi di procedura umana dannosa a discapito del gregge?

      "Mai ho pensato che remassero contro la famiglia, anche se talvolta si sono sbagliati"
      Sbagliare si può, poi però bisogna rimediare e andare nella giusta direzione...
      E' quello che cerchiamo di ottenere in questo blog, appunto. Nessuno di noi critica nulla a priori, o per sport... Anzi.
      C'è gente qui che ha sofferto, parecchio, a causa di procedure burocratiche umane poco teocratiche e spiritualmente condivisibili.
      E con loro i loco cari...
      Il fatto è che siamo costretti a ripararci e nasconderci...
      Questo non è bello in un popolo dove dovrebbe esserci trasparenza e verità.

      "Quello che viviamo è il tempo x dimostrare chi siamo"
      Verissimo. Anche e sopratutto per chi ha responsabilità, piccole e grandi.

      Elimina
    2. La tua è una risposta molto dogmatica. In pratica hai detto: "qualunque considerazione vogliate fare, anche la più logica e innegabile possibile, continuerò a sostenere l'organizzazione perché sicuramente è Dio che sta muovendo i fili". In questo modo si annulla completamente il dialogo e la ragione.

      Elimina
    3. ...e purtroppo, al momento, si fa carriera...

      Elimina
    4. @ 18:04
      "Sono stupito per quanto leggo, sembra che si voglia trovare da ridire comunque e a prescindere, .... addirittura i pizzini ... "
      Mi spiace aver turbato qualcuno, forse per il mio paragone, (volutamente esagerato), ma atto a sottolineare il sacro principio della trasparenza e dell'onestà, della verità, che vige nella congregazione cristiana da sempre.
      A differenza di questo mondo del malvagio dove tutto è ombroso, fumoso, velato e misterioso se non volutamente ingannevole.
      Sottoscrivo Israeli, la penso allo stesso modo: il pastore esiste solo quando mostra d'essere "una roccia per riparare dal vento, un nascondiglio dal temporale", il resto è aria fritta. E' mia ferma convinzione. E se il pastore si è davvero mostrato così nei confronti della pecora che ha avuto bisogno delle sue cure, non dovrebbe avere nessuna remora a descrivere (anche) per iscritto la situazione nonché tutte le cure manifestate al proprio fratello e a rendere visibili tali informazioni pure al diretto interessato, anche per una questione di corretta trasparenza.
      Non a nasconderle a lui, in busta chiusa per poterle trasmettere a chi non sa niente...
      Il nostro Padre Celeste, come sappiamo bene, non ci ha nascosto nulla, anzi ci ha rivelato cose nascoste. Per quale ragione dovremmo essere noi a nascondere o a manifestare tale atteggiamento nei confronti delle pecore che non sono degli uomini ma appartengono a Lui? A chi somigliamo, asseverando tali "procedure"? A Dio ed a Suo Figlio... forse....?

      Elimina
    5. Gatto di Shroedinger09/05/17, 09:18

      Come dicevo in un'altro post il "non si muove foglia che Dio non voglia Reloaded", il fatalismo cattolico riscaldato in salsa nostrana.
      Sono d'accordo in linea di massima nel sostenere l'organizzazione, ammenochè questa non dovesse mettersi di traverso alle scritture.
      Impossibile che lo faccia? chi può dirlo? sicuramente è molto improbabile ma immagino che i cristiani del 1° secolo pensassero fosse impossibile.
      Ricordo a tutti i sostenitori del neofatalismo che tirando Geova per la giacca nell'affermare che ha permesso o addirittura voluto cose per raffinare o che ha guidato l'organizzazione in direzioni che si sono rivelate poi non proprio consone (se non addirittura fallimentari) si finisce con attribuirgli la colpa di eventuali errori o sofferenze, quando è notorio che Geova non prova nessuno con mali o sofferenze.
      Non sono e non sono mai stato per convocare crociate più o meno grandi in nome di cambiamenti più o meno urgenti, non mi competono, ma mi sembra assurdo scaricare su Dio la volontà o la tolleranza di situazioni contingenti aberranti o insegnamenti errati. Così pensando non sarei mai uscito dalla mia precedente religione ne se così avessero pensato Russel & Co. non esisterebbero i TDG. Perchè invece ora invece ci consideriamo arrivati e giustificati spegnere il cervello non senza un certo grado di compiacimento?
      Uno degli ultimi studi era l'apoteosi di questo modus operandi: Gesù non aveva mai detto che il cibo spirituale sarebbe stato perfetto! Certo, ma non disse mai nemmeno il contrario. Non disse proprio nulla in merito, ergo la pezza d'appoggio scritturale non esiste perchè non mi risulta ci siano policy di silenzio-assenso nelle scritture.
      Su questa falsariga potremmo anche affermare: Gesù non aveva mai detto che avremmo dovuto usare Windows come desktop da ufficio, per cui abbiamo scelto Apple. Vagli a dare torto....

      Elimina
    6. Caro Gatto, è una battaglia persa con questa gente è come tornare al DOS su floppy disk.

      Elimina
  3. tal dei tali09/05/17, 09:20

    Scusate se esco un Po dal tema ma anche da voi le persone in servizio fanno obiezioni inerenti abusi sui minori e il fatto che abbiamo azioni con jp Morgan? Oggi sono stati aggrediti ad una tipa Naturalmente il tipo diceva la verità ma volevo capire se sta succedendo anche in altre parti d Italia....

    RispondiElimina
  4. Ciao fratelli ho già scritto in questo Blog in anonimato ma ho deciso che da ora mi chiamerò Iael...volevo rispondere al tal dei tali delle 9:20...purtroppo, succede sempre più spesso che in predicazione ci dicano della pedofilia e in un solo caso mi è capitato pure delle azioni ma dato che sapevo la risposta ho reagito con fermezza ma dicendo la verità...non è stato piacevole calare la testa a tali nefandezze...cmq ho notizie di fratelli di tutta Italia che sono a conoscenza argomento pedofilia il problema è che tutti sanno ma tutti hanno paura di parlarne perché spaventati di ritorsioni teocratiche...se qualcuno della filiale sta leggendo mi permetto di dirvi di vergognarvi...ci state mandando in pasto ai leoni senza uno straccio di risposta...ci stiamo inventando il nostro "ragioniamo" sul argomento...I nostri familiari increduli hanno ora un appiglio per perseguitarci, posso dare un consiglio spassionato? Mi piacerebbe scrivere al corpo direttivo ma so che la mia lettera non arriverebbe mai a loro...quindi lo scrivo qui di seguito...avete mai pensato di fare delle scuse formali e mea culpa come avete già fatto in Australia nel dopoguerra? La storia si ripete...se non cambiate rotta il piolo non lo conficcherò io ma Geova degli eserciti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Iael e la battuta sul piolo poi........:-))))

      Elimina
    2. Io ho già scritto al corpo direttivo e come risposta ho avuto visita del sorvegliante che ha cercato di rassicurarmi con istruzioni filiale ma non hanno risposte da dare. Io ho una tremenda storia personale, con le loro decisioni hanno distrutto la mia famiglia e il colpevole e libero e felice. Ho informato io i miei anziani della Royal,cadevano dalle nuvole. Uno di questi crede di essere un unto e sta cercando chiarimenti. Ma temo che restera deluso. Dovrebbero informarci su come rispondere in servizio a breve..... nn bisogna aver paura a dire la verità.

      Elimina
    3. Iael , leggendo le tue parole mi viene in mente la profezia di Isaia 19 ...
      Leggete i versi da 1 a 17 e pensate che l'Egitto= l'Org.(burocazia) che domina sul popolo di Geova oggi e vedette cosa si intende/capisce...

      il straniero

      Elimina
    4. DiPassaggio11/05/17, 11:24

      Il punto non è tanto fornire una "risposta ufficiale" da dare a chi ci chiede conto sul problema pedofilia. La "risposta ufficiale" definitiva sarebbe scusarsi, cospargersi il capo di cenere, per gli errori del passato, risarcire chi è stato danneggiato e modificare le procedure perchè ciò avvenga sempre meno in futuro. Con questo in mano si potrebbe andare a testa alta a "rispondere". Se non si fa questo si possono solo cercare di trovare giustificazioni arrampicandosi sugli specchi. Ed è il motivo per cui non viene data alcuna "risposta ufficiale". Semplicemente non ce n'è.

      Elimina
    5. Su jw in copertina una "risposta" è stata data. Alla sezione Domande frequenti. Sconfortante.

      Elimina
    6. Evidentemente hanno deciso ( loro ), che è tempo di tacere. Potevano anche aggiungere...." e di non fare domande su certe questioni scomode ". Quindi, rassegnarsi.

      Elimina
    7. Per Fespea, m'ero ripromesso di non aprire più quel sito, intendo JW, tanto so che ci si fa solo male.
      Mi viene in mente mia mamma quando ero piccolo che mi vedeva fare qualche cosa di "pericoloso" mi diceva, vieni via... non lo fare che ti fai male, cosa che accadeva e lei pronta: Se vieni qui ti ce le dò sopra.
      Ecco così è accaduto, mi hai messo in curiosità e come dici Te è veramente sconfortante e aggiungerei vergognoso vergognoso e vergognoso. e mi vergogno di essere ancora TdWT

      Elimina
    8. La risposta a domande su jw non risponde alle "Accuse vere fatte nei nostri confronti riguardo alla pedofilia" quella è la risposta che diamo a tutti gli apostati o a chi vuole contendere, ma non ha niente a che vedere con delle obiezioni sincere da persone che sono venute a conoscenza del fattaccio...e qui la società vorrebbe che fossimo omertosi dogmatici ma Geova non ci ha insegnato ad essere così...l'apostolo Pietro Davide per citarne solo alcuni sono stati "svergognati" in diretta mondiale mentre erano in vita...come la mettiamo cari fratelli della filiale?

      Elimina
  5. Iael se ti avessi davanti ti darei un abbraccio. Ottime riflessioni e condivido tutto al 100%. Errare è umano perseverare è diabolico.

    RispondiElimina
  6. Crystal Il Cigno09/05/17, 18:37

    Ciao Ragazzi ormai con Internet niente sfugge figuriamoci le cattive notizie su di noi.Sinceramente vi dici che non possiamo creare uno stato nello stato possiamo non ubbidire a Cesare solo se ci chiede di tradire la fede o denunciare i fratelli in caso di persecuzione altrimenti dobbiamo ubbidire e segnalare anche casi presunti.Voglio solo ricordare che alcuni anni fa abbiamo partecipato alla campagna co volantino È vicina fine falsa religione dove denuncia amo i casi insabbiato della Chiesa Cattolica.Qualcuno ha provato a scrivere a Roma per avere risposta ufficiale di come vengono gestiti casi pedofilia anche per non fare brutte figure in servizio?Poi gli anziani essendo un riparo dal vento come dice Isaia devono difendere le vittime non solo con qual che versetto letto.Che ne pensate? Qui passo e chiudo Crystal Il Cigno

    RispondiElimina
  7. #Silenziosamente con voi da tanto#
    Mi farebbe un gran bene poter parlare con una donna in privato...fespea sarebbe disponibile?
    Ragazzi...e' tanto da reggere tutto questo.
    Confido in Geova che mi dara' la forza di sopportare queste brutture.
    Rifletto su Geremia...infilato nella ciserna fangosa proprio da chi avrebbe dovuto proteggere lui e la sua fede....SCV
    La lettura di queste settimane e' profonda.
    Questa e'la nostra cisterna fangosa.
    La nostra prova di fede verso Geova.
    Se resisteremo nonostante gli occhi spalancati,
    forse sara' un padre fiero dei suoi figli.
    Intanto teniamo duro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccomi, eridani.keid.a@gmail.com

      Elimina

Per contattare gli amministratori chiedi nella sezione commenti.
Vi preghiamo di commentare il più garbatamente vi è possibile,
non sono tollerati messaggi contenenti insulti ,di nessun genere .
Ogni espressione negativa è indirizzata alla parte malata dell'organizzazione e non a tutti i testimoni di Geova.
siete pregati di firmarvi con un nick grazie.

Un abbraccio