Nota informativa

Informativa sulla privacy : Questo blog utilizza i cookies per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per negare il consenso e maggiori informazioni sull'uso dei cookies di terze parti consulta questa pagina : https://proclamatoreconsapevole.blogspot.it/2015/05/politica-dei-cookie-di-questo-sito-in.html

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»





HOME PAGE

Pensiero dell'anno

Mamma!
Nella vita a volte è necessario saper lottare, non solo senza paura, ma anche senza speranza.
Sandro Pertini

Translate

30/12/16

LA BANALITA' DEL MALE



La solita sfrenata retorica del moralismo demagogico, fa scandalizzare molti davanti a certi comportamenti palesemente fuori dalle righe. E' facile, è perbenistico inorridire davanti ai criminali nazisti, per esempio, ma è altrettanto comodo dimenticare o far finta di non considerare altre responsabilità attribuibili proprio a chi facilmente condanna, ai tutti quei censori che con il loro sdegno non si rendono conto di essere anche loro (irre)responsabili morali...Parto da lontano, riferendomi  ad un processo avvenuto nel 1961 contro un criminale nazista, Eichmann,condannato a morte nel maggio 1962, per crimini di guerra. Avviliscono  o meglio colpiscono le considerazioni che fece una scrittrice, la Arendt, che si possono benissimo applicare a molti fratelli nei giochi sottili degli scaricabarile di compiaciuta convenienza. La Arendt,in sostanza, rimase colpita dalla normalità di Eichmann che viene visto come una persona come tante altre, semplice e mediocre burocrate, e non come un demone capace di pesanti atrocità.

LA BANALITA' DEL MALE sta nel fatto che i burocrati del Reich erano in realtà tutte persone terribilmente normali che erano però capaci di mostruose atrocità per il semplice fatto che non si fermavano a riflettere sugli ordini a loro dati e che il loro pensiero restava limitato alle leggi di Hitler che venivano rispettate INCONDIZIONATAMENTE. In particolare questo tipo di criminale commette i suoi crimini in circostanze che quasi impediscono di accorgersi che agisce male, per cui la Arendt si chiede se il male deve necessariamente essere radicato a qualcosa di più profondo. 

Alla luce di ciò l'autrice afferma che una ben radicata morale e un sistema di valori etico non bastano a fermare il male; tuttavia ci sono delle persone che hanno rifiutato l'ideolagia nazista e non perché avevano avuto un forte senso del
bene e del male,ma perché si chiesero fino a che punto la loro coscienza avrebbe sopportato tutto quel male e si sarebbero sentiti in pace con se stessi. La Arendt associa questo dubbio interiore alla facoltà di pensare. E si rifà a Socrate e al suo dialogo interiore tra io e io,questo processo,secondo l'autrice può evitare il male; con questa analisi la Arendt pone lo scopo di evitare che gli uomini adottino una morale e dei valori standard senza prima riflettere.

Che dire di noi? I falsi profeti della morale ci invitano a non frequentare chi non è troppo spirituale (secondo loro),a non avere rapporti con i disassocciati, ad evitare i diversi, i malati di mente,quelli che pensano con la loro testa,chi dissente dal pensiero dominante,chi non si uniforma alle mode e ai modi in vigore nelle congregazioni,in sostanza a conseguire la giustizia attraverso una struttura minuziosamente definita di comandi e divieti,di regole avallate dall'Organizzazione. Tale giustizia però non ha successo,poichè è dagli uomini e non da Dio, ed ha creato una serie infinita di depressi dentro alle congregazioni.I moderni Eichmann,ubbidiscono e fanno del male a chi è diverso da loro utilizzando l'indifferenza, l'emarginazione,la solitudine; e poco importa se chi ne viene colpito può ammalarsi, andare in depressione, forse tentare anche di uccidersi.

Quanti disassociati sono andati in crisi con sé stessi e con gli altri proprio per questi trattamenti crudeli e disumani. Qualcuno per ripicca forse, ha preso strade sbagliate, qualcun altro non c'é più. Ma davvero sono solo loro i colpevoli? E chi ha eseguito gli ordini? E' libero con la propria coscienza? Dov'è la carità cristiana, la compassione, il perdono verso chi ha sbagliato,forse,ma non è meno colpevole di chi li ha abbandonati alla soltudine. Chi ha problemi di alcolismo, gioco d'azzardo, pornografia,sta chiedendo aiuto. Disperatamente. E' una persona in difficoltà,bisognerebbe 
accorgersene prima; probabilmente è una persona con gravi carenze affettive...ha bisogno di essere amata,non isolata da tutti;forse ha difficoltà a relazionarsi con gli altri; forse si sente sola e non capita e prende una stradaccia, e i nostri che fanno?; lo disassociano, lo escludono dalla vita sociale e religiosa. Così si aiuta una persona?

Il rigore critico dell' Organizzzazione è troppo accademico,quasi cattivo per essere applicabile alla realtà delle cose e del Cristianesimo, e comunque,in tutti i casi, c'è un denominatore comune, e cioè la deprecabile motivazione all'origine  di quel disinteresse umano,burocratico e legale che permette il perpetuarsi di tante situazioni,senza nulla fare per evitarle. Norme buone o cattive, valide o discutibili,ma quel che conta certo comunque sempre superficiali perché preconcette,sono le norme di sempre  di un modo banale di legiferare e governare, dove I PROBLEMI NON SI AFFRONTANO, MA SI ELIMINANO. Incuranti di confondere,grano dal loglio,tempi giusti con intempestività, episodi strumentali e occasionali con sofisticate verità, i Grandi Alchimisti di Brooklyn, stanno mostrando l'usura per far fronte all'inatteso capovolgimento della situazione,che tradotto in parole semplici significa che si è persa pure la faccia, dopo le tante ardite evoluzioni e sopra tutto di oroscopi compiacenti non avveratisi come le previsioni del tempo di qualche decennio fa...L'astuzia più grande che Satana fece,fu quella di far credere ai nostri progenitori di stare facendo la cosa giusta,ribellandosi a Dio, sappiamo tutti come finì la storia...amaramente così

Il Conte Oliver


________________

26 commenti:

  1. Ma perché cambiare argomento? In questo momemto il problema è come agire difronte alla vendita di sale dedicate a Geova? Prendiamo una decisione ferma su come agire come testimone consapevole ....altrimenti le vs sono solo chiacchiere da bar che non producono nulla....sono contro questo,sono contro quello ma non faccio nulla di concreto. .quanti yes man conosciamo nelle congregazioni e se non facciamo nulla e voltiamo pagina senza agire siamo o siete uguali a quegli anziani che a roseto a treviso e a prato quando gli e stato chiesto se erano d'accordo hanno alzatp la msno e...cambiato argomento. ...

    RispondiElimina
  2. Demagogia: Pratica politica mirante a ottenere il consenso popolare, facendo mostra di condividere i malumori e le rivendicazioni, anche irragionevoli, della maggioranza e di battersi per dare ad essi una risposta positiva.

    Ne deduco che non hai soluzioni positive ...

    Che critica hai contro questo testo: "Vi ho
    scritto nella lettera di non mescolarvi con chi vive nell'immoralità. Non mi riferivo però agli immorali di questo mondo o agli avari, ai ladri o agli idolatri: altrimenti dovreste uscire dal mondo! Vi ho scritto di non mescolarvi con chi si dice fratello ed è immorale o avaro o idolatra o maldicente o ubriacone o ladro: con questi tali non dovete neanche mangiare insieme. Spetta forse a me giudicare quelli di fuori? Non sono quelli di dentro che voi giudicate? Quelli di fuori li giudicherà Dio. Togliete il malvagio di mezzo a voi!
    Versione CEI 2008.

    Te la dovresti prendere con chi ha scritto queste parole, forse non doveva stabilire questa regola.

    Comunque c'è sempre la religione Cattolica che non scomunica più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non penso che il conte Oliver voleva parlare contro il provvedimento scritturale della disassociazione , ma di come la burocrazia gestisce l'impianto giudiziario e delle regole aggiunte alla bibbia che isolano i fratelli in modo esagerato.

      Elimina
    2. il Conte Oliver30/12/16, 18:54

      Se è un fratello non può essere immorale,idolatra od altro...quindi si tratta di altro. Non essere in compagnia significa non condividere le scelte...ma non certo i trattamenti disumani...Cristo stava frequentemente in compagnia di prostitute , ladri ed esattori...la demagogia a volte ce l'ha chi la vede negli altri...

      Elimina
    3. @Pietro & Tommaso. Quello che dite lo condivido, perciò vi chiedo: quali sono le cose concrete? Che cosa è più concreta, la vita umana o una sala da vendere? Ed ancora, chi scrisse quelle parole, venne sulla terra per ridonare la vita a tutti noi che l’avevamo persa, (ringraziando la prima coppia e chi li aveva indotti a peccare) oppure per dirci dove costruire la nuova sede centrale e/o come fare per vendere le sale?
      Perdonatemi fratelli, Egli venne per ridonarci la vita. Non vi voglio accusare, quello che dite è vero ed è lecito. Ma quello che dice il Conte Oliver nel suo post lo condivido in pieno. Cosa possiamo fare? Se me lo consentite, vorrei fare una proposta che possiamo valutare a livello personale se accettare oppure no. Nei nostri argomenti di discussione, mi sono accorto che tutti noi facciamo, nella nostra mente, riferimento alle scritture in base alle “preferenze” della nostra fede, in quanto siamo umani e difettosi ed abbiamo aspettative di breve, di medio, e di lungo periodo. Per esempio, se fuori fa freddo rientriamo in casa e ci mettiamo il cappotto, ma potremmo fare altri vari esempi…….. Le sale da vendere sono come il cappotto, ne abbiamo bisogno perché fuori fa freddo nel mondo buio e freddo del diavolo. A mio parere, quello che possiamo fare subito è aiutare coloro che vengono trattati ingiustamente attraverso le regole e non i principi di cui parlò Gesù. Possiamo seguire il suggerimento/comando descritto in Mt 28:20 “Insegnando loro ad osservare (cioè a viverle) tutte le cose che vi ho comandato.”……e questo lo possiamo fare con quelli di dentro che a suo tempo si sono battezzati; in modo da elevarli per essere come i Bereani. Questo potrebbe impedire ai “salariati” di esercitare il potere intimidatorio, verso i fratelli, con regole che non sono in sintonia con i principi di Geova! Gesù come sappiamo, con il Suo sacrificio inchiodò la maledizione della legge al palo di tortura. Il Conte Oliver non ha cambiato argomento; l’argomento è sempre lo stesso, altrimenti dei consapevoli non ce ne sarebbe bisogno.
      Con affetto
      Lèon

      Elimina
    4. Tommaso posso farti 1 domanda?
      La scrittura di 1cor 9-13 che hai citato è stata scritta anche per fratelli che non riuscendo a togliersi il vizio del fumo vengono disassociati?o anche per chi ha il vizio di giocare alle macchinette? ritieni pure malvagio una figlia o un figlio cresciuto nella verità che non conoscendo il mondo di fuori sbaglia esce fuori dalla verità ed isolandolo lo si consegna al mondo di satana?
      Questi casi che ho citato meritano di stare alla stregua di un fornicatore immorale abituale? O di un pedofilo?
      O di uno stupratore?
      Non pensi che il mondo sta cambiando e che in certi casi ci vorrebbe un medico o un psicologo anzichè la disassociazione(che non condanno in determinati casi di una certa gravità).La Bibbia va letta ed interpretata alla luce dei tempi in cui si vive Gesù lo ha sempre fatto e desidera che anche noi lo facciamo il fondamentalismo e l'applicazione letterale delle scritture in certi casi produce solo angustia e desolazione.
      Basta guardare come si comportano certi A che il blog è non io hanno definito essere solo dei "vaccari"
      Con stima e rispetto
      Resiliente

      Elimina
    5. La disassociazione,e il Comitato Giudiziario sono illegali,nessuno ha il diritto di distruggere un fratello che sbaglia. Sono da aiutare !

      Elimina
    6. Parlate di Burocrazia? Ma voi avete mai tenuto un comitato giudiziario? Io si e più di uno, credete sia divertente? Per niente perche è un'attività almeno per me logorante, io non ho mai ĺ'idea preconcetta di disassociare ma di aiutare e spesso non ho disassociato! Sentirmi accusato di essere moralmente colpevole per alcuni disassociati che si suicidano o diventano depressi, non ci stò. Parlate cosi perche sono sicuro non avete mai fatto parte di un comitato. Volete far passare l'idea che tutti i peccati vengono trattati allo stesso modo ma le cose non stanno cosi. Credeti non mi lascia insensibile il modo in cui avvolte un pò esagerato vengono trattati i disassociati, in famiglia tra me e mio moglie abbiamo 3 disasociati .... la cosa non è piacevole ne per noi ne per loro. Poi se vogliamo cominciare a interpetrere le scritture a nostro uso e consumo allora non ne usciremo a capo.
      Il CD ha più volte rivisto vedute e intendimenti, forse in futuro il modo in cui vanno trattati i dasassociati verrà rivalutato, nel frattempo cercherò di essere un giudice buono ma non posso certo infrangere quella burocrazia di cui parlate.

      Elimina
    7. Caro Tommaso, ognuno ha i suoi dolori, tu hai ancora vivi i tuoi disassociati? Conosco tre famiglie che non ce li hanno più vivi. A queste tre famiglie, sono morti suicida tre persone, (uno per famiglia) che prima di morire e aver subito violenza morale, facevano parte della congregazione cristiana dei Testimoni di Geova. Non sono in grado di dirti cosa avesse nel cuore ciascuno di loro, dato che non ci sono più, ma una cosa posso dirti, sono sicuro che ciascuno di loro ha certa la risurrezione, perché Dio non può mentire. Vedi, se vai nel libro “Il Regno di Dio è già una Realtà” alla pag. 54 paragrafo 21, troverai scritto “….le nostre pubblicazioni hanno sempre puntato i riflettori sulla parte religiosa dell’organizzazione di Satana. Nel 1963 la torre di guardia indicò chiaramente che “Babilonia la grande” rappresenta non solo la cristianità ma l’impero mondiale della falsa religione.”…. Quindi in base a questo ragionamento, viene definita “Babilonia la grande”, qualsiasi religione che non dice la verità. Vorrei ricordare a tutti coloro che leggono questo blog, che nel 1963 anche l’organizzazione della WTS dichiarava che i cristiani che morivano suicida, andavano nella Geenna ardente. Mi sorgono due domande: Nel 1963 quali danni emotivi e morali hanno subito quelle famiglie che avevano i loro cari T.d.Geova che si erano tolti la vita? Perché nel libro citato sopra, assieme a ciò che avevano identificato come “Babilonia la grande” non hanno detto che però potevano avere creato molto dolore, dichiarando una cosa non rispondente oggi al vero riguardo ai Cristiani morti suicida? ( qualche anno addietro hanno chiarito in modo soft quell’errore) Credo fermamente che non lo hanno riportato per mancanza di coraggio, non se ne erano certo dimenticati. Così la disassociazione, ecc.ecc.ecc. in particolare la vessazione e l’ostracismo creano molte vittime che Geova potrebbe averli giudicati non meritevoli di ciò che hanno subito. Mi pongo tante domande su quello che dichiara oggi l’organizzazione……, ma qual è quella istituzione religiosa che può chiamarsi fuori da babilonia la grande? Non siamo un pò tutti Babilonia la grande quando sbagliamo? Ciascuno di noi ha il dovere di applicare il cristianesimo fin dove lo ha capito e dovremmo smettere di giudicare, perché con la misura con la quale misuriamo sarà misurato a noi C.D. compreso. Quello che dichiariamo su questo blog, se sono critiche costruttive, sono sicuro che Geova le apprezza, perché contribuiscono a fare riflettere; esorto tutti a non andare contro coloro che hanno grosse responsabilità come il C.D. Se qualcuno di loro leggerà mai i nostri commenti, chiediamo a Geova nelle nostre preghiere che abbiano meno paura di dichiarare tutte le cose, anche quelle sbagliate che hanno creato grossi danni. I fratelli capiranno perché è Geova Dio che li ha attratti.
      Anonimo

      Elimina
    8. Tommaso, le tue fatiche e il tuo contributo nell aiutare i fratelli non sono messe in discussioni, al contrario!

      Vorrei rimandarti una frase he hai scritto "nel frattempo cercherò di essere un giudice buono". Non credi che l'errore potrebbe essere qui, svelato in questa affermazione?

      Sei sicure che Dio vuole che A agiscano da giudici? Non pensi che sia 1) una responsabilità un po' tropo grande per esseri umani e 2) un incarico che spetta solo a Gesù?

      Quando Mosè giudicava il popolo aveva una buona dose di S.Santo a guidarlo. E quando furono scelti uomini per aiutarlo parte di questo spirito venne dato a loro. Tu, mentre giudichi senti di avere una dose maggiore di spirito santo?

      veniamo alla scrittura che citi. Perché alcuni ci vedono disassociazione e ostracismo e altri, sempre fratelli, No?

      Penso per questo motivo: quando una scrittura dice A, B e C, di solito la wts ti spiega dalla A-Z. Ma dalla D in poi sono solo deduzioni, ragionamenti e a volte idee personali. Se ti liberi solo per un attimo delle circolari e torni alla Fonte, la sola parola di Dio, potresti vedere anche tu come altri fratelli che la Scrittura non dice ne più ne meno che A B e C. (Mi sono spiegata bene?)
      Ti faccio un esempio non dottrinale così non succede nulla:
      Hai presente la nostra "Lingua Pura"? Che bello, viviamo in un paradiso spirituale, parliamo THE lingua e siamo tutti commossi e zelanti. Magnifico.
      Ma ora riprenditi la tua Bibbia e leggi il contesto: QUANDO avremo una lingua pura? Sorpresa! Quando Dio avrà raccolto tutte le nazioni e avrà versato la sua ira su di esse!
      Capisci cosa intendo, potrebbe succedere qualcosa di simile anche a 1Cor?

      Elimina
    9. Tommaso,

      La scrittura da te citata evidenzia una condotta errata molto palese a tutta la congregazione e protratta nel tempo e di cui anche Paolo, benchè lontano, ne è venuto a conoscenza.
      Ti pare che lì ci sia bisogno di un comitato giudiziario per estromettere quell'individuo dal relazionarsi con gli altri fratelli? NO!
      Paolo invita i componenti della congregazione ad astenersi dal frequentarlo, senza continuare magari a scimmiottare con un individuo del genere, talmente MALVAGIO da considerarlo da consegnare a Satana.
      In quanto al termine "malvagio" ti suggerisco di considerare meglio il suo reale significato: Malvagio non è colui pecca, che sbaglia per le sue debolezze, ma colui che è tarlato nei suoi pensieri e consapevolmente DECIDE di arrecare il male agli altri.
      Questi è colui da cui restare lontani; la sua condotta e le sue azioni, prima o poi divengono palesi a tutti e ogniuno, sicuramente di propria iniziativa, se ne allontana, senza la necessità di un comitato.
      L'invito di Paolo è sicuramente indirizzato a tutti i componenti della congregazione, non solo agli anziani per indire un comitato non necessario.

      PAT

      Elimina
    10. Xanonimo di sopra31/12/16, 10:09

      Sono d'accordo con quanto dice anonimo italiano sopra, però mi preme fare un appunto su un pensiero molto comune ma credo sbagliato. Mentire presuppone sapere il vero e non comunicarlo a chi ha diritto di sapere. Invece, sbagliare un insegnamento per incompetenza o errore umano, non significa aver mentito. Rivela solo l'incapacità umana di non sapere sempre tutto e che siamo imperfetti. Prendiamo il caso Ustica el'insabbiamento dei servizi segreti su cosa sia realmente successo in quell'aereo abbattuto si crede da un missile che ha causato la morte di decine di persone innocenti. Ebbene sono morte anche altre persone che in quel giorno furono testimoni di cose strane, chi per incidente chi per altro e tutto rimane avvolto nel mistero. Ecco questa è una bugia perché copre qualcuno o qualcosa depistando e insabbiando.

      Elimina
  3. Caro 007,capisco che questo e un argomento che ti sta a cuore ma mi sembra fuori luogo....in wuesto momento. In congregazioni gli anziani non parlano delle sale assemblee...solo se viene chiesto rispondono vagamente. ...la stragrande maggioranza dei fratelli non sa niente....nessun annuncio ufficiale solo voci di di corridoio. ....scriviamo noi una lettera da distribuire alle congregazioni e infornare tutti di quello che sta accadendo. ...

    RispondiElimina
  4. Magg. Visconti31/12/16, 10:23

    Il Conte non sbaglia anzi avrebbe potuto calcare la mano ancor di più sulla tastiera ma è un nobile e sa quando è il caso di fermarsi d'altronde come tutti i blasonati conosce bene il galateo. O collaborate con il ...(Sistema Burocratico) o fate resistenza chi è neutrale collabora! Avete paura di comparire davanti al tribunale del popolo? Sarà peggio quando compariremo davanti al tribunale di Dio..individualmente ovvio non come organizzazione.

    RispondiElimina
  5. atttenzione a non confondere disassociazione ed ostracismo, qui si evidenzia l'ostracismo,ogni caso è un caso a sè,ci sono peccati di natura morale che possono mettere in pericolo altri, peccati che hanno causato dolore e rovina a persone innocenti, non si può standardizzare,il punto in questione è ostracismo si o no, oppure che diventi un caso di coscienza?

    RispondiElimina
  6. Per 007: potresti farne un post, se sei d'accordo.

    Cari fratelli,
    Da tre anni condivido con voi l'esperienza di essere presente sul web, infatti pur essendo testimoni di Geova esprimiamo un punto di vista autonomo e critico verso "l'organizzazione".
    Essere testimoni, ricordiamolo, significa manifestare la propria fede e questo porta con sé il personale punto di vista che ognuno di noi ha maturato nel corso degli anni. Gesù Cristo fondò una Congregazione di fedeli dove non le strutture ma le persone erano la "Chiesa o Ecclesia". Ritorniamo perciò alla vera essenza del cristianesimo originale: le persone e i principi, innanzitutto; anziché le strutture e le regole umane.
    Cristo ammonì: "7 Ipocriti, Isaia profetizzò appropriatamente di voi, quando disse: 8 ‘Questo popolo mi onora con le labbra, ma il loro cuore è molto lontano da me. 9 Invano continuano ad adorarmi, perché insegnano come dottrine comandi di uomini’”. (Matteo 15:7-9) e l'apostolo Paolo relativamente alla Legge Mosaica: "21 “Non prendere, non assaggiare, non toccare”, 22 riguardo a cose che sono tutte destinate alla distruzione mediante l’uso, secondo i comandi e gli insegnamenti degli uomini? 23 Queste stesse cose, in realtà, possiedono un aspetto di sapienza in un’autoimposta forma di adorazione e [finta] umiltà, in un severo trattamento del corpo, ma non hanno nessun valore nel combattere la soddisfazione della carne" (Colossesi 2:21-23) - Non credano coloro che tanto amano il nostro "sistema" fatto di medaglie (nomine) e onori (privilegi) che questa forma di santa devozione così farisaica possa salvare questa "organizzazione" dal severo giudizio di Cristo quando ritornerà, infatti egli desidera: "Andate, dunque, e imparate che cosa significa questo: ‘Voglio misericordia, e non sacrificio’. Poiché io non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori” (Mattteo 9:13) e il discepolo Giacomo ci ricorda: "La forma di adorazione che è pura e incontaminata dal punto di vista del nostro Dio e Padre è questa: aver cura degli orfani e delle vedove nella loro tribolazione, e mantenersi senza macchia dal mondo" (Giacomo 1:27)
    Possa la Congregazione dei Testimoni di Geova ritornare sulla "strada stretta" perseguendo realmente le cose più meritevoli: avere cura dei deboli, come i minori e le persone anziane, i poveri, gli ammalati; testimoniare la propria fede, risplendere come "illuminatore" in questo mondo ottenebrato. Lasci stare tutto ciò che inutilmente la appesantisce come la ricerca di molti beni, il beneplacito dei potenti, la "segretezza" (leggi confidenzialità) nelle attività e nei bilanci. Se ritornerà ad essere umile e "povera" Geova la benedirà. Se continuerà a manifestare orgoglio e testardaggine, beh potrebbe essere rigettata. "Conosco le tue opere, che non sei né freddo né caldo. Oh, fossi tu freddo oppure caldo! 16 Così, poiché sei tiepido e non sei né caldo né freddo, ti vomiterò dalla mia bocca. 17 Poiché dici: “Sono ricco e ho guadagnato ricchezze e non ho bisogno di nulla”, ma non sai d’essere miserabile e infelice e povero e cieco e nudo, 18 ti consiglio di comprare da me oro raffinato dal fuoco affinché tu divenga ricco, e abiti bianchi affinché tu sia vestito e affinché la vergogna della tua nudità non sia manifesta, e collirio per ungere i tuoi occhi affinché tu veda" (Rivelazione 3:15-18).
    Buona continuazione a tutti voi e possa Geova aiutarci!

    Lucio





    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come no! Ho anche un post di Graf in attesa .
      In settimana faremo tutto.
      Dio possa continuare a darci la forza discrivere prima che i cavalieri ci imbavaglino con la forza dell'autorità

      Elimina
    2. Grazie 007 per questi 3 anni...
      un giorno spero di dirtelo di persona.
      Lucio

      Elimina
    3. Davvero Mission, possa Dio continuare a salvaguardare questi oasi di spiritualità!
      Aspetto con impazienza i post belli come questo di Lucio, che ti danno sia forza che spunti per continuare le proprie riflessioni.
      Aspetto anche i post di (Graf?) sull espressione due testimoni e la cronologia "astronomica" e anche di (Ipazia?, vado a memoria) sulla paura credo. Non vedo l'ora!!
      Insomma sono sempre connessa...

      Elimina
    4. Sì Lucio ...la ricerca di molti beni...
      L'articolo di studio dal 9 al 15 gennaio, al par. 11 menziona i risultati che la parte terrena dell'organizzazione sta ottenendo in questi ultimi giorni: COSTRUZIONI! (mica risultati spirituali)
      Nuova sede di Warwick, nuove sale del regno e ampliamento delle filiali.
      Siccome siamo alla fine ci dobbiamo preoccupare di costruire e ampliare i beni terreni ...come quell'uomo che si preoccupava di costruire nuovi depositi e nuovi granai, non sapendo che l'indomani sarebbe morto!

      Elimina
    5. Lucio, non puoi impedire Geova di accompliere Sua Parola profetica
      https://plus.google.com/116459431650427846618/posts/cuR7bv5oNcS
      - Luca 24:25-27
      http://www.grupcaleasfanta.ro/admin/texteianuarie.php
      .

      Elimina
    6. la figlia di Iefte02/01/17, 15:47

      Salve a tutti e ben ritrovati,anche se non riesco a partecipare quanto vorrei, vi leggo sempre...e volevo condividere con voi questa applicazione, visto che come ho detto in passato, le applicazioni spesso risultano ripetitive e a senso unico...
      La scrittura in questione é Matteo 5:23-25 " Se dunque porti il tuo dono all'altare e lì ricordi che il tuo fratello ha qualcosa contro di te, lascia lì il tuo dono, e va via prima fa pace col tuo fratello...risolvi subito la questione con chi si lamenta contro di te in giudizio....affinchè chi si lamenta non ti consegni in qualche modo al giudice"...
      Tutti conosciamo l'applicazione tradizionale e ufficiale del proclamatore semplice o base che per amore della pace deve soffocarsi a volte trattarsi da stupido e chiedere sempre umilmente scusa anche quando ha ragione, perchè altimenti i suoi sacrifici sono vani o nulli. Ok ci può stare l'abbiamo accettato e fatto per anni, ma quanto ci piacerebbe un giorno ascoltare :
      Cari fratelli pur stando ai vertici, siamo consapevoli dei nostri limiti e imperfezioni, purtroppo sbagliamo in continuazione come tutti e ci rendiamo conto che i nostri errori hanno un peso maggiore, ripercussioni più pensanti sul popolo di Geova proprio per il posto che occupiamo!
      Eh si penso che piacerebbe a tutti ascoltare queste parole, perchè le false aspettative, le direttive inverse che invece di proteggere le vittime,proteggono i carnefici, la cattiva gestione delle contribuzioni e quant'antro non l'abbiamo certo fatta nè voluta noi proclamatori semplici o base!!!!
      Quindi anzichè vantarsi dei progressi nelle costruzioni ecc...farebbero bene a fermarsi e chiedersi:
      La congregazione che Geova e Gesù ci hanno affidato è soddisfatta del nostro lavoro o hanno qualche ragione per lamentarsi? Se hanno qualche motivo di lamentarsi, invece di tappargli la bocca intimando Sottomissione e Ubbidienza Assoluta senza se e senza ma, la scrittura dice: fermati,lascia lì il tuo dono e vai prima fai pace col tuo fratello (scusati ammetti i tuoi errori) poi offri il tuo dono...altrimenti è VANO, NULLO, Geova non se ne compiace!!!!!
      Quanto sarebbe più incoraggiante e veritiera un'applicazione del genere scritta sulle nostre pubblicazioni, imitando lo stile franco onesto e senza filtri della Parola di Dio...sono sicura che fornirebbe nuova linfa,animo e stimolo per rimboccarci le maniche e impegnarci con rinnovato zelo nella predicazione della Buona notizia del Regno...
      Si lo so sono una sognatrice,infatti l'adunanza che si è tenuta a Roseto ne è una dimostrazione, riservata solo agli anziani, perchè? Molti di loro non ci hanno mai prestato un'ora di servizio volontario per costruirla, non sono tornati a casa esausti e doloranti, e non sono stati neanche euforici alla sua dedicazione...Eppure se ti permetti di fare qualche domanda sul perchè non vi si terrà il prossimo congresso di zona sono subito pronti a etichettarti come poco spirituale....ma cosa ne sanno questi galletti ruspanti senza ne spina dorsale nè sostanza della SPIRITUALITA'????
      Cosa hanno in comune con i modi e atteggiamenti amorevoli, avvicinabili, pieni di empatia e accattivanti di Gesù?
      Perchè non potevano fare un collegamento e rendere pubblica questa adunanza? Cosa indicano queste stanze e porte chiuse?
      Perchè però quando si tratta di chiedere (€ $£) lo fanno in tutti i modi e forme? Vedi w nov.2016 pag. 19/20???
      Gesù si paragonò ad un Pastore amorevole e a noi ci ha paragonato a pecore del suo gregge...perchè invece io mi sento solo un numero e un limone da spremere? Forse c' è qualcosa che non va? L'organizzazione sempre più simile ad una Superpetroliera deve fare inversione altrimenti rischia di inabissarsi se segue questa rotta!
      Siccome a volte i sogni si avverano e la speranza è l'ultima a morire..io ci voglio credere...Un caro saluto a tutti !!!

      Elimina
    7. La Superpetroliera schiaccia-fratelli è inarrestabile nella sua folle corsa, distrugge tutto ciò che trova davanti senza pietà, anche le sale del regno le sale assemblee e addirittura non si contenta e non si ferma neanche davanti ad intere filiali dedicate a Geova!!!!

      Elimina
  7. Il punto di vista non è autonomo o critico, e un punto di vista do gente sana e normale,vogliamo chiamare qualche equipe do psicologi per un confronto? Ma andiamo oltre se no potremmo finire a Zelig,i pagliacci che vogliono imbavagliate con la forza dell'autorità? Evitiamo certe uscite se non in forma di battuta,perché solo quella può essere,con tutto il rispetto.

    RispondiElimina
  8. Conte Oliver, hai ben ricamato l attuale situazione gestionale del peccato in seno alla congregazione cristiana. Ci chiediamo : ma perché oggi nella congregazione sembrano avere la meglio gli efficienti e competenti nominati a discapito dell amore per Dio e per il prossimo ? Sarà perché abbiamo burocratizzato la congregazione cristiana invece di farla dirigere dallo spirito santo?
    Io penso di sì , infatti quando una direttiva burocratica sbagliata cozza contro le Sacre Scritture sembra che non ci sia verso per modificarla anzi, il Bulldozer ti schiaccia insieme alle Scritture e non esiste obiezione di coscienza che tenga . La Superpetroliera non accetta nessun rimprovero e nessun diniego ad un suo comando. Parlo ai piani alti terreni , se Gesù tornasse oggi in carne ed ossa in una congregazione avrebbe possibilità di parlare o riuscirebbe a fare carriera teocratica ? Ogni tanto alle adunanze dei Comitati Centrali non sarebbe saggio farsi questa domanda Cosa pensa Gesù di questa decisione ? Quello che stiamo approvando é in armonia con il pensiero di Geova ? Siamo stati influenzati in qualche modo dalla chiesa Cattolica nella gestione del potere ? Stiamo lontani dal mondo o questa direttiva ci rende amici di questo mondo ? ......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema con le superpetroliere c'è lo ha insegnato il Titanic...
      Se avvisti lo scoglio un pelo troppo tardi, non hai più possibilità di manovra per evitarlo, inutile mettere i motori all indietro...ti aspetta il naufragio.

      Vorrei sottoporvi un esame analitico di Rivelazione chiedendovi il vostro parere ditemi se sogno o son desta, se devo andare a lavorare, ecc, siate franchi vi voglio bene lo stesso

      Elimina

Per contattare gli amministratori chiedi nella sezione commenti.
Vi preghiamo di commentare il più garbatamente vi è possibile,
non sono tollerati messaggi contenenti insulti ,di nessun genere .
Ogni espressione negativa è indirizzata alla parte malata dell'organizzazione e non a tutti i testimoni di Geova.
siete pregati di firmarvi con un nick grazie.

Un abbraccio