Nota informativa

Informativa sulla privacy : Questo blog utilizza i cookies per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per negare il consenso e maggiori informazioni sull'uso dei cookies di terze parti consulta questa pagina : https://proclamatoreconsapevole.blogspot.it/2015/05/politica-dei-cookie-di-questo-sito-in.html

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»





HOME PAGE

Pensiero dell'anno

Mamma!
Nella vita a volte è necessario saper lottare, non solo senza paura, ma anche senza speranza.
Sandro Pertini

Translate

11/08/16

JW.BROADCASTING AGOSTO 2016 - COMMENTI LEALI , FRANCHI, MA RISPETTOSI.

Basato sul commento di K.K. su richiesta di Lupo solitario

Dal minuto 7 in poi:



Dobbiamo essere LEALI allo schiavo (ed è giusto, dobbiamo essere leali a tutti i nostri fratelli ma soprattutto rispettare chi prende la direttiva 1Tim 5:17)



Siamo tutti imperfetti, il CD sono persone imperfette, è un'organizzazione imperfetta, lo schiavo non è infallibile (affermazioni da lasciare a bocca aperta certo, a dire il vero piuttosto scontata per i consapevoli, ma dichiarata così ha certo il suo peso... ma fa parte di una strategia: ammetto apertamente una cosa così che abbassi la guardia e quello che viene dopo viene accettato più facilmente)




- Si parla di intendimenti e disposizioni del CD: si mette in mezzo l'esempio dei discepoli quando in Giovanni 6 Gesù dice che per avere vita si deve mangiare la sua carne. Si dice che molti se ne vanno ma Pietro e altri no anche se non capivano. (Si mischiano un pò le carte: quello era Gesù Cristo in persona.. vogliono la stessa autorità di Cristo fin da ora? Non sarebbe il caso di aspettare di andare in cielo per averne un pò? 1Cor 4:6-9)


- Poi si menziona Paolo che nonostante sapesse benissimo che non era necessario osservare la legge si sottopose a quello che gli viene detto dagli anziani di Gerusalemme, cioè osservare il rito di purificazione affinchè non si avesse da ridire su di lui. (per come la vedo io applicazione molto superficiale e fuori luogo, ci sarebbe da parlare un mese su questa cosa e le sue implicazioni che sono molto diverse da quelle prospettate. Ad ogni modo dalle scritture è evidente l'accezione negativa di questa richiesta: quelli che si scandalizzavano erano quelli che non "stavano al passo con il carro di Geova" per usare un espressione tanto di moda oggi, giudaizzanti. Di li a poco sarebbe stato evidente che si sbagliavano. 



Anche qui si mischiano un pò le carte: si mischiano i diritti che posso rivendicare sulle preferenze personali con eventuali riserve che potrei avere sugli intendimenti delle scritture, intendimenti che spesso possono avere un impatto molto più profondo sulla mia vita di un vestito... non sono cose che vanno sullo stesso binario, mi spiace. E poi: in questa questione il CD di oggi quale parte ricoprirebbe? Quella dei giudaizzanti? Io non ho capito, se qualcuno me lo spiega meglio magari..)



- Arriviamo al punto principale, al minuto 12:35: "Dimostrarci fedeli allo schiavo" ... si proprio così, chiedono fede. Finora si parlava di fiducia, lealtà e solo implicitamente ci rendevamo conto che in un certo senso chiedevano una sorta di fede. Questa è la prima volta che viene detto così esplicitamente o sbaglio?




____________________

95 commenti:

  1. la figlia di Iefte11/08/16, 23:05

    Anche a me certe frasi hanno lasciato molto perplessa, quindi continuiamo ad essere vigilanti, non facendoci abbindolare da "mezze verità" o parole dette per tenerci buoni e abusare della nostra fiducia e guardiamo con attenzione a cosa porterà questo atreggiamento, quali saranno gli sviluppi futuri, pregando incessantemente Geova che ci stia sempre vicino e ci apra gli occhi...complimenti per il post k.k. un saluto a tutti e w il blog!!!

    RispondiElimina
  2. ...Eh!!! l'arroganza che brutta bestia che è , l'arroganza è quella malsana
    qualità della nostra persona che ci porta a pretendere più di quello che realmente valiamo o ci meritiamo , purtroppo stanno sconfinando nel surreale.
    A me molti anni passati nelle armi hanno personalmente insegnato che il rispetto , la lealtà e la devozione degli uomini non li puoi pretendere
    ne ottenere con la minaccia .....ma te li devi guadagnare con l'esempio e con i valori che trasmetti .
    Che a pensarci bene un certo Gesù non si è mai dannato a pretendere nulla dai suoi seguaci , ma a sviluppare in loro la giusta attitudine di cuore ed il vero e leale e grato amore verso il padre suo ....io sono la via ...la vita .....e la verità ha detto , non che la verità ci sarebbe stata data tramite un'organizzazione .
    Purtroppo l'orgoglio di non ammettere i propi fallimenti e madornali errori di intendimento li stà portando su un binario dove il deragliamento sarà un certezza assoluta , .....per dirla come Paolo abbiamo cominciato in spirito ma stiamo finendo in carne .
    Forse costoro credono che la mente delle persone sia un parco giochi dove loro possono fare e disfare come dei bambini incoscienti che non concepiscono la portata delle loro marachelle , .....intanto ti
    devasto la vita tormentandoti la coscienza con sensi di colpa che hanno origine da disamine su argomenti vari , che ci vuole solo tanta ma tanta di quella presunzione per avventurarsi in campi dove le scelte personali sono dettate solo dalla nostra reale consapevolezza della piena conoscenza della parola e volontà di Geova .
    Che facile dire ......Ops !!! mi sà che ci siamo sbagliati , e se qualcuno deve prendere il " Prozac " , ( PIù di quanti voi possiate solo immaginare )per riequilibrare una mente mandata a ramengo per la follia di certe imposizioni o credo , bè che ci possiamo fare .......è sacrificabile alla causa .
    A me onestamente tutto questo incomincia a farmi paura , la sola salvezza che come singoli individui abbiamo è la consapevolezza , e chissà che anche forse blog come questi siano uno dei mezzi che Geova, che fin dalla antichità ha usato le vie più strane ed inaspettate dagli uomini per , stia usando perchè si possa cominciare a vedere oltre la cortina .
    Con la forza tu non trattieni propio nessuno , nemmeno il coniuge o sottometti i figli ,......Paolo disse noi siamo compagni di fede non signori sulla vostra fede , andremo incontro a tempi difficilissimi , internet diventerà la loro stessa trappola perchè oggi alla velocità di un clic , specie se sò parlare l'Inglese sò cosa passa per la testa o cosa sono gli umori di fratelli in Australia , Canada e tanti altri paesi , perchè anche là ci sono blog come questi , i tempi dove avevi dalla tua il favore del tempo per insabbiare o lasciare che le cose si perdano nel dimenticatoio stanno finendo ,e si stà veramente formando a loro insaputa un nutrito numero di " Consapevoli " , immaginatevi quelli che avevano veramente preso a cuore le parole di Gesù di fuggire sui monti e che il tempio sarebbe crollato, non si aspettavano di certo
    nuove soluzioni dai sacerdoti o scribi e farisei di quel tempo erano consapevoli o no ????
    ....erano molto consapevoli!!!
    ognuno doveva decidere per sè o al massimo per la propia famiglia , oggi la nostra consapevolezza farà la differenza sia nella congregazione che nel futuro che ci attende , si è sempre salvato chi era pronto al cambiamento e lo stava aspettando , come la legge era stata un tutore fino a Cristo può essere che l'organizzazione sia stata un tutore fino a stravolgimenti che prima o poi dovremmo vedere , se dall'oggi al domani saremmo dispersi e al bando in tutte le nazioni con che cosa sopravviveremo ??? con la nostra consapevolezza che poi genererà una forte fiducia o fede in Geova , non nello schiavo .
    ......Fatevi coraggio disse Gesù , ma sopratutto continuate ad'acquistare conoscenza , un forza e coraggio a tutti noi

    RispondiElimina
  3. Per quanto riguarda il CD, non saprei (come per tutti qui, ho qualche dubbio, ci sono ombre, ma comunque anche luci), ma se devo valutare la cosa dai loro "rappresentanti", gli A., mmm...
    Come volevo rispondere loro: "mi chiedi ubbidienza? va bene. Mi chiedi sostegno? Ok; ma la fiducia, è un altro paio di maniche: quella nasce dal cuore e sei tù che te la devi guadagnare". (purtroppo, come sempre, devo trattenermi, altrimenti mi mangiano vivo, visto che sono dei "ricettacoli" pieni di "opere della carne").
    Su Geova ho fiducia: l'ho sempre visto all'opera, nella mia vita. Ma su di loro ho qualche (molte) riserve...
    Ciao a K.K. ed a tutti.

    RispondiElimina
  4. in realtà anch'io non ho capito dove vogliono andare a parare con il discorso della fede e lealtà... e probabile che con i nuovi intendimenti siano in una grossa difficoltà e hanno veramente grande paura di sbilanciarsi perchè non ne capiscono il periodo... immaginate se avviano la campagna di giudizio, e il tempo e sbagliato...un disastro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cristo, il capo della Congregazione disse che non stava a noi stabilire i tempi e le stagioni.
      Invece di dare date a casaccio come in passato ,dovrebbero rafforzare le congregazioni e togliere tutti quegli orpelli che non servono all'adorazione ma solo a caricare i fratelli di pesi inutili .
      Ritornare ad un cristianesimo puro scevro di regole umane aiuterebbe l'ekklesia a ritrovare il suo scopo.......essere illuminatori del mondo.
      Viva il Regno ed il suo re,Cristo!

      Elimina
    2. @ CCA Stanco, Ben detto levare tutte le regole, se leggiamo le pubblicazioni della wt vi troviamo a detta loro errori avere le regole farisaiche, con tutti quei comandi che avevano dato, tipo lavarsi fino al gomito, poi arriva Cristo e per la nostra felicità tutto viene cancellato, fino a che arriva il CD che ricomincia con regole più pressanti.
      Qualche sera fa ero a cena con un anziano di altra cong.e gli citavo proprio questo fatto, tutte le imposizioni e le circolari che non hanno niente a che fare con i detti di Geova, ma solo idee umane, precisando che mi ricordavano in maniera ancor peggiore le regole farisaiche, sai cosa mi risponde?
      Ma no, ma quali circolari? ed io, ma se ne arrivano per ogni cosa? per farla breve sono intervenute le mogli e per la pace di tutti è arrivato anche il mangiare, così le nostre bocche sono state impegnate in altre cose-
      Il punto è che se non lo conoscessi direi che le circolari a lui non passano neanche sotto il naso, ma so benissimo che le legge anche perchè abbastanza pignolo, allora mi chiedo perchè mi risponde così?
      Mi sono dato due risposte, o lo fa per ammortizzare la cosa, o è talmente abituato a riceverne da sempre che ormai quelle che arrivano sono quisquille come direbbe Totò
      Ohhh! Geova vieni presto

      Elimina
    3. il Casellante13/08/16, 14:00

      Perdonatemi.
      Cristo ci ha liberato e il CD ci ha imprigionato con tantissime regole !

      Elimina
    4. Caro X-Men be insomma io ho una terza ipotesi. Quella che ti ha dato fa parte delle risposte di circostanza, che cercano di coprire un problema. Le circolari non sono più un ausilio teocratico ma sono diventate un problema spirituale che tutti gli anziani devono affrontare.
      In ballo c'è la questione della lealtà, e non è poco.
      Tutte le volte che si legge una circolare la domanda consapevole che ci si deve porre è: a chi devo essere leale?
      Il concetto di sottomissione relativa vale sempre.

      Elimina
    5. Credo che Nathan abbia ragione, sulla terza ipotesi.
      Un Anziano (con la A maiuscola - un "vero" pastore) onesto, mi a confidato che, in questo momento "l'organizzazione" è abbastanza disorientata", e stanno cercando di capire come devono indirizzare le cose. Preghiamo che prendino le decisioni giuste, e che cerchino di sistemare le congregazioni.

      Elimina
    6. Antonino E15/08/16, 02:08

      Caro X-Man, il tuo anziano ti ha risposto così perché ha voluto ammortizzare la cosa. Come dire non diamo spago. Ha voluto spengere il fuoco... altrimenti la serata prendeva una piega che non doveva dato che c'erano (suppongo), altri invitati.

      Elimina
    7. grazie per le vostre supposizioni, per Antonino, NO eravamo solo in 4 , noi e le mogli, io penso che il cibo è stato il toccasana per fermare la discussione, e poi dice che non dobbiamo essere avidi di cibo e ghiottoni...
      Qualche volta serve. Ciao

      Elimina
  5. Bethel mondiali su google map
    http://jw-branchoffices.blogspot.it/p/branch-offices-jehovahs-witnesses.html

    RispondiElimina
  6. Stasera ho visto il broadcasting in questione. Inguardabile.
    Spingono sulla fedeltà allo Schiavo accoppiandola con la lealtà a Geova, poi ok, siamo imperfetti ma voi rimanete ubbidienti e sottomessi!
    L'unica parte che mi è piaciuta, quando Splane ha spiegato le motivazioni per fare alcuni cambiamenti organizzativi. Dovrebbero sempre spiegare come sono arrivati alla decisione presa e non aspettare anni a farlo.
    In molti punti si sentiva la pressione contro i gruppi che protestano in rete. Dal momento che non penso che p.c. abbia cosi tanto peso, deduco che in giro per il mondo ce ne siano parecchi di fratelli "ribelli"e cominciano a Notarci.
    Ricordate il detto Gandhiano?
    Prima ci deridono
    poi ci attaccano...

    RispondiElimina
  7. Ma nel primo secolo si doveva essere leali a Paolo mentre litigava furiosamente con Barnaba, o a Barnaba che voleva far fare "carriera" al nipote, o a Pietro che fingeva di non stare con i gentili, o ad altri apostoli di cui si sapeva il desiderio smodato di preminenza? Hanno mai chiesto scusa per questo loro comportamento? La lealtà a persone imperfette e a volte palesemente nel torto è una novità?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro anonimo del 14 agosto 2016 ore 10:11 , benvenuto. Il problema non è la lealtà ma se si può obiettare a delle direttive sbagliate. Se Pietro ti costringeva a mangiare solo con ebrei convertiti dovevi ubbidire a quella direttiva ? No ed infatti Paolo lo riprese davanti a tutta l ekklesia. Come mai oggi ciò non avviene ? Se un pezzo da 90 sbaglia perché non lo si riprende davanti a tutti e chiede scusa o si dimette dal incarico ? Quando Paolo litigò con Barnaba impariamo molte cose. Primo, impariamo che gli sorveglianti devono mostrare più fiducia verso i proclamatori onesti come Marco e non stare a guardare le imperfezioni. Perciò devono seguire l esempio di Barnaba che invece nomino Marco anche se era imperfetto. Poi impariamo che i nominati non si devono stupire se ci sono fratelli che cambiano congregazione per vari motivi come Paolo e Barnaba alcuni possono decidere di dividersi da altri fratelli per divergenza di opinioni ma non dobbiamo vederli male o scrivere lettere di presentazione piene di pettegolezzo malevolo. Sono decisioni personali. Viva la resistenza imitiamo Gesù il più grande consapevole testimone di Geova che sia mai esistito

      Elimina
    2. Sono pienamente d'accordo con la tua analisi

      Elimina
    3. @anonimo del 14 agosto 2016 ore 10:11,
      Risposta semplice: cosa avrebbero fatto i Bereani? Si sarebberò accertati di come effetivamente stavano le cose, e dopo avrebbero preso una decisione.
      Gesù, quando parlava, diceva sempre "è scritto..."; ecco, appunto.

      Elimina
  8. Meglio incosapevole14/08/16, 11:14

    Ho riguardato il broadcasting. Proprio dal minuto 7. Certo da una mazzata a questo blog incredibile.L'esempio di Pietro ai tempi di Gesu è proprio un bivio. Nel post si fa anche un errore: nessuno mise in dubbio l'autorità di CHI insegnava, ma la questione era il nuovo INSEGNAMENTO. Infatti è quello che considerano offensivo, non Gesu.Noi davanti un a un nuovo (non insegnamento) ma intendimento, come reagiamo? L'esempio di Paolo poi demolisce tutti quelli che davanti a un errore, cominciano a recriminare: dice chiaramente "Paolo soffocò il suo orgoglio".Siamo pronti a farlo anche noi?..magari pubblicando questo commento..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meglio inc. , se il nuovo insegnamento è in armonia con quanto Geova dice nelle Sacre Scritture non ci sono problemi. Inoltre la Bibbia mette in guardia dal non dare eccessivo peso alle creature o a quello che dicono. I servitori di Geova come Elia e Gesù guardano sempre primariamente all organizzazione CELESTE e se quella terrena non ubbidisce a quella celeste dobbiamo lealmente dirglielo e far capire che non ubbidiamo a cose che vanno contro la volontà di Geova e Gesù

      Elimina
    2. Caro meglio inconsapevole,
      Il broadcasting di agosto può avere molte letture. Te lo trovi normale che per prendere una decisione (accorpamento adunanze infrasettimanali) ci abbiano impiegato dieci anni? E che altre aspettino perché non sanno valutare tutte le implicazioni?
      Confronta tutto questo con Atti 15: in una sola riunione risolsero la questione della circoncisione. Si dirà altri tempi! È vero, ma forse pure altri uomini e altri atteggiamenti, persone malleabili, umili. Che non si facevano guidare dalla sapienza umana. Medita inconsapevole!

      Elimina
    3. Vi dico quel che penso. Il broadcasting di questo mese è la risposta dell'organizzazione alla situazione che si è creata e che ha portato il nascere di questo e altri blog sparsi per il mondo. Siamo qui come l'apostolo Paolo felici di soffocare l'orgoglio.
      La ragione delle cose, le recriminazioni? Quella struttura teocratica che non seguiva le ragioni di Paolo ha poi fondato la chiesa Cattolica... Sinceramente da che parte stai MeglioInconsapevole?

      Elimina
    4. Io non dico quello che penso e tu sai perché Nathan!
      Comunque sto con Meglioinconsapevole.....com'era bello quando vivevo nella più completa ignoranza ...pensavo che andare in sala dare la rispostina alla Tg ,annuire ad ogni cosa veniva detta dal podio ,ubbidire ad ogni disposizione anche se non capita ,facesse parte del l'adorazione data a Geova ero soddisfatto compiaciuto appagato.
      Oggi invece mi rodo l'esistenza pensando a dove ci stanno portando con la scusa della completa sottomissione a degli uomini e che fine faranno quelli che ciecamente si fanno trascinare in lidi che di teocratico non hanno neppure il nome!
      Prima pensavo:
      "Chi prende la direttiva sbaglia? Ci penserà Geova a sistemare le cose!"
      E me ne andavo a letto con la coscienza a posto.
      Ora al contrario penso a quanti fratelli a causa di direttive sbagliate abbandonano la verità è a quanti vengono costretti ad andarsene , e mi chiedo ma Geova vuole tutto questo?
      Cristo che ha dato la vita per le pecore vuole tutto questo?
      Nelle scritture non trovo nulla che avvalori un simile comportamento.
      Quindi ti capisco caro Meglioinconsapevole, quindi se vuoi continuare a bearti nella tua inconsapevolezza ricercando auspici in scritture prese a caso e spiattellandole quà da noi ,ti dico che che non attacca trovati un blog adatto che ti aiuti a mantenere gli occhiali rosa.
      Noi siamo brutti e cattivi, siamo ai margini della verità ,parliamo e lasciamo parlare personaggi abietti meritevoli di morte come i disassociati ,alcuni hanno il pizzetto altri pensa pure la barba.....cosa hai tu da spartire con noi?
      A noi ci piace ancora la parola di Dio al contrario di altri a cui piace la parola di uomini.
      Quindi fammi un favore personale stai alla larga ....potresti essere portato in giudizio dai tuoi stessi che difendi, per esserti avvicinato al un sito del genere!

      Elimina
    5. Uhm!! è certo che il brodcasting di questo mese ha palesemente e tacitamente (in maniera del tutto positiva) indicate che ci sono state reazioni a livello mondiale negati e alle innovazioni avvenute nell'organizzazione. Se avete montato a riferirle non è stat uno del CD ma un suo portavoce che non ha niente in capitolo. Anche se Splane (nell'intervento dell'adorazione mattutina) ha detto che i più vecchi nel CD sono d'accordo con i più giovani questo non è esattamente vero!!! Si vuole tamponare dei dissensi velati ma molto contrastanti che ci sono e non trovano per ora soluzione. Questo dissentire nel CD porta a decisioni bibliche di 10 e più anni, e qui non bisogna invocare Atti 15 (come ben ha fatto notare Lucio) poiché ciò dimostra sempre più che queste decisioni sono determinate da UOMINI e non dallo Spirito Santo che opera sul CD. Insomma ho paura cari fratelli che questa fede granitica si sta lesionando lentamente ai vertici della WT. Sanno che i cambiamenti che propongono portano automaticamente ad uno stress la fratellanza mondiale... ma non sanno ne hanno saputo valutare la portata negativa che ci sarà a questo stress. Stanno parando colpi un po' da tutte le parti, nella speranza che Geova porti la fine, ma se la fine tarda ancora, si avrà un collasso ai vertici, con dure conseguenze per la base. Conseguenze che determinerà la fine delle certezze umane per molti. Chi vive vedrà
      Sas@

      Elimina
    6. Ali di Pietra14/08/16, 23:05

      Comunque Paolo prese quella decisione per motivi di opportunità, non per ubbidienza.

      Elimina
    7. @Sas@
      ...E chissà se non fosse questa "l'opera strana" da parte di Geova. Magari questo fà saltare fuori quelli che gli appartengono davvero...

      Elimina
    8. Meglio incosapevole15/08/16, 20:14

      Caro CCA stanco.Mi spiace leggere astio nei miei confronti.Io non ne ho.No,non ho mai vissuto la verita come dici tu, commentino,annuire,ubbidire.Sono sempre di mentalita aperta,aperta anche a qualsiasi dubbio mi veniva."ma siamo sicuri?","Dov'e scritto?","Chi lo dice?", sono i miei cavalli di battaglia.Però non mi rode il fegato,mai.Mi sa che la Tdg della prossima settimana è proprio adatta.Ti mando un passaggio:
      "Sicuramente non sarebbe né saggio né giusto incolpare Geova o il suo popolo di errori commessi da un numero relativamente esiguo di servitori di Dio. Dobbiamo rimanere leali a Geova e seguire le sue istruzioni. È altrettanto importante imparare come considerare gli sbagli altrui e come reagire a tali errori".
      "Pertanto non sarebbe giusto aspettarsi troppo dai compagni di fede e lasciare che i loro errori ci privino della gioia di far parte del popolo di Dio in questi ultimi giorni. E commetteremmo un errore ancora più grande se a causa degli errori altrui inciampassimo e abbandonassimo l’organizzazione di Geova
      Io penso: ""Chi prende la direttiva sbaglia?Io lo faccio notare. Ci penserà Geova a sistemare le cose!"C'e una frase in piu, ma è tutto cio che posso fare io.E ti assicuro che lo fatto con tutti,Anziani,CO,Do e chiunque dicesse cose che non mi tornavano.Parli con i disassociati?Coscienza tua.Rispetta però quella degli altri,come quella del ragazzo che è tornato alla verità proprio perche la famiglia non ha fatto cio che dici tu.Ha mai saputo di disassociati ritornati dire "Tutti parlavano con me e non mi sono sentito mai male"?.Metti barba e pizzetto?ok.Ma se una o piu persone ti fanno notare che qualcosa non va,per un attimo ragiona,poi fai come vuoi.Preferirei non starti alla larga ma sempre vicino,sei sempre mio fratello

      Elimina
    9. giusto cosi inconsapevole

      Elimina
    10. io al coordinatore che dal podio ha detto a una bimba di 10 anni che a volte sei brava e a volte no gli hoscritto un sms dove gli dicevo di guardarsi figli adolescenti che vegetano spiritualmente. era amonimo il sms. chissa che impari

      Elimina
    11. @meglio inconsapevole
      cit.: "È altrettanto importante imparare come considerare gli sbagli altrui e come reagire a tali errori".
      Ecco; è qui che casca l'asino!
      La parte precedente l'ho sempre messa in pratica. Se me la sono presa era con QUEL FRATELLO; mai con la congregazione ecc... Il problema è quello dei due pesi, due misure Io devo perdonare, io devo essere buono, io devo... ma gli altri, nei miei riguardi, mica mettono in pratica tali cose. Allora cosa diavolo vengono a raccontarmi?!? che "loro" stanno là, come avvoltoi, pronti ad aspettare un mio piccolissimo errore per darmi bastonate "spirituali", abbi almeno la compiacenza di non fare l'ipocrita, da chiedere a me di fare ciò che Tù Mandriano non fai... Non erano forse i farisei coloro che legavano gravi carichi, ma loro stessi non volevano muoverli nemmeno con un dito? Geova Ama la giustizia...

      Elimina
    12. Meglio incosapevole16/08/16, 13:30

      E proprio li che sta la consapevolezza.Io DEVO, che lo facciano gli altri non e è un problema mio.E se faccio un piccolissimo errore, be,magari mi arrabbio perche me lo vengono a dire in modo brutale,ma alla fine se ho sbagliato la bastonata ci sta.Per due pesi e due misure, ti potrei scrivere un libro:presidente di adunanza pubblica,servitore, arriva in ritardo,mai piu presidente;presidente adunanza pubblica,anziano,arriva in ritardo:"Ci puo stare,è sempre un anziano".Il massimo fu vedere due fratelli compiere la stessa azione è ricevere uno una lode e l'altro una ripresione:portare un bicchiere d'acqua all'oratore.Se qualcuno mi dice di fare qualcosa,scritturalmente giusta,non guardo mai se lui la fa.Io la faccio,e poi faccio notare che potrebbe farla anche lui.Se lo fa, fa bene.Se non lo fa,mi dispiace per lui,si perde le benedizioni di fare qualcosa di scritturalmente giusto.Non è un mandriano.Ma dovra rendere conto.Certo non dico "Se da oggi lo devo fare io,lo devi fare tu o lo devono fare tutti". Io vivo la verita per me.Per il giudizio,è incaricato qualcun altro...

      Elimina
    13. Stiamo solo parlando del nulla,regolette da "capo classe" ....fare o non fare cosa?
      Queste cose lasciamole stare,non hanno nulla a che vedere con quello di cui stiamo parlando.
      A me non interessa la propaganda di regime, dove vengono fatte passare solo esperienze che portano acqua al loro mulino.
      Quante esperienze ci sono che parlano di ragazzi e ragazze che si sono suicidati perche non hanno retto all'ostracismo?
      O chi è in cura?
      Le statistiche si fanno mettendo sulla bilancia entrambi i casi, non trovi?
      Io personalmente rispetto le coscienze anche di questi fratelli
      Poi volendo parlare con le scritture, trovami una scrittura dove un simile trattamento sia giusto.
      Parli di errore più grande,citando la tg,di lasciare l'organizzazione perché inciampo a causa di altri.....Questo invece è scritturale, si inciampare a causa di altri è possibile.
      Ricorderai senz'altro la scrittura di Luca 17:1,2 .nella scrittura Cristo disse che ci possono essere cause d'inciampo, ma il problema maggiore non è per chi inciampa,quindi chi si raffredda o lascia l'organizzazione, no la scrittura dice che chi fa inciampare sarebbe meglio che si attaccasse al collo una macina da mulino.........
      Questo secondo me e ripeto secondo me ,vale per chiunque oggi prende la direttiva dal più piccolo ed insignificante fratello usciere nella più sperduta congregazione in Papuasia, che nel fratello che opera in un ufficio con poltrone in pelle dove si ha realmente potere di vita o di morte su milioni di fratelli.
      E comunque ho ancora fiducia, non nell'uomo terreno che non può dirigere nemmeno il suo passo, ma in Cristo ed in Geova che al momento opportuno, non mi importa se durante la mia vita o tra un milione di anni certamente metteranno le cose a posto.
      Se anche in queste parole trovi astio me ne dispiacio, ma non era nella mia volontà.
      Recita un detto indiano "Prima di giudicare una persona ,solo perché ha il viso burbero ,prova ad indossare i suoi mocassini può essere che tu ci trovi un sassolino il quale farà corrucciare anche il tuo viso".



      Elimina
    14. il Casellante16/08/16, 21:56

      Vero ! L'ostracismo è antiscritturale,ed è inutile citare cosa dice questa o quella TG,bisogna piuttosto citare cosa dice la parola di Dio !

      Elimina
    15. Antonino E16/08/16, 22:28

      Per Logan. Hai fatto bene a far notare tramite SMS (anche se io gliel'ho avrei detto in faccia) la cantonata che ha detto quell'anziano sul commento della bambina. Buon modo per incoraggiare una bambina che commenta. Poveri noi. Geova ci salvi da questi pastori...bastonatori a tempo pieno.

      Elimina
    16. Marco del 201416/08/16, 22:52

      Il positivismo teocratico è una delle cose più aberranti presenti tra una certa classe di Testimoni di Geova. Non vogliono sentire che ci sono cose che vanno male. Tutto è nelle mani di Geova, ci penserà Lui a tempo debito. Nel frattempo continuiamo a farci venire la bava alla bocca a suon di esperienze (naturalmente solo a lieto fine). Io quando leggo commenti come quelli di "meglio inconsapevole" provo un senso di vertigine (nausea mi sembrava troppo forte come termine). Perchè dentro quei commenti c'è tutto quello che mi ha fatto allontanare.
      - "Ci penserà Geova a sistemare le cose": e allora, mi chiedo io, a cosa serve tutto questo impianto teorico organizzativo costruito con sudore e sangue da milioni di fratelli che si sono consumati letteralmente di fatiche e rinunce?
      - "Che lo facciano gli altri non è un problema mio": e di chi è il problema allora? Quando il "fare" riguarda pratiche che non coinvolgono direttamente altri, ti posso dare ragione. Ma quando il "fare" è riferito alla direttiva il problema è mio, tuo , di tutti. E invece grandi discipline e purghe se uno guarda un sito porno nel chiuso della sua cameretta e "volemose tutti bene" quando si tratta di giudicare un despota o un gruppo di despoti che signoreggiano sulla congregazione.
      "Dovrà rendere conto": a Geova? Certo,come tutti. Ma un percotitore deve rendere conto anche ai percossi. E non mandando il reato in prescrizione o aspettando tempi biblici.
      E un'ultima cosa: un disassociato che ritorna perchè ha subito l'ostracismo dei familiari, torna dai familiari,non da Geova. Non inganniamoci con arzigogoli fantascientifici. E' una cosa così evidente che ancora oggi mi chiedo come si siano potute ingannare milioni di persone con questa favoletta. Una favoletta che in qualsiasi altro contesto sarebbe evidentissima. L'ostracismo è una tortura psicologica.

      Elimina
    17. @Meglio incosapevole
      Certo; devo pensare ai fatti miei, vero? Mi spiace, ma non sono d'accordo; con 'sta storia ho visto tanti abusi di potere, e non lo accetto più: che differenza c'è allora, con la chiesa cattolica? solo a livello dottrinale, perché per il resto non è che siano tanto meglio... No. Paolo disse chiaramente che con queste storie "hanno mutato l'immeritata benignità in una scusa per condotta dissoluta". No Gesù, Elia, ed altri fedeli "VERI" nel passato non stettero zitti, ed il fuoco di Fineas "che non tollerò nessuna rivalità verso Geova" brucia troppo nelle mie vene, perché continui a stare zitto, lasciando che questi "maestosi del gregge" continuino placidamente a "rappendersi alle loro fecce"!!!
      @CCA Stanco
      Forse mi sono espresso male: Io sono d'accordo con te. Ma con ciò che fanno non ametteranno mai che sono LORO la causa di inciampo. preferiscono demandare la colpa sulla vittima, per liberarsi la coscienza...

      Elimina
    18. @Marco2014,
      bella l'analisi del positivismo teocratico, è una cosa davvero evidente e acceca molti fratelli che si sentono in colpa solo a pensare di criticare qualcosa nell'organizzazione. Il risultato è l'impossibilità di migliorarsi, un "rapprendimento sulle loro fecce".
      Quando si negano i problemi e si vuole mantenere un sistema statico e non dinamico non c'è progresso.
      Oh certo, adesso siamo all'avanguardia con sito, filmati e tablet d'ordinanza. Ma questi sono cambiamenti di facciata. Un po come dare una bella mano pittura all'esterno del sepolcro ma dentro..
      Tutti voi avete contribuito a questa interessante argomentazione, compreso @meglioinconsapevole. Per quanto non siate d'accordo con lui ha espresso un'altra angolazione della stessa verità. Possiamo lamentarci quanto vogliamo delle cose che non vanno ma alla fine ciascuno,dovrà scegliere di camminare con le proprie gambe. Certo, chi fa inciampare altri ha un gravissimo peso da portare di fronte a Dio ma chi inciampa dovrà comunque portare il suo carico.

      Elimina
    19. Meglio incosapevole17/08/16, 16:48

      Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    20. Scusa @meglioinconsapevole ma al contrario di Fespea io capisco molto poco la tua posizione anche a partire dal nikname che ti sei dato ma tralasciamo ... parliamo di argomenti.
      Cito quanto scrivi.
      "Marco e Uria,avete visto abusi di potere? Mi spiace.ma andate avanti.Chi non li ha visti tra esseri imperfetti?Che vi importa degli abusi e di chi li fa?"
      Evidentemente non pare proprio che tu abbia le idee molto chiare. A casa tua gli abusi sono normalità? Per te è normale un abuso? Ti rendi conto di quello che scrivi?
      Consideri Marco e Uria dei depressi che scrivono in questo blog perchè sono frustrati? Tu invece che scrivi "Che vi importa degli abusi e chi li fa?" non sei un po' depresso pure tu?
      Pensi davvero che certi disastri che hanno rasato congregazioni intiere si possono risolvere con uscite del tipo "Posso far notare..."? E poi se non riesci nell'intento "Non è più un problema mio"? Cosa vuol dire una frase di questo tipo? Spiegami perchè non capisco...

      Elimina
    21. 007 neemia17/08/16, 22:16

      Come dire ai bereani che erano malfidati perche consultavano le Scritture o come dire a Gesu che era un depresso perche parlava in tono negativo di chi faceva le skuole teocratiche. Siamo onesti per favore e cerchiamo di riportare onesta e fidicia nell ekklesia come comanda Geova

      Elimina
    22. @meglioinconsapevole,
      il fatto che comprendo il tuo,punto di vista e che lo ritengo una sfaccettatura di verità non significa che sia l'unico. Quando siamo testimoni di un'ingiustizia e ci limitiamo a tacere si rischia di divenirne complici. Possiamo decidere di passar sopra a un torto nei ns confronti ma non possiamo tacere quando un innocente viene vessato. Lasciare le cose nelle mani di Geova spesso è un trucchetto per lavarsene ne le mani.
      La Bibbia c'insegna a non restare indifferenti al grido dell'orfano di padre e della vedova.
      Molto, troppi casi d'ingiustizie si stanno verificando, qualcosa non va nel sistema, ignorarlo non fa che aggravare la situazione.

      Elimina
    23. Chi dice: "sopportate, aspettate Geova" non fa nulla perché il sistema migliori. Anzi probabilmente è connivente. Paragonate i soprusi, gli abusi di potere, il bullismo teocratico di oggi e quanto dovevano sopportare le vedove e gli orfani al tempo dei malvagi principi di Giuda: Geova era felice di quella situazione?
      No, Geova disse ripetutamente che il suo giudizio sarebbe stato su chi doveva amministrare la giustizia, ma non lo faceva (Isaia 1:23, Osea 5:10).
      Oggi chi dovrebbe agire a favore della giustizia e non lo fa dovrebbe tremare, se davvero crede in Geova!

      Elimina
    24. @meglio inc.
      Nathan, Neemia, Fespea e Lucio hanno spiegato benissimo ciò che intendevo dire.
      Credi che Fineas, quando ha visto il "figlio di un capo principale" portare la moabita nel campo, avesse ragionato come tè?
      Ci sono nella Bibbia esempi di fratelli che hanno aspettato Geova, altri che si sono mostrati intrepidi per il suo nome. Geova li ha approvati entrambi.
      Siamo tanti caratteri, e Geova vuole bene a tutti.
      Se ti può aiutare a capire, Di mio posso dirti che mi sono battezzato giovane, dopo un anno ho servito come P.R., e quando ho dovuto smetterlo, ho dato tutto me stesso all'ekklesia, come SM.
      Per "provvedere alla mia famiglia" ho dovuto trasferirmi: lì è stato l'abuso. Il ks dice chiaramente che due anziani dovevano contattarmi, se non rinnovavano la nomina, spiegandomi il perché, affinchè i miei colpi siano tali da non colpire l'aria (1 Co. 9:26). Nemmeno questo mi fù concesso.
      Dopo essermi speso per tanti anni, è stato brutissimo svergliarsi nel cuore della notte piangendo ed urlando nel tuo cuore "PERCHééééé? che ho fatto di male? dove ho sbagliato?".
      Alcuni mi direbbero "ma non hai fatto nulla di sbagliato; non era una misura disciplinare": ecco, questo è proprio ciò che non mi era di nessun conforto.
      Avrei preferito che mi muovevano qualche accusa; anche falsa piuttosto.
      1) mi avrebbe dato possibilità di capire "cosa" dovevo dimostrare.
      2) se era una cosa che potevo rimediare (mie qualità) o no (es. famiglia o altri) e di conseguenza agire, o mettermi il cuore in pace.
      Purtroppo non sapendo nulla, ero finito in un Limbo: non mi sentivo nè completamente vivo, nè completamente morto. Cosa sono? non lo sò.
      Io ero PR; quando "agivo" con "intrepidezza" per Geova, mi sentivo vivo; era un servizio "attivo", non "passivo".
      Speravo che riprendendo il serv. di SM di "tornare alla vita". Così non fù, purtroppo. L'unica mia speranza è che nessuno debba mai più provare ciò che ho provato io.
      Forse se quei fratelli facessero un passo indietro, potrei ritrovare la pace con loro. Ma è più facile che venga un diluvio di acque 2.0
      Quello che sò, e che per ritrovare delle buone congregazioni, sono dovuto andare in "esilio", per molti anni. Ma con l'aiuto di "veri pastori", ho recuperato molti punti spirituali.
      Queste congregazioni andavano bennissimo, e l'entusiasmo era alle stelle, contagioso, bellissimo.
      In queste gli A. erano molto umili, sapevano chedere "scusa", fare passi indietro e non nascondevano dietro un dito il fatto che ci fossero interi CA corrotti; ne erano consapevoli.
      c'é correllazione tra le due cose? Io credo di si.

      Elimina
    25. La burocrazia DIVIDE ET IMPERA una tecnica implicita nei sistemi altamente gerarchici e burocratizzati dove l'interesse per il prossimo tende a essere soffocato dall'estrema enfasi data alla carriera, nel nostro caso teocratica nel mondo di fuori di altro stampo e genere. Ma sempre carriera è.
      Il consiglio da dare ai nominati è quello di sburocratizzarsi al massimo possibile.
      Evitare di applicare le direttive burocratiche alla lettera ma capirne il senso o lo spirito.
      Non fare il male ad altri.
      Favorire un clima ""meno burocratico possibile""
      Prima di segnare o cancellare qualche nomina dare parecchio tempo ai fratelli per corregersi e spiegarsi bene senza essere pesanti.
      Agire velocemente solo nei casi di nominati BULLI e che MALTRATTANO il gregge li l'azione deve essere ultra rapida specialmente dove vi siano azioni pericolose x altri.
      Fare da filtro tra il C.O. ( sorvegliante di circ.) e la congregazione attutendo i discorsi e le inesattezze spirituali dette.
      Favorire la lettura e lo studio della bibbia e il leggere libri.
      Nominare i fratelli senza richiedere troppo da loro.
      Favorire la pratica delle dimissioni volontarie con reinserimento veloce appena cambiano le circostanze.
      E ancora altro....

      Elimina
  9. solo da me hanno fatto l'annuncio che il broadcasting non verrà più trasmesso in sala?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Trasmettere il broadcasting in sala è una disposizione locale presa dai corpi degli anziani. Se non c'è un numero sufficiente di persone a seguirlo può essere tranquillamente soppresso. Infatti non è un'adunanza e non inizia e termina con una preghiera.

      Elimina
    2. Antonino E15/08/16, 03:54

      Esatto. Non è una disposizione farla in sala. Era suggerito se gli anziani lo ritenevano necessario, altrimenti in case private come gruppi di servizio o pure gruppi di famiglia.

      Elimina
    3. In sala mia: vero; è solo una disposizione, ma se non vi partecipi, vieni visto come uno che "non edifica la congregazione", e i tuoi requisiti rivisti...

      Elimina
    4. Moulin Rouge15/08/16, 15:15

      Mamma mia...no no. Non ci siamo. Ma perché rivisti....che A hai? Son proprio cavalieri della fede? Nella mia congregazione no. Non sono così. Meno male.

      Elimina
    5. @Moulin Rouge
      Beato te. Il mio responsabile del gruppo, non l'ha detto esplicitamente, però s'è fatto capire molto bene...
      è una congregazione in uno "stato pietoso"; ci sarebbe bisogno di qualche A. in più (sono solo tre). Ma l'impressione che ho, è che non vogliono vedere nessuno a "curiosare" tra le loro cose... Quindi coprono tutto con grandi numeri ed "opere di facciata" (come questa) per far vedere al CO di turno che và tutto bene (ma basterebbe che il CO grattasse appena la superficie, per far saltare fuori il tutto), buttandogli fumo negli occhi (anche se penso che non ce ne sarebbe bisogno, visti i CO capitati qui, nel nord-est), e così lui non manda nessuno...
      Ecco quest'occasione viene presentata al CO come "una bellissima iniziativa, che incoraggia tutti i fratelli e che ha una massiccia partecipazione da parte dei fratelli". Peccato che non gli dicano che alcuni li portano lì, quasi con la frusta...
      ;-)))

      Elimina
    6. non solo nel nord est, ma anche nel profondo sud succede cosi. Nella mia congregazione 4 anziani (che formano 3 gruppetti diversi e che si divorerebbero l'un l'altro) e che sono sempre iperimpegnatissimi per la famihlia e lavoro, basti pensare che ad una adunanza del marredi uno di loro dal podio disse che e vero che le pecore hanno bisogno del pastore ma che i pastori hanno familia lavoro e dopo la congreazione vemhoo le visite alle pecore! Non la rivordavo cosi la pericope del buon pastore.....! in servizio poi non si vedono mai e tra l'altro uno e pioniere regolare e sorvegliante del servizio. il CO assegnato da noi da piu di un anno loda sempre gli anziani perche nota on piacere che tutto va bene, mi chiedo, ma questo vive sulla luna o controlla i dati di qualche altra congregazion?
      per quanyo riguarda le contribuzioni da noi sono annunci su annuni ma le assette rimangoo vuote........... saranno, anzi saremo, tutti consapevoli?

      Elimina
    7. insomma... un "grande fratello" moderno?

      Silvano

      Elimina
    8. Alcuni anziani usano la carota dei privilegi per motivare i fratelli a fare di più. Il risultato è sotto gli occhi di tutti, cresce una spiritualita di apparenza, fatta di rapporti corposi e azioni per gli occhi a scapito di tutto il sacro servizio che non è segnabile nelle ore. Assistere gli anziani, visitare gli inattivi, ecc.
      Non facciamoci intimidire da certe velate allusioni del tipo: non vedi broadcasting, rivisti i requisiti.
      Senza stare a far polemiche andiamo dritti per la strada che Cristo e la ns coscienza ci indicano.
      Con o senza privilegi, diverremo degli splendidi cristiani agli occhi di Dio.

      Elimina
    9. @Fespea
      "Assistere gli anziani, visitare gli inattivi, ecc.". Fatto! Fin da giovane, quando ancora ero P.R.
      Risultato: Io sono la "pecora nera", da sacrificare, in caso alzassi la cresta. Figlio di A. (all'epoca); raro a trovare sua nonna (pure sorella di fede), io regolarmente. Oggi lui è A. (o sulla buona strada; ha fatto un disc. pubblico), io che stanno aspettando un mio errore per rimuovermi...
      Perchè non mollo? Amo la giustizia; dove è scritto che alcuni non devono aspirare? se sono apposto con i requisiti, le qualità (non le capacità), nessuno deve avere il diritto di fermare il progresso.
      Quando dovetti fermarmi dal fare il P.R. (per provvedere alla mia famiglia), tutto ciò che mi restava, di tanti anni di servizio era solo la nomina a SM.
      Mi spesi in quell'opera mettendoci tutto il mio cuore e tutto l'amore che avevo per l'ekklesia. Un A. mi pugnalò alle spalle...
      Oggi di quegli anni di servizio, ne sento solo un flebile e triste ricordo...
      Volevo riavere la nomina, per "riequilibrare la bilancia cosmica", perché ciò che era successo non era giusto. Le cose DOVEVANO tornare ad essere come avrebbero dovuto essere.
      Tra un passaggio e l'altro, arrivai in una cong. meravigliosa, con degli ottimi A. Mi hanno curato ed alla fine ho riavuto la nomina. Ciò che speravo - che la mia amarezza sparisse, una volta fattta giustizia - non si verificò. la ferita fà ancora male.
      Ma accettai volentieri perché, per me, era oramai diventata una possibilità di manifestare la mia gratitudine all'ekklesia, spendendomi per loro in quest'incarico, per l'amore che mi avevano mostrato.
      Poi sono capitato - grande errore - in questa congregazione, dove ho trovato gente che non sono proprio dei "pastori"; direi più "cowboy"...

      Elimina
    10. @Uria, Mi sa che quello di pugnalare alle spalle deve essere un giochetto che viene insegnato quando hai una nomina, non sei stato il solo e credo non lo saremo in due, ora che ho capito mi guardo bene alle spalle, ma quando eri fra "amici" non andavi a pensare di farlo. Recentemente si erano accostati con qualche moina, ma fermo lì , corazza di dietro, non si sa mai e vai da un'altro che puoi tirare coi fili.
      C'è una unica soluzione quella con cui spesso finisco il mio commento:
      Che Geova venga presto

      Elimina
    11. Mi hanno curato questo dovrebbero fare ma la maggioranza non lo fa

      Elimina
    12. Nominato consapevole16/08/16, 15:41

      X-men e Uria avete fatto uno spaccato reale di molte congr. I più mitici sono quegli anziani che mettono alla prova un serv. di min. E poi gli dicono che deve migliorare su un dato aspetto senza dire apertamente che non hanno nessuna intenzione di nominarlo e lo stanno prendendo per il xxxx.......Come sorvegliante ne ho ripresi parecchi di questi anziani. Sono fratelli carnali e ce ne abbiamo molti. Mi chiedo sempre come hanno fatto a ricevere la nomina a suo tempo oggi non sarebbero neanche servitori. E hanno tutti famiglie disastrate . Chi mogli quasi inattive, figli con due vite parallele e tutto il resto che già sapete.
      Gesù vieni presto !

      Elimina
    13. Per nominato consapevole,
      Scrivi. "Mi chiedo sempre come hanno fatto a ricevere la nomina a suo tempo oggi non sarebbero neanche servitori".
      Bella domanda. Ma se sono nominati dallo spirito santo, e al tempo detto spirito "garantiva" i loro requisiti, poi che è successo? Perché l'organizzazione non veglia sui nominati valutando di quando in quando i loro requisiti?

      Elimina
    14. Gatto di Schroedinger16/08/16, 21:51

      Dinamica nota, ripetibile e riproducibile come un esperimento sulla legge di gravità anche dalle nostre parti. Nella mia esperienza in più di venti anni mi sono sentito proporre aspetti su cui migliorare che rasentavano l'assurdo che ho sempre comunque cercato umilmente di ascoltare. Una volta esaurito lo spettro di scuse che la loro immaginazione poteva partorire sono finalmente usciti con la chicca finale "Si ma cosa vuoi, vedi anche tu, ci sono x anziani e y servitori, capisci anche tu che non c'è bisogno di nominati nuovi". Ovviamente il discorso si rovescia per chi gode del diritto dinastico :) Con queste logiche non si nominano anziani nuovi da quasi 30 anni e i SM sono ovviamente selezionati per pedigree

      Elimina
    15. si i nominati sono come le soluzioni quando diventano sature...

      Elimina
    16. Quindi i nominati in molti luoghi sono costituiti da uomini per interessi di parte tipo: parenti, amici, simpatie. Con buona pace dei "requisiti scritturali" tanto invocati a ogni visita del Co.
      Una delle frasi che a volte sento alle adunanze del C. Anziani inizia con "ho avuto l'impressione che..." ovvero "non per motivi oggettivi". Quindi la domanda è ancora perché l'organizzazione non veglia sui nominati valutando di quando in quando i loro requisiti?

      Elimina
    17. I requisiti sono messi in discussione sempre, in particolar modo se dai anche solo l'idea di non mettere al primo posto gli "interessi dell'organizzazione".

      Elimina
    18. caro Lucio, ma non lo avevi capito? Qui da me si nominano anziani SOLO nella cerchia familiare o amici fidatissimi degli anziani del comitato di servizio o del CCA. La congregazione nota il progresso veramente spirituale di molti fratelli giovani e meno giovani e, alla visita del CO (in questo momento da noi VACCARO e simoniaco di prima categoria, battuto solo da papa Borgia), ti trovi nominate persone che quasi quasi aspettavi l'annuncio di disassociazione! Al momento in congregazione si nota il gruppo CCA/sorvegliante del servizio contro gruppo del segretario eentrambi contro l'altro anziano che cercano di fare fuori!

      Elimina
    19. Sigismondo17/08/16, 09:40

      Ma cosa significa dare e togliere la nomina ? Pietro rinnegò Gesù ma non fu rimosso. Mangiò coi pagani e fu ripreso da Paolo, ma non fu rimosso. Paolo e Barnaba litigarono ferocemente per Marco, ma nessuno fece guerra all'altro. Qui se sgambetti qualche Anziano o non gli rispondi al telefono perchè avevi altro da fare, o non fai cerimonie al sorvegliante, ti rivedono i requisiti e ti rimuovo. Questo dare e avere non viene dallo Spirito. Non funziona così. Le nomine date dal Padre e dal Figlio nelle sacre scritture erano ben altra cosa. Se non lo avete capito, e qualcuno lo deve dire chiaro, NESSUNA NOMINA A SM O A. CA, CO, ecc VIENE VERAMENTE DALLO SPIRITO SANTO. Lo spirito santo è ben altra cosa. Non è un qualcosa che si da e si toglie a seconda di come ti gira la giornata. Diciamo le cose come stanno, una volta per tutte ! La nomina è in sè per se un contentino per tenere aggiogato il senso di coscienza di persone che sacrificano la propria vita per seguire direttive mutevoli. Una struttura societaria, non spirituale e ne fornisco anche la prova: ci sono migliaia di fratelli che sono mariti di una sola moglie e che hanno una vita ineccepibile ma non vengono nominati per le ragioni più insignificanti, riducendosi ad inseguire il nulla per decenni, come correttamente segnalate anche voi. E questo vine dallo spirito ? Impossibile.

      Elimina
    20. Hai perfettamente ragione Sigismondo .... eppure negli anni '50 3 '60 si diceva (non a caso, ma perchè era così) che la nomina (firmata addirittura da Knorr a Brooklyn) veniva dallo Spirito Santo di Geova, il quale dopo una lunga preghiera di Knorr, costui veniva "..??.." a nominare un servitore nella congragazione, o un Co o un responsabile betel. E credimi di quello che ho scritto ne ho vissuto di persona, anche perchè quando mio padre venne nominato servitore di cong. nel '50 mio nonno era euforico del fatto che, Knorr per mezzo dello Spirito Santo (???) avesse ritenuto utile nominare il figlio. Ma quanti tdg di quegli anni ricordano come funzionava la nomina ....
      Sas@

      Elimina
    21. il Casellante17/08/16, 14:29

      Amen !

      Elimina
    22. Casellante ..... altro che "amen" in quegli anni si credeva così che lo spirito operasse..... Raccontare oggi ai tdg quello che era allora si traduce in un : "amen" ..... che dovrei io ma mi astengo perché non vale la pena ..... sono più che sicuro che avete ragione voi della nuova generazione di tdg che non la vecchiaia (la mia) ma le cose allora erano così....... è cambiato molto, ma gli interessi personali rimangono. Che vergogna però che sia così AMEN !
      Sas@

      Elimina
    23. Anonimo TdG

      Nella nostra congregazione(sono stato anziano per 12 anni come coordinatore) abbiamo nominato un servitore di ministero che picchiava la moglie al mio eccepire perché non ero d'accordo il Sorvegliante mi disse che la nomina doveva passare perché certe nomine cosi vanno, quando arrivo la lettera della filiale io mi rifiutai di fare l'annuncio e cosi il segretario disse dal podio "lo Spirito Santo ha Nominato il fratello...ecc." E pensare che la congregazione non conosce questi intrallazzi!

      Elimina
    24. Come hanno fatto ad ottenere la nomina?
      Molte volte cerco di metterci il beneficio del dubbio: all'epoca magari i requisiti li avevano, ma poi li hanno persi strada facendo. Non fù così con Saul?
      @Anonimo palermitano
      Secondo me meglio cosi; che continuino a sbranarsi fra di loro. Meglio un CA diviso, che un CA unito nel bastonare i fratelli. Anzi; sfrutterei la situazione, per farli annullare a vicenda, e mandare le loro antiteocratiche manovre "gambe all'aria", aizzandoli uno contro l'altro...
      @Anonimo TdG
      Spero che quello che dici non sia un "impressione".
      Per cercare un accusa per rimuovermi, i miei "vaccari" (quelli attuali) hanno provato anche questa strada (che picchio la moglie). Hanno sentito che ho fatto "voce" dai vicini, ed hanno cercato di accusarmi che litigo con mia moglie (picchiarla sarebbe stata l'accusa successiva, se confermata la prima). Sono stati smentiti;mai avrei potuto toccare mia moglie. Mi faccio squartare piuttosto.
      La loro domanda è stata, se abbiamo litigato. Abbiamo tranquillamente potuto dire "no", e non era una bugia.

      Se invece facevano la domanda giusta...
      "perché avevo urlato?" sarebbe stato un altro paio di maniche; non l'avevo con mia moglie, ma era la rabbia CONTRO DI LORO, per l'ennesima vaccata!
      Ma la domanda non l'hanno fatta, quindi sono stato bello tranquillo.

      unica domanda che mi resta: perché il CO ha detto "che la nomina doveva passare perché certe nomine cosi vanno" ???
      Che vor'dì? ci sono prove che sto "fratello" fà questo? se ci sono, come e con che coraggio si può fare una nomina del genere?
      Quale è il motivo? Simonia? Parentela?

      Elimina
    25. @anonimo palermo hai scritto
      ""Qui da me si nominano anziani SOLO nella cerchia familiare o amici fidatissimi degli anziani del comitato di servizio o del CCA. La congregazione nota il progresso veramente spirituale di molti fratelli giovani e meno giovani e, alla visita del CO (in questo momento da noi VACCARO e simoniaco di prima categoria, battuto solo da papa Borgia), ti trovi nominate persone che quasi quasi aspettavi l'annuncio di disassociazione! Al momento in congregazione si nota il gruppo CCA/sorvegliante del servizio contro gruppo del segretario eentrambi contro l'altro anziano che cercano di fare fuori!""

      Sembra di essere in un film già visto. Anche da noi, nomine inaspettate e gruppi divisivi. In particolare un gruppetto di cui fanno parte almeno due servitori di ministero e un paio di anziani spadroneggiano e attraverso le mogli pioniere spettegolano e sanno tutto di tutti i fratelli. Ora che sono in ferie sembra che la congregazione è rinata e lo spirito santo sia ritornato a fluire liberamente. Durerà poco perché appena torneranno dalle ferie continueranno a distruggere lo spirito della congregazione. Il tutto è risaputo anche in betel ma grazie ad alcune protezioni e protettori non si riesce a sgominarli e rimetterli in riga . Eppure la bibbia lo dice chiaramente che il settarismo è un opera della carne !! Vacci un po' a capire.
      Saluti dal centro italia

      Elimina
    26. X anonimo tdG
      "Lo spirito santo ha nominato..." e quando mai!?
      Gli uomini fanno e disfano...

      Elimina
    27. Dato che oggi non si segue il metodo apostolico di nominare ascoltando le congregazioni -vedi atti 6:1-6-
      e solo dopo fare l'investitura ufficiale, le cose non potevano che peggiorare. E le poltrone ad honorem non aiutano a fare la volontà di Geova. Esistono molte rendite di posizione e LOBBY di sorveglianti famosi che influenzano la teocrazia mondiale e nazionale.
      Il metodo indicato dallo spirito santo è descritto nella bibbia.
      1- Ci sono i requisiti da soddisfare - Timoteo,Titto e altro
      2- La scelta va fatta dai fratelli locali ascoltando la loro opinione . Sono loro che vedono ogni giorno l'opera dei fratelli tra di loro.
      3- L'investitura ufficiale non spetta alla congregazione, ma allo schiavo fedele tramite rappresentanti inviati.
      4- Le nomine non sono a tempo indeterminato, per evitare la formazione di gruppi di interesse o posizioni privilegiate potrebbero decadere annualmente o semestralmente e/o riconfermate se non siano occorsi motivazioni palesi di non-curanza degli interessi della congregazione.

      Elimina
    28. Questi sorveglianti e beteliti famosi fanno il bello e cattivo tempo. Intrallazzi economici, insegnamenti personali fatti passare per verità scritturali, nomine che riescono a by-passare i requisiti biblici, amici posti nei punti chiave della gestione teocratica, sono all'ordine del giorno in molti luoghi e l'opera ne risente perché i leali e consapevoli cristiani vengono oltremodo perseguitati da questi fratelli carnali che operano per loro interessi e per il proprio ventre dice la bibbia. Abbiamo molti sorveglianti e beteliti onesti che fanno fatica a perseverare e molti di essi vengono anche messi da parte con le più svariate scuse. Le cose evidentemente saranno e diverranno più chiare fintanto che il tempo passa e i consapevoli continueranno a smascherare senza stancarsi i comportamenti anti-scritturali continuando ad avere fede in Geova come ora.

      Elimina
  10. @Lucio, scusa dici che è una disposizione locale presa dal corpo degli anziani, ma visto che lo fanno tutti mi verrebbe da pensare che sia una cosa alla Ponzio Pilato da parte della WT.
    Sia fatta in sala che nelle case, resta sempre una cosa che è diventata obbligatoria, se non vai non sei spirituale, sono provvedimenti presi per il bene dei fratelli ecc. ecc. queste sono le risposte che ti danno.

    RispondiElimina
  11. La mia congregazione allora è progressista: ognuno per conto suo!!!

    RispondiElimina
  12. Mi sembra un modo palese per costringerli a vedere i video...chissà perché non mettono il counter delle visite per ogni video o articolo letto visto che hanno la "mania" del controllo tramite i numeri (v. Mensile rapporto di servizio!!! e nel caso in cui hai fatto poche ore devi mettere pure la giustificazione come a scuola!!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da me prima si faceva, ora è stata soppressa, ogniuno fa come crede meglio. Ripeto non è un'adunanza costituita.

      Elimina
  13. Occhiodifalco17/08/16, 00:20

    @ meglioinconsapevole delle 20:14 del 15 agosto

    Ma sei sicuro che l'esperienza del giovane che si è fatto riassociare grazie al fatto che nessuno lo abbia salutato quindi ostracizzato sia vera?
    Come mai non viene indicato il nome ed il cognome?
    Magari qualcuno avrebbe voluto contattarlo per sapere se le cose stavano realmente così!
    Come mai nelle esperienze non vengono mai indicati i nomi e i cognomi?
    Non vi sembra strano?
    Se io racconto la mia esperienza mi farà sicuramente piacere essere nominato sulla rivista!
    Riflettete seriamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per la legge delle probabilità forse l'esperienza esiste... il problema è che l'informazione è di parte e le esperienze negative non vengono semplicemente citate.
      Chissà forse per uno che ritorna ce ne sono tre che rimangono fuori, ma si dirà che sono "malvagi".

      Elimina
    2. @occhiodifalco, io rifletto seriamente su un'altro paio di punti, ovvero innanzitutto è quasi sempre lo stesso esempio che viene fatto, possibile che nella grande quantità di Tdg sia capitato a quello solamente? se è così quale valutazione si può dare, direi che la cosa si ritorce contro la WT, non è un qualche cosa di cui vantarsi, oltre il fatto che uno che rientra dovrebbe essere "reclamizzato" come se lo facesse per Geova, mentre dall'esperienza narrata lo fa per i genitori che non gli parlano più
      c'è proprio di che meditare seriamente

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    4. 007 neemia17/08/16, 22:20

      La disposizione non é biblica e non puo funzionare infatti quelli che ritornano vengono disassociati subito dopo. Invece chi ha mantenuto i contatti umani sono ritornati per Geova e rimangono

      Elimina
    5. Io quando ho deciso di tornare a Geova, l'ho fatto perché l'ho desiderato, non di certo grazie ad un ricatto morale. Un' esperienza come quella del ragazzo della rivista, non potrò mai citarla. A me ha fatto solo un gran bene avere qualche contatto con qualche parente e amico della congregazione. Mi ha fatto sentire vivo, desiderato e ancora amato e non me la sento di dichiarare sleale chi ha ritenuto opportuno contattarmi talvolta anche solo per sapere come stavo e come me la passavo, senza farmi prediche o inviti a ritornare a Geova. La relazione con Geova è personale e non può essere condizionata dall' isolamento sociale. Anche i contatti con questo blog sono stati utili all' epoca per avere una dose di ossigeno e incoraggiamento. Quanto quell' esperienza sia vera non lo so, ma una cosa è certa, un' esperienza come la mia o di tanti altri rientrati anche grazie all' incoraggiamento avuto da fratelli con i quali ci sono stati contatti ( e vi assicuro che ci sarebbero moltissime esperienze ), non la pubblicheranno mai !

      Elimina
    6. @Fiducioso, Il problema è proprio lì che certe esperienze come dici non le pubblicheranno mai, alla faccia della verità.

      Elimina
    7. @Jack Reacher
      "Lo noti da quegli A che lottano per tenere in carica altri A o SM che di 'requisiti' hanno solo quelli per ricevere gli sconti al supermarket che guai se qualche sorella o fratello dichiarano con sincerità la loro negligenza: sono tacciati di ribellione alla Cora condannati nell'immaginario all'impiccagione spirituale."
      Mi ricordi una congregazione qui nel' nord-est;
      Dopo l'ennesima "bastonata dal podio" da parte del "grande vaccaro", che si è rivelata la "goccia che ha fatto traboccare il vaso", la congregazione si è ribellata e ne hanno parlato in massa al CO (che fatalità era il "sostituto", un PS della zona). quest'ultimo gli ha teso una trappola, ed il "grande vaccaro" ci è caduto, con l'ennesimo abuso di potere, andando a rimproverare una sorella, "che non doveva impicciarsi della famiglia dell'anziano". Quando il sostituto CO l'ha saputo, al sabato c'era già il CG per questo "grande vaccaro": Rimosso senza apello e con ignominia. Il segretario è stato "costretto" a salire sul podio a porgere le scuse alla congregazione per non aver vigilato come CA.
      Sembra un lieto fine?
      No. Dopo questo, il CA sapeva che rischiava anche lui un CG, per questa storia. Allora, prima che il CG arrivasse, si sono scritti lettere di raccomandazione a vicenda, e si sono sparsi per le congregazioni (a far danni anche in altre), LASCIANDO L'INTERA CONGREGAZIONE SGUARNITA. Loro hanno le poltrone salve, ma non credo che sia in armonia con lo "spirito della legge" (Matteo 23:23, 24). Ridere per non piangere: il segretario di allora è finito a servire in un gruppo di lingua. All'ultima ass. di circoscrizione l'hanno intervistato, lui e la moglie, come esempi per il gregge, nello svolgere il servizio continuo...

      Elimina
    8. aquilabianca18/08/16, 12:48

      Che privilegi !
      Per portare il microfono con il caldo che fa puoi stare anche senza giacca,per alzare il microfono al podio, li che è (il Santissimo)puoi farlo solo con la giacca,allora corri a prendere la giacca sposta il microfono,ritogli la giacca e rimettila dopo che vi sarà di nuovo il bisogno. Incredibile ma è cosi !

      Elimina
    9. Sigismondo18/08/16, 13:31

      Come sempre si da importanza all'apparenza e non alla forma. Un tempo si scavava negli intendimenti e si cercava di capire cosa c'è veramente dietro le sacre scritture. E' questo che ha attratto la maggioranza di noi. Lo spirito iniziale iniettato da Russel nello studio delle scritture. Ma lo spirito Gestionale ha preso il sopravvento.

      Ieri abbiamo esaminato nelle scritture quando Pietro e gli apostoli vennero messi alla prova dai nuovi intendimenti. Quando Gesù chiese "E voi chi dite che io sia ?" Pietro rispose "Tu sei il Cristo, il figlio dell'iddio altissimo" Il conduttore conclude: "Bene, grazie non c'è più tempo e ci vediamo la settimana prossima".

      Sono trasalito. Un punto forse tra i più importanti della serata lasciato andare al macero così. Quando Pietro pronunciò quelle parole nessuno aveva scritto nulla su Gesù, nell'antico testamento non era stato scritto da nessuna parte che il Messia, figura importantissima e liberatore alla stregua di Davide, doveva essere proprio il figlio di Dio, il primogenito. E' stata una scelta del Figlio offrirsi volontario per questo ruolo. I discepoli non sapevano ancora nulla che era stato concepito miracolosamente. Fu solo dopo che chiesero come fosse stato possibile che fosse nato dalla famiglia di Giuseppe che ricevettero le spiegazioni del caso.

      Ecco perchè la risposta di Pietro sorprese molto Gesù e lo spinse a dare quella risposta. Quando lo spirito santo agisce sul serio gli effetti sono straordinari, ti si apre un mondo immenso. Pietro aveva capito tutto semplicemente osservandolo, pur non comprendendo la vastità dei suoi insegnamenti.

      Questi aspetti insegnano che non tutto è stato scritto, che dobbiamo coltivare una mente veramente spirituale studiando con attenzione le scritture e mostrando discernimento a ciò che succede.

      Ma per molti non era un punto importante e poi non era riportato nello schema. Meglio restare nel tempo... Più importante osservare che tutti rispettino le direttive e che vi sia ordine.

      Il vero cibo spirituale ormai è appannaggio del passato. Più importanti sono contribuzioni, rasatura, contribuzioni, giacca, contribuzioni, costruzione, contribuzioni, direttive,contribuzioni, niente barba (influisce sulla spiritualità) e non pensare oltre ciò che è scritto nelle riviste, ormai molto meno profonde di quelle di un tempo. Tutti quegli aspetti che ancora meritavano una risposta, tutta la base per costruire una verità 2.0 di gran lunga più profonda di quanto si sia mai immaginato un tempo, tutto ciò che poteva essere un punto di svolta è iniziato a spegnersi nel 1974 fino a morire nel 1985. Dopo questi anni è iniziata una fase statica puramente burocratica. Si poteva svoltare in meglio, ma la paura del cambiamento ha prodotto i risultati oggi sotto gli occhi di tutti.

      Ricordo anche io che le nomine venivano direttamente dalla sede centrale, vi era il sincero desiderio di rispecchiare la primitiva congregazione. Ma le cose sono molto cambiate.

      Elimina
    10. La giacca con questo caldo?
      Rifiutatevi, dite che per problemi di salute non riuscite... "la vostra ragionevolezza sia nota a persone di ogni sorta".

      Elimina
    11. 007 Neemia18/08/16, 14:49

      Grazie per la tua esperienza Fiducioso

      Elimina
  14. @FINEAS2
    se sei così fedele, perché bazzichi questo Blog? su JW.ORG, e pieno di persone che la pensano come te. perché non vai lì?

    Al contrario di ciò che dici, noi fiducia e fede in Geova, nostro Dio, c'è l'abbiamo eccome.
    Solo che ci rendiamo conto anche che Geova benedice gli intrepidi, chi fà le cose. Non chi stà ad aspettare la manna dal cielo. Come ha fatto notare un fratello:"Non può essere che Geova stia aspettando pure lui, chiedendosi quando qualcuno decide di agire (per benedirlo)?"
    cit."Non dobbiamo essere noi a portare l'onestà nella congregazione, ma promuoverla, essere d'esempio e dimostrare noi di essere cristianm seguaci di ciò che dice la Bibbia."; certo. Ne ho conosciuti fratelli così. hanno fatto una brutta fine, sotto la mano dei "cavalieri della fede".
    "fomentate solo divisione.Geova non benedice questo spirito." Allora anche Davide, perchè non appoggiò le decisioni di Saul, o Gionatan...
    "Abbiamo usato i metodi scritturali e il co e Geova ha fatto uscire fuori molte cose." fortunatamente avevi trovato un CO onesto.
    che metodi avete usato? erudiscici; magari Geova raffina così anche altre congregazioni, che ne avrebbero bisogno...

    RispondiElimina
  15. volevo riservarlo ad un altro post: per chi ci accusa di non amare Geova e i fratelli. Mi ha fatto venire in mente il finale di Rambo 2:
    colonello (a Rambo): "ma tu ami il tuo paese"
    Rambo: "Se lo Amo?!? Morirei per il mio paese. Sono stato torturato per il mio paese. Ho ucciso per il mio paese. darei qualsiasi cosa per il mio paese!!!"
    colonello: "Cosa vuoi allora?"
    Rambo: "Cosa voglio? Io voglio; loro (altri suoi compagni d'armi appena liberati) vogliono; Che il mio paese ci ami come noi abbiamo amato lui!!!"

    ...basta sostituire "paese" con "organizzazione", e potrai capire cosa proviamo, dopo 20, 30 o 40 anni di fedele servizio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uria 71 the expendable
      ......eh ! Eh! Eh! caro fratello ti racconterei anche io qualcosa a proposito di una congregazione del Nord est .......... molto a Est!!
      hai presente uno di quei poemi greci dove in'un intrico di trame
      inestricabili si intrecciano vicende che toccano l'orrore ,lo shock ,il surreale il tragicomico .....e al momento l'epilogo deve ancora arrivare...... Al presente c'è da sbattere la testa contro il muro con tutta la rincorsa solo a prendere coscienza di cosa sia successo e di come una banalissima vicenda abbia portato a galla aspetti inquietanti e terrificanti della vera natura di molti fratelli ,ecco perchè ti capisco al volo e sento una sintonia d'onda perfetta con quello che narri.
      Molto toccante la frase che hai usato da un film che quando ero nel mondo era uno dei miei " Cult movie ".
      Ora ci terrei tanto a te e tutti i fratelli che partecipano a questo blog a farti capire perchè nonostante tutto perchè sono ancora un TDG e sono nella verità e onestamente mi piacerebbe farne oggetto di un blog in futuro , dal titolo " BUONE E VERE RAGIONI PER CUI ANCORA PERSEVERIAMO " credo che i commenti personali e sinceri di tutti noi sarebbero veramente una fonte di grande incoraggiamento e ristoro per tutte le sorelle e fratelli che sono a pezzi , disorientati , in ginocchio , fiaccati maltrattati e chi più ne ha più ne metta .
      Sai perchè vado avanti ??? perchè dietro questo manicomio c'è un burattinaio molto malvagio con una schiera numerosa di suoi servitori molto malvagi , ATTENZIONE NON LO SOTTOVALUTATE , ripassatevi tutte le scritture che prendono in considerazione e descrivono questo aspetto della nostra fede , il suo capolavoro continua ad'essere quello di non farvi ricordare che esiste e che è dietro le quinte di ogni vicenda , pochissimi nei commenti hanno accennato alla lontana ad 'una sua possibile influenza che trova immediatamente terreno fertile dove l'uomo glielo concede o mostra di essere propenso.
      Non posso raccontarti a proposito cosa sia stata la mia vita prima di conoscere la verità ed i problemi avuti per aver bazzicato in quella "....Dimensione " , e ancora non è finita
      non voglio dargli troppo luogo con racconti che non potete sostenere, e che non va bene publicizzare.
      Ma ti posso garantire che questa che professiamo è la verità anche se stiamo girandoci attorno senza ancora riuscire ad'afferrare il senso di tutto ,......ma vi rendete conto che gli apostoli testimoni di eventi straordinari e miracoli
      nonostante tutto inciampavano e chiedevano più fede ed intendimento ??? ma chi crediamo di essere oggi in confronto?
      ci sarà da lottare fino alla fine , per quelli che desiderano veramente fare la volontà di Dio ed amano la giustizia.
      Gli altri sono il campo ed i servitori di un'altro padrone dai più grandi in alto al più semplice proclamatore , ogni volta che li sottovaluti ti sgambettano .....vedi Davide ( ....e Satana lo imbaldanziva per fare il censimento)
      Gesù è il solo e perfetto esempio di come possiamo resistere , altrimenti a quest'ora saremmo già stati tutti spazzati via , vi ripeto leggetevi senza tralasciarne una tutte le scritture dove vengono menzionati e che li riguardano e passateci sopra lunghe serate di meditazione.
      Coraggio fratelli e sorelle ,Efesini 6:10-19 ve la dedico di tutto cuore

      Elimina
    2. Anonimo realista19/08/16, 11:51

      Avete notato che nella "Guida all'adunanza" di novembre c'è una parte intitolata:" Come provare piacere nel duro lavoro". Ero in servizio con un fratello che è stato licenziato e lavorava in nero. Pertanto senza ammortizzatori sociali ed ha escalamato:" e chi non ha lavoro come fa a provare piacere. Mi scoraggiano questi articoletti fatti per formalismo o prassi. Senza tener conto delle realtà locali.".....io non comment...

      Elimina
    3. infatti io farei provare "piacere nel duro lavoro" a tutti i CO e assimilati che non hanno pensiero neanche a fare da mangiare o pagare casa, bollette, carburanti, viaggi e tanto altro, a questi farei provare il brivido del duro lavoro (che manco c'e) e a tutti quei "fratelli" vhe ti obbligano alavorare in nero e facendoti fare orari assurdi che neanche ti permettono di andare in sala e che poi ti pagano 2 spiccioli, a questi dico ANDATE A LAVORARE E PAGATEVI LE SPESE E NON CAMPATE SULLE SPALLE DELLA FRATELLANZA. Ai fratelli e alle sorelle che subiscono angherie lavorative da parte di vosidetti conservi un incoraggiamento DENUNCIATELI, sono SEMPLICEMENTE LADRI SCHIAVISTI E SFRUTTATORI, e il bello e che sono quasi sempre NOMINATI e pure importanti.

      Elimina
    4. Grande Vik vi voglio bene vi scrivo dal cellulare ma nelle prossime settimane mi farò sentire e da tempo che non scrivo per vari motivi.
      Saluti Giovanni

      Elimina
    5. @Vlk
      Ciao fratello; scusa se rispondo solo ora.
      Se sei molto a est... probabilmente siamo anche vicini!
      Io ho una visione della situazione, direi... particolare.
      Io sono d'accordo con te:
      per me esistono solo due tavole. La "Tavola di Geova" e la "Tavola dei demoni".

      Ecco. Quando mi parlano della "tavola dei demoni" la mia immaginazione mi fà pensare ad una bettola semibuia, con un oste sporco, ed una compagnia non molto raccomandabile.
      Quando ordino da mangiare, vedi l'oste che prende un vassoio, esce da un porta secondaria... in un vicolo cieco, dietro un ristorante di lusso. qui apre un bidone della spazzatura, raccoglie un pò di roba e la mette sul vassoio, sistemndola pure, in modo da sembrare "carina". E poi te lo porta al tavolo "d'abats douce, signori. bon appétit".

      La "Tavola di Geova"? Il ristorante di lusso li accanto!
      Ecco, perché mai e poi mai ritornerei (e direi ad altri di non tornare) alla "tavola dei demoni".
      Assodato questo, nel Ristorante, è tutto bello, tutto ok, ma non sempre i "commensali" sono persone per bene. è un ristorante.
      Un CO, ad un assemble una volta disse, dopo aver introdotto il corso dell'assemblea, disse "Il cibo disposto dallo 'schiavo fedele e dicreto' è ottimo; e portate pazienza se i camerieri lasciano un pò a desiderare". Battuta Fantastica!

      Quindi su ciò che hai detto, sono pienamente d'accordo; mai mollare. Perseverare sempre.
      Per questo mi piace questo Blog: non parla di Abbandonare l'organizzazione, o non andare in servizio.
      Si vuole solo condividere la speranza che l'organizzazione migliori, dalla deriva che ha preso.

      Cit."Ma ti posso garantire che questa che professiamo è la verità"; e su questo non ho il minimo dubbio; la dottrina è una botte d'acciaio, sotto il profilo della logica. Il problema è l'applicazione.
      Mi viene in mente un anziano "onesto" che disse: "una volta potevamo vantarci di avere famiglie forti, grazie all'educazione biblica. Oggi non possiamo più dirlo. Non siamo più liberi di parola."
      Io invece desidero che possiamo tornare a difendere i principi biblici, a testa alta!

      Al riguardo, se Neemia 007 lo permette, avrò un intermezzo videoludico da postare in seguito, riguardante il blog ed i "resistenti", nel quale paragono il blog all'Arcadia, ed i resistenti, al suo equipaggio! :-))

      Un bacione a tutti.

      Elimina

Per contattare gli amministratori chiedi nella sezione commenti.
Vi preghiamo di commentare il più garbatamente vi è possibile,
non sono tollerati messaggi contenenti insulti ,di nessun genere .
Ogni espressione negativa è indirizzata alla parte malata dell'organizzazione e non a tutti i testimoni di Geova.
siete pregati di firmarvi con un nick grazie.

Un abbraccio