Nota informativa

Informativa sulla privacy : Questo blog utilizza i cookies per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per negare il consenso e maggiori informazioni sull'uso dei cookies di terze parti consulta questa pagina : https://proclamatoreconsapevole.blogspot.it/2015/05/politica-dei-cookie-di-questo-sito-in.html

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»





HOME PAGE

Pensiero dell'anno

Mamma!
Nella vita a volte è necessario saper lottare, non solo senza paura, ma anche senza speranza.
Sandro Pertini

Translate

27/11/15

La manipolazione della comunicazione da parte dei capi religiosi ha radici antiche !




Giovanni 19:21, 22

 
"...i capi sacerdoti dei giudei dicevano a Pilato: “Non scrivere ‘Il re dei giudei’, ma che egli ha detto: ‘Io sono re dei giudei’”.  Pilato rispose: “Quello che ho scritto, ho scritto”..."
 
 
I tentativi di usare il braccio politico a propri fini e interessi e di manipolare l'informazione per tornaconto è tutto racchiuso in quella frase che i farisei, i capi religiosi del primo secolo, enunciarono al governatore  Pilato : " Non scrivere "Il re dei giudei" .
 
Quanto invece apprezziamo la Parola di Dio per la sua onestà intellettuale e per il messaggio semplice e allo stesso tempo profondo e sincero. Se sapremo cogliere il senso di queste parole eviteremo come organizzazione di far credere che siamo un organizzazione perfetta .
 
Divenendo imitatori di Cristo e di Dio possiamo imparare a dare una comunicazione onesta sul sito TV ufficiale specialmente quando si leggono comunicati importanti che riguardano l'intera congregazione mondiale. ( vedi il video " Perché abbiamo diminuito il numero dei servitori speciali a tempo pieno" )

traduzione del video a questo link : http://proclamatoreconsapevole.blogspot.it/2015/12/samuel-herd-perche-abbiamo-ridotto-il.html


 
 
____________________________________________________