Nota informativa

Informativa sulla privacy : Questo blog utilizza i cookies per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per negare il consenso e maggiori informazioni sull'uso dei cookies di terze parti consulta questa pagina : https://proclamatoreconsapevole.blogspot.it/2015/05/politica-dei-cookie-di-questo-sito-in.html

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»





HOME PAGE

Pensiero dell'anno

Mamma!
Nella vita a volte è necessario saper lottare, non solo senza paura, ma anche senza speranza.
Sandro Pertini

Translate

24/02/14

TDG-RIFORMA 4: Sorveglianti di Circoscrizione




                                                                 4° RIFORMA 

proposta di riforma del  ruolo di Sorvegliante di Circoscrizione
( 2 Corinti 8 : 19 )



La base biblica è quella di 2 Corinti 8:19.  Paolo riferendosi al discepolo Tito dice :”……ma ( egli ) è stato anche costituito ( greco kirotoneo " per alzata di mano") dalle congregazioni per essere nostro compagno di viaggio…..””

  


 Lo  costituirono per votazione, le congregazioni del posto.


Per evitare inutili accorpamenti di poteri in questo ambito dell'opera il ruolo del sorvegliante di circoscrizione potrebbe subire delle modifiche sostanziali per armonizzarlo alla congregazione del 1° secolo. Potrebbe essere una figura snella , avere l'appoggio della congregazione e del popolo di Geova , e non dovrebbe rimanere in quello speciale servizio a vita natural durante ma solo finchè ne dimostra l'idoneità spirituale .

La sua nomina dovrebbe essere approvata tenendo in considerazione anche il parere delle congregazioni e  degli anziani locali, altrimenti un sorvegliante imposto con la forza che ruolo pastorale potrebbe avere ?  Quanta forza potranno avere i suoi consigli se il popolo di Dio non lo considera autorevole e libero di parola ?

Nello scegliere tali uomini si dovrà osservare l'onestà dell'individuo, il suo amore per l'opera del Regno, il suo amore per i fratelli, potrebbe  essere una persona che si esprime con tatto, equilibrato ,studioso della Bibbia e umile,oltre che capace di fare un buon discorso biblico che stimoli i nuovi ad accostarsi alla Verità. Ma i discorsi o l'abilità nel farli non dovrebbe essere un requisito importante. L'aspetto più importante secondo la bibbia è l'amore e i frutti dello spirito uniti allo zelo per la vera adorazione.

Sarà un fratello che preferibilmente si sostiene economicamente con le sue mani o con suoi mezzi.  La sua visita pastorale alle congregazioni si svolgerà in 3/4 giorni al massimo o su richiesta della congregazione si potrà decidere insieme tra le parti un allungamento della visita .

In questi 3/4 Giorni ,forse dal giovedì alla domenica, parteciperà alle attività della congregazione in loco, ma non prenderà la direttiva,nè alle comitive per il servizio di campo,nè alle adunanze. Andrà in servizio con quanti più fratelli è possibile che ne abbiano fatto richiesta  direttamente a lui. Chiunque nella congregazione deve sentirsi libero di contattarlo per esporgli qualche problema o per ricercare qualche consiglio spirituale.

 Il clou della visita sarà un discorso pubblico a cui si cercherà di dare la più ampia pubblicità nel territorio locale.

Siamo  certi che una figura altamente snella e di basso profilo manageriale ,avrà un impatto notevole nell'estirpare la corruzione tra il popolo di Dio, e dare impulso all'opera di predicazione.

Ciò porrà fine alle  lotte interne per assecondarsi le grazie del viaggiante di turno.


Con voi nel servire Geova vi auguriamo la pace di Geova
vostri fratelli Testimoni di Geova resistenti.




atti-14 23-li-costituirono-anziani.



-----------------------------------------

8 commenti:

  1. non è che l'idea, teorica, da perfezionare meglio sia male!!!! basta vedere come si comportano oggi i CO è da rabbrividire.

    pare che stanno in vacanza continua, una vacanza perpetua. NON vanno in servizio, pur conducendo l'adunanza per il servizio; NON fanno visite pastorali; NON visitano gli infermi; NON visitano fratelli e sorelle con problemi; NON restano più di 45minuti (per il pasto) con la famiglia che li ospita, NON danno confidenza nè familiarizzano con nessuno se non con gli anziani che li omaggiono con tanto cose (euro); NON fanno visita ai fratelli ricoverati in ospizi, RSA od ospedali, NON avvicinano i giovani, NON esortano gli iniattivi, NON fanno tante cose che i VECCHI CO una volta facevano.

    Fanno solo i ragionieri, calcoli, percentuali, quadrature che non tornano, denaro da inviare alla betel.

    Però quasi tutti sono dei BRAVISSIMI oratori, consigli a valanga..., insomma qusti CO del 3° millennio sono diventati (gliene hanno concesso l'autorità) i SIGNORI della nostra VITA.

    Costanzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo.

      Domande retoriche : Chi ha portato i sorveglianti a comportarsi in questo modo ?
      Le direttive ? L'imperfezione ? Lo studio della Bibbia ?
      La troppa spiritualità ?
      Il troppo amore per i proclamatori ?
      L'intensità dell'amore per Geova e Gesù ?
      L'umiltà ? L'onestà leale alle norme bibliche ?

      Io opto per le prime 2 .
      Voi ?

      Elimina
  2. sono convinto che è la prima soltanto.
    principalmente colpa è degli anziani, che li assecondano e fanno loro da lacchè. ma dato che anche molti anziani sono inadempienti, una mano lava l'altro e tutti contenti.
    ricordo di un fratello che non voleva affatto che la moglie portasse smalti vistosi (rosso) alle unghie della mani o dei piedi. il fratello allora era un anziano. un dì, invitò a pranzo un CO che oggi e un SORVEGLIANTE DI DISTRETTO (cardinale) molto noto, e la moglie di costui si sedette in poltrona e si mise a curare le unghie delle mani con uno smalto rosso "cardinale" ...... il fratello anziano obietto che non gli piaceva che a casa sua la sorella SORVEGLIANTE (cardinala) facesse quello che lui non permetteva alla moglie di fare, ecc..... ne nacque una """simpatica""" discussione. due anni dopo prima che il CO andasse via il fratello anziano fu rimosso per """ignoti""" motivi....

    MORALE DEL RACCONTO: il fratello anziano non più anziano è fuori con tutta la famiglia dai TDG ormai da anni.

    Il CO e sua moglie sono diventati CARDINALI/CARDINALE.

    mentre io, a differenza di CO e CARDINALI e beteliti, non ho posseduto mai un Rolex

    Costanzo

    RispondiElimina
  3. eh mò gli vogliono dargli pure la macchina in dotazione.. almeno cosi ho sentito.. per non parlare delle spese di manutenzione a carico del fratello meccanico di turno.. e poi ti dicono di non andare all'università e non cercarti un posto di lavoro ben retribuito.. lavora a mezza giornata!! e poi chi li mantiene a loro con le belle scarpette e borse firmate??
    Scusate lo sfogo.
    Shalom
    N.N.

    RispondiElimina
  4. Si ho sentito anche io questa cosa. In pratica in tutto il mondo i c.o hanno a disposizione una sorta di macchina aziendale. Questo non avviene attualmente solo per le filiali di Messico e appunto l'Italia. Ma da quello che mi dicono, a Roma stanno trattando con una nota casa automobilistica tedesca per un accordo per numerose auto. Presto i nostri c.o avranno la macchina in dotazione.

    Per il resto non voglio entrare in merito alla riforma ne su quello che hanno a disposizione o non hanno, ma su cosa sono oggi i C.O. La cosa che mi dà più fastidio è il fatto che quando vengono in congregazione fanno ben poco per combattere il "signoreggiare" degli anziani.

    Perché non si assumono la responsabilità per quanto riguarda il riprendere gli anziani che non si comportano bene?

    Perché si esprimono poco su direttive che gli anziani danno alla congregazione, lasciando numerose situazioni in sospeso che si ripercuotono sui fratelli?

    Perché sempre più spesso si sentono espressioni: "Questo dovete vedervela voi anziani locali....!?

    Sarebbe bello se rispondesse un C.O...........

    R.R

    RispondiElimina
  5. Cari fratelli

    anni fa, in italia il servizio CONTINUO era un fatto prevalentemente di MISSIONE = impegno disinterresato, sacrifici estremi, pianti (piangere), battaglie, impegno ............,

    OGGI appare come una routine di RAPPRESENTANTI di una multinazionale, spesso demotivati, e troppo più spesso distaccati.

    Ho conosciuta tantissimi CO e di Distretto. Un CO ultimanmente mi ha fatto vedere la sua agenda, nel notebook, che molto sinteticamente riproduco

    Martedì 17.00 inizio visita - fine 18.15-18.30
    Mercoledì 09.15 - 11.30 --- 15.30 - 17.00
    Giovedì 09.15 - 11.30 --- 15.30(comitiva - impegni vari)
    Venerdì 09.15 (comitiva - impegni vari) 15.30 - 17.00 (18.30 adunanze)
    Sabato 09.15 (comitiva - impegni vari) 16.00 09.15 (comitiva - impegni vari)
    Domenica 09.15 (comitiva - impegni vari)
    LUNEDI' libero

    da rabbrividire, poi sulla gestione degli impegni vari come ha tenuto ad informarmi. Dalla discusssione avuta mi è parso che avesse più a cuore il tempo libero che dedica a conoscere la regione, le antichità, i luoghi ameni, e fratelli "ospitali" che non gli interessi spirituali della fratellanza locale.

    Costanzo

    RispondiElimina

Per contattare gli amministratori chiedi nella sezione commenti.
Vi preghiamo di commentare il più garbatamente vi è possibile,
non sono tollerati messaggi contenenti insulti ,di nessun genere .
Ogni espressione negativa è indirizzata alla parte malata dell'organizzazione e non a tutti i testimoni di Geova.
siete pregati di firmarvi con un nick grazie.

Un abbraccio