Nota informativa

Informativa sulla privacy : Questo blog utilizza i cookies per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per negare il consenso e maggiori informazioni sull'uso dei cookies di terze parti consulta questa pagina : https://proclamatoreconsapevole.blogspot.it/2015/05/politica-dei-cookie-di-questo-sito-in.html

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»





HOME PAGE

Pensiero dell'anno

Mamma!
Nella vita a volte è necessario saper lottare, non solo senza paura, ma anche senza speranza.
Sandro Pertini

Translate

04/06/16

L'aspettazione attesa

Salmo 33:20
La nostra medesima anima è stata in aspettazione di Geova. Egli è il nostro aiuto e il nostro scudo.

Alcuni hanno dato troppo credito alla carriera teocratica pensando di essere parte del proposito di Dio. Alcuni ancora adesso pensano di essere parte del proposito di Dio e spesso sono in ansiosa aspettativa per quella nomina o quell'incarico. Il problema delle aspettative è diventato piuttosto stringente in questi tempi. Forse una domanda importante potrebbe essere: Cosa dobbiamo aspettarci da una organizzazione che vuole mettere la volontà di Dio al primo posto ?

Proverbi 22:12 
L’aspettazione differita fa ammalare il cuore, ma la cosa desiderata è un albero di vita quando realmente viene.

Spesso sentiamo di notizie di pubblicità ingannevoli dove vengono attuate più o meno lecite tecniche di comunicazione. Nonostante questo ci sono delle questioni da considerare. Un po' di tempo fa ho letto la notizia di un fatto accaduto in un supermercato tedesco. Si racconta di un cliente che raggiunta la cassa ha pagato l'importo richiesto con una banconota da 30 euro. La cassiera ricevuta la banconota gli ha dato il resto. Non c'è bisogno di spiegare il perché una banconota da 30 euro sia sicuramente falsa ma con questa piccola storia ho pensato: per quanto la banconota sia stata credibile, possiamo riconoscere delle responsabilità anche nella cassiera ? Se un fratello ci fa credere cose irreali o poco veritiere, che ci spingono a fare cose insensate, di chi è la colpa ?

Un po' di tempo fa erano famose le televendite dove, un famoso imbonitore proponeva diamanti, collier, gioielli a prezzi da mercato delle pulci. Incredibili erano le proteste degli acquirenti, quando scoprivano che gli oggetti spediti erano della volgare bigiotteria cinese. Il sistema commerciale ha come unico interesse la prosperità economica. Il denaro è un po' il carburante che sta sostenendo le masse galleggianti in questo piccolo febbricitante pianeta. Le aspettative sono chiare.

Michea 7:7
Ma in quanto a me, starò di vedetta per Geova. Sarò certamente in aspettazione dell’Iddio della mia salvezza. Il mio Dio mi udrà.

In questa organizzazione c'è una ossessiva richiesta che non è di tipo economico. Non è nemmeno quello della ubbidienza o di predicare. Quello che il sistema richiede oltre le tradizioni orali e qualcos'altro che a ben vedere è ben più prezioso del denaro.

Cos'è ?

Il tuo tempo. E' il tuo tempo che sostiene l'organizzazione. Alla fine la somma delle ore che tutti dedicano e dedichiamo, diventa anche una risorsa economica. Questo sistema di cose è fatto in modo tale che se un fratello dell'Australia segna un'ora di servizio alla sede centrale arrivi comunque un dollaro. Per questo non contribuire è una protesta un po' fessa. Il tempo che dedichiamo alle attività è un po' l'oro nero di questa società e sotto questo punto di vista molti si sono ritrovati in una sorta di gabbia che non ha sbocchi d'uscita. Voi nominati che ci leggete considerate il "lavoro" che spendete per l'organizzazione e analizzatelo un attimo. Ad esempio: E' possibile dimostrare il nostro interesse personale solo "controllando" i fratelli che non sono presenti all'adunanza? Poi ti stupisci se non hai amici o ti sei alienato dai fratelli sostenendo la tua spiritualità solo con il pionerato?

Cari nominati guardate la somma delle attività: sono dedicate a Dio o sono un modo per occupare il nostro tempo? Essere consapevoli significa rendersi conto che il tempo dedicato all'organizzazione ha sempre dei costi. Alcuni non comprendono questo e dedicano molto più di quello che sono in grado dare. Tutta questa quantità di tempo che però spendiamo per l'organizzazione non ci salverà se poi non siamo in grado di adempiere all'incarico che ci siamo assunti. Adempiere all'incarico significa essere consapevoli e responsabili per quello che facciamo ma ad esempio: alzare la mano per risoluzioni che non capiamo o che non ci sono stati spiegati non è un modo per essere irresponsabili? 

Filippesi 1:19
Poiché so che questo risulterà a mia salvezza mediante la vostra supplica e la somministrazione dello spirito di Gesù Cristo, 20 in armonia con la mia ansiosa aspettazione e speranza che non mi vergognerò di nulla, ma che con ogni libertà di parola Cristo, come sempre prima, così ora, sarà magnificato per mezzo del mio corpo, sia mediante la vita che mediante la morte.