Nota informativa

Informativa sulla privacy : Questo blog utilizza i cookies per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per negare il consenso e maggiori informazioni sull'uso dei cookies di terze parti consulta questa pagina : https://proclamatoreconsapevole.blogspot.it/2015/05/politica-dei-cookie-di-questo-sito-in.html

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»





HOME PAGE

Pensiero dell'anno

Mamma!
Nella vita a volte è necessario saper lottare, non solo senza paura, ma anche senza speranza.
Sandro Pertini

Translate

01/02/16

Prima di insegnare bisogna comprendere i concetti fondamentali del cristianesimo!




 

Finalmente dopo anni di cattocomunismo insegnato dai cavalieri della fede, questi ragionamenti fanno stare bene e fanno giustizia per la persona di Geova Dio stesso.
Dico questo e l'ho sempre reputato della massima importanza, e cioè che prima di andare a predicare, ma soprattutto, prima di accettare l'incarico di insegnare e prendere la direttiva nelle congregazioni, si dovrebbero aver capiti certi aspetti fondamentali del Cristianesimo e di come opera il Creatore, che lascia liberi al 100% i suoi servitori, non togliendo mai quello che è stato un dono: il Libero Arbitrio.
Di come opera con giustizia e imparzialità
Di come ha le capacità di poter preconoscere in anticipo la fine di poi.



Concetti cardine per i veri cristiani
tra madonne che piangono
e circolari che dicono..



Questi sono concetti cardine che ci dovrebbero guidare in ogni situazione o argomento che trattiamo.
Pertanto credo che se non si hanno ben chiari questi, salta tutto anche per quanto riguarda gli altri aspetti della teocrazia, e quindi?

Le domande che mi pongo di continuo, sentendo spesso discorsi dal podio di certi personaggi che continuano a vedere le loro madonne piangere, e che non sanno dare una spiegazione scritturale e logica a nulla, ma riportano tutto solo ad una confusa logica trascendentale, del tipo: Non si muove foglia che Dio non voglia!! ...Come possono guidare un popolo in un tempo così difficile e pericoloso?

Come faranno quando le loro "amate" circolari, smetteranno di arrivare? Come e dove guideranno le pecore?
Come faranno quando il telefono del loro amato Vaccaro viaggiante, non risponderà più ai loro inquietanti dubbi, se si può mettere la camicia a righe o se si può salire nel podio con il pizzetto... o quanto deve essere lunga la basetta...o se si può andare a predicare senza cravatta?



"Non se po' fa"


La lista dei loro dubbi è molto lunga, proprio perchè per questi personaggetti (direbbe Crozza), fare ricerche personali ed arrivare a prendersi le proprie responsabilità da veri Pastori è una cosa impensabile; loro devono trovare la frase esatta per ogni dubbio sulle pubblicazioni, altrimenti "Non se pò fa" , e quindi per loro è molto più facile togliere le castagne dal fuoco con la zampa del...Vaccaro viaggiante.

Concordo anche con Silent Noise, che sarebbe l'ora di far saltare qualche testa più pregiata, che è responsabile di certi insegnamenti.
Ma se è vero il detto "che fra cani non si mordono",dubito fortemente che questo avvenga.

________________________________

18 commenti:

  1. Vi ringrazio molto per aver messo il mio articolo in evidenza, spero che anche il mio modesto contributo possa aggiungere qualche tassello allo stupendo mosaico della verità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. super Mario è proprio vero quello che affermi e cioè che tra cani non si mordono .mi viene in mente una congregazione in particolare dove gli anziani si coprivano l uno con l altro e non nominavano personaggi scomodi che non avrebbero fatto il loro gioco. uno fu rimosso, un altro perse diversi incarichi un altro dovette andare via prima della visita visita del fratello xxx.

      Elimina
    2. Tra di loro non si mordono anche perché il sistema burocratico è molto pressante e i fratelli non vogliono ritrovarsi in un clima malsano. Dovrebbe essere più facile rimuovere qualcuno e meno doloroso perdere la poltrona. Come si può fare ?

      1 Facendo decade tutte le nomine entro 1 anno solare
      2 Ripartire ogni anno con anziani scelti insieme a tutta la congregazione ( fratelli e sorelle battezzati da almeno 2 anni , dando più peso ai voti dei fratelli che non sono mai stati disassociati o ripresi e ogni 10 anni di perseveranza il voto assume maggior peso)
      3 Si annunciano solo le nuove nomine o le riconferme
      4 Gli incarichi devono variare non tutti gli anziani sono pastori e alcuni meglio non adoperarli per le visite pastorali non sono adatti per loro natura.
      5 Non tutti devono salire sul podio se non sono capaci ad usare le Scritture.
      6 Evitare di far salire sul podio chi nei discorsi non legga almeno 3 scritture ogni 5-10 minuti e le spieghi correttamente.
      7 Ci vuole un Consigliere che esamini l'applicazione delle Scritture da parte degli oratori e faccia notare tramite WTLibrary o altro materiale dove ha sbagliato e poi fare una rettifica pubblica appena ciò è possibile specialmente se l'applicazione dovesse aver influito negativamente su alcune situazioni.
      8 Dare spazio ad applicazioni non citate nelle pubblicazioni ma in armonia con le Scritture

      Elimina
    3. Il sorvegliante di circoscrizione appena arriverà il martedì dovrà incontrarsi con proclamatori battezzati da almeno 20 anni sia sorelle che fratelli e mai ripresi o disassociati.
      Questi fratelli proporranno al sorvegliante alcuni nomi che secondo loro adempiono i requisiti delle scritture su anziani e servitori.
      Proporranno chi tra questi potrà fare visite pastorali e chi è adatto a fare discorsi perché usa correttamente la Parola di Dio. Possono anche dare indicazioni su problematiche locali da esaminare durante la visita che riguardano il ministero o cose interne alla congregazione locale.
      Ascoltando i fratelli più anziani e che sono fedeli da molti anni il sorvegliante potrà conoscere esattamente qual è lo stato reale e non falsato della congregazione, perché se ascolta solo chi ha la poltrona e sta comodo evidentemente l'imperfezione farà in modo che la realtà venga evidenziata in modo distorsivo e tendente allo status quo generale. Questo è del tutto normale che avvenga ecco perché occorrono RIFORME BIBLICHE URGENTI

      Elimina
    4. @mission sai che condivido appieno le riforme che ridarebbero linfa e vigore ad un modus operandi divenuto
      ormai obsoleto e che rasenta la dittatura (altro che libertà).
      Comunque volevo farti un appunto che onestamente non condivido,quando sostieni che fratelli che del passato sono
      stati disassociati o ripresi non dovrebbero ne partecipare
      ad eventuali votazioni o far parte di delegazioni che spiegassero come va la congregazione(ovviamente stiamo solo
      facendo supposizioni)con questo diniego mission dai l'impressione di metterti sopra Il giudizio di Geova.
      Perchè se le scritture affermano chiaramente che Geova cancella le ns trsgressioni non ricordando più i ns peccati
      (sl 103:12)perchè marchiare come le mucche a vita fratelli che hanno commesso un passo falso? Chi dice che questi fratelli disassociati o ripresi abbiano perso la capacità di giudizio?
      mission stiamo lottando per ripristinare l'onestà e smascherare atti contrari alle scritture, quindi cerchiamo
      di essere coerenti in tutto ,magari se mi dici per un tot
      di anni allora è più ragionevole ma escludere in maniera
      categorica è proprio da vaccaro e presuntuoso nei confronti
      dell'amorevole benignità di Geova.E questo a te proprio
      non ti si addice.Un abbraccione fraterno e sempre grazie
      per quello che fai per tutti i fratelli consapevoli resilienti

      Elimina
    5. Articolo di studio w 12.1981

      Elimina
    6. Grazie Resiliente hai ragione pienamente ho detto una cosa a braccio e quando si va a braccio si dicono spesso cose errate. Comunque che se ne parli e ci confronti è buono, affinché le idee filtrate e migliorate arrivino a chi di dovere e ne facciano oggetto di riforma.
      Noi qui essendo le ultime ruote del carro possiamo solo parlare, pregare e sperare mentre continuiamo a camminare con Dio nelle nostre congregazioni e filiali di appartenenza certi che il Signore proteggerà sempre chi è onesto nel servirlo.

      Elimina
    7. Vorrei aggiungere una nota a quanto è stato già detto.
      Ho letto tutte (forse tutte) le vostre proposte di riforma e alcune le ho profondamente condivise mentre altre no.
      Comunque non scrivo questo commento per disquisire quali ritengo valide e meritorie e quali, invece, ritengo spinte sull'onda delle ingiustizie subite.
      Tanto alla fine, per quanto cerchiamo di evitare di prendere di petto l'argomento, tutto dipende dal fatto se stiamo o non stiamo vivendo nel periodo che la maggioranza di noi crede di vivere (e quindi torniamo al concetto "tempi" e intendimento).
      Se l'ispezione di Cristo sulla congregazione è già avvenuto (dovrebbe essere avvenuto nel 1918 o 1919 giusto? Malachia 3.1) allora tutto dovrebbe tornare alla normalità in breve (e anzi maliziosamente qualcuno potrebbe chiedere "Non si sarebbe GIA' dovuto risolvere visto che è Cristo a guidare la congregazione?"). Quindi ogni proposta può essere valida, umanamente parlando, ma sarà Gesù Cristo a mettere le cose a posto e quindi a stabilire qual è la prassi migliore da seguire in base alle situazioni.
      Se, al contrario, tale ispezione deve ancora avvenire (e di conseguenza la purificazione) allora le cose possono andar "male" o un pochino meglio, oscillando da un lato e dall'altro come un pendolo (a seconda di chi c'è a prendere la direttiva, del numero delle persone che compongono il CD e da tanti altri delicati fattori umani) fin quando non arriverà l'Ispettore a mettere le cose a posto premiando colui che si è mostrato fedele, anche su poche cose (Matteo 25:21).
      Bene, detto questo aggiungo la mia propostina anche se, per i motivi citati sopra, lascerà il tempo che trova.
      Il sorvegliante dovrebbe stare nella congregazione per tre mesi e non una settimana.
      Prima di pensare che sia una sciocchezza vi invito a riflettere su alcuni particolari.
      Intanto non ho alcuna idea di quanto tempo stava l'apostolo Paolo quando visitava le congregazioni (magari qualcuno ha fatto una ricerca e vorrà dire la sua) ma anche ammettendo che stesse una settimana, ricordiamo che all'epoca erano manifesti i doni dello Spirito Santo e quindi sarebbero bastati 20 secondi, al sorvegliante, per capire come stavano le cose.
      A noi non bastano 20 secondi e sicuramente non basta una settimana ad una persona che viene da fuori, quindi non sa nulla, e tra l'altro 1) perde un certo tempo di questa già breve settimana a discutere di cose organizzative e quindi non stando a contatto con i fratelli 2) utilizza tutto questo tempo (o quasi tutto) per stare con gli anziani (i quali gli racconteranno la rana e la fava) 3) sicuramente non avrà il tempo di uscire con tutti, conoscere tutti, parlare con tutti.
      Ovviamente non conosco i numeri precisi (quanti sorveglianti esistono, quante congregazioni, quanto tempo si impiegherebbe a...) e probabilmente una cosa del genere non sarà fattibile.
      Ipotizzando che sia fattibile, tre mesi di visita (il sorvegliante fa i discorsi solo la prima e l'ultima settimana, quando tirerà i conti) sono il minimo sindacale per conoscere la congregazione.
      Alla fine del suo giro sarà anche in grado di fare un rapporto più ponderato al sorvegliante che lo seguirà il quale, in questo modo, non partirà da zero.
      Inoltre in tre mesi eventuali anziani "farisaici" farebbero molta più fatica a contenere fratelli e a far recitare a tutti la parte del Mulino Bianco.
      Per migliorare le sicurezza di un giudizio obiettivo, potremmo anche ipotizzare due sorveglianti che viaggiano in coppia

      Elimina
    8. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    9. Aahahah grande Graf!
      Ovviamente si stava parlando di pura teoria fantastica...
      Comunque uno bravo io ne ho conosciuto.
      Uno.
      Sono battezzato da soli 26 anni quindi non ho molta esperienza

      Elimina
    10. @israeli,
      la tua proposta è dispendiosa di tempo e denaro. Poco fattibile. Meglio le nomine a tempo che c'è un sacco di gente che "vive di rendita" spirituale. Si svecchia l'apparato e allo stesso tempo se uno si comporta male in breve tempo perde la nomina.

      Elimina
    11. Dai va,io ne ho conosciuto anche qualcuno di più ma di quelli della vecchia guardia,
      perché quelli di adesso sono tutti rampanti e burocratici,ma la colpa è e rimane,di chi
      li vuole per forza di cose così............


      MalcomX

      Elimina
    12. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    13. Neemia 00717/04/17, 12:18

      Ci sono tre ostacoli x i fratelli che amano Dio e la congregazione come comunità intera e non vogliono fare solo interessi di una parte o una lobby/klan dominante localmente o a livello mondiale
      1 Burocrazia eccessiva ( Dio non vuole che contabilizziamo neanche la grande folla, infatti ha detto chiaramente che nessun uomo o burocrate poteva numerarla)

      2 L'introduzione del termine carriera teocratica ( nelle Scritture non ci sono queste carriere come le vediamo oggi proclamatore/
      pioniereausiliario/
      pioniere/
      assistenterepartiincongregazione/
      servitorediministero/
      responsabilerepartiincongregazione/
      anziano/
      membrodelcomitatodiservizio/
      coordinatoredelcorpodeglianziani/
      oratoreditipo-----assemblee/
      pionierespecialetemporaneo/
      pionierespeciale/
      membrocomitatoassemblee/
      sostitutosorvegliante/
      sorvegliante/
      membrocomitatofiliale/
      rappresentantedellasedemondiale/
      membrodiuncomitatodelcorpodirettivo/
      membrodelcorpodirettivo/
      presidentedelcorpodirettivoarotazionedi1anno

      3 : alcune direttive fatte con motivi giusti ma che nel tempo hanno favorito un certo tipo di atteggiamento anti-scritturale tra le file dei nominati e non solo.

      Elimina
    14. Beh, si parlava di "teoria" e quindi ho detto la mia.
      Inoltre se il sorvegliante si mantenesse fabbricando tende sarebbe meno dispendioso per i fratelli ospitanti.
      Comunque se nelle Scritture non ci sono carriere come le vediamo oggi (cosa verissima, come dice Neemia) non ci sono neppure le "nomine a tempo". Salvo disassociazione che è un'altra cosa. Quindi la "nomina a tempo", sicuramente pratica da un punto di vista umano (sarebbe anche bello vedere certe facce mentre perdono il "potere" e la loro presunta e ostentata autorità svanire) è motivata dal fatto che chi dovrebbe comportarsi da pastore si comporta come un "vaccaro".
      Se chi si comporta come un vaccaro è la norma e non l'eccezione, allora c'è qualcosa che non va a monte. Magari il problema "organizzativo" è il sintomo e non la causa

      Elimina
  2. Scusa Mission , ma è una realtà quella che scrivi riguardo al sorvegliante o è quel che speri avvenga nel futuro?
    Comunque qualora fosse, mi chiedo , visto l'andazzo delle cose tese a salvare poltrone e a buttar fuori i dissidenti, se non sia una trappola per far dire ai fratelli quello che apertamente non dicono mai in relazione all'organizzazione.
    Perchè sai quando ti senti libero, può uscire dalle bocche delle persone, parole e pensieri imprigionati che normalmente le lascieresti dentro di te.
    Come diceva qualcuno a pensar male si fa peccato, ma spesso si indovina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. X-men si, sono solo speranze che qualcosa cambi in meglio e la congregazione ritorni forte spiritualmente o perlomeno riesca a fermare lo strapotere di quei nominati attaccati alla poltrona e che curano più i loro interessi che quelli dell'intera comunità dei servitori di Dio

      Elimina
  3. Crystal Il Cigno17/04/17, 17:35

    Carissimi ho letto i vostri commenti la lealtà è facile da predicare dai podisti ma ad applicarla a se stessi ce ne vuole.Se non sei nominato stai più tranquillo vi posso dire per esperienza perché ogni cosa che fai in congregazione e' una tua concessione.Quando invece sei nominato come lo sono stato io come servitore di ministero se ti puntano di fanno vedere i sorci verdi poi se subisco torti da co e anziani lasciamo perdere....

    RispondiElimina

Per contattare gli amministratori chiedi nella sezione commenti.
Vi preghiamo di commentare il più garbatamente vi è possibile,
non sono tollerati messaggi contenenti insulti ,di nessun genere .
Ogni espressione negativa è indirizzata alla parte malata dell'organizzazione e non a tutti i testimoni di Geova.
siete pregati di firmarvi con un nick grazie.

Un abbraccio