Nota informativa

Informativa sulla privacy : Questo blog utilizza i cookies per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per negare il consenso e maggiori informazioni sull'uso dei cookies di terze parti consulta questa pagina : https://proclamatoreconsapevole.blogspot.it/2015/05/politica-dei-cookie-di-questo-sito-in.html

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»





HOME PAGE

Pensiero dell'anno

Mamma!
Nella vita a volte è necessario saper lottare, non solo senza paura, ma anche senza speranza.
Sandro Pertini

Translate

04/02/16

Vita cristiana e Ministero Febbraio- Sbagliare è lecito, perseverare è diabolico


Errare humanum est, perseverare autem diabolicum


la figlia di Iefte   03 febbraio, 2016 21:15
.... parlando con sorelle che servono Geova da decenni, siamo riuscite a fare una lista di "cambiamenti"(cose che prima erano vietate e oggi sono pienamente accettate) ad esempio nel campo dell'abbigliamento o nello svolgimento di feste,quindi svago, o matrimoni...che dire? ormai ci siamo uniformati o conformati al mondo,invece una volta il nostro punto di forza era essere diversi, differenziarci....

Qualche esempio?

Entrare in chiesa a matrimoni o funerali cattolici prima guai! adesso è a coscienza... (?)
Prima ad un matrimonio cristiano non ci si baciava in Sala, all'abito della sposa non mancavano le spalline o maniche non si indossavano top, ovviamente neanche alle sorelle invitate!!!non si tagliava la torta, non si incrociavano i calici, e guai a mettere i confetti nelle bomboniere solo cioccolatini...era peccato!!!
Bisognava andare indietro di secoli per andare alla ricerca di chissà quali origini scabrose...
Oggi invece tutte queste cose sono state consacrate è stato sufficiente che a sposarsi sono stati i figli e le figlie degli stessi anziani che le proibivano!!!

Quello che mi lascia basita è che fanno tutti finta che sia normale e giusto così, invece non lo è questi "cambiamenti " in corsa sono destabilizzanti e non solo per noi all'interno che ci sentiamo a dir poco FESSI, ma anche per i non credenti che ci vedono far come le bandieruole che cambiano a seconda del vento!!!
Allora mi domando, ma se noi dobbiamo essere umili e ammettere i nostri errori,per riottenere il favore, il perdono e la fiducia... non dovrebbero farlo altrettanto chi causa tali danni anziché farcisi una semplice risatina?
Anche perché io non ci trovo proprio niente da ridere!!!

Quanto sarà difficile ammettere di aver abusato del proprio potere e aver obbligato fedeli fratelli e sorelle a seguire i propri gusti personali spacciandoli per comandi divini? Eh lo so è la stessa cosa che facevano gli scribi e farisei!!!E questo brucia....

All'incoerenza non c'è limite

Ma più volte mi sono detta che queste son piccole cose e forse è anche un bene che ci si apra di più e ci lasci dietro vecchi tabù...ok...ma allora perché un ragazzino o ragazzina che va a scuola non può svolgere un sport o un'attività extrascolastica??Mentre fior di nominati tifano e idolatrano squadre sportive al punto di andare più volte allo stadio a vedere la squadra del cuore? lo stesso principio vale per il cantante o gruppo del cure!!!E' proprio vero alla stupidità non c'è fine!! Io aggiungerei anche alla alla grettezza, ipocrisia e all'incoerenza!!!
Ma ci rendiamo conto sono arrivati a privare i nostri figli a cose lecite per poi loro praticarne di illecite, io mi vergognerei...sono anche per loro le parole di Gesù : Legano gravi carichi e li mettono sulle spalle degli uomini (addirittura bambini, ancora più vigliacchi),ma essi stessi non li vogliono muovere neppure col dito...Guai a voi scribi farisei ipocriti, di fuori apparite giusti agli uomini, ma dentro siete pieni di ipocrisia e illegalità..Matteo 23:4,27-28.

Come si può avere la faccia di continuare a chiedere ad un popolo o ecclesia dopo essersi approfittati della loro buona fede e del loro amore e devozione?Spacciandolo ovviamente per volontà di Dio?
No mi dispiace ma finchè non faranno un clamoroso passo indietro e non chiederanno umilmente scusa per tutti gli errori commessi grandi e piccoli, intendimenti sbagliati, ecc..da me non avranno più alcun sostegno materiale ed economico, mi rifiuto di sostenere una simile organizzazione e prendere così parte ai suoi errori e peccati!!!
Concludo

Scusatemi per lo sfogo, ma credo di essere arrivata al limite...mi sono stancata di vederne di tutti i colori, poi non posso scendere nei particolari, ma in certe congregazioni si potrebbero scrivere dei libri sulle scorrettezze, incongruenze, ipocrisie, i classici 2 pesi 2 misure...e mo basta!!!

saluti la figlia di Iefte
________________________________

50 commenti:

  1. Silent Noise04/02/16, 19:19

    Propro così, cara figlia di Iefte! Anch'io ricordo queste cose, fortemente scoraggiate... e poi, riabilitate!
    Circa un altro possibile cambiamento di rotta, stavo pensando alla posizione di un cristiano relativamente alle attività sindacali dell'azienda in cui lavora. E' stato scritto sulle pubblicazioni che non ci sono problemi ad avere una tessera sindacale (anche se in Italia le organizzazioni sindacali sono fortemente politicizzate) e a parteciapre a scioperi. Tuttavia, additando i principi biblici di 2 Timoteo 2:24 e Giovanni 17:16, non sarebbe appropriato fare parte della RSU e nemmeno votare per la costituzione della RSU.
    Dal mio punto di vista, o sei neutrale al 100% o non lo sei: altrimenti lasci le decisioni alla coscienza del fratello. Stabilire cosa si può o non si può fare, in casi come questi, mi sembra forzare le Scritture. Voi cosa ne pensate?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AlwaysHappyTrotzProbleme05/02/16, 07:50

      Caro Silent devo dire che in Italia siete ancora indietro con la secolarizzazione. Dalle mie parti un anziano (ex perché un altro anziano suo familiare è riuscito con un CO a fargli rinunciare alla nomina perche frequenta il figlio non piu proclamatore quindi dalle mie parti come fosse disassociato) è membro attivo dell'organizzazione sindacale nell'azienda dove lavora e nonostante qualcuno abbia sollevato la questione sia CCA che CO fi turno dicono che senza prove evidenti non possono fare nulla. Attenzione però che in Azienda nei principali manifesti compare la sua faccia ma chissa come fuori dall'aziendona non si recupera nulla a prvare ciò e sapete il perché? Perché per la maggiorparte dei fratelli/sorelle della congregazione lui è stato l'ufficio di collocamento per questa azienda ovvio chetra questi ce anche il 99% dei nominati della congregazione familiare che gli ha fatto le sacrpe compreso. Vedi tu
      Con amore fraterno

      Elimina
    2. Silent Noise05/02/16, 16:32

      Grazie per le informazioni, AlwaysHappyTrotzProbleme! Ma da dove scrivi?

      Elimina
    3. AlwaysHappyTrotzProbleme05/02/16, 18:27

      Scrivo dalla Germania "italiana"

      Elimina
    4. Grazie di questi pensieri e di averli condivisi.

      Elimina
  2. Su Jw Broadcasting sono apparsi gli assistenti di tutti i comitati del CD (Insegnamento, scrittori, servizio, editoriale, personale) tranne uno: non si sono ancora visti gli assistenti del comitato dei coordinatori. Questo comitato si occupa degli aspetti legali. E' un comitato potentissimo, conosce tutti i dietro le quinte dell'organizzazione e, come è noto, i veri potenti non hanno nè la voglia nè la necessità di apparire. Occupandosi di aspetti legali, gli assistenti di questo comitato come minimo sono laureati in giurisprudenza e probabilmente anche abilitati alla professione di avvocato e iscritti al relativo albo. Sanno sicuramente tutto della questione della pedofilia. Poteva farlo uno di loro il programma mensile di questo mese, tra i peccati gravi avrebbe sicuramente (!) incluso la pedofilia, cosa che invece l'assistente del comitato dell'insegnamento che ha condotto il programma di questo mese non ha fatto. quello dei coordinatori è il comitato piu' potente all'interno del CD, basti pensare che è plausibile ritenere che gli ultimi cambiamenti dottrinali e organizzativi li abbia decisi questo comitato, e poi il comitato degli scrittori ha dovuto tirare fuori la base scritturale. Per esempio il fatto che le nomine siano di competenza del CO e degli anziani locali e che la filiale e il CD non hanno piu voce in merito, è sicuramente stato "suggerito" dal comitato dei coordinatori visto gli sviluppi mondiali della questione pedofilia. Ma si è ipotizzato che anche la soppressione dello studio di libro di congregazione nelle case private sia stato deciso dal comitato dei coordinatori per una questione legale; infatti era sorto il seguente problema: se uno dei partecipanti allo studio di libro nella casa privata si fosse infortunato durante lo studio, per esempio inciampava e cadeva, e avesse richiesto il risarcimento danni, chi avrebbe dovuto pagare, il padrone di casa o la WTS? Per evitare questo problema hanno tolto lo studio di libro e hanno ridotto a due giorni le adunanze. Proprio riguardo alle adunanze mi permetto di fare una piccola profezia; dunque, 2016 rimodulata l'adunanza infrasettimanale; nel 2017 verrà rimodulata l'adunanza domenicale (magari con discorsi in streaming uguali per tutti e ridotti i paragrafi della TDG) tempo due/tre anni e i due giorni di adunanza verranno unificati: un solo giorno di adunanza a settimana, belli e secolarizzati per il XXI secolo. A futura memoria.
    Saluti
    Xyo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Xyo , un pò che non ci si sentiva!!!

      Elimina
    2. Xyo....sembri molto addentrato per conoscere questi meccanismi. Ottimo, infatti sembrano plausibili le motivazioni che adduci all'abolizione dello studio di libro in case private. Non ci avevo mai pensato a questa ipotesi. Staremo a vedere se la tua profezia si adempirà. Speriamo se ne adempiano anche altre, relative a cambiamenti e disposizioni varie e lasciassero più libertà individuale dove la bibbia non stabilisce regole umane. Qualcuno asserisce ( e lo penso pure io ) che prima o poi sparirà pure il nome Testimoni di Geova, o Watch Tower sostituiti dall'ormai onnipresente JW. Cosa dicono le tue fonti profetiche ? Non è che la vendita della sede centrale faccia proprio parte di un progetto di restyling totale ? Nuova sede, nuovo nome, nuovi insegnamenti...ecc ?

      Elimina
    3. Quando uomini come me e come voi DECIDONO al posto di Geova ecco cosa viene fuori... è questione solo di tempo. Questa sorta di uomini invece di raddrizzare la cosa storta l'hanno completamente piegata al loro desiderio personale. Hanno violato le coscienze dei fratelli e sono ancora impuniti... fino a quanto? Si mi chiedo fino a quanto?

      Sas@

      Elimina
    4. Anche io mi chiedo fino a quando caro Sas@, speriamo il tempo si protragga per un raffinamento, l'oro impuro si scarta. Vedremo
      Per riprendere il discorso di Fiducioso, io infatti sono di quelli che pensano resterà solo un bel (si fa per dire) JW.Org
      Ci credete, ogni volta vado in sala e lo guardo , mi verrebbe la voglia di girare le spalle e andarmene? invece c'è chi pensa che sia bello ed al passo coi tempi, ma si può vivere con gli occhi coperti di prosciutto: Signore Geova vieni presto

      Elimina
    5. Silent Noise05/02/16, 12:53

      Personalmente non vedo l'ora che i giorni di adunanze e assemblee vengano ridotti, o almeno i programmi delle stesse. Sta diventando tutto così impegnativo (anche un po' meccanico)...
      Abbiamo necessità di avere maggiore tempo per studiare le Scritture come si deve, meditare, stare di più e serenamente con i fratelli e riposare. A mio avviso queste sono priorità, nell'attuale mondo così complicato.

      Elimina
  3. Nemica 007 mission04/02/16, 19:28

    grazie figlia di Iefte Geova ti benedica il tuo post é semplicemente straordinariamente biblico e incisivo. un caro saluto a te e ai resistenti testimoni di Geova della tua famiglia e nella zona in cui servi

    RispondiElimina
  4. Ciao a tutti, che dire solo una frase: Credevamo di cambiare il mondo invece il mondo ha cambiato a noi. Film italiano 1974 regia Ettore Scola.
    Con affetto Giovanni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi correggo il film era C'eravamo tanto amati .
      e la famosa frase e quella riportato sopra,Credevamo di cambiare il mondo invece il mondo ha cambiato a noi.Ragazzi come siamo cambiati e quant'altro ancora cambierà.
      Giovanni.

      Elimina
  5. @Xyo Spero davvero che la fine possa venire prima.
    Un solo giorno di adunanza lascerebbe i deboli allo sbaraglio e probabilmente aumenterebbe il numero dei disassociati/inattivi/segnati.

    RispondiElimina
  6. Figlia di Iefte,
    purtroppo però ciò che è consuetudine nella tua congregazione, potrebbe non esserlo nella mia.
    In merito a tante piccole cose, la coscienza varia da congregazione a congregazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la figlia di Iefte05/02/16, 17:24

      Molto probabilmente Jack, tu non ti sei fatto il mazzo come me iniziando a fare la pioniera da adolescente a 90 ore mensili, lavorando part - time,correndo a prendere i vari autobus, facendo molti sacrifici...perchè vedi prima fare i pionieri era una scelta che comportava spirito di sacrificio, significava dover fare rinunce…In quel periodo i sorveglianti di circoscrizione dettavano legge sulla lunghezza delle gonne ( rigorosamente a metà polpaccio) e chi si fidanzava aveva fatto una promessa di matrimonio davanti a Geova, per cui non poteva lasciarsi senza conseguenze “penali” da parte degli anziani di congregazione.. per non parlare del rigore che c’era tra fidanzati…all’epoca si confessava tutto e a quanti non veniva data la Sala per il matrimonio, perché erano stati sinceri….oggi invece lasciamo perdere va…
      Sto parlando non di 250 anni fa, ma 25 anni indietro, ora io non so tu quando ti sei battezzato e nemmeno i tuoi trascorsi, ma vedi io sono nata e cresciuta nella verità con la coscienza pulita senza intraprendere una doppia vita, non mi stava stretto non poter andare in discoteca o uscire con le compagne/i di scuola; le scelte che ho fatto non mi sono state imposte e le ho fatte liberamente senza nessun doppio fine, solo per amore verso Geova e gratitudine verso di Lui.
      Ecco perché ho iniziato prima a leggere e poi a scrivere in questo blog consapevole, perché ho aperto gli occhi e ho capito che dietro a certe regole non c’era e non c’è mai stato niente di biblico, ma non è mia intenzione prendermi nessuna rivincita, io sono una persona semplice e probabilmente se tornassi indietro non cambierei quasi niente delle scelte che ho e abbiamo fatto ( con mio marito).
      Ma ci tengo a far capire come mi sento, cioè presa in giro e direi anche tradita…perché chi ha spadroneggiato ieri, non si è degnato minimamente di chiedere scusa o ammettere di aver esagerato nello spacciare per bibliche regole o preferenze umane, e non parlo di singoli ma di una folta classe…
      Arrivare oggi ad essere ripresa da qualche spavaldo del quartierino, che magari fino a ieri ha dato sfogo a tutti i suoi istinti, e a trent’anni o più rinsavisce e diventa illuminato dal signore commentando a raffica alle adunanze o con discorsi pubblici tutto fumo niente arrosto, che non trasmettono niente a livello spirituale, solo nozioni, beh io non so che farmene, perché alla forma preferisco la sostanza!!!
      Sarebbe come sostenere che uno che ha imitato o scimmiottato il mondo fino a 5 minuti fa, può insegnare la lealtà o l’integrità a chi è stato recluso per anni in un campo di concentramento, in un carcere o in un campo di lavoro in Siberia….beh penso che sarebbe assurdo solo pensarlo!!!
      Con questo non voglio passare per moralista o puritana, certo un bel po’ di serietà l’abbiamo persa e questo mi dispiace, perché con questi cambiamenti il messaggio che traspare è che ci siamo adeguati a questo mondo, e questo non è affatto positivo.
      Ma se qualcuno li giustificasse dicendo che si è capito che bisognava essere più elastici e al passo coi tempi…E’ qui che casca l’asino!! Perchè?
      Perché allora un bambino /a non può partecipare ai giochi della gioventù, no gare di nuoto, no squadra di pallavolo, no squadra di calcio,ecccc….??? Però poi allo stadio a tifare si??? eh no questa è una fava che non si cuoce… E quanti altri esempi si potrebbero fare, ma il principio è questo: O si diventa elastici su tutto e si tolgono dappertutto le regole farisaiche o le lasciamo stare TUTTE!!! Un po’ si e un po’ no, è troppo comodo!!!
      E comunque nella Bibbia non ho mai letto congregazione che vai, Bibbia che trovi…
      La Bibbia è unica e laddove non violo nessun comando o principio dovrei sentirmi libera di ascoltare la MIA coscienza e non quella di un’altra persona come me, che però siccome ricopre un incarico si prende la briga di intromettersi nelle decisioni personali della mia famiglia!!
      buona meditazione Jack….

      Elimina
    2. Non parliamo di fidanzati che viene giù un palazzo intero altrochè!!! Oggi fanno sesso , infinocchiano tutti anche se molti lo sanno perchè non fessi, prendono la sala con anziani fessi e compiacenti, i più coscienziosi confessano e si prendono 3 mesetti di condizionale senza commentare in sala e passa la paura. E questi sono i più bravetti diciamo così.
      Altri fanno sesso senza impegnarsi regolarmente e protetti da parenti con nomine di altissimo prestigio come per magia te li ritrovi pionieri regolari e in alcuni casi sul podio a pronunciare il sermone pubblico la domenica e allora spalanche la bocca e gridi fra te stesso e i fratelli accanto: " E che CAVOLO questo che XXXXX ci sta a fare la sopra!!!! Allora ti alzi e vai a bere un wisky al bar vicino alla sala per vedere se stai bene e non hai visto uno spettro! Ritorni in sala e CAVOLO è proprio lui, eri brillo ora un pò di meno ma avevi visto bene!!!!!"
      Alla stupidità non c'è fine e oramai in sala a volte è come andare al cinema comprati il pop corn e goditi la messa dei moderni TRONISTI

      Elimina
    3. Neemia mission impossible 00705/02/16, 18:10

      Il problema numero uno sono i nominati e la mafia che hanno creato .
      So che c'è un unione di forze per eliminare i consapevoli e i resistenti dalle congregazioni ma noi non molliamo e confidiamo pienamente in Geova e nella Sua Parola scritta.
      I Cavalieri della Fede possono rivoltarsi e inviare i loro folletti viaggianti a destra e a manca ma devono stare attenti che si ritrovano a combattere effettivamente contro il nostro meraviglioso Dio Onnipotente il cui santo Nome è GEOVA

      Elimina
    4. Masha e orso06/02/16, 01:44

      Cara figlia di lefte ho apprezzato quello che hai scritto e diciamo che ci ritrovo in tante cose. Come già detto nata e cresciuta nella verità, ma molte cose mi hanno scoraggiato ad andare avanti e battezzarmi. Nemmeno io ho mai vissuto una doppia vita, sono sempre stata una ragazza schietta e sincera i miei genitori non mi hanno mai imposto nulla, ovviamente mi hanno guidata fino alla mia scelta di non battezzarmi, mi hanno sempre dato la libertà di decidere chi e cosa volessi esser nella vita. Mi ricordo che quando andavo in adunanza venivo romproverata se portavo l anello al pollice, che per me era un semplice anello, ma per loro che avevano fatto ricerche significava qualcosa legata al sesso, guardavano il mio anello non guardavano le ragazze a cui facevano gli studi e che hanno fatto battezzare quasi subito e adesso sono tutte o disassociate o dissociate. Guardavano se portavo delle collane un po' strette al collo ( anni fa andavano tanto di moda) però non guardavano le belle coppiette che uscivano da sole in piena città a fare i piccioncini innamorati. Mai portate gonne corte o strette o trasparenti...Anzi quelle volte che vado in adunanza e può capitare che io vada vestita da lavoro perché non ho il tempo materiale per andare a casa a cambiarmi, ancora adesso si lamentano con i miei genitori che il mio abbigliamento non è adeguato (maglia e pantalone, e quando so che devo andare in sala cerco di mettermi di qualcosa di un Po elegante anche se è un pantalone e io non sono una sorella) quando porto mia figlia cerco di vestirla bene perché avrebbero da dire anche su quello. Molte volte mi scoraggia sentire queste cose più che altro per come si comportano con i miei genitori. Mi piacerebbe far capire alle persone che hanno sempre da dire con i miei genitori che loro mi hanno educata bene nel rispetto e nella fede in Geova, anche se non sono una sorella so che la strada è questa e gli stessi principi che sono stati insegnati a me cerco di insegnarli a mia figlia. leggervi mi fa sempre piacere. Vi auguro una buona serata.

      Elimina
    5. Quello che dice Masha e orso rispecchia cosa conta di più oggi cioè l'apparenza.
      Ci preoccupiamo di curare nei minimi particolari l'esterno..... Senza curare quello che c'è dentro la persona.
      Questo ha portato migliaia di fratelli a farsi vedere belli e spirituali fuori e a non curare quello che sono dentro, a non rivedere i motivi che li spingono a servire Geova.
      Questo è la secolarizzazione.
      Gesù avverti e condanno la classe dei farisei del suo tempo, i quali curavano nei minimi particolari l'esterno del calice e del piatto, senza curarsi minimamente di quello che contenevano.
      Si è voluto creare una miriade di persone attente ai particolari che si vedono e menefreghiste delle cose più importanti.
      In poche parole Ipocriti nel senso greco del termine.
      Attori ,alcuni di questi sono talmente bravi nel fingere che ci credono anche loro .
      Molti di questi sono in ruoli strategici e si circondano di altri attori in modo tale da rinforzare la loro traballante impalcatura.
      Sono bravissimi nell'individuare difetti negli altri altri ,ma incapaci di vedere i loro.

      Elimina
    6. Masha purtroppo il fanatismo abbonda e i gusti/interessi personali vengono imposti ad altri con la manipolazione . Io apprezzo moltissimo quello che hai scritto , d'altronde non è questo quello che richiede Dio da noi di essere modesti nel camminare con Lui ?
      Michea 6:8 ...E che cosa richiede da te Geova, se non di esercitare la giustizia e di amare la benignità e di essere modesto nel camminare col tuo Dio?

      Elimina
    7. Ciò che si è fatto o si sta facendo (mazzo o gavetta a parte) è solo una scelta personale. Che si "nasca nella verita" (quante ne ho sentite di queste frasette) non è un passaporto per sentirci a nostro agio nella WT. Questo l'hanno dato a bere per troppi anni, ora mi hanno stancato con tutte queste bazzecole.
      Tutti belli, incravattati, con la puzza sotto il naso, tacchi a spillo, unghie finte, orpelli... eh ce n'è da dire, altro che Vaticano e compagnia bella. Forse sono stati più coerenti San FRancesco e Santa Chiara. Ma cosa credono, che nel Nuovo Ordine ci sarà sempre qualcun'altro che penserà a zappare la terra per loro? O costruire villette per loro? Oggi se non hai l'automobile ultimo modello non si va da nessuna parte (loro), io sono sempre andata a piedi o con l'autobus e non me ne rammarico anzi, 90 o 100 ore a parte di servizio (ma questa è un'altra storia). Sembra che ora sia tutto più facile: questo è ammesso, quell'atra cosa pure... eh certo, pur di farle restare nel recinto queste pecorelle 'concediamo loro qualcosa in più...'il problema non è il taglio della torta nuziale, o l'abito bianco da principessa Sissi o i confetti delle bomboniere, tutto questo è retaggio culturale stantio e di pochissimo se non nullo valore. Fa parte solo dell'apparire non dell'essere. Io voglio 'provare gioia quanto vado nella casa di Geova' (parafrasando le parole di Davide), ma questa gioia non la provo più. Preferisco non andare oltre.

      Elimina
    8. la figlia di Iefte06/02/16, 09:49

      Cara Masha , mi dispiace che anche tu hai sperimentato sulla tua pelle l'incoerenza e i 2 pesi 2 misure che certi anziani / farisei fanno valere in alcune congregazioni,e noto che il problema è abbastanza diffuso......tu sei da apprezzare e lodare che nonostante tutto perseveri, continuando ad assistere alle adunanze e portando anche tua figlia, perché sei consapevole che nonostante l'imperfezione e le deviazioni,questo è il canale e l'organizzazione di cui Geova si serve per cibarci spiritualmente e guidarci nel nuovo mondo. ..Quindi continuiamo ad essere noi stesse, usando buon senso, equilibrio e buon gusto in tutto, nel vestire, nel parlare, negli atteggiamenti senza farci condizionare dagli altri...

      Elimina
    9. la figlia di iefte06/02/16, 09:53

      x Peggy
      .... il punto che cerco di mettere a fuoco è che a noi non interessa se un nominato va allo stadio,se al matrimonio si oggi si taglia la torta,o si mettono i confetti... ma NON E' CORRETTO che chi sorvola su alcuni si intromettano poi su altri in questioni o scelte del tutto personali ,familiari e lecite ad esempio sugli hobbyes da far praticare ai propri figli...la libertà di scelta deve essere RECIPROCA!!!
      Cosa devo dire per essere più chiara e comprensibile?

      Elimina
    10. la figlia di Iefte06/02/16, 10:05

      CCA stanco hai fatto un ottima analisi della situazione in cui ci troviamo in congregazione, grazie di averla condivisa, la sento in toto e ribadisco che ne abbiamo piene le scatole degli attori, dei furbetti o come li chiama la Bibbia "uomini buoni a nulla"...vuoti.

      Elimina
    11. x la figluia di Iefte
      Ho capito sin dall'inizio il tuo discorso, e non c'è da aggiungere altro. Ma perché ti ostini a voler a tutti costi il placet dei nominati se sai che (per esempio) l'hobby scelto da te o dalla tua famiglia NON OFFENDE Geova? Io mi permetto di dirti -va dritta per la tua strada- tanto avranno sempre da ridire. Stanne certa. Queste regole e regolucce inventate di sana pianta stanno devastando l'ekklesìa, non la WT. Il cattolicesimo e quaNt'altro è nato e cresciuto proprio su farraginosi discorsi ed invenzioni umane. Anche loro come noi dicono 'ma il Vangelo dice..." e poi si nascondono dietro un dito! Se con i nominati si annuisce sempre e si abbassa la testa anche di fronte all'evidenza di cose riprovevoli allora siamo NOI che vogliamo tutto questo! Quando mia sorella frequentava le scuole medie un'insegnate le aveva affidato il compito di capogruppo per una ricerca. Lei chiese all'anziano in vista della congregazione se poteva accettare: apriti cielo, nenche a pensarlo! Ma cirendiamo conto dell'assurdità? Così mia sorella OBBEDI'. Ma la cosa più grave si verificò quando espresse il desiderio di battezzarsi, (era ancora adolescente) le furono messi solo paletti solo perché il suddetto anziano aveva una figlia della stessa età di mia sorella e ancora non si sentiva pronta per il battesimo. Ti rendi conto che questa gente si consuma per l'invidia? Ora invece manca poco che anche la WT faccia battezzare i neonati! Ora mi taccio, altrimenti...

      Elimina
    12. Scusa per l'errore figlua.

      Elimina
    13. Masha e orso06/02/16, 22:41

      X Peggy
      Pensa invece che io,nonostante tutte le critiche mosse contro di me, chi mi faceva lo studio continuava a fare pressione per il mio battesimo. Io ho sempre detto che battezzarmi doveva essere una scelta mia e non di altri che dovevano far vedere che nel giro di 2 mesi di studio mi portavano al battesimo, battezzarsi è una responsabilità un impegno e se non si è maturi e pronti per farlo è inutile fare il passo più lungo della gamba. Adesso invece vedo che fanno pressione anche a bambini piccoli di 7-8 anni. Mio parere personale io non penso che un cucciolo di 7 anni abbia la maturità sia come età sia spirituale per prendere una decisione così importante. Sopratutto non trovo giusto fare pressioni dicendo che predicazione e battesimo sono più importanti dello studio scolastico. Penso che ogni persona debba fare il suo percorso con la sua testa, avendo una figlia che frequenta con me o senza di me le adunanze un domani sarà lei a decide cosa fare. Ma sinceramente se decidesse di diventare una sorella e io dovessi sentire che le fanno pressioni per battezzarsi o che deve abbandonare scuola per dedicarsi in toto alla predicazione un po mi arrabbierei! Come io ho scelto con la mia testa anche per lei voglio sia lo stesso!

      Elimina
    14. x Masha e orso
      Lo studio scolastico ha una valenza a livello personale importantissima e fondamentale! Nei primi anni '70 frequentavo l'Istituto Magistrale (odierno Liceo Socio-pedagogico), ebbene in congregazione non si faceva altro che ripetere dal podio: "la scuola e lo studio sono vanità", "la sapienza di questo mondo è stoltezza presso Dio", "la fine è vicina (1975) fate solo i pionieri", manco se dovesse iniziare l'anno 1000, quindi solo e sempre catastrofismo assoluto. Ora, intendiamoci, la predicazione ed il battesimo quest'ultimo fatto per una convinzione (non induzione) derivata da attento e personale studio mi vanno anche bene, ma lasciatemi stare lo studio scolastico! Mi risulta, e questo da decenni, che non si disdegna il titolo di studio -laurea compresa- se si vule ricoprire un incarico sostanzioso in WT. A quel tempo io lasciai la scuola per non sentirmi additata come "disobbediente" per non dire RIBELLE in congregazione. Lo studio e la scuola, se visssuti con coerenza e serenità (molto incide il clima famigliare) non hanno mai ammazzato nessuno! Dipende solo da come noi leggiamo il mondo circostante e da quanto lo riteniamo influente su di noi.

      Elimina
    15. Polifenolo09/02/16, 09:54

      Toccate un tasto dolente, molto dolente. Sono un dottore, anche se sono ancora molto molto giovane. Conobbi la verità mentre ero all'università, tutto bello, pensavo. Mi dedicai e battezzai in un paio di anni. Ed ecco i problemi, le pressioni (solo dopo il battesimo sia chiaro) sul lasciare i miei studi, a metà percorso. Sono stato ostacolato in ogni modo, messo da parte per ogni incarico in congregazione. Semplicemente ignorato e fatto sentire un buono a nulla, uno scarto, uno spreco d'ossigeno (raccontai la mia storia qui sul blog un annetto fa, quando ero "L'Universitario" ed ero ancora sotto pieno attacco). Mi feci forza, cambiai "dimora" (congregazione), mi dissi: "voglio servire Geova e basta, voglio esser liberato dai loro pregiudizi. Cerco solo tranquillità, a costo di esser bollato come eretico e di portarmi dietro un letterina non tanto piacevole". Le cose con mio stupore però migliorarono, dopo pochissimi riacquistai i miei privilegi, nel frattempo diventai dottore. Il percorso da me intrapreso è però molto lungo, aimè, le professioni sanitarie richiedono anni di studio e prima dei 30 anni è praticamente impossibile finire. Devo iniziare l'ultimo ciclo, giusto un paio di anni, per poi essere abilitato e poter professare. Manca poco per aggiungere il mio sogno sin da bambino, dato che allo stato attuale non posso operare né essere assunto come dottore, neppure in cliniche private. I vecchissimi e carissimi pastori hanno saputo del mio progresso, per loro ingiustificato e dalla mia volontà di portare definitivamente a termine gli studi. Apriti cielo. Son tornati all'attacco, anche non essendo io più in quella congregazione, con discorsi e calunnie assurde sui miei anni lì. Vedremo come andrà a finire. "E' sconcertante notare come la gente non abbia veramente nulla a cui pensare", parole del mio attuale CCA.

      Elimina
    16. Polifenolo posso solo dirti che diversi col senno di poi e dopo anni di verità, si pentono di non aver proseguito gli studi e la confidenza la fanno proprio a chi magari aveva capito che non è Geova a mettere tali paletti.
      Dai tempo al tempo e costoro verranno a curarsi da te mortificati del fatto che ti hanno causato problemi in passato.

      Elimina
    17. Polifenolo, la tua esperienza mi ha riportata indietro nel tempo. Anche io e la mia famiglia abbiamo cambiato città e congregazione a causa dell'ottusità di tanti elementi. E' triste doversi esprimere così, ma è la realtà. Per fortuna ci sono anche tanti fratelli e sorelle che hanno una buona apertura mentale. Usano tatto e discrezione nell'esprimersi e cosa importantissima non ficcano il naso nelle tua vita! A proposito, l'evangelista Luca era medico e probabilmente durante la sua vita di predicatore e cristiano avrà curato fisicamente anche tante persone, che ne dici?

      Elimina
    18. Poi carissima Figlia di Iefte aggiungiamoci alcunii famosi Folletti Viaggianti e meno famosi ma sempre Folletti capricciosi e accomodanti con i forti ma forti con i deboli. Con una settimana di visita alcuni Folletti fanno più danni di anziani in sei mesi di pastorale errata. Speriamo che ai Folletti Viaggianti sia presto comunicato ufficialmente che devono tornare a lavorare come i proclamatori e debbano cedere una consistente parte del loro potere temporale alla fratellanza onesta che rappresenta il corpo della congregazione

      Elimina
    19. Come non concordare ? Comunque i corpi di anziani sono molto abili nel far vedere solo una facciata a loro congeniale della congregazione. Con una settimana e avendo contatti solo con anziani e sporadicamente con i fratelli semplici cosa pretendiamo ? È proprio la visita ad essere male impostata e non gioca a favore dell intera congregazione ma proteggere lo status quo o interessi di vari esponenti di spicco della teocrazia locale o di vari Klan di zona

      Elimina
    20. Occorre che sia dato loro meno potere e che la congregazione sia ascoltata veramente avendo libertà di interagire con i nominati in uno spirito cristiano dell uno uguale ad uno, sia con incarico sia senza. Vanno rivisti semestralmente anche i requisiti di tutti, con il supporto dei fratelli battezzati da almeno due anni e non ripresi giudizialmente da almeno due anni e nel caso di peccati gravissimi almeno cinque anni

      Elimina
    21. Siamo divenuti una organizzazione piramidale classica: chi sta sopra si fida ed approva necessariamente di chi sta sotto, sennò la testa salta.
      E chi sta sotto non deve assolutamente "pensare" ma deve fare esattamente quello che gli viene chiesto da chi sta sopra...
      Questo è l'andazzo della maggioranza dei vari corpi, CCA e CO fino a risalire la filiera. Ecco il perché del proliferare di regole, regolette sottobosco, pareri, opinioni umane e spesso non teocratiche né scritturali, imposte in modo farisaico, senza possibilità di un vero approfondimento scritturale o contestazione alcuna.
      Inoltre la pseudo "visitina" semestrale, preannunciata e sbadierata ai quattro venti serve a molto poco, se non a predisporre anzitempo triccheballacche, lustri e vernici...e a sapere quale sarà il mese di picco delle ore, pionieri, improvvisi balzi di "zelo", fermenti locali vari di spiritualità telecomandata...
      Il tutto si traduce infine nella fredda regola matematica: tot presenti, tot pionieri, tot studi, tot partecipanti alla commemorazione...Ok, potete andare...
      Ma sono cose sotto gli occhi di tutti ormai...

      Elimina
    22. @voice sposo appieno la tua analisi perchè anche io sono arrivato alle tue stesse conclusioni asservando attendamente le procedure organizzative in materia di giustizia,diritti e quant'altro.
      Detto questo sono sempre più convinto che Geova sta lasciando divenire ostinati determinati nominati che si spacciano per suoi zelanti servitori,al più presto quando
      Geova riprenderà il pieno controllo per fare i conti con i suoi schiavi ne vedremo delle belle perchè non è questa la
      Giustizia ed il modo di operare che Geova richiede sopratutto dai pastori(Ezech cap 34 docet)a buon intenditor..

      Elimina
    23. @resiliente
      Ti ringrazio.
      A volte "procedure" è una parola grossa...
      Trattasi di schemi asettici e senza vere basi scritturali imposti a chi deve farli rispettare. Punto. Il cui fine, molto spesso, è quello di tutelare il più possibile i vertici, lasciando nelle rogne i nominati e/o i proclamatori locali che si ritrovano nel problema.
      A livello di tutele e direttive legali, giudiziarie, tecniche e in materia di giustizia non esistono vere e proprie "procedure" a beneficio diretto dei fratelli. Sebbene molte vengano spacciate per tali.
      E' tutto un addentrarsi in un sottobosco ombroso e fumoso, dove non è mai chiaro il limite tra il principio biblico e tutto il resto...
      Fermo restando che tante "direttive" (vedasi pure il tesserino del sangue, ma solo per dire una...) appaiono mirabolanti sul podio, ma lasciano il tempo che trovano all'atto pratico...Se non fanno danno.
      E' triste ammetterlo, ma sul piano legale e giudiziario le filiali hanno sempre fatto acqua....

      Elimina
  7. Probabilmente Jack tu sei di primo pelo sei venuto alla verità dopo gli anni 90 quando dopo la caduta del comunismo la spavalderia del liberalismo si è fatta sempre più incisiva e ha fatto breccia anche nelle congregazioni. Chi come molti viene dagli anni 70/80 invece sa di cosa parla la figlia di Iefte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se la colpa è del liberalismo con la caduta del comunismo come dice mirko, ma anche io che vengo da quegli anni so benissimo di cosa parla la figlia di Iefte per averle provate di persona.Il fatto è che i primi anni di verità pensavi che fosse tutto oro colato quel che dicevano , perchè non ci eravamo ancora accorti che erano persone umane che sbagliavano come noi , solo che si arrogavano certi diritti che non avevano.

      Elimina
    2. A proposito di VESPAIO, 007 mission impossible, c'è un rimedio per liberarsi delle vespe senza ricorrere all'insetticida. Esso consiste nel riempire un secchiello o una ciotola con dell'acqua zuccherata, mescolata con un po' di aceto e di detersivo per piatti (possibilmente eco). Le vespe saranno attirate dalla presenza di una sostanza dolce, ma verranno stordite dall'aceto per essere eliminate con un detergente non troppo aggressivo. Che te ne pare? L'applicazione in questo contesto è ad hoc.

      Elimina
    3. Peggy L' esempio è bellissimo fammi anche l' applicazione pero. Chi sono le vespe e cosa possono rappresentare il detersivo l acqua lo zucchero e l' aceto. Aspetto con curiosita

      Elimina
    4. #mirko io stavo confermando le parole della Figlia di Iefte sottolineando come a volte si creano regolette interne che variano da una comunità all'altra le quali nulla hanno a che vedere con quanto indicato dall'organizzazione. In merito al primo pelo, tranquillo che sono anch'io un veterano. Un saluto

      Elimina
  8. Tra le vespe annoveriamo il calabrone alla vista del quale non è che si rimane impassibili. Le vespe si nustrono di altri insetti (per carità, anche questo fa parte dell'ecosistema) ma l'ape solo di sostanze zuccherine. L'ape produce miele, propoli, pappa reale e cera. Le api hanno un loro linguaggio ed una danza dal tipico movimento ad otto (simbolo dell'infinito). Se un nido di vespe risulta un pericolo per l'uomo si deve debellare con insetticida a base di fiori di piretro e qualche altra sostanza chimica. Quindi se ci sono vespe simboliche in congregazione, per l'eventuale epurazione si inizia prima con il dolce delle Sacre Scritture poi con l'aceto, sempre delle Sacre Scritture, infine se proprio c'è ostinazione, che ben venga il detergente della rimozione. E così le api danzeranno felici!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo il paragone fra api e vespe. Tra carnivori e innocui operai.

      Polifenolo

      Elimina
    2. SIGISMONDO09/02/16, 15:13

      Debellare, distruggere, annichilire, signoreggiare. Credevo che Gesù fosse stato mandato per salvare, per i peccatori per coloro che sono la pecorella smarrita.
      Se oggi ci sono Cavalieri della Fede che signoreggiano sul gregge è perchè si usano queste metafore in modo improprio. Sono le vespe così pericolose ? Ma chi le ha create ? Se ci sono dissenzi nelle congregazioni, perchè ? Se un Cavaliere della fede insegna bene e razzola male chi gli impedirà di usare il suo potere per bastonare il gregge ? 250.000 battezzati e solo un aumento di 18/20 mila unità si possono spiegare solo in una totale mancanza di amore.
      E' vero, il paragone delle vespe/api è bello, ma non applicatelo alle congregazioni.
      Un esempio tipico è proprio l'esperienza di Polifenolo. Se oggi abbiamo avvocati, ingengeri e dottori che sostengono la verità lo dobbiamo a persone come lui che che hanno la schiena diritta e la mente sopraffina.

      Polifenolo,

      vai avanti con gli studi e non mollare ! Non farlo mai ! Proprio tu un giorno potresti salvare fratelli che non hanno accesso alle cure idonee ! Cosa c'è di male nello studio ?

      Non è Geova il Dio di Conoscenza e Sapienza ? Non è il Dio di libertà ?

      Elimina
    3. Quindi un cavaliere della fede può bastonare il gregge, ma il bastonatore non può essere rimosso? Sappi, Sigismondo, che in un non lontano passato sono stati rimossi non uno ma più anziani della medesima congregazione perché erano causa di sofferenza per le pecore...ed eccoti servita l'applicazione della metafora vespa/ape. Credi che mi faccia piacere sentire queste cose? E dover esprimere un pensiero così forte, "epurazione"? Noi tutti amiamo Geova, Gesù e tutta l'Ekklesìa sia quella celeste che quella terrena: per questa ragione siamo su questo forum.

      Elimina
    4. Sigismondo09/02/16, 20:39

      Cara sorella, sono felice per la tua esperienza positiva. Ma non è più così per la maggioranza. Mio suocero ne ha subite per decenni, sono stati rimossi e sono tornati ai vecchi privilegi, ma nulla è cambiato se non anni e anni di stress. I giovani non ambiscono più. La maggioranza si contenta di uno studio di forma. Il lupo perde il pelo, ma non il vizio...

      Elimina
    5. xSigismondo
      La mia non è stata affatto un'esperienza positiva, trovarsi in una congregazione dove c'era arrivismo, pettegolezzo, ipocrisia... Come giudicheresti questa situazione: l'anziano di spicco, dopo una breve malattia, si ripresenta ad adunanza in corso (circa mezz'ora) con la famiglia, e allora (qui viene il bello!) tutto l'uditorio si alza in piedi ed applaude per almeno 5 minuti ininterrottamente. E giù lacrime e sorrisi di circostanza. Questo è pattume...non spirito cristiano.
      Io mi dicevo "ma dove sono capitata? Sono fuggita dal cattolicesimo per queste cose e adesso mi ci ritrovo dentro, solo che l'etichetta ha un altro nome!" Tanti fatti simili a questo citato hanno lasciato un segno profondo nella mia esistenza. Ho provato molto dolore ed ho pianto tante volte tornando dalle adunanze. Mi chiedevo "come farò a predicare alle persone la BUONA NOTIZIA e ad incoraggiarle per le adunanze se io stessa con tutta la buona volontà, lo studio e la preghiera non riesco quasi ad entrare in Sala?" Credetimi, la crisi spirituale vissuta e che ancora oggi a distanza di tanti anni non ho risolto mi ha tolto gran parte della gioia che provavo. Non si tratta di dare la colpa ai Cavalieri della fede, ai Folletti viaggianti...sento il vuoto più completo. Poichè ognuno è pienamente responsabile delle proprie scelte, parole ed azioni sarebbe troppo facile trovare il capro espiatorio. Così mi chiedo se tutto ciò che sta accadendo in jw.org - secolarizzazione, corsa alle nomine di forma, pranzi e cene di gala e via dicendo - altro non è che l'inizio della scrematura una "grande tribolazione a livello spirituale". Ieri mia mamma che ha 82 anni mi ha detto candidamente "prego Geova ogni giorno per entrare nel NUOVO ORDINE, perché voglio zappare e pulire la terra dalla sporcizia che c'è". Io l'ho guardata teneramente e l'ho baciata sulla fronte.
      Nel mio cuore ho ringraziato Geova per avere una mamma così.

      Elimina

Per contattare gli amministratori chiedi nella sezione commenti.
Vi preghiamo di commentare il più garbatamente vi è possibile,
non sono tollerati messaggi contenenti insulti ,di nessun genere .
Ogni espressione negativa è indirizzata alla parte malata dell'organizzazione e non a tutti i testimoni di Geova.
siete pregati di firmarvi con un nick grazie.

Un abbraccio