Nota informativa

Informativa sulla privacy : Questo blog utilizza i cookies per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per negare il consenso e maggiori informazioni sull'uso dei cookies di terze parti consulta questa pagina : https://proclamatoreconsapevole.blogspot.it/2015/05/politica-dei-cookie-di-questo-sito-in.html

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»





HOME PAGE

Pensiero dell'anno

Mamma!
Nella vita a volte è necessario saper lottare, non solo senza paura, ma anche senza speranza.
Sandro Pertini

Translate

26/12/14

Come sopravvivere nel tempo della fine: l'inganno del gusto personale

Non è difficile sentirsi discriminati dentro congregazioni che sono vittime del pettegolezzo. L'abbigliamento è l'aspetto più stringente che crea indubbi stati di sofferenza nei fratelli. In alcune congregazioni il senso estetico  è diventato un problema.


Ezechile 16:13 "E continuasti a ornarti di oro e argento, e il tuo abito fu di lino fine e di tessuto costoso e una veste ricamata"

Da un a parte, i fratellli reazionari vestono giacche con intarsi in pelle di coccodrillo doppi colletti, doppie tasche, asole che diventano intarsi baroccheschi. Bracciali, in catena o tessuto o di pelle o tutti insieme. Rigorosa brillantina e anello di cuscinetto al pollice. Poi calze di spugna,  dove è scritto che bisogna essere scomodi per essere spirituali. Calze dai variopinti colori spesso bianche alla M.Jackson ( se era un fratello, perchè lui si e io no ? ) e alla fine consunti camperos usati, da ottimo cowboy protospirituale ( un buon vaccaro si distignue ). Su un moschettone da scalata senza ghiera cola un ammasso di chiavi composto da multipli mazzi assemblati. I CD musicali è da tempo che non li ascolta, ha solo mp3 di cantici suonati con chitarra elettrica e distorsore a palla. Per le sorelle  reazionarie abbiamo bluse aderenti su abiti impero color oro, con intarsi a strass che distraggono l'occhio e impediscono che cada in zone proibite ( la pancia... che avevate capito ). Diamantino sul premolare e dove sta scritto che non si può mettere ? Di conseguenza triplo buco all'orecchio riempiti appena si oltrepassa il marciapiede della sala del regno, bracciale al bicipite e rigorosa cavigliera in argento cinese. Gonne in stampa leopardate in tessuto taiwanese con estensioni di seta o di trina per raggiungere i centimetri mancanti che la toglieranno dalla condizione di sorella poco spirituale. CD Musicali con compilation delle telenovela più acclamate da radio fratelli.

Isaia 63:1 Chi è costui che viene da Edom, con vesti di colori brillanti da Bozra, costui che è onorevole nel suo abito, che marcia nell’abbondanza della sua potenza? “Io, che parlo nella giustizia, che abbondo [nella potenza] per salvare”.

Dall'altra parte abbiamo i fratelli rigoristi che si distinguono con abiti liturgici color petrolio esausto con cravatte che si abbianano solo con il catrame stradale. Hanno la strana mania dell'anello d'oro al mignolo che richiama l'estetica dei vescovi cattolici e i capi clan della sacra corona. Rigorosa camicia bianca tanto da essere scambiati  spesso con i mormoni, pantalone che non tiene la piega, con cinturina in simil pelle, doppio colore marrone pendula. Scarpa di cuoio nera sempre lucide e con lo stesso lucido ci si tinge anche i capelli per far vedere che nella verità non si muore mai. Tutti i bottoni della giacca rigorosamente chiusi con esilarante effetto salsicciotto. I CD Musicali sono solo ed esclusivamente cantici del regno che ovviamente sanno a memoria. Le sorelle rigoriste invece hanno camicette color muffa d'arancia con colletti chiusi all'ultimo bottone. Orecchini in madreperla acquistati al banchetto del riciclo. Maniche in Farpalà in perfetto stile Luigi XVI ( ma credo che anche lo scontrino sia del periodo francese ). Capello legato, rossetto trasparente, smalto trasparente ma la gonna e la sottogonna con tanto di mutanda della salute sono, oltre che idroreppellenti, anche inviolabili da qualsiasi prova finestra o faro al tungsteno. I CD Musicali sono solo ed esclusivamente cantici del regno che ovviamente sanno a memoria.

Con la premessa di prendere queste note con il sorriso. Come possiamo stabilire il gusto nel vestire ? Si possono stabilire divieti ?  E' utile tracciare limiti personali ?  Davvero lo possiamo stabilire per gli altri ?  Può la nostra presuntuosa ragionevolezza essere in grado di  considerare la spiritualità dei fratelli per le scelte che fanno ? L'abito non fa il monaco ma appellarci a questa definizione ha poco senso. Come possiamo coltivare l'arte dell'equilibrio allargando la nostra visione ? Come questo potrebbe influenzare il giudizio che abbiamo di noi stessi ?
cfr : w85 1/4 15, g83 22/7 22


Ebrei 1:10 E: “Tu in principio, Signore, ponesti le fondamenta della terra e i cieli sono [le] opere delle tue mani. 11 Essi periranno, ma tu rimarrai continuamente; e tutti invecchieranno come un abito, 12 e tu li avvolgerai come un mantello, come un abito; e saranno mutati, ma tu sei lo stesso e i tuoi anni non finiranno mai”.