Nota informativa

Informativa sulla privacy : Questo blog utilizza i cookies per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per negare il consenso e maggiori informazioni sull'uso dei cookies di terze parti consulta questa pagina : https://proclamatoreconsapevole.blogspot.it/2015/05/politica-dei-cookie-di-questo-sito-in.html

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»





HOME PAGE

Pensiero dell'anno

Mamma!
Nella vita a volte è necessario saper lottare, non solo senza paura, ma anche senza speranza.
Sandro Pertini

Translate

05/08/17

Il problema non è l'organizzazione ma la sua iper-struttura spesso fuori controllo.


Quindi il problema non è la religione o la dottrina bensì è l'iperstruttura burocratica dell'Organizzazione.

Non l'idea di una organizzazione ma di questa organizzazione così come è concepita e iperstrutturata. Se non viene spogliata degli orpelli e del denaro e se non accetta l'idea che la porta per entrare in congregazione è stretta ma quella per uscire è larga, non se ne esce più.



Dobbiamo passare da un paradiso spirituale a una congregazione spirituale di creature imperfette. Gli errori vanno compresi e i deboli aiutati, i malvagi stroncati. E sopratutto dobbiamo essere indifferenti alle opinioni altrui.

La logica NE VA DI MEZZO IL BUON NOME (o LA REPUTAZIONE) DI GEOVA deve finire.
Al suo posto deve esserci la logica DOBBIAMO FARE LA VOLONTÁ DI GEOVA NONOSTANTE GLI ERRORI E NON DEVONO ESSERCI VACCARI, TRUFFATORI E CONSIMILI.


Il Creatore non ha nulla da mostrare al mondo e le fesserie di un Vaccaro non lo toccano minimamente. E poi, quando il Cristo ci ha parlato di questo? Semmai è accaduto il contrario. È stato condannato a morte perchè le sue parole e le sue azioni gettavano discredito su quella iperstrutturata organizzazione di farisei e sadducei.


Accusa?
Disonora Dio!


il fratello di N.     commento fatto sul post della serie : riflessioni-dal-deserto-di-en-ghedi



_______________________

8 commenti:

  1. anonimo 184225/05/17, 12:23

    Che dire? Problemi ce ne sono, come ce n'erano nel 1° secolo. La differenza sta nel fatto che gli apostoli "agivano da restrizione" agli agli "apostoli sopraffini" dell'epoca. Giovanni, pur avendo scritto a più di novant'anni suonati la sua terza lettera, avvertì Diotrefe che era disposto a mettersi in viaggio per andare li e prendere provvedimenti, anche con le stampelle. Cosa che i "fratelli di Cristo" purtroppo non riescono, non possono o non vogliono fare. Personalmente non uso il termine "vaccari". Direi piuttosto che ci sono due tipi di anziani: i pastori e gli uomini di fiducia dell'organizzazione. Il problema secondo me sta proprio lì. Come mai coloro che non sono "pastori" hanno la fiducia dell'organizzazione? Perchè se si è un pastore vero, che legge la Parola di Dio, prega umilmente tutti i giorni e ha una fede salda diventa "operatore della parola", sa quello che deve fare e come prendersi amorevole cura delle pecore, come Gesù ricordò a Pietro. E a quel punto anche l'onestà diventa un modo di vivere e la si pratica tutti i giorni. Ma questo aspetto da molto tempo è stato trascurato nell'organizzazione. Siamo passati dal "Pastore" Russel al "Giudice" Rutherford (che poi Giudice vero non era, aveva svolto per qualche tempo una funzione simile al nostro Giudice di pace). Dell'eredità di quel personaggio (che nei suoi scritti emetteva "giudizi" pesanti, e ce n'era per tutti, governi compresi, ed è per questo che finì in galera...) non ci siamo ancora liberati. I "comitati giudiziari" (brutta parola) di fatto "giudicano". Lo scopo dovrebbe essere quello di salvaguargare il gregge dai "malvagi" che si spacciano per fratelli, rimuovendoli dalla congregazione, come disse Paolo. Invece spesso si giudica l'azione di per se, applicando una sorta di "codice penale" non scritto. "Hai sbagliato? Peggio per te. Non dovevi. Intanto ti disassociamo, perchè chi ce lo dice che sei veramente pentito? Poi fra una anno o due si vedrà...". Ovviamente con pesi e misure diversi a secondo dell'imputato e del peccato, con una bilancia della giustizia che pende da una parte o dall'altra a secondo dei casi. Credo che si dovrebbe ripartire da lì, dal ruolo del pastore, e da un'organizzazione che PRETENDA che pastori lo siano veramente, non suolo uomini di fiducia efficianti o anziani "da podio". Poi scendendo nei motivi più profondi per cui questo non succede, alcune questioni dottrinali prima o poi dovranno porsi. Le interpretazioni di certe scritture (penso ad esempio a Matteo 25:31-46, di cui leggo spiegazioni per me assolutamente campate in aria..) non aiutano in questo senso, perchè oscurano il messaggio e non rendono chiaro agli anziani cosa vuol dire essere "Pastore del gregge" di cui dovranno rendere conto al Capo, come disse Gesù.
    Quanto all'opacità finanziaria, concordo in parte, non si capisce bene come vengono impiegati i fondi e le contribuzioni. Ma in ogni caso, non ci troviamo in una organizzazione che gestisce enormi flussi di denaro e grandi ricchezze. Forse siamo tra quelle in cui circola meno denaro e anche per il Corpo Direttivo, ammesso che domani diventino uno "schiavo malvagio" (speriamo di no), non credo ci siano possibilità di arricchirsi materialmente. C'è un problema con il denaro, ma il vero problema non è il denaro. La struttura gerarchica burocratizzata, chiamamola anche così, può anche restare così. Di una qualche forma di organizzazione c'è bisogno. L'importante che si smetta di venerarla, come purtroppo stà succedendo, e che il tutto fiunzioni per l'edificazione con obiettivi e idee chiari conformi alle scritture. da un organizzazione ossessionata dai numeri e dai rapporti mensili a un organizzazione che coordini l'opera senza essere ingombrante, ricordando che il Cristo è capo della Congregazione, non di una organizzazione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Anonimo" tu hai toccato un altro punto dolente! Pastori e uomini di fiducia.Tanti anni fa faccevamo visita a un professore di biologia , leggera volentieri la nostra letteratura, e parlando di come era strutturata la nostra organizazione , noi dicemmo che avevamo un capo "Gesù Cristo",c'era chi veniva uto per stampare la nostra letteratura acuratamente controllate affinchè spiegasse esclusivamente la Bibbia.E loro come tutti i componeti cmpreso chi prendeva la direttiva eravamo tutti fratelli. Nessuno era superiore a un altro fratello. Echi prendeva la direttiva non diventava capo dei fratelli ma servitore;e citammo la scrittura di (Giov.13:4-16)spiegammo cosa significava quel che Gesù aveva fatto , e cosa in effetti faceva chi prendeva la direttiva.La sua risposta fù ora è cosi perchè siete pochi, ma........aspetate che cresciate di numero e ne riparliamo, e vedrette che anche la vostra struttura organizativa cambierà.Da allora sono passati moltissimi anni e ci sono statti una marea di cambiamenti, e se questi cambiamenti siano giusti o sbagliati poco importa noi dobbiamo ubidire a questa direttiva,per dimostrare che il nostro capo è gesù e cosi facendo rimarremo leali a Geova.(anche se sembra che ci sia una piena confusione non si capisce più chi prende la direttiva o il CD o la WT) Diversamente verrebbero applicate contro di noi (1°Cor.5:11 e seconda di Giovanni 10).E riguardo alle contribuzioniè un altro tabù bisognerebbe chederlo al commitato degli editori .Ma la porta del loro ufficio è chiusa.A noi non resta che aspettare e vedere come si evolveranno i fatti.E seguimo i suggerimenti dell'organizazione!

      Elimina
  2. X anonimo 1842 sono molto d'accordo con la tua analisi,soprattutto quando dici che Gesù è Capo della Congregazione non di un'organizzazione.

    RispondiElimina
  3. Che la nostra iper struttura organizzativa sia fuori controllo è evidente dalle enormi masse di denaro che fagocita per sostentarsi e non bastano mai. Talmente potente che solo all'improvviso il corpo direttivo ha potuto emanare la direttiva di licenziare il 25% dei Servitori Speciali appartenenti all'Ordine Mondiale. Solo la chiusura dei rubinetti dei petrodollari ha indotto un ripiegamento che ancora non è finito speriamo.
    Con oltre 60000 fratelli, l'Ordine Mondiale è uno degli Ordini più numerosi della terra. Farebbe concorrenza anche a Google e ad Apple o alla Telecom.
    Solo che stiamo parlando di religione e cristianesimo non di aziende mondane che commerciano prodotti industriali di fascia medio-alta. A tutt'oggi non si riesce a rimuovere un anziano cavaliere che imbroglia nella vita privata e maltratta i fratelli, anzi viene premiato dalla filiale con incarichi prestigiosi e privilegiati. Il sistema è evidentemente fuori controllo, ma Geova osserva tutto e ognuno porterà il proprio carico specialmente per il fatto che si fanno inciampare migliaia di fratelli e Gesù disse che chi fa inciampare un fratello sarebbe meglio che si metta la macina da mulino da solo prima che lo attenzioni Dio !!

    Come si può fare per riportare sotto il controllo dell'ekklesia tutta la struttura organizzativa ?
    Lo possiamo fare approvando una serie di riforme BIBLICHE che limitino il potere dei privilegiati nominati e diano più capacità di partecipazione al corpo della congregazione (tutti i fratelli e sorelle battezzati da almeno 1-2 anni)
    Le betel dovrebbero servire solo per materiale che edifichi la fede non per cortometraggi e musiche mensili che sembrano tutte uguali e strappalacrime. Avevamo cantici straordinari scritti sui campi di concentramento e altri da missionari fedeli per molti anni a Geova e li abbiamo tolti e cambiato le parole. Eppure l'inno d'Italia ha parole di centinaia di anni e rimangono sempre le stesse, perché?
    Ma perché aiutano le persone o i patrioti ad avere un senso di appartenenza e legame con l'oggetto del cantico. Quei cantici ci aiutavano e ricordavano che siamo servitori di Geova e siamo legati a Lui da tempo. Togliere questi legami di brutto e sostituirli con cantici da evangelici o da popp music alla carlona a che pro? Per esaltare qualche betelita o privilegiato che frequenta i circoli elitari della teocrazia ?
    Non so io trovo difficile cantare questi cantici preferirei Bruno Mars o qualche altro cantante in gamba a questo punto. Gli possiamo far musicare qualcosa e lo paghiamo ma almeno sarà un canto pop vero e accattivante. Possiamo introdurre anche un podio danzante per accontentare i più progressisti tra i cavalieri della fede.

    Sarà una lotta impari, semplici proclamatori appiedati contro il POTENTISSIMO SISTEMA BUROCRATICO strita fratelli onesti. Potrebbe stritolarci in qualsiasi momento come un rullo compressore schiaccia delle formiche.

    Geova ci protegga dai cavalieri e possa darci la forza di non arrenderci dato che ce la mettono tutta per farci cadere. Mai tema di assemblea è stato più appropriato applicandolo al sistema burocratica che fagicita la teocrazia e i membri sinceri delle congregazioni!

    Avanti tutta

    RispondiElimina
  4. Arrabbiata😉27/08/17, 10:27

    È proprio vero quello che dici👍👍
    Ma noi con l'aiuto del nostro Padre Geova non ci arrenderemo, col suo aiuto ce la faremo, e una volta entrati nel nuovo mondo, se non prima, le cose prenderanno una nuova piega, quella Giusta che Lui approva!!

    RispondiElimina
  5. Arrabbiata😉27/08/17, 10:53

    Perchè Geova riconosce e sostiene i Suoi Leali
    Salmo 37:28 "Geova non lascerà i suoi leali"

    RispondiElimina
  6. Riguardo ai cantici, specialmente se conoscete un pò di musica,Vi sarete accorti che le parole non tornano con la rima musicale.
    Mi son chiesto tante volte con i vecchi cantici, come facevano a tornare le parole nelle varie lingue con il testo musicale, li trovavo sempre giusti, ecco ora ce ne sono alcuni che bisognerebbe togliere una parola per stare giusti. Evidentemente chi li fa non ha neanche provato a cantarli in italiano.

    RispondiElimina
  7. La nostra iper struttura come dice Neemia ,come parola la ritengo Giusta come frase, Infatti in un governo come il nostro c'è il governo che emana le leggi le reggioni che emanano le leggi i comuni che emanano le leggi i vari organi fanno le loro leggi (Per esempio viabilità cittadina e altre),vedi ultimamente la legge sui vacini.I giudici esaminano la legge dello stato, e la interpretano e c'è chi condanna e invece c'è chi assolve.per noi il supremmo legislatore ne Geova .Geova ha fatto scrivere per noi un libro (La sacra bibbia) ,e leggendola, tutto, e sottolineo "tutto"(Come dice X-men)dovrebbe essere in armonia come in musica tra le parole e la rima musicale,se questo viene meno ,anche se non siamo stonati ,possiammo avere anche la più bella voce di questo mondo stoneremo alla grande perchè le nostre parole non tornerebbero con rima musicale .Geova ha scritto perchè noi capissimo e quando Gesù era sulla terra e pronunciava le parabole , ne dava la spiegazione e se non venivano capite la spiegava agli apostoli. L'illustrazione del seminatore ne è un esempio (luc.8:4-15)Ma i suoi disceppoli "gli chedevano che cosa significasse questa illustrazione" (luc.8:9)e Gesù ne dà la spiegazione.(Luc.8:10-15).Chi ascoltava poteva anche dire : ma chi è quello che semina sulla strada o sula roccia o su un campo di spine! certo che non si semina li! Avvrabbero potuto dire che l'unica cosa giusta che Gesù aveva detto era quello di seminare in "terreno eccellente"ma i disceppoli chiesero spiegazioni, e Gesù diede la spiegazione.Ora spiegando questa illustrarione con accordi perfetti ci si dice cosa intendeva dire Gesù riguardo alla semina sulla strada ,nelle spine nella roccia e nel terreno eccellente ,non bastando le parole di Gesù che con rima musicale viene aggiunta il nostro pensiero alla rima musicale,e e il canto armonioso non c'è più.Basta togliere una parola affinchè tutto sia armonioso.Invece in questa iper struttura in cui ci troviamo che co le leggi ,leggine e leggioni ,le leggi dei governi umani scivolano nel ridiccolo.Gesù ha detto "Serimanete nella MIA PAROLA siete realmente miei discepoli, e conoscerete la verità e la verità vi renderà liberi(Giov.8:31,32)Questa iper struttura cosi come è potrebbe sembrare non una libertà ma .....è questo che intendeva dire Gesù ? Ci viene persino detto come ci dobbiamo rivolgere a Geova in preghiera .Gesù e statto charo (Matt.6:9-13)E' come se in una famiglia che è una cosa comune e i componenti sanno come rivolgersi sia alla mamma che al babbo ,un componente dicesse agli altri componenti come rivolgersi al genitore.A questo punto Caro CD e altri comitati perche non semplifficare questa iper struttura?

    RispondiElimina

Per contattare gli amministratori chiedi nella sezione commenti.
Vi preghiamo di commentare il più garbatamente vi è possibile,
non sono tollerati messaggi contenenti insulti ,di nessun genere .
Ogni espressione negativa è indirizzata alla parte malata dell'organizzazione e non a tutti i testimoni di Geova.
siete pregati di firmarvi con un nick grazie.

Un abbraccio