Nota informativa

Informativa sulla privacy : Questo blog utilizza i cookies per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per negare il consenso e maggiori informazioni sull'uso dei cookies di terze parti consulta questa pagina : https://proclamatoreconsapevole.blogspot.it/2015/05/politica-dei-cookie-di-questo-sito-in.html

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»





HOME PAGE

Pensiero dell'anno

Mamma!
Nella vita a volte è necessario saper lottare, non solo senza paura, ma anche senza speranza.
Sandro Pertini

Translate

01/03/17

La velocità delle cose

Giacobbe ritornò dall'Egitto quando seppe che Esaù stava arrivando per incontrarlo. Giacobbe era teso è impaurito grande fu la sorpresa nell'abbraccio che ricevette dal fratello nonostante la manovra che aveva attuato per ottenere la primogenitura. Ma in questa storia di consapevolezza è piena di affetto e considerazione encomiabili. Se leggiamo il versetto seguente si legge di come Esaù inviti Giacobbe nel viaggio a casa sua. Giacobbe declina l'invito, notate per quale motivo.

12 Poi disse: “Partiamo e andiamocene, e fammi andare davanti a te”. 13 Ma egli gli disse: “Il mio signore si rende conto che i fanciulli sono delicati e che sono a mio carico pecore e bovini che allattano, e se li spingessero troppo in fretta per un solo giorno, l’intero gregge certamente morirebbe."


Veloce

Deutoronomio 23:22

"22 Dio li fa uscire dall’Egitto.La sua veloce andatura è come quella di un toro selvaggio." 



A che velocità sta andando questo sistema di cose? La gigantesca macchina editoriale si è praticamente convertita e la conversione mediatica è quasi conclusa. Adesso le linee di comunicazione con la fratellanza sono state tutte digitalizzate. 


Questa conversione ha inoltre forzato la congregazione all'utilizzo di sistemi che sfruttano meglio queste tecnologie. Tablet e smartphone fanno così da padroni e sono il nuovo front-end tecnocratico. La massa, la grande massa di fratelli se prima era tenuta a debole distanza dal mezzo di informazione dato dal web adesso invece è stata presa, imbrigliata e incatenata su questo treno ad altissima velocità. Un bene un male? I sistemi sofisticatissimi di traduzione della società includono database centralizzati che consentono il controllo sintattico di ogni frase, concetto, espressione prodotta. Uno sforzo titanico con il preciso scopo di annullare ogni barriera linguistica. Ricordate le considerazioni che facevamo verso l'Esperanto? Esperti sistemisti, hanno protocollato un sistema sofisticatissimo collegando le sedi distaccate di traduzione con software, database, e confronti incrociati comunicando in chat, volto a minimizzare le differenze sintattiche delle parole. Lo sforzo attuato dall'organizzazione per accorciare le barriere linguistiche è davvero titanico...


Il senso dell'indipendenza

Il web non può essere considerato come un media tradizionale. Il web è come un potente amplificatore, se è vero che la melodia verrà esaltata è anche vero che le note stonate si sentiranno benissimo. Non ne bastano tante per rovinare un opera sinfonica. Il web è un mezzo che amplifica l'effetto dopante dell'ambizione teocratica dei furbetti del quartierino. Anche se, in un certo senso, anche la natura di questo articolo, possiamo considerarla tossica, vedetela alla stregua del metadone, utile solo per venirne fuori da questo cortocircuito mentale dell'incarico discriminatorio. La legge orale impone che: se hai un incarico vuol dire che sei più spirituale degli altri se non lo hai, vuol dire che sei un buono a nulla. Possiamo liberare la fratellanza da questo cortocircuito? Sicuro! Si può fare spiegandogli che possiamo essere benedetti da Dio anche senza partecipare a questo o quel forum di testimoni di Geova 2.0 .


La disintossicazione

Sappiamo anche che è possibile disintossicarsi dal carrierismo teocratico e svincolarsi dalle piccole corporazioni teocratiche che spadroneggiano sui fratelli. Per uscirne fuori non è detto che bisogna suicidarsi spiritualmente, con questa o quella lotta fratricida fra incarichi e prese di potere. Si possono però prendere posizioni che ci consentono di continuare ad essere baluardi consapevoli senza cadere nella ipocrisia. Ricordiamo, inutilmente, che in ultima analisi nelle ipotesi degli amministratori con questo blog non cerchiamo accoliti. In un certo senso si ambisce più a renderci indipendenti dall'idea erronea di organizzazione. Sappiamo che in questo percorso diventando consapevoli, si impara anche a fare a meno del blog e se questo fosse il caso sarebbe già un risultato.

I terroni di Dio

Giovanni 7:49 Ma questa folla che non conosce la Legge è gente maledetta”.

Il popolo di Dio è composto in gran parte da Am Haarets di persone della terra. Il popolo di Dio è sostanzialmente composto da persone semplici. Per questo si riconosce che è il popolo di Dio, proprio per questa genuina semplicità. Chi invece trama all'oscuro, chi approfitta del web per nascondersi dietro un nick potrebbe essere benissimo un malvagio e percotitore. Mai come in questo caso sono importanti le intenzioni. 

Amos 2:15
E nessuno che maneggia l’arco starà in piedi, e nessun veloce di piedi scamperà, e nessuno che monta il cavallo provvederà scampo alla sua anima.


Il popolo di Dio si deve difendere da questa immensa tempesta mediatica, dove imperversa la follia reazionaria di questo sistema, che invece usa la rete per iniziare la più grande opera di regressione spirituale mai attuata. Il nostro nemico è fermo, all'interno dei confini nazionali come fossero i recinti delle proprietà dell'uomo primitivo. Immobile, nella convezioni religiose diventate pratiche attività sedative delle masse. Statico, nel mantenere idee lobbystiche della borghesia industriale, che ha poi creato il modello di pensiero delle multinazionali occidentali. 

Quello che rimane è solo lo sconforto di sentirsi inutile, come le considerazioni che facciamo in questo blog parlando di questo sistema, in evidente stato di agonia, alla ricerca dell'ultima guerra globale per sperare di trovare un colpo di grazia che ponga fine a tutta questa sofferenza. Troppo veloci stanno andando le cose. A che serve aumentare la velocità di un mezzo che è già difficile tenerne il controllo? Nell'antico Israele avevano compreso che la terra promessa non la davano a chi arrivava prima... 


Giovanni 7:37
37 Ora l’ultimo giorno, il grande giorno della festa, Gesù stava in piedi e gridò, dicendo: “Se qualcuno ha sete, venga a me e beva. 38 Chi ripone fede in me, come ha detto la Scrittura: ‘Dal suo intimo sgorgheranno torrenti d’acqua viva’”.



22 commenti:

  1. "Il popolo di Dio si deve difendere da questa immensa tempesta mediatica,..."
    La sola posibilita di difendersi è conoscere e usare "la verita" cioe, il correto intendimento della Parola di Dio (intendimento dato da Dio per mezzo dal Suo Spiritu ) Giovanni 8:32 / 16:13,14
    Lo proposito di Geova è di smascherare tutto e tutti che hanno parlato ne Nome Suo pur non essendo mandati da Lui - Geremia 14:14,15 / 23:32 / 27:15 / 2Tess. 2:8 / Ebrei 12:26-29
    Le cose vanno in fretta (velocemente) perchè è cominciato gia "il giorno di giudizio" - Malachia 3:5

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro seeker, sei come acque profonde...

      Elimina
  2. Gatto di Schroedinger05/03/17, 15:07

    segnalo questa approfondita statistica sui gruppi religiosi in USA di 10 pagine http://www.pewforum.org/2015/05/12/chapter-3-demographic-profiles-of-religious-groups/
    fatta su 35000 persone circa in totale, per cui non è un campione rappresentativo per un gruppo "piccolo" come il nostro (ci cascavano dentro 250 fratelli circa, errore +/- 7%) ma rende l'idea. Fra le cose che saltano subito agli occhi c'è
    - siamo la religione a più bassa scolarità in USA (probabilmente per il fatto che sovente chi ha un "degree" in USA poi esce, cosa che spiega anche altri punti sotto)
    - a causa di quanto sopra il reddito medio dei fratelli in USA sta precipitando
    - L'erosione spaventosa della fascia giovanile degli affiliati
    - L'età media, in 7 anni è aumentata di 5
    - contrariamente alle attese, abbiamo una bassa capacità di ritenzione delle persone che entrano e una elevata capacità di attrattiva. In pratica molto turn over.
    - al netto dei figli dei fratelli che si battezzano, il saldo fra chi entra da fuori e chi esce dalla congregazione è negativo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Gatto di S.,
      quello che scrivi non mi sorprende e dimostra la miopia della politica "predicare a più non posso": alla lunga la recessione è inevitabile.
      Essere cristiani non significa solo essere predicatori, ma pure avveduti e previdenti. Chi ha un reddito mediocre soffre di più la crisi e le pressioni economiche, mentre chi ha una buona istruzione può aspirare a lavori più remunerativi.
      Introduco l'aspetto pensioni: finora con i cinquantenni che andavano in pensione i pionieri crescevano, ma nei prossimi anni non sarà così: si prospettano tempi duri per i pionieri e molti nominati che dovranno lavorare fino ai 65/70 anni prima di ritirarsi dal lavoro.

      Elimina
    2. Gli ebrei sono comunque al primo posto grazie al fatto che hanno avuto per millenni contatti con il vero Dio Geova e questo bagaglio interiore nazionale sicuramente ha influito notevolmente. Unico popolo nazione che conta oltre 4000 anni ed è scampato a mille tragedie e complotti per eliminarli. Ancora vediamo che la Bibbia dice sempre la verità

      Elimina
    3. Gatto di Schroedinger06/03/17, 18:07

      Hindu ed Ebrei hanno maggiore scolarità per ragioni diverse: per i primi, la stragrande parte di loro è immigrata in USA per studiare in università di primo livello e spesso sparati la da famiglie molto facoltose. Per i secondi c'è anche qui un discorso meno recente di immigrazione dall'Europa delle classi più agiate economicamente prima e dopo la seconda guerra mondiale
      Inoltre per la cultura ebraica degli ultimi 400-500 anni questi si trovano molto bene in culture di tipo post-calvinista nelle quali cui dedicarsi al lavoro per ottenere il massimo costi quel che costi non sono non è immorale, ma da ricercarsi come virtù. Inoltre per studiare in USA servono un botto di soldi, averceli di famiglia aiuta. Se prendessimo altre enclavi ebraiche in giro per il mondo non avrebbero la stessa struttura. Quando erano il popolo di Dio non dimentichiamoci che avevano prodotto un ginepraio di regole e regolette senza costrutti che imbrigliavano l'intera collettività ed erano diventati comunque una cultura decadente. 2000 anni dopo aver perso definitivamente il favore di Dio come popolo si sono incanalati nei flussi culturali post-illuminismo e il come sono ora non ha più nulla a che vedere con quello che erano.
      Tuttavia non penso che solo l'8 o il 12% dei fratelli vada al college in USA, molto più probabile che della grande parte di quelli che ci va escono poi dalla congregazione, vista anche la spaventosa erosione della fascia 18-25 anni e l'innalzamento dell'età media di 5 anni in 7.
      Quello che sarebbe interessante approfondire è quali sono le facoltà di studio che risultano "mortali" per i fratelli e per quale motivo queste riescano a far crollare la fede. Un idea ce l'ho, ma sarebbe bello avere dati.
      Questo spiegherebbe anche molte "correzioni di tiro" seminascoste all'interno delle pubblicazioni

      Elimina
    4. Se posso azzardare, le facoltà scientifiche mettono a confronto scienza e creazionismo... e qui molte cose "non tornano". Con questo non sto dicendo che Dio non esiste, sia ben inteso, ma che una interpretazione troppo letterale non aiuta.

      Elimina
    5. Ma è anche piuttosto notoria l'ascendente giudaizzante dei testimoni di Geova tanto che eravamo accusati di sionismo. In tutti i casi gli ebrei finiscono con il vecchio testamento ma ora abbiamo il nuovo testamento che loro non riconoscono.

      Elimina
    6. Non si e nemmeno sfiorato perche abbiamo un basso tasso di scolarizzazione, o perlomeno eravamo obbligati ad averlo,adesso come si suolo dire e partita la politica della"rinfrescata"con livella,si possiamo avere un'istruzione,ma che sia poi di profitto per l'org...intanto sempre chiusi ed ignoranti rimangono,ma e giusto cosi

      Elimina
  3. Non è una tempesta mediatica che colpisce solo i tdg ma l'intero sistema di comunicazione globale. Senza cadere nel centralismo verso la nostra organizzazione, dovete convenire che la trasformazione digitale, sta cambiando i parametri di fidelizzazione nel marketing, nei metodi per raggiungere il pubblico, nell'ottenere consensi, favore da parte del pubblico. Cambiano i meccanismi, e cambia ovviamente l'approccio della WTS nel comunicare. Servono viaggianti giovani, che sappiano comunicare e monitorare, servono anziani che abbiano una visione digitale. Nessuna rottamazione, è semplicemente una fase di progresso, che obbliga un cambio di passo, e di insegnanti. Oggi soffre chi non capisce, chi non sa come usare le app e destreggirsi con le varie pagine web. Oggi soffre chi non vuole adeguarsi, adattarsi. In questo cambiamento però, non cambiano i principi, e le motivazioni che ci tengono uniti, attivi e partecipativi. Usare la tecnologia, dovrebbe aumentare la nostra conoscenza, e permettere di superare ostacoli come la distanza.

    RispondiElimina
  4. Ma Enoc facile a dirsi ma è complicato adeguarsi se fino all'altro giorno si predicavano certe cose e adesso se ne predicano altre. Io capisco che i danni odierni sono causati da fratelli che appartengono alla mia "generazione", ma questa medicina non mi convince. Detto questo non era giusto nemmeno quando dal ministero del regno si mandavano gli anatemi a chi usava le email. Questa incoerenza strutturale sta destabilizzando i fratelli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nathan, il fatto è che loro la rimediano dicendo che questa è luce progressiva e ti tappano a bocca.
      Insomma come diceva una canzone qualunque cosa fai sempre pietre in faccia avrai

      Elimina
  5. E' disponibile il programma del congresso di questa estate. Dategli un'occhiata. Il tema è: "Non ti arrendere"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto Rugiada, il documentario. Quello dell'anno scorso era bellissimo. L'organizzazione sembra essere incapace di fornire qualche contenuto notevole di carattere spirituale, quindi per impressionare l'uditorio fa vedere filmati con le bellezze della natura; si ricordassero però che quelle le ha fatte Dio, non loro. Comunque al congresso io preferisco vedere video sui fulmini, capre di montagna, e animali vari, piuttosto che scenette dove vengono cacciati di casa i figli disassociati.

      Elimina
    2. Moulin Rouge06/03/17, 23:58

      La foto di un membro del CD, potevano risparmiarsela. Preferivo che mettevano una su Gesù. O sulla creazione di Dio. Ma iniziare a mettere foto sul CD, mi sa tanto di venerazione.

      Elimina
  6. E gia' Moulin Rouge,per non parlare dell'invito per chi vuole andare in Betel.....
    Pensa che gioia per tutti gli esodati mandati a casa in questi tempi,non so se sembra una presa in giro o per far sembrare che tutto va avanti come sempre,anche se le cose non stanno così.


    MalcomX

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'importante è apparire e non far prendere paura al gregge!

      Elimina
    2. Nuova richiesta di beteliti per gli esodi,era un atto dovuto per svecchiamento rottamazione,notate dal video di marzo i costi e i lavori nuova sede dal ricavo vendite,edifici.i futuri anziani,si cerca di non farballontanare i giovani,essendo molti lungimiranti tecn8logicamente avanzati.la conoscenza e molto avanzata!
      Cosa succederà.a Marzo?saluti fraterni e rimango in ascolto.lo?scoraggiato e deluso

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    4. Moulin Rouge08/03/17, 00:13

      A marzo cosa dovrebbe succedere anonimo?

      Elimina
    5. Al tempo di Gesù la tradizione era più importante della Legge scritta. Ora, tra noi tdG, ha più valore una circolare che arriva dall'ufficio che un versetto biblico. La storia si sta ripetendo!

      Elimina
  7. i loop vanno interrotti,ripeto numeri 20;8-12 indica cosa sta accadendo,per coloro che hanno veramente lo spirito di dio,diamoci una mossa

    RispondiElimina

Per contattare gli amministratori chiedi nella sezione commenti.
Vi preghiamo di commentare il più garbatamente vi è possibile,
non sono tollerati messaggi contenenti insulti ,di nessun genere .
Ogni espressione negativa è indirizzata alla parte malata dell'organizzazione e non a tutti i testimoni di Geova.
siete pregati di firmarvi con un nick grazie.

Un abbraccio