Nota informativa

Informativa sulla privacy : Questo blog utilizza i cookies per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per negare il consenso e maggiori informazioni sull'uso dei cookies di terze parti consulta questa pagina : https://proclamatoreconsapevole.blogspot.it/2015/05/politica-dei-cookie-di-questo-sito-in.html

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»





HOME PAGE

Pensiero dell'anno

Mamma!
Nella vita a volte è necessario saper lottare, non solo senza paura, ma anche senza speranza.
Sandro Pertini

Translate

17/04/16

CRONACA DI UN' AMAREZZA

Premessa breve di  Neemia 007 Mission Impossible :

Questo post del Conte Oliver non deve essere considerato come un attacco alle profezie bibliche e alla credenza negli Ultimi Giorni....
Fine

Cronaca di un' amarezza




Charles West Cope - Oliver Cromwell e il suo Segretario
John Milton, ricevono una delegazione in cerca di aiuto
per i Protestanti svizzeri
...Il tenente Giovanni Drogo, per anni attende l'arrivo dei Tartari in una fortezza situata ai margini del deserto, isolata da tutto. Il giovane non riesce a lasciare la fortezza, gli anni passano in un succedersi di atti ripetitivi e monotoni,senza che nulla di eccezionale accada. Tutta la vita del tenente viene spesa nell'attesa(vana) che succeda qualcosa che non accade mai... La vicenda del tenente Drogo, tratta dal romanzo di Dino Buzzati "Il Deserto dei Tartari", rieccheggia quella dei Testimoni di Geova...Siamo da anni in attesa che accada qualcosa, ma non succede mai niente...Siamo sicuri che certe interpretazioni siano corrette? Diciamo subito che nessuno dubita sul fatto che debba venire il Grande e Tremendo Giorno di Geova. Chiarito questo, crediamo che tante inutili attese siano state figlie di calcoli ed interpretazioni sbagliate. A quale scopo?




Noi Consapevoli, impegnati come sempre nella doverosa battaglia per la Verità, al di là delle sempre più dilaganti argomentazioni di comodo dell'Organizzazione e magari strumentalizzate, in quella deprecabile dimensione di interpretazione o presentazione dei fatti solo per perseguire obiettivi singolari, vorremo ribadire il concetto che crediamo solo a quello che insegna DAVVERO la Bibbia, lasciando ai fatti la forza del loro dire e non a giudizi interessati,senza manipolazioni di comodo di nessun genere.(né psicologiche, né emotive). La cosa più avvilente è che alcuni uomini al potere possano impartire delle direttive che inducano la gente comune a fare scelte tragiche ed assurde senza che nessuno trovi da dire qualcosa... Senza dilungarci molto su questo argomento, basterebbe citare tutta la sequenza di date sbagliate citate "dall'unico canale che Dio utilizza" come gruppo al quale è stato affidato questo ruolo .



Il numero della Torre di Guardia del 15.09.1972 pag.549, conteneva un articolo intitolato:" Conosceranno che un Profeta è stato in Mezzo a Loro". Esso sollevava la questione se, nei tempi moderni, Geova avesse avuto un profeta per aiutare la gente, "per avvertirla dei pericoli e per dichiarare cose avvenire". La risposta data era affermativa.



Ora al di la delle previsioni sbagliate, non è tanto grave la figura che l'Organizzazione ha fatto nei confronti dell'opinione pubblica, quanto il fatto che essa induca altri a condividere le sue opinioni e li critichi se non lo fanno, perfino metta in dubbio la loro fede o i loro sentimenti se essi non vedono la questione dal suo stesso punto di vista. E' ancora più grave che ad agire così sia una Organizzazione che si presenta come il portavoce prescelto da Dio per tutta l'umanità, e che lo faccia non da giorni o mesi, ma da decenni,ripetutamente,su scala mondiale, incoraggiando i suoi adepti a riporre incondizionata fiducia in quelle predizioni e guai a non farlo... Provate in Sala a mettere in dubbio la data del 1914, provate,con qualche bacchettone di turno. Vedrete come la vostra "lealtà" a Dio e all'Organizzazione subirà un netto ridimensionamento.

Sono sempre più convinto che la "lealtà" ad un Organizzazione può condurre la gente ad incredibili conclusioni, la induce ad accettare con la ragione le più grossolane sciocchezze, le esime dall'essere particolarmente preoccupata di qualsiasi sofferenza possano provocare certe direttive, nonché danni materiali,morali ed emotivi. Questo dimostra, a mio modesto parere, la ragione per cui Dio non si è MAI proposto che degli uomini esercitassero un'autorità così eccessiva sul proprio prossimo. Indebolire la fede nel significato della fondamentale data del 1914,significherebbe indebolire l'intera sovrastruttura dottrinale (Nel 1914 inizia la presenza di Cristo, invisibile agli occhi umani; Nel 1914 Cristo ha iniziato a governare nel mondo, giacché il suo Regno assurse potere in cielo; il 1914 segna l'inizio degli ultimi giorni...etc.) che si basa su di essa... Significherebbe anche intaccare la pretesa di una certa autorità da parte di coloro che agiscono come portavoce ufficiali della classe dello Schiavo Fedele e Discreto. Modificare quella data,alla quale si attribuisce tutto quel significato, farebbe crollare l'intera dottrina strutturale fondata su di essa...Ecco allora spiegato che,per far quadrare i conti, ogni tanto, si modifica l'interpretazione della generazione del 1914, ma di più non si può fare. Fate ricerche su cosa dicono gli storici sulla data del 607...,scelta dalla Società come data ufficiale per la distruzione di Gerusalemme, Cercate...e non troverete NESSUNO storico che confermi il 607... e senza il 607 il 1914 sarebbe messo in discussione... Cercate su Internet un nostro fratello (poi disassociato, guarda caso) Carl Olof Jonsson che ricerca scientifica fece,anni fa, sul 607... La risposta della Società? "Tienti per te i tuoi studi e non divulgarli in giro..." Noi abbiamo detto che preferiamo ascoltare la Bibbia.

Cosa dice,allora la Parola di Dio?: "In quanto a quell'ora e a quel giorno NESSUNO sa, né gli angeli, né il Figlio,ma solo il Padre". "Siate vigilanti,dunque, perché NON SAPETE, in quale giorno verrà il vostro Signore" "Perciò anche voi siate pronti, perché in un'ora CHE NON PENSATE, viene il Figlio dell'Uomo. "State in guardia,siate svegli, poiché NON SAPETE quando è il tempo fissato"" NON APPARTIENE A VOI d'acquistar conoscenza dei tempi e delle stagioni che il Padre ha posti nella propria autorità". Come può "il canale scelto da Dio" poter dire di aver osservato queste Scritture,quando tutta la sua storia è fondata su tutta una serie di date sballate scelte per far intendere che la fine era ormai prossima? Mi riferisco prima al 1914, indi al 1918, poi al 1925 ed ultimo il 1975 di cui si potrebbe scrivere per giorni.

Cito solo la Torre di Guardia(inglese) del 01.05.1968 a pag. 272 ove si legge:" L'immediato futuro sarà pieno di certo, di AVVENIMENTI DECISIVI, perché questo vecchio sistema è vicino alla sua completa fine. ENTRO POCHI ANNI AL MASSIMO, la parte finale della profezia biblica relativa a questi ultimi giorni sarà adempiuta e comporterà la liberazione dell'umanità sopravvissuta nel glorioso millenario Regno di Cristo". Non è tutto il contrario di ciò che hanno detto le Scritture sopra citate?.

In un Ministero del Regno del giugno 1974 si leggeva: " Si odono notizie di fratelli che vendono la casa e i beni e dispongono di trascorrere il resto dei loro giorni in questo vecchio sistema facendo i pionieri..." Alcuni liquidarono i propri affari,altri lasciarono il lavoro,vendettero case e fattorie; altri, malati, rinviarono le operazioni  chirurgiche nella speranza che l'inizio del millennio avrebbe risolto i loro problemi... Non si è contribuito a creare seri danni a tanti fratelli? Ma soprattutto non si applicano all'Organizzazione stessa le parole di Deuteronomio 18:22:"...E quando il profeta parla nel nome di Geova e la  parola non avviene o non si avvera,quella è la parola  che Geova NON HA PRONUNCIATO. Il profeta la pronunciò con presunzione. Non ti devi spaventare di lui"

Noi,Consapevoli, non ce la sentiamo di essere fra gli starnazzanti alfieri delle tesi più singolari. Sarà il tempo,in quella grande Nemesi che è la Vita, a dire se siamo noi apostati, sovvertitori della fede o qualcun altro... E' tempo, soprattutto, di non confondere la Verità della Bibbia con il folklore tout-court, che può trovare una trappola formidabile ed ineliminabile,in certe idee che possono anche essere fascinose ed ammalianti, ma che restano pur sempre pericolose perchè frutto di semplici illusioni.

Lo ripetiamo, noi Consapevoli, abbiamo solo uno scopo, quello di presentare senza veli, la realtà e i risvolti di certe situazioni che rischiano di portare all'annullamento dell'uomo nel suo rapporto con Dio, se non troveremo la forza di poter rispondere nel modo in cui è necessario e meritano quei signori i quali cambiano, da sempre, le carte in tavola, confondendo la necessità di certe decisioni con la strisciante opportunità che esse offrono di arrivare a certi obiettivi ai quali a noi non è dato sapere o conoscere.

Noi diamo fastidio a troppi moralisti da strapazzo, che sono poi dei vigliacchi quotidiani in qualsiasi manifestazione di professionalità e vita sociale,ma amiamo DAVVERO Geova, il Suo Figlio e la parta sana dei fratelli che si sono sburocratizzati. I falsi profeti di qualunque stampo, debbono convincersi che i Consapevoli non saranno ricacciati indietro nell'Oscurantismo, (persino nel suo significato letterale) solo perché loro non hanno avuto la capacità di vedere al di là dei propri nasi, più o meno lunghi. E' comodo e facile,dopo,risolvere i problemi ANNULLANDOLI. E questo vale per tutto e per tutti: Pedofilia, burocrazia, loschi giri finanziari,false predizioni, Pilati in giacca e cravatta (anziani, sorveglianti, pionieri speciali) che imperversano dentro alle congregazioni,date sballate e assolutamente prive di fondamento biblico.

Bisogna darsi delle concrete alternative, e se non si ha la capacità di indicarle, si abbia almeno il coraggio, più che il pudore,di lasciare il posto che NON SI MERITA DI OCCUPARE, risparmiando  ai fratelli tutti, gli ulteriori guasti della congiura di quei mediocri,che hanno trovato, nella coalizione ad ogni livello, l'arma per far fuori i pochi capaci, che avrebbero, nell'interesse di tutti, il diritto di eccellere, persino nel rispetto, di certe utopie d'uguaglianza, che per loro sono valori ormai estinti.


Il Conte Oliver