Nota informativa

Informativa sulla privacy : Questo blog utilizza i cookies per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per negare il consenso e maggiori informazioni sull'uso dei cookies di terze parti consulta questa pagina : https://proclamatoreconsapevole.blogspot.it/2015/05/politica-dei-cookie-di-questo-sito-in.html

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»





HOME PAGE

Pensiero dell'anno

Mamma!
Nella vita a volte è necessario saper lottare, non solo senza paura, ma anche senza speranza.
Sandro Pertini

Translate

01/12/12

TDG : Teocrazia CONDIVISA e RESPONSABILITA'



Traduzione francese del post  http://jwtheocraticreforms.blogspot.it/2014/05/tdj-theocratie-partagee-et.html

Oggi nell'anno 2014,abbiamo la possibilità di realizzare un nuovo corso nella scelta delle nomine dei vertici della nostra organizzazione a tuttti i 7 livelli (oramai 6 il D/O da settembre sarà esautorato) di gestione dell'organizzazione,improntate speriamo ai criteri di trasparenza e della meritocrazia nonchè di pari opportunità .


Quella che qui chiamiamo Teocrazia Condivisa,una Teocrazia non esclusiva ma inclusiva.Una Teocrazia del merito ,trasparente,partecipata e di pari opportunità,scevra dai poteri forti,non accondiscendente alle lobby "teocratiche",una Teocrazia giusta e di vera ispirazione cristiana nella sua semplicità. Una Teocrazia che rimetta al centro la bibbia ,il Regno e l'esempio del nostro Maestro, il figlio di Geova stesso ,Gesù Cristo.
Quando parliamo di merito, va inteso  merito spiritualie ,non di altro se non  essenzialmente requisiti spirituali.

Duole purtroppo considerare, che ci troviamo qui a parlare di riforme, solamente dopo che gravi fatti siano accaduti non solo in betel  a Roma, ma evidentemente in tutto il mondo, o in parecchie parti d'esso,dove si è venuta a sentire la mancanza di idoneità e di correttezza morale barra spirituale ,delle classi che dovevano gestire il bene e gli interessi del Regno alla lode di Geova. A volte sembrano delle classi che non vogliono rendere conto a niente e a nessuno usando come paravento il fatto che renderanno conto solo a Geova .Questa cultura deresponsabilizzante che possiamo definire poco saggia é anche pericolosa nel suo accentrare il potere in poche persone e gestendolo  in modo ermetico. Nessuno può dire cavandosela renderò conto a Geova. Se ci sono responsabilità vanno accertate e identificate affinché l'organizzazione torni a lodare Geova nei modi appropriati.Il fatto innegabile che Geova usi la nostra organizzazione non ci dà il mandato di fare come ci pare come se avessimo un lasciapassare o una protezione diplomatica con licenza aperta.Non sia MAI pensarlo neanche per un servitore di Geova !!!

Dopo tutte queste cospicue perdite finanziarie ,evidenti dalla drastica impennata delle riduzioni del personale nelle varie filiali ,oltre modo dal taglio delle attività di stampa che ha raggiunto circa se non oltre il 35 % dell'interà attività editoriale ,(non abbiamo fonti certe in merito ci basiamo sul calo di produzione e accorpamento di filiali),nonchè dalle attività giudiziarie succedutesi specialmente qui a Roma ma non solo, sulla corruzione endemica degli "intermediari "che gestiscono la teo-burocrazia tra il Corpo Direttivo e il proclamatore della BASE, parliamo di come il Tutto , non ha mancato di portare conseguenze e ripercussioni tra i proclamatori italiani e non, sul piano operativo con centinaia di "licenziamenti" dalle betel ,ma anche e soprattutto sul piano emotivo e della fiducia nel SISTEMA in essere,la cui RESPONSABILITA' ,non può ricadere su Geova,ma unicamente sulle spalle di chi ha avuto il compito di nominare prima e di controllare poi le dirigenze betel o degli altri livelli operativi istituzionali.

Questo blog vuole essere portavoce di tutti quei proclamatori,che vedendosi richiedere ,titoli su titoli,requisiti su requisiti, biblici e non,competenze su competenze,curriculum su curriculum, anche per fare i lavori più semplici ,anche solamente per portare i microfoni , servire come usciere o   lavorare in manovalanza generica in un cantiere nella sala del regno,i quali ( proclamatori) si sentono profondamente umiliati e offesi,quando gli stessi criteri ,vengono completamente disattesi quando si tratta di assegnare o nominare in incarichi ben più importanti,che hanno a che fare con la gestione dei pubblici interessi della fratellanza mondiale ,e del denaro dei proclamatori ,donato a favore degli interessi del Regno e non per privilegiare il barone di turno. 2 PESI E 2 MISURE ?


Le nostre richieste sono quelle di massima trasparenza, nella nomina di qualsiasi tipo di amministrazione degli interessi del Regno , richiesta dei curriculum con pubblicazioni on-line,sia di quelli che partecipano alle scelte sia di quelli che vengono nominati.Sembrano a nostro avviso richieste legittime e sacrosante,nell'ottica cristiana della TRASPARENZA e dell'onestà reciproca,di una pacificazione complessiva con l'obiettivo unico di migliorare il SISTEMA e che il tutto vada alla lode del nostro meraviglioso CREATORE .






Comitato italiano per le pubbliche relazioni interne della Resistenza





----------------------

17 commenti:

  1. Anche in Ebrei 6:4-6 benché si faccia un semplice riferimento a 'chi si è allontanato' è ovvio che sta parlando di chi rinnega la fede e ne combatte il proposito e non certo di chi è semplicemente divenuto inattivo. Quindi è abbastanza banale anche considerare che in altre parti come appunto in Giovanni il riferimento sia medesimo.Un espulso ordinario(passatemi il termine) che non nutre animosità verso il popolo di Dio e/o forse crede ancora nella 'dottrina primaria intorno al Cristo' non sembra rientrare nelle descrizioni delle succitate scritture. Se continua a vivere nel peccato, è semplicemente divenuto come 'uno delle nazioni'. Che ne dite?

    RispondiElimina
  2. Caro Realista, la fiducia deriva dalla sincera consapevolezza che la congregazione è governata in primis da Gesù Cristo. E nei miei anni di fedele servizio a Geova, indipendentemente dagli incarichi e nomine ricoperti, ho avuto modo di vedere come a tempo debito ha prevalso il pensiero di Geova. E anche quando è toccato a me subirne giustamente la disciplina, ho cercato di vederci dietro sempre la mano di Geova. Con questo non significa che abbia le fette di prosciutto sugli occhi......anzi quando ho potuto, mi sono opposto a modi di fare poco teocratici o che rasentassero modi di fare " omertosi ". Leggendo tra i vari post.....mi rendo benissimo conto di quella che è una realtà generale cioè, poca libertà di espressione del proprio pensiero nelle congregazioni e ubbidienza silenziosa a disposizioni locali e personali poco teocratiche, ubbidienza mal digerita.....della serie " meglio dire di si e non opporsi e poi fare come meglio si crede ". Vedi la questione della disassociazione, delle risoluzioni prese in congregazione, delle questioni legate a svago...aspetto personale...barba...orecchini...tatuaggi....e chi più ne ha più ne metta. A volte è necessario osservare le cose da una prospettiva diversa ( e la disassociazione in questo caso te lo permette), per vedere le cose in maniera più obbiettiva e scevra da condizionamenti. E quando ti prendi il tempo per osservare le cose con calma dall'esterno, ti accorgi di quante cose vengono fatte e portate avanti solo per accontentare le coscienze dei più sensibili, per accontentare anziani "vaccari ", perchè ormai si fa cosi...ecc ecc, ma alla fine sono solo cose e situazioni che ti soffocano e allontanano dal vero scopodell essere servitori di Geova e cioè predicare il regno serenamente e incoraggiarsi l'un l'altro per superare insieme le difficoltà degli ultimi giorni. Ecco allora che ci si imbatte su stupidaggini come , barba si o barba no, gonna si e quanto lunga, orecchini si ma quanti, disassociazione si ma salutare o non salutare , predicaziine si ma come contare le ore, privilegi si ma differenza tra microfonista e usciere, insegnamento si ma quando meriti il discorso n 3 o solo la lettura, commenti si ma che non superino i 30 secondi.........e via ...via.....l'elenco sarebbe lunghissimo. Io so solo che servire Geova è u a cosa bellissima se fatto con serenità e di proclamatori, pionieri, anziani, sorveglianti ( e mogli ) frustrati e infelici ne ho conosciuti parecchi e questo è un vero peccato, perchè a me rimbombano nelle orecchie pensieri come " Geova ama il donatore allegro " !!! Ma si, sono fiducioso perchè il vento sta cambiando e grazie anche a strumenti come questo blog, dove si discute, si propone e hai visto mai che qualcuno legge e aiuta a cambiare le cose in meglio ? Se è vero che nella moltitudine dei consiglieri c'è la riuscita, le risposte stanno arrivando.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuto Fiducioso,le tue espressioni la dicono lunga su che tipo di persona spirituale sei,anche se al momento sei in una situazione particolare,sicuramente con questo spirito ne verrai fuori ampiamente.
      Puoi contare sul bolg per dirci quello che provi e senti,qui non sarai mai giudicato dalle apparenze perche' non ti conosciamo di persona,ma ti conosciamo e apprezziamo per quello che scrivi e provi.
      Un caro abbraccio Fiducioso.



      MalcomX

      Elimina
    2. Caro MalcomX se ne verrò fuori sarà sicuramente per merito di Geova e per il sincero apprezzamento che nutro per la verità....la sua verità, quella che mi ha permesso anche in questa situazione di emarginazione totale ( dove un semplice annuncio ti stravolge la vita nel tempo di 10 secondi ), di vedere oltre le cose negative.....oltre gli errori fatti anche nei miei confronti e oltre le apparenze. Sai, quando esisteva il militare di leva e noi finivamo in carcere, si diceva che un anno di " carcere "( neutralità cristiana ) sicuramente aiutava a crescere e a confrontarsi con altri oltre che mettersi alla prova. Ora, posso dire con cognizione di causa, che per certi versi un periodo di disassociazione ( intesa purtroppo come oggi ) paradossalmente farebbe bene a tanti se non a tutti. Mette alla prova i tuoi veri motivi, anche se sai che lo trovi ingiusto e disumano come trattamento ( per 1000 motivi che non sto ora a spiegare ). E poi ti permette ( e questa credo che sia L'UNICA COSA POSITIVA ), di avere tempo per riflettere, per rivalutarti, e per fare una specie di reset. Allora ti si fa luce su tante cose di cui prima ti dannavi o non ti spiegavi o vivevi male, ed ora capisci cosa è veramente importante, cioè leggere la bibbia e cercare di capire il pensiero e il modo di agire di Geova e che alla fine quello che conta , non sono i privilegi, gli incarichi, le nomine, gli applausi scroscianti perchè per un mese farai 30 ore di servizio ( che poi a che serve enfatizzare le persone in quel modo...bo ), ma conta solo rivendicare la sovranità di Geova. Tutto qui. La verità nella bibbia è intesa come qualcosa di semplice, un giogo piacevole e la congregazione dovrebbe essere un isola felice, invece per il nostro brutto vizio umano di metterci sempre lo zampino....finiamo per esasperare la verità con una valanga di disposizioni cavillose, complicate e burocrate dove il libero arbitrio va a farsi benedire. Io spero che questo blog o questi vostri post siano letti da chi forse senza rendersi conto, tiene in pugno la vita spirituale e le coscienze dei fratelli e sorelle ( vedi anziani, sorveglianti, corpo direttivo ) e si rendano conto che fare critiche costruttive o dare suggerimenti non significa essere apostati, ma anzi desiderare il meglio per tutti. Prendessero spunto da questi blog per riflettere almeno, e mettersi in discussione e soprattutto analizzare ancora con più attenzione qual'è il vero pensiero di Geova. Ma io, sono fiducioso.....:):):):):)

      Elimina
    3. Carissimo le tue parole sono molto vere e toccanti,la tua frase " Un semplice annuncio ti stravolge la vita nel tempo di 10 secondi " racchiude in breve tutto il dramma della disassociazione e del suo relativo ostracismo.
      Spesso mi soffermo a pensare come deve vedere la cosa il nostro Padre Celeste,il nostro amato Dio dalle tenere misericordie,mi angustia pensare
      che tutto quello che oggi viene disposto nelle congregazioni possa avere una connotazione scritturale per quanto riguarda i comitati giudiziari.
      Condivido cio' che ha commentato Paolo al riguardo su questa giustizia
      umana e arci imperfetta perpretata a danno di migliaia di fratelli e sorelle,
      senza togliere nulla a tenere lontani apostati e peccatori sfacciati e impenitenti,solo che questi ultimi sono una minima ma minima percentuale,tutti gli altri sono da "guadagnare e aiutare" non darli in pasto al mondo di Satana,perche' dopo e' molto ma molto difficile da recuperarli
      con tutte le ferite e cicatrici che rimarranno per sempre.
      Sono contento che tu sia Fiducioso in Geova,perche' e' l'unico che non ci tradira' mai,continua a riporre fede in Lui come stai facendo.


      MalcomX

      Elimina
  3. Ma che piacere leggere i vs post. Sono commenti obbiettivi e mai denigratori. Anchio penso che lo schiavo abbia pronta nel cassetto la riforma sulle disassociazioni. Ma come sempre è progressivo. Ha incominciato per esempio con togliere agli A la responsabilitá di fare nomine e toglierle. Finalmente! Sapete i commenti dei fratelli della mia sala? Dicono:" cosi la smettono di abusare del loro potere!" Lo schiavo ha delegato agli A grandi responsabilitá e fiducia, come fece il Cristo con i suoi discepoli. Ma a differenza dei primi cristiani,,questi nominati hanno profittato dell'occasione per i propri vantaggi a discapito delle pecorelle. Perciò mi chiedo, vista l'incapacitá degli A di fare nomine teocratiche, quanto tempo passerá perche la smettano anche di disassociare senza i giusti criteri? Penso manchi poco!
    Io ho fiducia assolutá che lo schiavo ha a cuore gli interessi di cristo, cioè le sue pecorelle. Ma credo anche che non desideri creare scandalo e quindi pane per gli apostati. Ma le riforme sono giá in essere e non si sono fermate. Anzi! Arriveranno tempi duri per i pastori descritti in Ezechiele 34! E sono tanti, purtroppo. E se volete richiamare la loro attenzione su ciò non vi dico cosa succede. E se volete dirlo al C.O. Sapete come reagisce nella maggiornaza dei casi? Alzano le mani e ti rimandano dagli A, gli stessi che abusano del loro potere e stiate certi che ve la faranno pagare cara molto cara, ma in maniera "tecnocratica". Che Geova e Gesù abbiano cura delle loro pecorelle...un fraterno saluto

    RispondiElimina
  4. Ho letto con molta attenzione tutti i vostri commenti sulla "vexata questio" come direbbe il mio amico Realista, della disassociazione, anche le diverse motivazioni dei vari anziani che si sono susseguiti sul podio......hem, scusate, sul blog ma io rimango fermo e ossidato sulla mia convinzione che stiamo continuamente parlando di una situazione che è COMPLETAMENTE sbagliata in quanto PURA CREAZIONE UMANA e non ha nulla di scritturale. Già dal nome, si parte male" comitato giudiziario" dà proprio l'idea di santa inquisizione, secondo voi Gesù ha mai insegnato o pronunciato qualcosa di simile in tre anni e mezzo di insegnamento? NO. Nemmno PAolo, non io ma il l'unico e inimitabile apostolo dei gentili, scrivendo ai corinti ha mai pronunciato o fatto intuire dell'esistenza di un fantomatico comitato giudiziario? NO! Infatti scrive a TUTTA LA CONGREGAZIONE su come comportarsi su un determinato caso e il motivo non era perchè era diventato di dominio pubblico ma perchè all'epoca determinate trasgressioni, quando perpetrate da IMPENITENTI, coinvolgevano TUTTA la congregazione e necessariamente l'isolare un fratello richiedeva consapevolezza da parte di tutti e non un semplice ordine dall'ALTO e nella massima segretezza. Quindi che stiamo parlando? Ma è semplice di una creazione umana. Sappiamo tutti molto bene che Geova, creando l'uomo non lo ha dotato di caratteristiche quali il governo dei propri simili e il GIUDIZIO dei propri simili, infatti i risultati si sono bene evidenziati sia nell'uno che nell'altro caso assai disastrosi.

    RispondiElimina
  5. Come dice lelvira, anche la segnatura merita attenzione. Ci sono questioni che Geova ha tenuto a spiegare senza mezzi termini, vedi idolatria, omicidio, opera di predicazione ecc . Ma su altre questioni come disassociazione o segnatura,voi avete trovato nella bibbia tutte queste postille ? Eppure ks, circolari, scuole per anziani dispensano disposizioni dettagliate.....e qualcosa appare nelle pubblicazioni. Ma mi sorgono spontanee alcune domande : se un individuo viene segnato perchè la sua condotta è cosi disordinata da far si che la maggior parte della congregazione ne sia turbata ma non si fa il nome nel discorso di segnatura, perchè io ( dico io per esempio ) se mi trattengo in compagnia di questo individuo vengo poi avvicinato dagli anziani che prontamente mi avverono della segnatura ? Ma se non è stato fatto il nome un motivo ci sarà !!! E perchè me lo devi dire tu anziano che il fratello è segnato ? Ma se io non ero a conoscenza del suo problema , ora ne sono a conoscenza e non è antiteocratico ? Non è pettegolezzo ? chi stabilisce quando decade la segnatura ? Possibile che devo attendere che gli anziani cominciano ad includere nello svago un segnato per capire che ora c' è il via libera per tutti ? Questione disassociazione; come dicevo in un altro post, quell' annuncio della durata di 10 secondi ti rende da vivo e vegeto a morto e invisibile.Entri in sala e ti salutano ti sorridono e dopo quel fatidico annuncio sei stato come cancellato dalla faccia della terra, tu , il tuo passato, il tuo vissuto, le tue esperienze, il tuo dedicarti agli altri, la tua emotività , i tuoi sentimenti.....spazzati via con quel breve annuncio. Ma quello che mi domando è : andiamo in predicazione e senza pregiudizi predichiamo a tutti compresi peccatori ( delinquenti, prostitute, omossessuali ecc ), li invitiamo alle adunanze , iniziamo studi biblici con loro e nonostante forse continuano a praticare il peccato, li accogliamo con amore cristiano, saluti, sorrisi, li invitiamo a mangiare una pizza insieme a altri fratelli ed invece, un nostro fratello o sorella che ha servito zelantemente per anni, ora ha sbagliato, ha peccato ( NON MI RIFERISCO ALL' APOSTASIA anche se pure un apostata potrebbe ravvedersi in effetti ), ok viene giustamente disassociato, ma comunque continua a venire alle adunanze per hè vuole riprendersi e il risultato ? Il disassociato trattato come il peggio degli uomini ( e non venitemi a dire che lo si fa per amore, ma è solo una pressione psicologica ), e il noto peccatore del mondo accolto e coccolato ? Si spendono montagne di ore per strapparne uno al mondo e in 10 secondi ne gettiamo uno nel mondo solo a se stesso, senza aiuto ? L'aiuto non è dirgli nella visita annuale degli anziani " ......tu sai cosa fare per tornare, abbandonare la condotta errata ( ok è ovvio ), leggi la bibbia e le pubblicazioni e frequenta le adunanze". E questo sarebbe l'aiuto ? Questo è quello che posso fare da solo, ma una persona che ha sbagliato e già vive sensi di colpa, è debole, è da solo/a, ha bisogno di incoraggiamento e più che mai di stare con fratelli e rafforzarsi........sbaglio ? È giusta la disassociazione come provvedimento ed è giusto annunciare che " tizio non è più testimone di Geova", ma non è morto, è semplicemente alla stregua delle persone del mondo , ovviamente non sarebbe giusto che predicasse con la congregazione e non dovrebbe essere identificato come testimone di geova se non ha rispettato le norme bibliche, ma per il resto è sempre una ex pecora di Geova che va recuperata al più presto per non perderla !!!!!!

    RispondiElimina
  6. Parte n 2: Che senso ha dare disposizioni tipo " dovrebbero passare molti mesi, forse un anno o anche più " prima di prendere in considerazione la sua riassociazione ? Lasciamolo li ad aiutarsi da solo se ci riesce e se non ci riesce poi diciamo " che aveva un cuore malvagio ". Aveva un cuore si, ma era solo ammalato e andava curato, anche disciplinato. Il pastore non dice alla pecora che si è allontanata e magari si è ferita :" adesso fai da sola, il gregge sta la, quando saranno passati diversi mesi, forse un anno o anche più, tornerai nel gregge.Nel frattempo rimani in mezzo ai lupi !!!!
    Noooooo, spero davvero che nessuno nonostante i propri sbagli, debba passare un esperienza simile. Geova , un Dio che si, odia il peccato ma non il peccatore, un Dio che non tormenta nessuno , come può aver dato disposizioni simili ? Saluto o non saluto, se vive fuori casa o vive in casa, se minorenne o maggiorenne, se bastano pochi mesi o un anno, se lavorare con un disassociato o no, ecc ecc. E il fatto che su questioni come la segnatura o la disassociazione ci sia tanta confusione e tanta frustrazione soprattutto da parte dei fratelli le sorelle i familiari, è una dimostrazione che Geova non la pensa cosi, perchè Geova è sempre stato chiaro, limpido, trasparente , coerente nel dare disposizioni e indicazioni. Ma non si è sempre detto che la bibbia è paragonabile ad una lettera che un padre scrive al figlio ? Una lettera comprensibile e non difficile da capire ne da interpretare. Ed invece ci troviamo ad imbatterci in una valanga di informazioni aggiuntive su come comportarsi in tutti i campi e spesso disposizioni che agli anziani vengono date dettagliatamente mentre i proclamatori ne sono all oscuro. Ma vogliamo parlarne di quante cose,i proclamatori non sanno ? Dalla contabilità...questioni burocratiche...disciplina e come si valuta il pentimento....nomine ...comitati....adunanze degli anziani....adunanze con il sorvegliante.....requisiti....ecc.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fiducioso, fratello caro, sono .... fiducioso, che con lo spirito che manifesti, quando sarai riassociato potrai essere di grande aiuto ai fratelli della tua congregazione. Forza, siamo tutti con te.

      Elimina
    2. Fiducioso hai proprio ragione. io non ho trovato nella Bibbia questo tempo così lungo.
      da quando paolo disse di disassociare il peccatore in 1 corinti e poi di confermagli l'amore in 2 corinti, passano pochi mesi.

      Dal grave peccato di Pietro nel rinnegare Gesù alla sua riabilitazione come apostolo, passano solo 50 giorni.

      gli esempi del re Davide e di Manasse dimostrano che Geova ha riabilitato questi uomini nel momento in cui si sono pentiti e hanno chiesto perdono a Lui. Non dopo un anno. Diversi vengono disassociati per peccati passati e vengono spesso giudicati negativamente perchè hanno tenuto nascosta la cosa. Anche in questo caso Geova è di esempio. Davide aveva tenuto nascosto i suoi peccati. Ma appena confessa a Natan i suoi peccati contro Geova, viene perdonato da Dio. Per Geova non conta tanto se nascondi la cosa, quanto tempo passa, perchè la natura umana è molto complessa. Per Geova conta il pentimento di cuore.


      R

      Elimina
    3. Anonimo R, la tua riflessione è commovente oltre che profonda. Geova insegna, ma noi uomini a volte pensiamo di fare meglio di lui. Che errore !!!

      Elimina
  7. Parte n 3: E chi è nominato non mi dica che non è cosi, ma non è il caso di scendere nei dettagli e fare esempi. E non voglio essere denigratorio....anzi, se ho fatto questo sfogo è solo perchè amo la verità e Geova merita di essere servito con gioia e trasparenza, ricordando che siamo compagni nella stessa opera.

    RispondiElimina
  8. Caro 007, mi rendo conto che in effetti su certe questioni , ci sono disposizioni...procedure...informazioni di cui i proclamtarori sono tenuti completamente all'oscuro. Di comitati giudiziari ne ho fatti diversi e uno l'ho anche giustamente subito . E ti posso assicurare che gli anziani sanno bene che certe domande intime....imbarazzanti e inutili non vanno fatte. ( aspetto che qualcun'altro del blog possa confermare ). Ma c'è sempre qualche anziano che va oltre e gode nel mettere gli altri in soggezione. Non mi è mai piaciuta questa parte oscura e riservata dell'organizzazione e francamente non ne capisco il motivo. Sono del parere che tutte quelle circolari che riempiono le borse degli anziani e le informazioni del KS, dovrebbero essere a disposizioni di tutti, questo sarebbe trasparenza e questo vorrebbe Geova. A volte penso che quelle parti del KS dove si trattano disposizioni sui CG, sembrino scritte da un magistrato. Vengono usati termini come ( udienza giudiziaria...prove...investigare..testimoni...appello ecc ) che non si addicono molto al pensiero cristiano amorevole...spirituale . Spero che un giorno sparisca il KS oppure che lo abbiano tutti i fratelli e che magari i rapporti per la filiale scritti dai CO e i verbali delle adunanze degli anziani siano affissi alla tabella informazioni, cosi che tutti sappiano di cosa hanno discusso, le decisioni prese e le pubblicazioni usate per le argomentazioni. Dovrebbe essere cosi, semplicemente TUTTO TRASPARENTE !!!! Ma io sono sempre fiducioso e Geova guiderà le cose per il meglio a favore di tutti e le ultime riforme e semplificazioni credo e spero siano solo l' inizio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono d'accordo con te Fiducioso. ancora una volta la Bibbia, Geova ci fa capire come operare. Nell'antico Israele le leggi e le procedure erano conosciute da tutti. Cosa sono questi segreti che abbiamo oggi? cos'è questa finta trasparenza?

      R

      Elimina
  9. Cari fratelli, dobbiamo riconoscere che siamo figli di Adamo fatti di polvere salmo 103:14, privi della gloria di Dio romani 3:23, e che non c'è uomo che non pecchi 1 re 8:46, non per niente Gesù disse sforzatevi con VIGORE per entrare per la porta stretta. Poi se alcuni al momento non sono stati diciplinati Paolo disse a Timoteo 5:24 che il bene o il male col tempo sarà manifesto. Saluti fraterni

    RispondiElimina
  10. Per i fratelli responsabili del blog.
    aprire un post su come si devono comportare i fratelli che si trasferiscono dove c'è bisogno soprattutto nella direttiva. tipo fratelli che hanno fatto la scuola biblica per fratelli non sposati, scuola biblica per coppie. Anche se adesso si chiamano scuole per evangelizzatori del regno. Mi piacerebbe sentire i pareri e le impressioni di fratelli che li hanno avuto nella congregazione. ciao a tutti

    RispondiElimina

Per contattare gli amministratori chiedi nella sezione commenti.
Vi preghiamo di commentare il più garbatamente vi è possibile,
non sono tollerati messaggi contenenti insulti ,di nessun genere .
Ogni espressione negativa è indirizzata alla parte malata dell'organizzazione e non a tutti i testimoni di Geova.
siete pregati di firmarvi con un nick grazie.

Un abbraccio