Nota informativa

Informativa sulla privacy : Questo blog utilizza i cookies per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per negare il consenso e maggiori informazioni sull'uso dei cookies di terze parti consulta questa pagina : https://proclamatoreconsapevole.blogspot.it/2015/05/politica-dei-cookie-di-questo-sito-in.html

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»






HOME PAGE

Pensiero dell'anno

Mamma!
Nella vita a volte è necessario saper lottare, non solo senza paura, ma anche senza speranza.
Sandro Pertini

Translate

21/04/18

L'incarico di pastore nella congregazione . Alcune considerazioni scritturali




L'incarico di pastore richiede ben altro che rapidità di elaborazione.
I requisiti sono esposti chiaramente nelle Scritture.
Essere guidati da persone con saggezza ed esperienza non toglie che fratelli e sorelle giovani e volenterosi possano comunque essere utilizzati nel pieno del loro vigore.


Questo è l'errore che è stato commesso negli ultimi 50 anni e che ha prodotto la situazione che stiamo vivendo al momento: un "buco" generazionale.  Nelle congregazioni coesistono pastori over 70 insieme a "pastorelli" appena svezzati. Manca la generazione in mezzo, frutto di una politica piramidale vissuta con morboso attaccamento alla poltrona e fatta di circuiti chiusi, che ha "squalificato" tanti fratelli che potevano e volevano rendersi più utili.

Ma per combatterla non occorre andare all'estremo opposto e squalificare chi ha saggezza ed esperienza nella verità.
Buona meditazione ...


Voice


________________________________

15 commenti:

  1. ex anziano di lungo corso21/04/18, 09:33

    @ Voice, parole sante le tue. Comunque i CO hanno la responsabilità di tutto questo. Non sono stati una garanzia perché ciò non si verificasse. Con la scusa di non entrare nel merito del CA per ciò che riguarda le nomine, hanno lasciato che fratelli devoti e molto stimati fossero rimossi senza una base scritturale per tale azione, e lasciato che sentimenti personali di CA e la paura di perdere parte del loro prestigio a non fare avere privilegi ad altri fratelli. Oggi le direttive tendono a spingere alle dimissioni i vecchi pastori e andare all'altro estremo, nominando A troppo giovani. L'esperienza dovrebbe insegnare, le cose accadute nel passato dovrebbero influire sulle scelte fanno. Romani 15:4; Vedi il disastro provocato da Roboamo alla nazione d'Israele per aver lasciato la guida degli anziani e preferito il consiglio dei giovani che erano cresciuti con lui.1 Re 12: Vi lascio un caro saluto e un buon inizio di giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I CCA con avallo del soro superiore, il CO, hanno fatto per decenni - e fanno al momento - il bello e il cattivo tempo.
      Delegando tutto ad uomini con struttura piramidale ed auto referenziata, la direzione è sfuggita di mano alle Filiali, che a loro volta hanno fatto come lo struzzo, nascondevano la testa sotto la sabbia per non vedere e non sentire le lacrime dei fratelli nelle congregazioni...
      Tranne in casi di grande rilievo ed enfasi pubblica, dove non potevano nascondersi...
      Per tutto il resto ha funzionato tutto a circuito chiuso. Se tu "denunciavi" il CA o il CO, la denuncia che mandavi alla filiale tornava proprio in mano a loro. Che la dovevano "gestire" con te...
      Rido per non pangere...
      Si è creata in questo modo la "casta".

      Elimina
    2. Caleb figlio di Iefunne21/04/18, 09:34

      Il corto circuito. Chissà quando si è iniziato ad agire in questo modo

      Elimina
    3. Marco Tintoretto21/04/18, 10:08

      Caro Voice. Del famoso buco generazionale l'ho già risentito più volte credo che sia un problema reale e italiano perché diversi CO ne parlano. Credo che le colpe siano da attribuire a vari sorveglianti che non sono state attenti E anche al Comitato di filiale. Credo che ci siano dei tentativi per recuperare questi fratelli del buco generazionale da parte di alcuni CO. Ma solo per mettersi la coscienza a posto. Altri CO non lo fanno nemmeno il tentativo. Ho sentito alcuni dire:"lasciamoli perdere oramai la frittata è fatta". "Pazienza.. avranno il nuovo mondo per avere i privilegi che potevano avere". Ma non si rendono conto che così non hanno fatto del male a questi fratelli ma all'intera fratellanza. Certo Geova manda avanti l'opera lo stesso. Ma se in altre filiali in altre nazioni non hanno avuto questo problema Mentre qui in Italia si c'è da domandarsi come mai.

      Elimina
  2. Da over 70 del 19-04-1821/04/18, 09:38

    Da over 70 del 19-04-18 in merito che si stiano usando i giovanotti. Bisogna riconoscere.che i giovanotti se pure abbiano poca esperienza hanno una capacità di rapidità ad elaborare dati con rapidità, cosa carente nelle persone anziane. Esempio:a volte si dimenticano i nomi.
    Questo per ovvi motivi di Sinapsi atrofidalla vetusta, pur vero che mancanza di umiltà da parte dei giovanotti rampanti di oggi che alcuni si sentono importanti per un incarico che hanno ricevuto. Se lo fai notare rispondono che sei poco spirituale,sei carnale.
    Dobbiamo prendere esempio da l'Apostolo Paolo
    Buona giornata a tutti .Mi ritiro per riflettere, come elaborare, cosa scrivere sui dati sensibili GDR che do il consenso.
    P.s.in merito ai video ID sono in Inglese.
    E' il canale di un ex o un nipote, avendo alle spalle una nutrita biblioteca datata,di vecchie pubblicazioni. Vi saluto a tutti e torno nella mia grotta a meditare.

    RispondiElimina
  3. Personalmente penso a luglio del 2013 con il cambiamento dello "schiavo fedele e discreto" sia stata la svolta, di fatti l'anno successivo giugno 2014 in un articolo w si incoraggiava ad aiutare altri a sviluppare appieno il loro potenziale "costruendo in vista del futuro", un'altra svolta in tal senso è avvenuta nel 2015 quando la scuola per evangelizzatori e passata alle filiali locali. Credo che tutte queste ed altre direttive avevano intenzione di rinnovare la classe dirigente che fino a quel momento era una specie di "fossilario vivente" e in questi ultimi anni è sempre più evidente come i giovani stanno soppiantando definitivamente gli anziani. E alla domanda perchè costruire per il futuro la fine non è poi così vicina? La risposta è stata che questi potranno continuare la loro opera nel nuovo mondo! Ma scusate nel nuovo mondo i vecchi non torneranno giovani?
    Quindi concludo, si vuole rinnovare la generazione in modo da continuare e prolungare questa burocrazia per ancora solo Geova sa quando!
    E a proposito del corto circuito che se ti lamenti alla filiale di un anziano la lettera viene girata al sorv.di circoscrizione, rende evidente l'intenzione di non voler cambiare questa struttura burocratica, altrimenti sai quante teste dovrebbero cadere ... e poi chi sosterrà le elevate norme morali dell'organizzazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No solo rinnovamento. E far fare progresso ai giovani perché altrimenti ce li perdiamo. Tutto il resto sono storie.

      Elimina
  4. Il post tratto da un commento di Voice ci riporta alla realta.Anziani che gestiscono casi di pedofilia come se fossero al mercatino rionale e burocrazia inservibile anzi aggiunge al danno altro danno. Un altro caso in USA https://nixlaw.com/news/judge-orders-jehovahs-witnesses-to-turn-over-internal-documents-related-to-childhood-sexual-abuse/

    RispondiElimina
  5. la figlia di Iefte01/05/18, 19:43

    Condivido ciò che hanno scritto i fratelli. Mi è piaciuta molto la tua riflessione sulla generazione di mezzo, quella saltata,... "meno ammaestrabile della nuova e meno ossidata della vecchia
    Sono quelli che magari trovano da ridire, ogni tanto.
    Sono i soggetti meno indicati per chi desidera il controllo"
    Aggiungerei che hanno sviluppato queste virtù perchè magari mentre studiavano la Bibbia, hanno lottato per fare ciò che è giusto, non hanno fatto scelte di convenienza, non hanno guardato ai propri interessi, ma hanno avuto gli attributi per andare contro corrente e prendere posizione a volte contro parenti amici ecc...per amore di Geova. Così hanno imparato a ragionare con la loro testa e coscienza e camminare con le loro gambe...non sono robottini o bandieruole che sventolano a seconda di come tira il vento...ma hanno discernimento e sono fermi e stabili nella fede, ma a qusto punto è evidente che queste qualità sono preziose solo a Geova...
    Mi piace perciò ricordare 1 samuele 16:7 "L’uomo non vede le cose come le vede Dio: il semplice uomo guarda l’apparenza, mentre Geova guarda nel cuore”

    RispondiElimina
  6. In una struttura piramidale come la nostra non si muove una foglia se chi sta sopra di te non avalla.
    Quando ho parlato di "errore commesso per 50" anni mi sono riferito, nella fattispecie, alla gestione da parte della Filiale delle nomine.
    Parliamoci chiaro, come funzionava in pratica l’accesso ai privilegi di Anziano, sm ecc.?
    Servivano due cose: il rapporto a doppia cifra (anche qui mi viene da ridere per non piangere…) e ingraziarsi il Sorvegliante (meglio se anche sua moglie…) che presiedeva.
    Il gioco era fatto. Era lui che ti sponsorizzava (insieme alla maggioranza compiacente della casta). Dopo di che le nomine arrivavano dalla Filiale, basate sulla carta.
    E cosa leggeva la filiale? Le tue ore di servizio, le tue visite, e ciò che il capoccia scriveva di te. Sapeva davvero la Filiale che pesce eri? T’aveva mai visto? No… era lo "sponsor" che riferiva per te, se gli andavi a genio. Quanti personaggi abbiamo visto “insegnare” dal podio dei quali ci siamo chiesti: ma sto qui come fa ad essere anziano? Beh, con questo stilema i requisiti veri sono andati a farsi benedire..
    Per 50 anni e forse oltre..
    Ti bastava metterti in mostra per un po’ in sala, arrivare mezz’ora prima, farsi vedere per un po’ alle comitive, fare il gigione coi fratelli all'ingresso, fare il pioniere te, tua moglie il cane, quando arrivava la visita, scrivere un rapporto con una cifra basata sulla media delle ore, ecc.
    Il resto lo faceva lo sponsor . Ovviamente una volta nominato anziano divenivi un vassallo del capoccione e facevi numero nelle sue decisioni all’interno del CDA.
    Dove sono i requisiti in tutto questo circolo vizioso? Si sono visti anziani dei quali nessuno ha mai saputo dove abitavano… come fanno ad esser stati ospitali? Chi hanno ospitato? Mosche e zanzare? Personaggi che alzavano il gomito eppure continuavano tranquillamente a salire e scendere dal podio per “insegnare" ad altri, anziché aprire un’osteria…
    Nominati arroganti ed aggressivi, talvolta rissosi e maleducati. Persone di una ignoranza spaventosa a 360 gradi, che non erano in grado nemmeno di allacciarsi le scarpe, succubi di mogli e di tutti quanti, personaggi falliti e senza spina dorsale sotto ogni profilo sociale, chiamati a presiedere, consigliare, emettere giudizi in casi di gravi situazioni che richiedono una sensibilità particolare, oltre alla spiritualità, quali abusi, casi depressivi, situazioni molto particolari, crisi matrimoniali, ecc. Situazioni paradossali da far paura!
    Chi li ha messi lì? O meglio, chi ha istituito un sistema che permettesse che loro arrivassero li? O li ho visti solo io questi personaggi?
    E’ ovvio che il problema nasceva - e nasce - dall’alto. Anche perché lì a fare il “pastore”, senza avere le carte in regola, questa gente ci è rimasta per anni ed anni e le lacrime dei fratelli che giungevano al CO e/o alla alla filiale rimbalzavano troppo spesso come fosse un muro di gomma. Anzi, prendere iniziative contrastanti con la casta serviva il più delle volte a segarsi le gambe da soli.

    C'è anche da dire che la generazione in "mezzo", che costituisce il buco forse è anche abbastanza intelligente - dato il vissuto - per assumersi certe responsabilità oggi come oggi, visto che molte cose non tornano. E non si fa nemmeno più avanti. Mentre un ragazzino puoi illuderlo che è tutto oro quel che luccica ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la figlia di Iefte01/05/18, 19:45

      @Voice ho riso per non piangere leggendo le tue parole, hai fatto uno spaccato molto relistico di quello che è successo negli ultimi anni in molte congregazioni!
      Purtroppo quello che vedo non mi lascia presagire miglioramenti positivi...basta riflettere sulla scorsa adunanza infrasettimanale : il secondo video strabordante di lacrime che si è soffermato a lungo sulla vita scintillante e glamour della carriera da modella, ha lanciato un messaggio distorto: per piacere a Geova devi fare un lavoro che non ti piace e fare la pioniera!
      Forse per questo la ragazza piangeva a dirotto!!!😆😉
      Poi le bibioteche in sala che vengono smantellate😱😲

      Ma ci rendiamo conto libri storici buttati al macero, non dovrei stupirmi, perchè gli anziani moderni li considerano cibo per apostati....però io rimango sempre più sconcertata....
      Spero che Geova faccia presto un raffinamento!

      Elimina
    2. Nel mio commento sull'andazzo consolidato delle nomine ed incarichi (che non immaginavo potesse diventare un post) ho fatto, non a caso delle premesse - generali - iniziali e anche delle considerazioni finali che fanno comprendere che, chiaramente, le responsabilità che arrivano "dall'alto" non possono essere tutte a carico solo delle filiali.
      Personalmente mi ribolle il sangue non poco quando assisto a video e parti che costituiscono "insegnamento", le quali dipingono i fratelli degli anni 70 come creduloni sempliciotti, invasati e poco spirituali, che avevano calcolato da soli e male la fine, quando invece, avendo vissuto quel periodo, so benissimo che non è stato affatto così. Anzi era l'esatto contrario. Gli invasati e calcolatori erano considerati più "spirituali" nell'organizzazione e chi invece andava coi piedi di piombo e serviva Dio senza cifre e date era quello poco spirituale o ai margini...
      Così come mi ribolle il sangue quando vedo che mi viene insegnato ad umiliare una persona privandola di ogni contatto umano, ad aborrire anche un contatto telefonico con una figlia che è stata "espulsa", (chissà da chi è stata espulsa e in che modo poi...) dopo che predichiamo amore a 360 gradi e sappiamo benissimo che Cristo non era così con chi sbagliava e non insegnò affatto a fare questo.
      Oltre al danno la beffa: solite circolari burocratiche interne che conoscono solo "loro" autorizzano invece i soli anziani ad avvicinare e salutare chi viene espulso. La mamma invece non deve neanche rispondere al telefono manco se la figlia sta morendo ....
      Luce divina?
      Può essere questo "insegnamento" in armonia con le Scritture ispirate? Chi si è preso la responsabilità di "insegnare" risponderà a chi di dovere a questa domanda. Io la risposta, per me, forse ce l'ho.... ma non sono nessuno. Non vado oltre...ce ne sarebbero tanti di esempi da fare.
      Personalmente ho riflettuto molto su scritture e parabole ispirate di Cristo stesso che ci parlano (anche) di Vergini Stolte, Schiavi malvagi, ecc.
      Non ho trovato altrettanta chiarezza e limpidità nelle pubblicazioni WT su questo genere di parabole. Ma so che Gesù non si esprimeva mai a caso e, se ne ha parlato più volte, un significato ci sarà.
      So anche che Gesù quando fu sulla terra non rigettò di suo pugno l'associazione col suo popolo, l'adorazione nella sinagoga e con la religione approvata dal Padre Suo, almeno fino a quando il Padre non decise che fosse da qual momento rigettata e sostituita da un nuovo patto.
      Mi rendo anche conto che i giudizi dati anni dopo alle sette congregazioni non erano del tutto rosei ma facevano chiaramente capire che l'andazzo non era quello giusto, tuttavia nessuno dal Cielo diede indicazioni di abbandonare la Congregazione e farsi un gruppo da se', seppure le cose non seguivano sempre il sano insegnamento. Ed era più che evidente.
      Cosa fare dunque? Viviamo in un momento scomodo, spiritualmente parlando. Soffriamo quando vorremmo e dovremmo trovare ristoro nelle stanze interne del popolo di Dio. Ma il Popolo di Dio non ha mai avuto vita facile, se ci fai caso. Il Diavolo non ci lascerà ma in pace. Che sia una prova anche questa? Non lo so. Ma se così fosse non intendo affrontarla da solo...

      Elimina
    3. x quanto riguarda la burocrazia cerco di spiegare cosa intendeva Gesù con burocrazia.

      La burocrazia religiosa comprende molte cose al suo interno come tutte quelle leggi orali che si aggiungono alla Parola di Dio. Essi sono procedimenti, direttive orali, prassi di amministrazione, insegnamenti o inclinazioni nelle applicazione delle scritture, slogan di moda nelle scuole e assemblee, slogano coniati da insegnanti famosi, modi di trattare i peccati, klan o lobby di nominati famosi e compagni di merende, anziani che maltrattano il gregge, anziani che considerano il gregge di sua proprietà, anziani che furbescamente usano il loro potere x fare propri interessi, modi di fare che vanno di moda nelle congregazioni e tra i nominati.

      Secondo me il modo migliore per tornare a governare la burocrazia portandola a livelli migliorativi per i fratelli onesti è con le riforme bibliche. Quindi noi non abbiamo un problema con lo schiavo fedele ma solo con la burocrazia creatasi negli anni.
      Gesù non aveva un problema con un sacerdore in particolare ma con l'atteggiamento o la prassi che alterava l'insegnamento biblico e con chi faceva i suoi interessi.
      Approvando le riforme o alcune di esse probabilmente ci sarà una scrematura di cristiani FAKE che vanno per la maggiore in questi tempi della fine

      Elimina
    4. X ultimo e per chiarire la burocrazia non è il corpo direttivo o il comitato di filiale. Quella è l'autorità.
      La burocrazia è la prassi o il sistema dei procedimenti
      e la maniera consolidata di gestire il potere tra le fila dei servitori di Dio. Li si annidano interessi e problematiche che tanto hanno fatto soffrire molti cristiani. Se siamo perseguitati nelle congregazioni non dipende dalla figura dell'anziano o del corpo direttivo, ma bensi dalla prassi che dal sistema che si instaura ad un certo punto tra i servitori di Dio.
      Per esempio come hanno fatto i farisei ad introdurre tutte quelle regole sul Sabato ?
      Pian pianino......una dopo l'altra e sicuramente avevano motivi giusti e lo facevano per chiarire o dare riferimenti ad altri. Man mano i furbetti e i cavalieri della fede quelli che amano comandare su altri per svariati motivi, hanno poi aggiunto e formato una prassi o un modo di gestire il Sabato in cui la Parola di Dio veniva alterata stando alle parole di Gesù o adombrata dalla tradizione rendendola nulla.
      La tradizione orale non è altro che la BUROCRAZIA ECCESSIVA e OPPRIMENTE come la chiamiamo oggi
      Una burocrazia ci vuole altrimenti come archiviamo documenti, carte ecc...ecc...?
      Spero che ho chiarito a tutti sul cosa sia la burocrazia

      Elimina
    5. Abbattuto ma non distrutto01/05/18, 19:55

      Concordo pienamente con quanto scritto da 007. Smascherare l'odierna 'legge orale' è il compito principale dei cristiani. Purtroppo l'eccessivo potere che si crea su chi ha autorità, nasce dalla staticità o secolarizzazione del corpo degli anziani. Mi spiego meglio. Quando un CCA rimane per anni con gli stessi anziani è chiaro che si instaurano rapporti di sudditanza. Forse in cuor loro gli anziani vedono e sentono cose da parte del CCA non corrette. Tuttavia per amore della nomina (nota bene della nomina non dei fratelli) o perché anche loro hanno qualche scheletro nell'armadio da non far saltar fuori, tacciono. E' così che chi ha autorità abusa del potere. E si crea il Clan. Avere autorità, non significa essere un'autorità. Purtroppo invece uomini carnali si credono un'autorità. Per evitare questo si dovrebbero nominare fratelli che hanno veramente dato prova di essere spirituali nella pratica. Hanno fatto veramente cambiamenti nelle loro scelte di vita?
      Cito ad esempio quello che è accaduto in una congregazione .
      ...................................
      Per questo dico che prima di nominare un anziano ci si dovrebbe accertare di quale cambiamenti pratici ed evidenti ha apportato alla sua vita. In altre parole, mette lui stesso in pratica quello che predica ed insegna?
      Che dice la congregazione di quel fratello, come lo vede, che reputazione ha?
      Aspira a servire la congregazione o aspira ad un incarico?
      E' un legalista alla stregua dei farisei? E' giusto o buono?
      Ha discernimento e capisce che circolari, articoli e pubblicazioni non possono essere applicati come copia e incolla in ogni situazione e su ogni conservo? Sopratutto ha una VERA cultura spirituale, ovvero ha capito cosa significa
      essere un imitatore di Gesù Cristo? Mostra misericordia, comprensione, capacità di giudizio? E' disposto ad avere pazienza o è più propenso per la correzione?
      Solo dopo aver vagliato un uomo alla luce di questi fatti evidenti che si dimostrano solo dopo parecchio tempo, si può procedere alla sua nomina. Non si deve nominare chi getta fumo negli occhi, mettendosi in mostra solo nelle occasioni importanti. Possibile che certi avveduti CO, non si rendono conto che certi anziani portano avanti solo uomini che vogliono loro, e che spesso e volentieri non sono spirituali?
      Comunque ammesso che si riesca a nominare uomini veramente spirituali, è necessario che un corpo degli anziani dopo qualche tempo che lavora insieme, sia sciolto. Ogni singolo componente dovrebbe andare a servire in un altra congregazione vicina, mischiandosi con altri anziani, così da sciogliere eventuali Clan che poi consolidano il loro potere di pochi a danno dei molti. Reimpastare il corpo degli anziani servirebbe proprio per evitare quelle situazione sedimentose dato che queste fanno nascere gli abusi di potere.
      Grazie per l'attenzione

      Elimina

Per contattare gli amministratori chiedi nella sezione commenti.
Vi preghiamo di commentare il più garbatamente vi è possibile,
non sono tollerati messaggi contenenti insulti ,di nessun genere .
Ogni espressione negativa è indirizzata alla parte malata dell'organizzazione e non a tutti i testimoni di Geova.
siete pregati di firmarvi con un nick grazie.

Un abbraccio