Nota informativa

Informativa sulla privacy : Questo blog utilizza i cookies per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per negare il consenso e maggiori informazioni sull'uso dei cookies di terze parti consulta questa pagina : https://proclamatoreconsapevole.blogspot.it/2015/05/politica-dei-cookie-di-questo-sito-in.html

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»





HOME PAGE

Pensiero dell'anno

Mamma!
Nella vita a volte è necessario saper lottare, non solo senza paura, ma anche senza speranza.
Sandro Pertini

Translate

30/11/16

Di Graf: Inizia il Giudizio

aggiornamento : il 10 marzo 2017 inizia la trattazione del nostro caso davanti alla Commissione.
Fine nota
________


Cari Fratelli,
Ecco, i primi fatti reali, nero su bianco. Il rapporto della Commissione Reale Australiana su di noi, oops... sull'operato della Watchtower riguardo la difesa del minore.
Sarei bugiardo se dicessi che era previsto il risultato. La realtà è che è peggio dl previsto. Non vi è una sola nota positiva. Una sconfitta su tutti i fronti.
La difesa della WTS è debolissima. Il macigno dei 1800+ casi di cui NESSUNO denunciato si erge a montagna invalicabile. Non vi è traccia a detta della stessa Commissione di una speciale protezione divina..
Ma secondo me tutto è alla fine positivo.
Primo scenario:
la WTS ignora i risultati, va per la sua strada. Continua nei fatti la sua politica. Benissimo, abbiamo centinaia di precedenti. Geova interverrà. Quando? Come? Boh, affari di Geova, fortunatamente.
Però prima di Geova interverrà il Governo Australiano che userà la tanto famigerata "spada" con la WTS. Sarà un tantino più complicato costruire una Sala del regno, chiedere il permesso per un Gazebo, o affittare un locale per assemblee. Non si potrà definire calunnia definirci difensori di pedofili o come minimo che la organizzazione non è proprio il paradiso per i bimbi de molestati. Il Governo Australiano ci commissarierà mettendoci dei controlli. (La Cosa Disgustante nel luogo Santo?)
Scenario alternativo:
La  WTS cambia rotta drasticamente, ma anche se dò questo 100 a 1, credo che significherà una rottura. Qualcuno e qualcosa si romperà definitivamente ad alto livello. Si rivelerà lo Schiavo Malvagio?


Vi allego il link al rapporto che purtroppo è in inglese. Comunque vi do alcuni stralci, o meglio la conclusione del report:


“Abbiamo raggiunto un certo numero di conclusioni generali sulla risposta dell’organizzazione dei Testimoni di Geova agli abusi sessuali sui bambini tenendo conto delle varie questioni che abbiamo discusso in questa relazione.


Consideriamo l’organizzazione dei Testimoni di Geova un’organizzazione che non risponde adeguatamente al problema degli abusi sessuali sui minori. Crediamo che i bambini non siano adeguatamente protetti dal rischio di abusi sessuali per i seguenti motivi:


- L’organizzazione si basa su politiche e pratiche obsolete per rispondere alle accuse di abusi sessuali su minori. Inoltre, le politiche e le pratiche non vengono revisionate continuamente e costantemente.


- Le politiche e le pratiche sono, in generale, del tutto inappropriate e inadatte nei casi di abusi sessuali su minori. Il fatto che l’organizzazione nei casi di abusi sessuali su minori continui ad applicare politiche come la regola dei due testimoni mostra una grave mancanza di comprensione della natura di tali abusi.


- Nell’esaminare le denunce di abusi sessuali il sistema disciplinare interno dell’organizzazione non è  focalizzato sul bambino o sulla vittima di abusi in quanto è presieduto solo da maschi e offre alla vittima poca o nessuna scelta su dove indirizzare la propria denuncia.


- Le sanzioni disponibili nel sistema disciplinare interno dell’organizzazione sono deboli e lasciano gli autori di abusi sessuali su minori in libertà nell’organizzazione e nella comunità in generale.


- L’organizzazione mostra inadeguatezza per quanto riguarda il rischio di recidiva nel decidere le sanzioni da imporre e/o le precauzioni da prendere nei confronti di un pedofilo noto o sospetto. Questo dimostra una grave mancanza di comprensione della natura e dell’impatto degli abusi sessuali sui minori.


- La politica generale dell’organizzazione di non denunciare gli episodi di abusi sessuali su minori alla polizia o alle autorità specializzate – specialmente quando il denunciante è un bambino – dimostra da parte dell’organizzazione una grave mancanza nel garantire la sicurezza e la protezione dei bambini dell’organizzazione e della comunità in generale.”





____________________

Nessun commento:

Posta un commento

Per contattare gli amministratori chiedi nella sezione commenti.
Vi preghiamo di commentare il più garbatamente vi è possibile,
non sono tollerati messaggi contenenti insulti ,di nessun genere .
Ogni espressione negativa è indirizzata alla parte malata dell'organizzazione e non a tutti i testimoni di Geova.
siete pregati di firmarvi con un nick grazie.

Un abbraccio